annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Libri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Oigred Visualizza il messaggio
    Comunque, il kindle base, cioè quello ad 80 euro, è imperdibile.
    e questo di notte si può leggere senza accendere una lampada in stanza?
    altra domanda...ma questi kindle che peso hanno? sono comodi da portare in giro? o per lunghe letture? a volte mi capita di leggere fino a tarda notte.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Dirk Pitt Visualizza il messaggio
      e questo di notte si può leggere senza accendere una lampada in stanza?
      altra domanda...ma questi kindle che peso hanno? sono comodi da portare in giro? o per lunghe letture? a volte mi capita di leggere fino a tarda notte.
      No, serve la luce. Perchè lo schermo e-ink (inchiostro elettronico) riproduce la pagina di un libro vero e quindi non emette alcuna luce. In realtà è proprio questo il bello, perchè non stanchi l'occhio. E' come se avessi la pagina di un libro in una cornice. Sennò uno leggerebbe sui normali schermi lcd che sono retroilluminati e se ci stai due ore a leggere ti friggi i bulbi oculari.
      Comunque è leggerissimo (170 gr) e molto maneggevole perchè è 6 pollici. Io lo tengo con una sola mano e non mi stanco anche con letture prolungate a letto. Ed è comodo da portare in giro ([FONT=verdana]16,6 cm x 11,4 cm x 0,87 cm). Ci sono in vendita anche le custodie.
      Io lo consiglio assolutamente. Per vederlo dal vivo mi pare che Euronics sia rivenditore autorizzato.
      Comunque tutti i kindle (e tutti gli altri lettori ebook che si rispettino) hanno lo schermo e-ink, non è il kindle ''base'' che ha qualcosa in meno eh. Lo schermo è lo stesso per tutti. Solo che il kindle paperwhite (129 euro) è retroilluminato in qualche modo, ma è un ''plus'', non la norma.

      Qua c'è una recensione esaustivissima del kindle: http://leganerd.com/2012/01/09/recen...azon-kindle-4/

      Commenta


      • Ma nel Paperwhite la retroilluminazione è attivabile a seconda della necessità o è fissa? Per cui di giorno, in una stanza illuminata da sé, puoi leggere quanto ti pare senza friggerti gli occhi, come su un normale e-ink?
        Ho una mezza idea di regalare un ebook reader a mia mamma per Natale e sono indeciso tra questo e il Kindle 4.

        E sopratutto: Paperwhite e Fire non sono sinonimi, giusto? Il primo resta ebook, il secondo tablet, o ho capito male?

        Commenta


        • Non lo so, ma credo sia fissa. Perchè da quello che ho capito è una retroilluminazione diversa, non ottenuta attraverso lampade dietro lo schermo ma attraverso uno strato di materiale diffusivo a sua volta illuminato lateralmente.
          Per questo credo che senza retroilluminazione attiva sia impossibile da leggere.
          Ma non ci scommetterei, vai su amazon, sarà certamente scritto.
          Io comunque consiglierei il modello base. Le letture in stanza completamente buia non mi sconfifferano concettualmente

          Sì sono cose diverse, vai tranquillo.

          Sulla questione materiali ho appena ricontrollato ed è metallo+plastica anche il nuovo modello (nero), mea culpa

          Commenta


          • Penso opterò per un Kindle 4, dopotutto mia mamma lo userebbe davvero solo per leggere e nient'altro. Oltretutto, come avete già detto, ha un prezzo particolarmente invitante.

            Commenta


            • secondo me il Leggo di IBS come rapporto qualità/prezzo è molto migliore
              http://www.ibs.it/speciali/fatleg-ordina4.asp

              Commenta


              • Non vedo sostanziali differenze, se non il supporto per il formato Epub. In compenso non legge il formato proprietario di amazon quindi...si equivalgono in pregi e difetti.
                Ah anche il 3G gratuito...beh per quel che serve...

                In effetti di meglio ha la memoria espandibile, certo 2GB sono già tanti, ma male non fa.

                Commenta


                • Ho passato circa un mese a informarmi sui Kindle e alla fine ho prenotato il Paperwhite nel momento stesso in cui è stata annunciata la distribuzione in italia (il giorno prima avevo ordinato il touch veramente ma per fortuna mi hanno permesso di rimuovere l'ordine). Ora sto aspettando la consegna, prevista tra circa un mesetto (troppo!).

                  Perché ho scelto il Paperwhite?
                  1. Perché è BELLO. Esteticamente non ci sono proprio paragoni. Il Kindle Touch è esteticamente obsoleto, mentre il modello base (il Kindle 4) gli somiglia molto ma ha i suoi svantaggi (vedi punto 3).
                  2. Perché l'illuminazione del display può essere comoda. Non conto di usarlo completamente al buio ma magari in viaggio in macchina può risultare molto utile. Poi a me sembra di capire che, all'occorrenza, si può disattivare del tutto la luce e quindi avere lo stesso effetto che si ha sui precedenti modelli.
                  3. Il Kindle 4 non è touch e purtroppo è scomodissimo per scrivere. Ora la domanda è: quanto si scrive con un Kindle? C'è chi lo usa per lavoro e ci scrive in continuazione, c'è chi ci studia e vorrebbe appuntarsi qualcosa ogni tanto e poi c'è chi ci scrive soltanto per cercare i libri. Perché è scomodo? Perché, come dicevo, non è touch e non ha la tastiera fisica come il Keyboard. L'unico strumento per scrivere sono i tasti direzionali presenti fisicamente sotto al display. In poche parole, premendo un apposito tasto fisico, sullo schermo compare una tastiera del tipo a,b,c (non qwerty) e per scrivere bisogna selezionare ogni singola lettera per mezzo (appunto) dei tasti direzionali, fino a comporre l'intera parola o frase. Va da sé che la ricerca del titolo di un libro si fa senza problemi, ma quando stai studiando e vuoi appuntarti qualcosa ci metti davvero troppo a scrivere una frase anche piuttosto breve.
                  Inoltre, l'assenza del touch non è comodissima neanche quando si vuole selezionare una parola in particolare, come quando si vuole consultare la definizione nel dizionario (incorporato) mentre si leggono libri in lingua. Nel Touch e nel Paperwhite è ovviamente sufficiente premere il dito sulla parola (e volendo è possibile evidenziare un passaggio semplicemente facendocelo scorrere sopra), mentre nel Kindle 4 sei di nuovo costretto a ricorrere ai tasti direzionali che, dopo aver attraversato in alcuni casi anche tutte le parole della pagina, ti permetteranno di arrivare a quella desiderata.
                  4. La definizione sembra migliorata di molto e lo sfondo è più bianco di prima.

                  In meno rispetto al Touch, il Paperwhite non ha né altoparlanti né ingresso per le cuffie; quindi in definitiva non riproduce nessun tipo di contenuto "acustico", come gli audiolibri,gli mp3 e la pronuncia delle parole nei dizionari. Il FIRE, a quanto ne so, avrebbe la fantastica funzione che in qualsiasi punto della lettura puoi decidere di smettere di leggere e far iniziare la riproduzione stile audiolibro ma se consideriamo tutti i contro che presenta il FIRE per chi vuole soltanto leggere i libri, io non lo prenderei neanche in considerazione (e infatti non l'ho fatto).

                  Questi sono i motivi che mi hanno spinto a ordinare il Paperwhite. Poi ovviamente dipende anche dalle esigenze e, come sempre, dall'utilizzo che uno pensa di farne. Se pensate di leggerci e basta allora l'uno vale l'altro. Io, personalmente, ho pensato che per i libri in lingua e per lo studio, il touch sarebbe di gran lunga più comodo.

                  Commenta


                  • Poi comunque teniamo conto che sono tutte soluzioni "di passaggio"...ogni anno ci sono novità anche in questo campo, quindi è evidente che questi supporti non sono pensati per durare più di 2-3 anni (tranquilli, con un prezzo del genere lo si ammortizza in pochi mesi )

                    Commenta


                    • Io ho il kindle base e usare il dizionario con le frecce direzionali è semplicissimo. Basta spostarsi con il cursore (basta tenere premuto e fai subito) all'inizio della parola e ti appare la definizione.
                      Quindi escludendo questo, il touch è utile solo per chi prende annotazioni molto ma molto assiduamente. Io ad esempio non ho scritto mai niente. Solo la password del wifi.

                      La scelta, alla fine, dovrebbe essere tra base e paperwhite (uno se deve spendere i soldi per il touch tanto vale prendersi questo che ha la retroilluminazione). :sisisi:

                      A proposito di kindle 4 in generale: se non lo avete mai aggiornato qui sono disponibili gli aggiornamenti (ora siamo a 4.1.0 per il base e 5.1.0 per il touch), se fino ad ora non lo sapevate: http://www.amazon.it/gp/help/custome...deId=200737050

                      Commenta


                      • volo verso il finale de IL DRUIDO SUPREMO DI SHANNARA.....si prevedono emozioni a pioggia, Brooks forse non sarà più quello dei tempi d'oro (le pietre magiche di shannara) ma è sempre abilissimo nel fare percepire la magia al lettore...
                        subito dopo mi dedicherò finalmente a Delitto e Castigo....speriamo bene! chi lo ha letto? commenti?

                        Commenta


                        • Ma solo io non capisco 2/3 di quello che scrive Kafka? :uhhm:
                          Nuovo post: "E dopo questa..." http://bobbyspedersen.blogspot.com/

                          [FONT=Verdana]

                          Commenta


                          • io ho letto solo il processo....e diamo che dovrei rileggerlo..

                            Commenta


                            • Riguardo al Kindle, è ormai quasi un anno che l'ho acquistato. Quindi un po' di esperienza ce l'ho. In tutto finora avrò letto una decina/quindicina di libri e devo dire il vero, i tastini non sono mai stati così utili per me. Prima di tutto il tastino destro direzionale cambia da capitolo a capitolo (soluzione comoda che ti elimina fastidiosi passaggi). Poi i tasti laterali (geniale metterli in entrambi i lati, visto che sono mancino) li ho trovati comodissimi. Manca la luce, ma, ribadendo un concetto già espresso da altri utenti, è una soluzione ottima perché così lo schermo non stanca la vista (e una lampada vicino la si può sempre mettere, al pari del libro cartaceo). La connessione per accedere all'Amazon Store è pressocché inutile, quindi la tengo sempre disattivata e la batteria dell'ebook dura di più.

                              Originariamente inviato da axeman Visualizza il messaggio
                              Per non parlare ovviamente delle vie oscure della forza, ma quello è un altro discorso xD
                              Eh già. Ma a volte aiuta


                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Dirk Pitt Visualizza il messaggio
                                io ho letto solo il processo....e diamo che dovrei rileggerlo..
                                No beh,quello pur nella sua contortaggine l'ho capito. "Il castello" già meno,così come "america": "la metamorfosi" è,effettivamente,quel capolavoro di cui ho sempre sentito dire. Non male anche "nella colonia penale". Il resto... Boh...
                                Nuovo post: "E dopo questa..." http://bobbyspedersen.blogspot.com/

                                [FONT=Verdana]

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X