annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Servizi VOD - discussione ufficiale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • poche ore e sarà disponile Disney Plus.
    vediamo un po

    Commenta


    • La prossima volta che mi lamenterò della qualità di prime video o netflix mi ricorderò di quando ho provato infinity per la promo di tre mesi gratis messa su da enel. Na roba senza vergogna
      "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

      Commenta


      • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
        La prossima volta che mi lamenterò della qualità di prime video o netflix mi ricorderò di quando ho provato infinity per la promo di tre mesi gratis messa su da enel. Na roba senza vergogna
        Ancora pochi mesi e Infinity muore. A fine anno scade il contratto con Warner e addio

        Commenta


        • Jeffrey Katzenberg, che ci ha investito 1,75 miliardi di dollari, lo vende come il futuro dell’audiovisivo, ma al momento quibi è pieno del passato
          "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

          Commenta


          • Un articolo del Los Angeles Times fa una analisi interessante sui dati di fine 2020. Secondo loro per i servizi streaming è cominciata la cosiddetta fase che nel mondo del mercato e del marketing viene chiamata Churn. Il 46% degli intervistati americani (contro il 15% di 12 mesi prima) ha dichiarato di aver più o meno momentaneamente interrotto la sottoscrizione ad una piattaforma streaming nella seconda metà del 2020.

            Questa cosa coincide ovviamente con il lancio nel corso del 2020 di Disney Plus (fine 2019), Hbo Max, Apple Tv e altri. Ormai molta dell'utenza evidentemente ha iniziato a passare da una piattaforma all'altra, in base al contenuto di interesse che una determinata piattaforma rilascia in un determinata periodo. Mentre quando c'erano poche piattaforme ti abbonavi ad una e tenevi quella.

            Si tratta di una cosa molto importante e di impatto per queste piattaforme, quindi sicuramente vedremo grandi cambiamenti nelle strategia di marketing. La scelta di hbo di mettere tutta la lineup dei film del 2021 in streaming può anche essere letta in riferimento a questa cosa. Così come la scelta di Netflix nei scorsi giorni di fare un video che presenti tutti i film che vedremo nel 2021, cosa mai fatta prima.

            Aggiungo io che da tempo già si parla della possibilità che Netflix come Prime e Disney Plus inizia a rilasciare un episodio a settimana delle serie, e secondo me questa rivoluzione a questo punto arriverà molto presto. In questo modo distribuendosi gli show forti tipo Stanger things, casa di carta etc.. con un episodio a settimana per tutto l'anno si può ovviare un po' al problema. Anche se non è una rivoluzione definitiva. Le serie fenomeno che il pubblico vuole recuperare in contemporanea sono poche, essendoci ormai un sovraffollamento di offerta è diventata abbastanza una consuetudine il recupero delle stagioni delle serie tv, ma anche di film in un periodo più distanziato dal rilascio. Quindi sono tanti gli utenti che magari aspettano di abbonarsi a netfix il prossimo marzo e nel giro di un mese recuperarsi tutti i film più importanti e interessanti usciti negli ultimi 3 4 5 mesi.
            Ultima modifica di SebastianWilder; 20 gennaio 21, 18:18.

            Commenta

            In esecuzione...
            X