annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Topic Home Video

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le serie che sono in uscita non sono Dynit ma Yamato o sbaglio? Io mi riferivo a quelle. Sia per il discorso nostalgia, (quindi dubito faranno un prodotto perfetto come dici tu, ma magari sbaglio) sia per l'aspetto video. Io fin ora non ho praticamente visto un cartone animato classico jappo trasposto alla perfezione. E per perfezione intendo come le scene iniziali di Roger Rabbit per capirci, con tutta la sua bella grana dinamica preservata intatta. Però chiaramente non ho visto tutto, anzi molto poco. Forse fin ora solo Ghost in the shell originale si avvicina a questo concetto e in misura minore Akira. Ma tant'è nella versione 4K, Ghost in the shell è stato dnrizzato, anche se non ne farei una tragedia. Poi c'è Ranma, che a vederlo dagli screen sembrerebbe davvero fatto bene. Ma dato che non l'ho mai visto al vero è un giudizio in sospeso. Che c'è di difficile da capire?
    Paramount, please give us the Star Trek movies without filters and new masters! Thank you.

    Commenta


    • Di difficile da capire niente, ma noto mi sorprende che gundam 79, oppure i film l'ultima scintilla di zeon, F91 e il contrattacco di Char non rispecchino i tuoi, ma anche miei, alti standard. C'è ne sono di "anime classici" con master eccellenti usciti da noi. La roba della tatsunoko come polimar, kyashan e tekkaman non ti interessa? Non li ho visti, ma se c'è dynit di mezzo, si compra a prescindere, perché puoi sempre star sicuro che uscano i master migliori e realizzano i migliori encoding. Anche se immagino che per te non sia un "anime classico" il box di cowboy bebop (1998, quindi pellicola) è allo stato dell'arte. La roba che interessa a te è di yamato e allo stato attuale c'è solo lupin III come prossima uscita rilevante. La prima serie. Non so come sta messa come master. E' tutto da vedere... In genere l'aspect ratio viene sempre rispettato. Fanno eccezioni eventualmente i film per il cinema e lì c'è sempre un dibattito con l'open matte.
      Ultima modifica di Maddux Donner; 08 luglio 18, 13:08.
      "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

      Commenta


      • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio



        Ovviamente ho assorbito a posteriori l'era dei superobot naganiani, anche se invece la maggior parte del resto le replicavano ancora. Io i primi miei anni di vita li ho vissuti vedendo tutta roba venuta prima della mia nascita e non solo film, ma anche cartoni e serie tv. Sia per le repliche sparse nelle tv regionali sia per le registrazioni fatte in casa dalla mia famiglia. Ovviamente non c'ero in prima persona, ma ripeto, non sono nato ieri.
        Nato ieri, no. Ma 21 anni dopo il sottoscritto, si. Nel 1978 non eri ancora nato, quindi il contesto socio culturale dell'epoca, non ti appartiene.
        Il fatto che hai seguito roba venuta prima della tua nascita è ininfluente, dal punto di vista dell'esperienza di vita. Puoi assistere alla proiezione di un film muto degli anni "20, ma questo non ti trasmette automaticamente le esperienze dell'epoca e il contesto culturale di chi vide il film allora per la prima volta. Tanto per fare un semplice esempio.
        Quel che dici ha poco senso, altrimenti sarebbe troppo semplice e non dovremmo ricorrere alla macchina del tempo

        Commenta


        • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
          Di difficile da capire niente, ma noto mi sorprende che gundam 79, oppure i film l'ultima scintilla di zeon, F91 e il contrattacco di Char non rispecchino i tuoi, ma anche miei, alti standard. C'è ne sono di "anime classici" con master eccellenti usciti da noi. La roba della tatsunoko come polimar, kyashan e tekkaman non ti interessa? Non li ho visti, ....

          Sull'operato di Dynit nulla da ridire, anzi ce ne fossero. Ma dato che i master che usa sono fatti in Jappo, non ne può ovviamente nulla. Dynit fa quello che deve fare, prende i master, non fa nessuna operazione aggiuntiva, li schiaffa su BD con un encoding migliore possibile e sta bene così. Il problema nasce proprio all'origine. Il contrattacco di Char l'ho visto ma è davvero troppo ripulito. Gli altri che nomini no. Ho visto L'arcadia della mia giovinezza e anche li ci troviamo in una "terra di mezzo" similmente come al cofano nagaiano (forse quest'ultimo un po' meglio). Ma sono proprio in Giappone ad utilizzare i filtri. Come diceva Dario, essendo sta roba nata in 16mm, dubito che la proporranno in maniera genuina. Sarei ultra-felice di sbagliarmi.
          Paramount, please give us the Star Trek movies without filters and new masters! Thank you.

          Commenta


          • Il punto è che bisogna sempre capire come andrebbero viste ste cose. Perché un conto sono i filtri sui live action ,un altro sugli anime. Una minima pulizia per dare uniformità ad un prodotto animato il cui utilizzo di pellicola 16 mm era solo per motivi economici. Tanto per dire, prendi ad esempio brisby e il segreto di nihm, un master puro e crudo, pieno di graffi e grana, ma non sono mica sicuro che debba vedersi davvero in questo modo un prodotto animato. http://www.blu-ray.com/movies/The-Se...7/#Screenshots Ovviamente parliamo la stessa lingua, però non satarei a fare un casotto per un minimo di filtratura come può essere quella su gundam. http://www.blu-ray.com/movies/Mobile...3/#Screenshots In ogni caso, ti conviene dare un'occhiata a qualche rip per lupin (se sai dove cercare, li trovi) per farti un'idea sul possibile prodotto finale.
            "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

            Commenta


            • Anche io sono un po' più tollerante sui cartoni animati, ma sul come andrebbero viste ho pochi dubbi. Il master di Nhim è sicuramente perfettibile rifacendo forse lo scan con un film scanner moderno. Il fatto dei graffi è un altra cosa. A me qualche segno non da nessun fastidio se non superano una certa soglia, ma non è che perché togli i graffi devi togliere la grana. Fa parte dell'opera nel bene e nel male. Se c'è ed è grana sana, cioè della pellicola, va lasciata stare e libera di muoversi. Deve vedersi con i graffi? No, ma nemmeno filtrato come Gundam.
              Paramount, please give us the Star Trek movies without filters and new masters! Thank you.

              Commenta


              • Il filtraggio di gundam è davvero minimo, il dettaglio è rimasto integro (per quel poco che c'è...). Il fatto di vedere bordi sbavati o poco incisivi non è dovuto certo ai filtri, ma proprio al prodotto in se. Basta vedere akira per capire i limiti del prodotto http://www.blu-ray.com/movies/Akira-...3/#Screenshots E io che l'ho rivisto al cinema con il nuovo doppiaggio confermo un quadro tutt'altro che incisivo per via del prodotto che è.
                "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                Commenta


                • Infatti non parlavo del dettaglio, ma della pasta generale dell'immagine. Praticamente gli togli buona parte del fascino e la fai diventare qualcosa che non si capisce bene cosa sia e non sembrerà più di vedere una copia su pellicola, che la sua vera natura. I graffi, ripeto, li puoi togliere comunque senza snaturare l'origine. Ma poi dici che sono nazi-grain.....
                  Paramount, please give us the Star Trek movies without filters and new masters! Thank you.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Alpy Visualizza il messaggio
                    Infatti non parlavo del dettaglio, ma della pasta generale dell'immagine. Praticamente gli togli buona parte del fascino e la fai diventare qualcosa che non si capisce bene cosa sia e non sembrerà più di vedere una copia su pellicola, che la sua vera natura. I graffi, ripeto, li puoi togliere comunque senza snaturare l'origine. Ma poi dici che sono nazi-grain.....
                    Non sono d'accordo, non in questo caso. Quel di cui parli per me è quando si trasforma tutto in pongo (come può essere predator o qualche star trek) e non percepisci più la reale sostanza delle cose, ancora prima di quella del supporto. Nel caso di gundam, lo vedo che è ancora un lucido dipinto e impresso su pellicola, senza la necessità di vedere l'emulsione del supporto fino al più piccolo grano. Immagino sia tutto un punto di vista e di tollerenza. Detto ciò, conoscendoti, avendo appena visto qualche rip da lupin, da ben tre ripper diversi, posso confermare che lo odierai a morte, quindi mi s che ti conviene lasciare perdere. In effetti da fastidio anche a me. In pratica, la grana c'è, peccato che è quasi sempre congelata, letterlamente, facendo diventare certe scene delle sequenze di fermo immagini. Vedere per credere (se sai dove cercare). Anche se non escludo, con l'abbassare dei prezzi, di poterlo comprare.
                    Io mi reputo un ex nazi grain, o meglio lo sono ancora e lo sono stato, ma con un range più ampio di tollerenza, anche per un semplice discorso di dover fare i conti con la realtà e valutare i pro e i contro nell'insieme.
                    Ultima modifica di Maddux Donner; 08 luglio 18, 14:22.
                    "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                    Commenta


                    • Io sto quasi facendo il percorso opposto rispetto al tuo per l'animazione e anche cose che prima tolleravo, come La bella addormentata ora non riesco più. Rimango delle mie idee (la soglia a queste cose si sa, è spesso soggettiva), ma non trovo giustificazione e mi fido per quel che dici purtroppo di Lupin.
                      Paramount, please give us the Star Trek movies without filters and new masters! Thank you.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio

                        In effetti da fastidio anche a me. In pratica, la grana c'è, peccato che è quasi sempre congelata, letterlamente, facendo diventare certe scene delle sequenze di fermo immagini.
                        Siamo proprio rovinati...

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Alpy Visualizza il messaggio
                          Io sto quasi facendo il percorso opposto rispetto al tuo per l'animazione e anche cose che prima tolleravo, come La bella addormentata ora non riesco più. Rimango delle mie idee (la soglia a queste cose si sa, è spesso soggettiva), ma non trovo giustificazione e mi fido per quel che dici purtroppo di Lupin.
                          Io faccio un ragionamento del genere: il live action è una ripresa e non puoi sfuggire al supporto, perché spesso anche quella è una scelta della resa. Ma per l'animazione è diverso: il supporto non è certo nell'idea di chi fa l'animazione e della resa che deve avere, ma spesso un obbligo (parlando dell'epoca prima del digitale), quindi mi chiedo se la grana di un 16 mm o 35 mm si debba vedere in un prodotto di animazione. Siamo d'accordo che se c'è, indipendentemente dal motivo, va tenuta e sposo sempre questa idea. Tuttavia non mi sento di condannare chi decide di eliminare il grosso di quella rumorosità, pur mantenendo il look proprio, ma dando un'immagine più compatta e forse più vicina alle intenzioni originali. Comunque, soliti discorsi...
                          "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio

                            Io faccio un ragionamento del genere: il live action è una ripresa e non puoi sfuggire al supporto, perché spesso anche quella è una scelta della resa. Ma per l'animazione è diverso: il supporto non è certo nell'idea di chi fa l'animazione e della resa che deve avere, ma spesso un obbligo (parlando dell'epoca prima del digitale), quindi mi chiedo se la grana di un 16 mm o 35 mm si debba vedere in un prodotto di animazione. Siamo d'accordo che se c'è, indipendentemente dal motivo, va tenuta e sposo sempre questa idea. Tuttavia non mi sento di condannare chi decide di eliminare il grosso di quella rumorosità, pur mantenendo il look proprio, ma dando un'immagine più compatta e forse più vicina alle intenzioni originali. Comunque, soliti discorsi...
                            Scusa, Maddux, tenendo ferma questa tua valutazione che, per necessità, posso anche condividere, con il tuo intervento precedente volevi intendere che per Lupin siamo oltre? È proprio inguardabile? Perché dici anche di non escluderne l'acquisto qualora il prezzo divenga abbordabile. E ciò mi lascia una flebile speranza che l'edizione non sia proprio un disastro totale. Sbaglio?

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Dario65 Visualizza il messaggio

                              Scusa, Maddux, tenendo ferma questa tua valutazione che, per necessità, posso anche condividere, con il tuo intervento precedente volevi intendere che per Lupin siamo oltre? È proprio inguardabile? Perché dici anche di non escluderne l'acquisto qualora il prezzo divenga abbordabile. E ciò mi lascia una flebile speranza che l'edizione non sia proprio un disastro totale. Sbaglio?
                              Come ho detto, potete provare con mano anche voi cercando eventuali rip come ho fatto io (io pure tre diversi) e in tutti e tre la fonte era la medesima e siamo di fronte ad una scansione ottima, ma non so se per filtri o altro, la grana è quasi sempre congelata in ogni scena, come vedere dei fermi immagine, salvo qualche scena più movimentata. Perché non escludo l'acquisto in futuro? Ad un prezzo molto onesto, fermo restando che non possa essere pure peggio la versione yamato, posso accettarlo perché comunque l'alta definizione c'è e il quadro mi piace, ma ad un prezzo giusto. Quindi secondo me per voi è un NO secco, per me è un NI anche perché è un prende o lasciare, alternative non ci sono.
                              "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio

                                Magari l'hai capito, ma forse non l'hai compreso il concetto. Provo a spiegarla in modo più asciutto. Le opening e gli ending di una serie, che sia giapponese o altro, fanno parte integrante dell'opera, nella stessa misura di una colonna sonora. Se tu vai a togliere queste parti originali e le rimpiazzi con cose fatte qui localmente, non importa se siano meglio o peggio dell'originale, non sono comunque parte dell'opera, ma un artificio fatto localmente che è esterno. Che spesso, anzi quasi sempre, sono musiche e canzoni che non hanno niente dei temi originali, perché le opening e gli ending originali sono sempre parte integrante della colonna sonora e quelle musiche e canzoni poi te le ritrovi pure all'interno dell'episodio ecc... Cosa che ovviamente non può avvenire con un costrutto locale che sarà bellissimo, ma non c'entra niente. Io sapevo già che questo discorso sarebbe stato davvero difficile da far accettare da persone come te, non appassionate della tipologia in se, ma solo del prodotto costrutto italiano della televisione di un tempo. Che è legittimissimo, ma penso debba finire in secondo piano rispetto all'opera. Come ho detto anche io ho amato le sigle italiane come daitarn, ken il guerriero, daltanious, babil junior, l'uomo tigre, lupin (la canzone di Enzo Draghi, non certo Planet O per carità diddddio), ma se le sentissi comprato il prodotto in home video, mi darebbe fastidio perché non è quello che voglio da un'opera che deve restituirmi il prodotto originale e non la sua versione televisiva italiana.

                                Ovviamente ho assorbito a posteriori l'era dei superobot naganiani, anche se invece la maggior parte del resto le replicavano ancora. Io i primi miei anni di vita li ho vissuti vedendo tutta roba venuta prima della mia nascita e non solo film, ma anche cartoni e serie tv. Sia per le repliche sparse nelle tv regionali sia per le registrazioni fatte in casa dalla mia famiglia. Ovviamente non c'ero in prima persona, ma ripeto, non sono nato ieri.
                                Scusa Maddux,ma allora se avessi fatto il liceo classico _ per dire_ non ti romperebbe che Eracle per i giappo o gli americani diventi "Hercules"? Non è mica una giustificazione che i loro sceneggiatori si siano formati su testi nelle loro lingue sulla mitologia classica che è già " intrattenimento" ed opera di " ingegno".


                                Oppure la valutazione " artistica" che " Lost" andrebbe centellinato e decantato un episodio a settimana ...Dunque è filologicamente scorretto fare i dvd con quattro episodi a disco? C'è sempre qualcuno più puro che ti epura. ;-)
                                Ultima modifica di henry angel; 08 luglio 18, 16:53.
                                "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X