annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Libri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ma io parlavo dell impatto emotivo XD
    Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
    Spoiler! Mostra

    Commenta


    • Hai paura che sia troppo triste? E' malinconico sì, ma lo stile è molto "minimalista", quindi non credo che ti prenda male.

      Commenta


      • sto leggendo il giovane holden.
        Spidey mi paragono´a lui nel topic degli aneddoti di vita e devo dire che mi ci riconosco spesso.
        e´spaventoso che io a trentanni mi riconosca in un sedicenne immaturo e viziato? bho.
        di solito odio questi personaggi che hanno le mani bucate espendono tutti i soldi che loro non hanno guadagnato invece di studiare. Per questo odiai il bambino dei 400 colpi (che cmq rimane un capolavoro di film, eh, niente scherzi).
        Eppure.
        Eppure capisco questo personaggio.
        - Lo capisco quando lo vedo vagare per la citta senza una meta. solo per riempire il tempo e cercare di colmare la sua solitudine
        - Lo capisco quando si sente cosi solo da pensare a chi poter chiamare ma poi si rende conto di non voler chiamare quasi nessuno perche mal sopporta tutti
        - lo capisco quando demitizza i professori, la societa americana, l istituzione religiosa, come faceva Troisi in Ricomincio da tre
        - lo capisco quando ha freddo, e´stanco, ma preferisce farsi new york a piedi perche´ha bisogno di camminare
        - lo capisco quando si rifiuta di fare sesso con una prostituta gia pagata perche vorrebbe parlarci, e questa lo umilia (scena copiata o rifatta da Allen in Cafe society)
        - Lo capisco quando inizia a parlare di cio che pensa con gli amici, al parco di New York, e questa lo vede come un alieno enon capisce di che parla e si arrabbia con lui
        - Lo capisco quando offre i cocktail (fosse stato napoletano avrebbe offerto i caffe) ai tassisti pur di avere compagnia
        - lo capisco quando si chiede che fine facciano le papere quando gela lo stagno e tutti lo guardano come se questa domanda venisse fatta loro per essere presi in giro
        - lo capisco quando di istinto cerca una soluzione semplice a tutti i suoi problemi, anche se stupidissima e irrealizzabile (tipo scappare in campagna e trovare un lavoro manuale)
        - lo capisco quando da addosso a tutti ma non perche sis ente migliori degli altri, anzi spesso si sente inutile quanto gli altri. E proprio il fatto che gli altri non capiscano il suo punto di vista o accettino o esaltino l ipocrisia del mondo, che lo fa andare in bestia
        - lo capisco quando esalta l area del museo di storia naturale, in quanto dice che ti permette di lasciare i problemi fuori da quel posto per un momento. Sensazione che io provo col cinema.
        - Lo capisco quando dice di odiare il cinema (che io amo), in quanto il cinema di quegli anni esalta la finzione, il perbenismo, l ipocrisia della societa in cui lui non si rispecchia. Fosse nato negli anni 80, Holden non criticherebbe la sofisticated comedy, ma il cinema muscolare ed edonista reaganiano o il cinema berlusconiano vanziniano.
        - Lo capiscoquando descrive la gioia di fare un regalo ad un amico: un disco che ha regalato a noi delle emozioni e che speriamo regali agli altri le stesse emozioni
        - Lo capisco quando si ritrova a new york, al centro del mondo. Con mille cose possibili da fare. Eppure lui non ha voglia di fare nulla, perchå nulla gli pare avere senso.
        - Lo capisco qundo descrive la gioia di leggere un libro cosi bello da desiderare di essere amico dello scrittore.

        Sono a meta´libro. Vediamo come prosegue.
        Ultima modifica di UomoCheRide; 03 settembre 17, 18:15.
        Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
        Spoiler! Mostra

        Commenta


        • Salve mi presento sono un nuvo utente fino ad ora non mi ero mai registrato ma vi leggo spesso...
          Ho deciso di iniziare a scrivere in questo topic per farvi una domanda... per caso, qualcuno di voi ha mai letto The True, niente è come sembra,
          un libro di un autore italiano sconosciuto, l'ho trovato per caso in formato pdf, sulla libreria multimediale Lulu, dove spesso mi capita di trovare delle chicche a pochi centesimi di euro e infatti...
          L'ho letto quest'estate, invogliato da una delle recensioni trovate su Lulu che appunto, paragonava lo stile di questo scrittore sconosciuto, niente proprio di meno che al mio mito Stephen King... beh inutile dire che gridai alla blasfemia ma poi dopo averlo letto(data anche l'ansia e febbre da King datami dal nuovo rifacimento di It e della Torre nera) mi sono quasi ricreduto, ''quasi''
          perchè King è King, anche se devo riconoscere che nel panorama italiano stento a ricordare scrittori di fantascienza di livello sopratutto tra quelli famosi...
          Mi piacerebbe iniziare una discussione in merito, ovviamente sempre se qualcuno di voi lo ha letto, per confrontarmi in merito a delle situazioni e capire se ci ho preso o mi sto facendo una miriade di pippe mentali.

          Commenta


          • mai letto..
            Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
            Spoiler! Mostra

            Commenta


            • Io ho appena finito Il canto dell'elefante di W Smith...che cacata immane
              sul serio, era da tempo che non leggevo qualcosa di così pessimo, ne scriverò qualcosa nei prossimi giorni ma mi chiedo come mai costui sia così osannato se ogni libro è come questo
              ora sono massato a Meridiano di sangue di C McCarthy


              Honour to the 26s

              Commenta


              • Anche io ho letto molti romanzi di W. smith e devo dire che ritengo molto sopravvalutato il suo modo di scrivere...
                E' per queste ragioni che vi esorto a leggere il libro che ho trovato per caso su quella libreria multimediale...
                ci sono milioni di autori sconosciuti e per giunta italiani, che a causa di chissà quali motivi, non riescono a sfondare nonostante i loro libri e le loro storie siano valide.
                Andatevelo a leggere se potete, recuperatelo in qualche modo, lo trovate su Lulu il titolo è ''The True niente è come sembra'' e poi recuperatevi anche '' un'altra vita'' o una cosa del genere, ora non ricordo il nome preciso, è di un altro autore emergente, anche questo potete trovarlo sul sito Lulu. dove alla fine per pochi centesimi di euro, si può dare sfogo alla nostra passione, mi dispiace solo che siano quasi sempre in formato pdf e non in quello cartaceo...
                Ultima modifica di Stephentheking; 05 settembre 17, 19:12.

                Commenta


                • Ma sto spam vergognoso deve andare avanti ancora molto?

                  Commenta


                  • In effetti si potrebbe leggermente sospettare che questi messaggi siano dei velati spottoni pubblicitari XD XD
                    Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                    Spoiler! Mostra

                    Commenta


                    • ma proprio a voler pensar male eh xD
                      cmq, come promesso: Scrooge vs Il canto dell'elefante (Wilbur Smith)
                      trama: mutevole, si parte dallo Zambia dove un ex militare (bianco) giura vendetta per un suo collega (nero) ucciso da un trafficante d'avorio (giallo). Si passa poi in Inghilterra tra affaristi che a confronto Paperone e Burns sono realistiche rappresentazioni del capitalismo e poi si ritorna in Africa dove il Nostro affronta un colpo di stato, tanto per non farci mancare nulla
                      come tutti gli euro-africani, WS pare decisamente essere una personalità interessante. Cresciuto in una realtà elitaria come quella dei bianchi nel continente nero, WS ha tutti i sintomi del colonialismo 2.0: non è che i neri sono inferioni, solo che proprio non ce la fanno da soli e a noi bianchi spetta l'arduo compito di aiutarli e spiegargli come essere migliori. #aiutiamoliacasaloro
                      In questo libro quindi appare evidente fin da subito che i bianchi, a prescindere dall'essere buoni o cattivi, sono gli unici a saperne più degli altri, mentre ai colorati si assicurano ruoli che vanno dal dittatore cattivo ma stupido all'evergreen del buon selvaggio, buono ma semplice. Ruoli come quello del cattivo intelligente si relegano quindi ad indiani e cinesi che si sa, gli asiatici sono dotati di una subdola astuzia ma anche di luciferina malvagità.
                      E il libro sbanda. Con talmente tanti clichè ambulanti (ci sono discorsi tra industriali che davvero pare una puntata dei Simpson), WS fa fatica a tenere le redini e mentre si parte da un romanzo di denuncia sul traffico d'avorio e la corruzione si trasforma in una vera e propria spy-story per sfociare infine nell' exploitation-movie con tanto di rivolta dei pigmei guidati da ex schiavi liberati.....
                      sono sconvolto


                      Honour to the 26s

                      Commenta


                      • Mi dispiace se é potuto sembrare che volessi far pubblicità volevo solo intavolare discussioni con persone che apprezzano la lettura niente di più...dato che oggi come oggi se lo vado a dire in giro che ho trovato un paio di libri interessanti nemmeno mi danno retta dal momento che sembrerebbe del tutto passata di moda la passione per la lettura... forse citando un libro sconosciuto é potuto sembrare volessi fare pubblicità ma se pure l'ho fatta é stato solo per promuovere qualcosa di interessante che nel panorama italiano manca tutto qua... ma lungi l'idea di venire qui a fare pubblicità a qulcosa di mio personale... anche perché faccio l'avvocato non lo scrittore ribadisco il mio intento era soltanto portare all' attenzione di un topic dedicato ai libri, un libro valido soltanto che l'autore è sconosciuto... se avessi citato Follet o Dostoevskij avreste malignato lo stesso?

                        Commenta


                        • Purtroppo e´gia successo in passato che persone si iscrivessero, non intervenissero in nessun topic se non quelli che riguardassero un loro prodotto, e venissero solo a farsi pubblicita´.
                          Addirittura capito´col regista di Imago Mortis....
                          Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                          Spoiler! Mostra

                          Commenta


                          • Ho riletto "Il Diario di Anne Frank"
                            Nonostante i dubbi sulla sua autenticità e il passare del tempo...rimane sempre un libro magnetico e un ottimo racconto di formazione.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Milanismi 2 Visualizza il messaggio
                              Ho riletto "Il Diario di Anne Frank"
                              Nonostante i dubbi sulla sua autenticità e il passare del tempo...rimane sempre un libro magnetico e un ottimo racconto di formazione.
                              Cado dal pero, ci sono davvero dubbi sulla sua autenticità?
                              «Alla caccia di Morgoth fino ai termini della Terra! Avremo guerra e odio senza fine. Ma quando avremo conquistato e riguadagnato i Silmaril, allora noi, e soltanto noi, saremo i signori della Luce immacolata, padroni della  felicità e della bellezza di Arda. Nessun'altra razza ci soppianterà!»

                              Commenta


                              • donnie86dc
                                Anche se la prosa è forse un po' troppo elaborata io penso che il diario sia autentico.
                                Però, c'è un bel zoccolo di gente che lo mette in discussione e ci ha scritto tesi sopra.
                                Per esempio questa
                                http://hugequestions.com/Eric/HoloHo...urisson-I.html

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X