annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Libri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • per chiunque voglia rivivere gli anni da fuori sede/farsi 4 risate: http://www.inchiostroallaspina.com/c...rari/cronache/
    io l'ho scoperto oggi in ufficio ed è stata una giornata molto poco produttiva

    come procedono le letture? io ho ripreso Bryson (l'ultimo che mi mancava) su Shakespeare, simpatico tappabuchi come lettura


    Honour to the 26s

    Commenta


    • Finito da un paio di giorni "Il giovane Holden". Di solito non amo i libri il cui protagonista rompe le scatole a tutti o fa il "ribelle mantenuto", ma devo dire che mi ha proprio toccato
      Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
      Spoiler! Mostra

      Commenta


      • Finito ieri il libro di Hitchens, god Is Not Great. Lettura divertente e piacevole.
        Penso che sarò costretto ad una rilettura, perché se continuo a comprare libri il peso della mia valigia supererà il limite e mi costerà una fortuna tornare a casa in aereo. Quindi da qui a novembre, per me, nessun nuovo titolo. Sigh.

        Piuttosto, ora che ci penso, siete su Goodreads? E' un social, come Facebook, ma per le letture. E' interessante navigarci perché scopri tanti nuovi titoli e, nel frattempo puoi confrontarti con altri lettori.
        Ultima modifica di donnie86dc; 18 settembre 17, 21:51.
        «Alla caccia di Morgoth fino ai termini della Terra! Avremo guerra e odio senza fine. Ma quando avremo conquistato e riguadagnato i Silmaril, allora noi, e soltanto noi, saremo i signori della Luce immacolata, padroni della  felicità e della bellezza di Arda. Nessun'altra razza ci soppianterà!»

        Commenta


        • Originariamente inviato da donnie86dc Visualizza il messaggio
          Penso che sarò costretto ad una rilettura, perché se continuo a comprare libri il peso della mia valigia supererà il limite e mi costerà una fortuna tornare a casa. Quindi da qui a novembre, per me, nessun nuovo titolo.
          cedere al potere oscuro e acquistare un ereader?
          io non me ne sono mai pentito


          Honour to the 26s

          Commenta


          • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
            cedere al potere oscuro e acquistare un ereader?
            io non me ne sono mai pentito
            Un ereader? Nevah!
            Scherzi a parte, per me il confronto libro cartaceo v ereader è un po' come Apple v Microsoft, PlayStation v Xbox, Juve v Inter, Lauda v Hunt, Rossi v Biagi, eccetera. E come in tutti questi casi, mi schiero da una parte precisa. I libri mi piacciono cartacei. Li devo sfogliare, "maltrattare" a modo mio, devo prendere note, scrivere il significato dei termini che non conosco (visto che il 90% delle mie letture è in inglese). E poi mi piace proprio avere una libreria fisica. Il grosso svantaggio - l'unico per me - è appunto il peso, quando si è in viaggio.
            Però no, non penso comprerò mai un ereader...
            «Alla caccia di Morgoth fino ai termini della Terra! Avremo guerra e odio senza fine. Ma quando avremo conquistato e riguadagnato i Silmaril, allora noi, e soltanto noi, saremo i signori della Luce immacolata, padroni della  felicità e della bellezza di Arda. Nessun'altra razza ci soppianterà!»

            Commenta


            • as you wish...io pure ragionavo così, poi mi sono portato 42 libri in viaggio e ho cambiato idea xD


              Honour to the 26s

              Commenta


              • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                as you wish...io pure ragionavo così, poi mi sono portato 42 libri in viaggio e ho cambiato idea xD
                Molte persone mi hanno ripetuto la stessa cosa. Però boh, ci ho provato anche io. Mi hanno prestato un kindle per qualche giorno e ho provato ad usarlo. Comodo per carità, ma non mi ha preso. Mi sembrava un modo abbastanza freddo di leggere un libro. Gusti immagino...
                «Alla caccia di Morgoth fino ai termini della Terra! Avremo guerra e odio senza fine. Ma quando avremo conquistato e riguadagnato i Silmaril, allora noi, e soltanto noi, saremo i signori della Luce immacolata, padroni della  felicità e della bellezza di Arda. Nessun'altra razza ci soppianterà!»

                Commenta


                • In questi giorni ho letto un po' di libri su Lynch preso dall'entusiasmo della terza stagione di Twin Peaks.
                  Per staccare ho iniziato L'anello di Re Salomone che trovo veramente interessante e rilassante.
                  E, infine, ho ricomprato per averlo in edizione cartonata e me lo sto rileggendo -seppur senza la pretesa di finirlo in tempi brevi- It, che è uno dei miei libri della vita (insieme a Il gattopardo e Lolita).

                  Sul kindle invece i libri si accumulano e non basta una giornata per poter riuscire a fare tutto. Gh!

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da donnie86dc Visualizza il messaggio

                    Piuttosto, ora che ci penso, siete su Goodreads? E' un social, come Facebook, ma per le letture. E' interessante navigarci perché scopri tanti nuovi titoli e, nel frattempo puoi confrontarti con altri lettori.
                    Yes! Ottimo social libresco!

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da donnie86dc Visualizza il messaggio

                      Un ereader? Nevah!
                      Scherzi a parte, per me il confronto libro cartaceo v ereader è un po' come Apple v Microsoft, PlayStation v Xbox, Juve v Inter, Lauda v Hunt, Rossi v Biagi, eccetera. E come in tutti questi casi, mi schiero da una parte precisa. I libri mi piacciono cartacei. Li devo sfogliare, "maltrattare" a modo mio, devo prendere note, scrivere il significato dei termini che non conosco (visto che il 90% delle mie letture è in inglese). E poi mi piace proprio avere una libreria fisica. Il grosso svantaggio - l'unico per me - è appunto il peso, quando si è in viaggio.
                      Però no, non penso comprerò mai un ereader...
                      La carta ha un fascino particolare, è vero...ma l'ereader presenta indubbi vantaggi logistici
                      Uncle Scrooge, di Wilbur Smith ti consiglierei "Quando vola il falco", che io ho trovato tutto sommato una piacevole lettura. Certo, gli stereotipi non mancano nemmeno qui, ma meno eccessivi che nel Canto dell'elefante (basandomi sul tuo riassunto); inoltre riesce a imbastire una buona trama calcando parecchio la mano sulle componenti di avventura e mistero, quindi potrebbe essere già più nelle tue corde.
                      Io intanto ho iniziato "Pastorale americana", osannato best-seller di Philip Roth, ma devo dire che per adesso non mi ha ancora catturato pienamente; troppe digressioni nelle prime 90 pagine quando si era già capito dopo le prime 30 dove volesse andare a parare. Comunque l'autore ha uno stile molto peculiare e la trama pare interessante, magari dopo migliora.
                      E poi ho cominciato pure "Kobane calling" di Zerocalcare, spassosissimo come sempre, ma al tempo stesso offre spunti di riflessione per nulla banali (per certi versi mi ha ricordato la mia esperienza in Albania, con le dovute, grosse, differenze del caso)
                      Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio

                      e do per scontato che La $aga di Paperon de Paperoni l'abbiate letta tutti :P
                      Ma certamente

                      Commenta


                      • La visione di In the Heart of the Sea ha fatto scaturire in me la voglia di leggere il romanzo ispirato da quella storia vera, Moby Dick. Voi l'avete letto suppongo, cosa devo aspettarmi? Allo stesso modo Il Vecchio e il Mare merita anch'esso? Ci son altri racconti che parlano di avventure in mare aperto e che siano di un certo livello (a parte l'isola del Tesoro che ho già letto)?

                        Commenta


                        • Moby Dick é il Romanzo piú grande mai stato scritto. Punto.

                          detto questo, se vuoi leggere un romanzo di avventure in mare lascia stare Moby Dick. Il mare é solo un pretesto per raccontare di molto altro e rischieresti solo di annoiarti. Sarebbe un pó come leggere, chessó, la Divina Commedia perché si vuole leggere di trekking e camminate nei boschi xD
                          romanzi piú "marinareschi" (e secondo me che ti possono piacere):
                          Storia di Arthur Gordon Pym (di Edgar Allan Poe)
                          La vera storia del pirata Long John Silver (di Bjorn Larsson)
                          Il lupo di mare (di Jack London)
                          La trilogia della Tortuga (di Valerio Evangelisti)

                          ma non dovevi leggerti Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco?
                          Ultima modifica di Uncle Scrooge; 22 settembre 17, 08:41.


                          Honour to the 26s

                          Commenta


                          • Ho letto Moby Dick l'anno scorso, ci sono interi capitoli sulla classificazione delle balene e la varie tipologie di baleniere che sono un po' pesanti, perchè è un elenco enciclopedico che spezza la trama del racconto.
                            Ho iniziato la saga della Torre Nera (8 romanzi, 3500pagine), primi libri di King che leggo, ai miei ritmi tra un anno avrò finito.
                            "Non ero destinato ad una vita umana, ma ad essere l'essenza di memorie future. La fratellanza d'armi è stato un breve inizio, un bel momento, che non può essere dimenticato. E poiché esso non sarà dimenticato, quel bel momento potrà ripetersi."

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                              Moby Dick é il Romanzo piú grande mai stato scritto. Punto.

                              detto questo, se vuoi leggere un romanzo di avventure in mare lascia stare Moby Dick. Il mare é solo un pretesto per raccontare di molto altro e rischieresti solo di annoiarti. Sarebbe un pó come leggere, chessó, la Divina Commedia perché si vuole leggere di trekking e camminate nei boschi xD
                              romanzi piú "marinareschi" (e secondo me che ti possono piacere):
                              Storia di Arthur Gordon Pym (di Edgar Allan Poe)
                              La vera storia del pirata Long John Silver (di Bjorn Larsson)
                              Il lupo di mare (di Jack London)
                              La trilogia della Tortuga (di Valerio Evangelisti)

                              ma non dovevi leggerti Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco?
                              Devo leggermi pure quelle e non solo perchè ci son anche altri 3 libri prequel che vorrei leggere, e il bello è che ho da finire i Racconti Ritrovati di Tolkien (lettura abbastanza difficile oltretutto), ed iniziare i Racconti Perduti ed i Racconti Incompiuti.


                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                                Moby Dick é il Romanzo piú grande mai stato scritto. Punto.

                                detto questo, se vuoi leggere un romanzo di avventure in mare lascia stare Moby Dick. Il mare é solo un pretesto per raccontare di molto altro e rischieresti solo di annoiarti. Sarebbe un pó come leggere, chessó, la Divina Commedia perché si vuole leggere di trekking e camminate nei boschi xD
                                romanzi piú "marinareschi" (e secondo me che ti possono piacere):
                                Storia di Arthur Gordon Pym (di Edgar Allan Poe)
                                La vera storia del pirata Long John Silver (di Bjorn Larsson)
                                Il lupo di mare (di Jack London)
                                La trilogia della Tortuga (di Valerio Evangelisti)
                                Aggiungerei anche i libri di Patrick O'Brian, il più famoso dei quali pare essere Master and Commander. Io lessi anni fa il primo libro "Primo Comando" e lo trovai molto bello ed interessante. Avrei voluto continuare con gli altri (sono 20 in totale se non sbaglio), ma poi tra una cosa e l'altra ho interrotto la serie e spero di poterla continuare un domani.
                                «Alla caccia di Morgoth fino ai termini della Terra! Avremo guerra e odio senza fine. Ma quando avremo conquistato e riguadagnato i Silmaril, allora noi, e soltanto noi, saremo i signori della Luce immacolata, padroni della  felicità e della bellezza di Arda. Nessun'altra razza ci soppianterà!»

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X