annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Libri

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
    io ho iniziato It
    Come procede con IT?

    Io ho iniziato un "Storia del cinema dell'orrore" - un piccolo libricino di 100 pagine, figlio delle collane economiche newton tascabili. Nulla di eccezionale e che non si riesca a leggere da wikipedie eh...più un elenco di notizie che non una dettagliata analisi. Ma leggero e intrattiene.
    Sono reduce dalla fine di Amleto (che tra pause e impegni ho impiegato un mese a finire...da cui ne consegue necessaria rilettura). Diciamo che risulta difficile rendere merito al testo se non si ha bene in mente con che intonazione di voce vadano dette le battute.....credo che vedrò un paio di adattamenti filmati e poi lo rileggerò (tra gli adattamenti mi consigliate Brannagh o Zeffirelli?).
    Il testo di per se sfrutta una trama sugli inganni di corte per parlare pi ampiamente del nichilismo....a che serve affezionarci a qualcuno, a che serve la vendtta, la passione amorosa, la guerra, a che valgono le passioni umane se finiamo tutti scheletri in una fossa? Interessante la figura del re....un cattivo che risulta essere pentito delle sue azioni fratricide (di nuovo...la vanificazione di ogni azione umana) e in un lungo monologo si pente, ma per via del meccanismo in cui si è inserito è costretto a continuare il suo gioco sanguinoso.
    Mi aspettavo un Amleto più introverso ed indeciso, e invece dalle prime pagine ne viene furi un personaggio sanguigno, iroso, pronto ad attaccare verbalmente tutto e tutti. IPer indole personale, mi sono legato poco a lui e maggiormente al filosofo Orazio.
    Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
    Spoiler! Mostra

    Commenta


    • non procede, periodo di spiaggiamento per quanto riguarda la lettura...
      è stato il 4 libro che ho iniziato e mollato dopo poche pagine


      Honour to the 26s

      Commenta


      • Meraviglioso IT.
        "Per me".

        Commenta


        • Io in questo periodo sto leggendo la trilogia di Marid Audran, tre romanzi cyberpunk di George Alec Effinger insolitamente ambientati in Medio Oriente, e mi sta piacendo


          Rimanendo in tema libri, voi seguite qualche booktuber (vabbè, per quanto riguarda UomoCheRide so già la risposta )?
          Saranno almeno 2 o 3 anni che il mio ragazzo sta cercando di spingermi ad aprire un canale, ma non sono molto convinta

          Commenta


          • nah, mai seguiti (non sapevo manco esistessero)
            però non so, ti vedrei meglio con un blog...ma questo forse perchè ti conosco tramite parola scritta anzicchè parlata, e quindi faccio difficoltà ad immaginarti diversamente xD


            Honour to the 26s

            Commenta


            • Concordo con Scrooge. Già in passato ti avevo suggerito di aprire un blog di recensioni .
              Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
              Spoiler! Mostra

              Commenta


              • Nemmeno io sapevo che esistessero questi booktuber Comunque anch'io come Scrooge e Uomo penso che l'idea del blog non sarebbe affatto male

                Commenta


                • Marco spinge per il canale perché i blog ormai non li legge più nessuno, e perché i video si possono monetizzare (anche se ovviamente non è che ci si faccia i big money, soprattutto parlando di narrativa) In più io sono lentissima a scrivere e non ho molto tempo libero, un blog lo aggiornerei con la frequenza di un post al mese
                  Ma sono troppo timida per aprire un canale, senza contare che non ho niente con cui registrare e non ci capisco una mazza di editing e montaggio, quindi credo che continuerò a parlare di libri solo qui e con qualche amico
                  Grazie comunque per i consigli

                  Commenta


                  • bhè i rischi di un canale youtube sono di attirarsi gli haters o, purtroppo, anche qualche commento dal contenuto "scurrile" (come mi capita ahimè di leggere nei commenti di youtube).
                    La questione "timidezza", ti dirò, mi stupisce un pò visto il tuo lavoro...ma si potrebbe aggirare come fanno su molte redazioni...ad esempio MyMovies e Movieplayer prendono gli articoli scritti dai giornalisti e li fanno leggere a terzi (spesso senza neanche inquadrarli, solo col voice over). Potresti metterti in accordo con tua sorella e aprirvi un canale insieme, tu ai testi e lei come voce narrante
                    Ultima modifica di UomoCheRide; 13 dicembre 17, 19:42.
                    Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                    Spoiler! Mostra

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
                      Marco spinge per il canale perché i blog ormai non li legge più nessuno
                      Davvero? Io sono il contrario, aborro gli youtuber e leggo molto più volentieri un articolo. Per forza di cose un videoblog tende ad essere più divulgativo se non proprio superficiale.
                      Comunque non credo dovresti aprirlo o meno a seconda di quanto seguito hai, ci sono molti altri motivi, se io volessi aprire un blog credo che avere un seguito folto o meno mi importerebbe poco.

                      La cultura e le capacità di analisi per scrivere di letteratura non ti mancano, ma credo dovresti farlo perché ti piace parlare e fornire la tua opinione di appassionata con una formazione di un certo spessore, per divulgare insomma.
                      Ultima modifica di Cooper96; 14 dicembre 17, 01:30.
                      Spoiler! Mostra

                      Commenta


                      • ma più che altro i canali youtube sono inflazionatissimi, qualsiasi scappato di casa con una webcam che abbia visto un film si sente in diritto di cianciare
                        un blog mi sembra una cosa più minuta, gestibile e soprattutto diversa dalla melma in cui rischieresti d'affondare


                        Honour to the 26s

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                          ma più che altro i canali youtube sono inflazionatissimi, qualsiasi scappato di casa con una webcam che abbia visto un film si sente in diritto di cianciare
                          un blog mi sembra una cosa più minuta, gestibile e soprattutto diversa dalla melma in cui rischieresti d'affondare
                          Mi sembrerebbe anche una scelta più "di stile" e seria. Su youtube davvero ormai ci sguazza qualsiasi persona che abbia le corde vocali e un telefono.
                          "Per me".

                          Commenta


                          • In effetti, spidey e scrooge non hanno tutti i torti.
                            Ma alla fine....non si potrebbero fare le due cose in parallelo? Come Mymovie e Movieplayer, appunto, che offrono le recensioni in entrambi i formati (scritti e dialogati), o come lo stesso badtaste che offre il Vlog di Alò e le recensioni scritte. In tal modo chi capitasse su uno dei due canali potrebbe poi usufruire anche del secondo, aumentando la visibilità del prodotto offerto.
                            Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                            Spoiler! Mostra

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio
                              bhè i rischi di un canale youtube sono di attirarsi gli haters o, purtroppo, anche qualche commento dal contenuto "scurrile" (come mi capita ahimè di leggere nei commenti di youtube).
                              La questione "timidezza", ti dirò, mi stupisce un pò visto il tuo lavoro...ma si potrebbe aggirare come fanno su molte redazioni...ad esempio MyMovies e Movieplayer prendono gli articoli scritti dai giornalisti e li fanno leggere a terzi (spesso senza neanche inquadrarli, solo col voice over). Potresti metterti in accordo con tua sorella e aprirvi un canale insieme, tu ai testi e lei come voce narrante
                              Mah, non è che me ne freghi granché di haters e commenti volgari, e poi quelli te li puoi beccare anche con un blog - come ha dimostrato il caso Gamberetta
                              Per la tua proposta, non so, mi sembra una roba un po' strana... A parte che non mi fanno impazzire i video troppo impostati e recitati (anche quando sono gli stessi autori dei testi a leggerli, come avviene nel 99% dei casi su youtube... Preferisco le cose più spontanee), mi sembra che si rischierebbe l'"effetto Milli Vanilli"


                              Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
                              Davvero? Io sono il contrario, aborro gli youtuber e leggo molto più volentieri un articolo. Per forza di cose un videoblog tende ad essere più divulgativo se non proprio superficiale.
                              Comunque non credo dovresti aprirlo o meno a seconda di quanto seguito hai, ci sono molti altri motivi, se io volessi aprire un blog credo che avere un seguito folto o meno mi importerebbe poco.

                              La cultura e le capacità di analisi per scrivere di letteratura non ti mancano, ma credo dovresti farlo perché ti piace parlare e fornire la tua opinione di appassionata con una formazione di un certo spessore, per divulgare insomma.
                              Originariamente inviato da Uncle Scrooge Visualizza il messaggio
                              ma più che altro i canali youtube sono inflazionatissimi, qualsiasi scappato di casa con una webcam che abbia visto un film si sente in diritto di cianciare
                              un blog mi sembra una cosa più minuta, gestibile e soprattutto diversa dalla melma in cui rischieresti d'affondare
                              Originariamente inviato da spiderman2707 Visualizza il messaggio
                              Mi sembrerebbe anche una scelta più "di stile" e seria. Su youtube davvero ormai ci sguazza qualsiasi persona che abbia le corde vocali e un telefono.
                              No ma io son d'accordo eh, pure per me la stragrande maggioranza dei cosiddetti youtuber sono mentecatti con cui non vorrei avere niente a che fare; constatavo solo che, che piaccia o no, è il mezzo che adesso va per la maggiore - poi magari tra qualche anno le aziende smetteranno definitivamente di finanziare le pubblicità grazie alle quali youtube paga, causando lo sfollamento in massa di tutti gli youtuber, e i blog torneranno di moda, ma è difficile da prevedere
                              Non è che mi importi di avere un folto seguito in quanto tale (anzi, mi fanno una tristezza enorme le battaglie a chi ha più follower che vedo già su facebook e instagram, per me è una roba davvero patetica), è solo che se voglio davvero divulgare qualcosa non ha senso che scelga il mezzo di diffusione di contenuti meno in voga tra i potenziali fruitori Cioè, già i video che parlano di libri non è che attirino frotte di visitatori, se mi mettessi a scrivere un blog sarebbe davvero come parlare allo specchio (senza contare che un blog comporta un maggiore investimento di tempo ed energie, e senza un ritorno), e allora tanto vale che lasci perdere direttamente


                              Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio
                              In effetti, spidey e scrooge non hanno tutti i torti.
                              Ma alla fine....non si potrebbero fare le due cose in parallelo? Come Mymovie e Movieplayer, appunto, che offrono le recensioni in entrambi i formati (scritti e dialogati), o come lo stesso badtaste che offre il Vlog di Alò e le recensioni scritte. In tal modo chi capitasse su uno dei due canali potrebbe poi usufruire anche del secondo, aumentando la visibilità del prodotto offerto.
                              Eh ma vorrebbe dire investirci il doppio del tempo


                              Comunque grazie mille a tutti per aver espresso il vostro parere e avermi dato i vostri consigli

                              Commenta


                              • Giunto a metà della saga della torre nera, direi che ormai mi ha preso completamente ...è il primo king che leggo e non me lo aspettavo così, forse avevo dei preconcetti sul king re dell'horror che in realtà in quest'opera è un elemento marginale.
                                non ho ancora visto il film (aspetto di finire i libri..tra qualche mese ) ma comincio a capire il perchè del flop, non si può rendere un personaggio così ricco come Roland in un film-prequel-seguel-boh.
                                "Non ero destinato ad una vita umana, ma ad essere l'essenza di memorie future. La fratellanza d'armi è stato un breve inizio, un bel momento, che non può essere dimenticato. E poiché esso non sarà dimenticato, quel bel momento potrà ripetersi."

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X