annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dio, Chiesa e Religione

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dio, Chiesa e Religione

    Prima di iniziare con la discussione vorrei fare una premessa: Siamo persone abbastanza mature da capire che questo è solo un "luogo" e un momento di discussione in cui essere civili e avere rispetto delle idee altrui rappresenta una necessità affinchè tutto vada per il meglio. Perciò evitiamo di creare polemiche ma soprattutto provocazioni prima ancora di raccoglierle(altrettanto sconsigliato).

    Ora passiamo all'argomento in questione:

    Può anche essere che questo topic non avrà "successo" e nessuno risponderà...ma è ormai da parecchio tempo che sento la necessità di dire che "DIO NON ESISTE...!!!!!". Lo dico con assoluta sicurezza, ma ovviamente è una mia ipotesi e non posso dimostrarlo con fatti ma solo con considerazioni.
    Le idee ce le ho ma con il mio "italiano abbastanza limitato" non riuscirei mai e poi mai ad esprimerle. Per fortuna in internet ho scoperto un sito e "conosciuto" un certo Pasquariello Domenico che ha scritto e pubblicato un documento che praticamente rispecchia al 1000% quello che ho in mente. La cosa ovviamente mi fa estremamente piacere, anche se credo decisamente che non sia l'unico a pensarla come me...anzi, ce ne sono sempre di più.
    Quindi sarà lui a parlare per me:
    Il documento è troppo lungo per inserirlo in un post quindi vi prego di cliccare sul link di seguito.

    LINK DOCUMENTO
    AUTORE: Pasquariello Domenico
    SITO

    Ammetto che un po' di provocazioni nei confronti di chi crede ci sono...ma se davvero vi sentite offesi o almeno un po' attaccati immaginate cosa dovremmo pensare noi che non abbiamo nemmeno la possibilità di dire che non crediamo e di esprimere le nostre opinioni come vorremmo. Ma bisogna ammettere che le cose stanno cambiando e c'è sempre più gente che pensa col proprio cervello, senza ascoltare e quindi essere influenzata da quello che la gente dice o fa. Leggendo quel documento si capisce che l'autore ha voluto sottolineare il fatto che c'è gente che crede essenzialmente perchè si è educati fin da piccoli e diventa una cosa scontata credere in certe cose...e si ha addirittura paura a pensare che possa esistere la possibilità che non ci sia niente in realtà. Io stesso non voglio dire ai miei genitori che non credo perchè penso che possano rimanerci male...quindi evito...ma la cosa mi da rabbia...perchè dobbiamo renderci conto di quanto è importante la cosa, e di quanto è grave: secoli e secoli di storia dominati dalla menzogna e da tante ingiustizie nel nome di Dio.

    A voi...

  • #2
    Neo hai aperto una discussione alquanto "pesante"! Io dico la mia, premetto che sono cresciuto in una famiglia mediamente religiosa. Sin da piccolo ho frequentato catechismo, i vari ritiri spirituali (un po+ grandicello) e fino ai 16/17 anni degli incontri serali con catechisti, + che altro servivano per incontrarci e per parlare dei problemi nostri o + in generale. Detto questo devo dire che frequento messa ultimamente saltuariamente + che altro continuo ad andare x "abitudine" (So che può sembrare brutto!). Cmq ho una mia idea, sono credente? Si! Credo che ci sia "qualcosa" Un essere superiore che sia Dio, Geova, Buddha o Allah non lo so, credo che siamo tutti sotto un unico Dio, per questo trovo inutili e stupide le guerre di religione, credo che il "mistero della fede" Sia proprio questo credere in qualcosa che non ci è dato di conoscere e comprendere fino in fondo. Conosco diverse persone/amici che non credono. Questa loro "scelta" è avvenuta dopo gravi lutti dai quali sono stati colpiti, altre invece si sono comportate nel modo opposto, si sono avvicinati alla fede per trovare conforto e pace. Io fortunatamente non sono passato in questa situazione e sinceramente non so come reagirei, li starebbe la prova della forza della mia fede! Spero di non essere stato troppo confusionale!
    http://img7.imageshack.us/img7/4629/batmanvsbane.jpg
    http://jhonillustratore.altervista.org/
    "Anche in questo mondo piove, quando il tuo cuore è turbato il cielo si rannuvola, quando sei triste la pioggia si mette subito a scendere...per me è straziante... chissà se anche tu lo sai quant'è terrificante venire colpiti dalla pioggia in un mondo solitario come questo" Zangetsu


    ***FIRMA MODIFICATA DAL MODERATORE***

    Commenta


    • #3
      Anche io penso che esista un essere superiore.

      Ma rispetto chi crede solo nel livello materiale dell'esistenza, non vedo perchè si dovrebbe litigare per una cosa che, almeno per me, è strettamente personale.

      Soprattutto penso che lo Stato debba essere assolutamente laico.

      Trovo interessante, invece, scoprire come diverse culture vivano il rapporto col divino, vedere come esso cambi col tempo e come influisca sulla vita quotidiana.
      Il mare ci chiama a casa  (Su BT da: Sep 08, 2004)

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da cesarmanuel10
        Neo hai aperto una discussione alquanto "pesante"! Io dico la mia, premetto che sono cresciuto in una famiglia mediamente religiosa. Sin da piccolo ho frequentato catechismo, i vari ritiri spirituali (un po+ grandicello) e fino ai 16/17 anni degli incontri serali con catechisti, + che altro servivano per incontrarci e per parlare dei problemi nostri o + in generale. Detto questo devo dire che frequento messa ultimamente saltuariamente + che altro continuo ad andare x "abitudine" (So che può sembrare brutto!). Cmq ho una mia idea, sono credente? Si! Credo che ci sia "qualcosa" Un essere superiore che sia Dio, Geova, Buddha o Allah non lo so, credo che siamo tutti sotto un unico Dio, per questo trovo inutili e stupide le guerre di religione, credo che il "mistero della fede" Sia proprio questo credere in qualcosa che non ci è dato di conoscere e comprendere fino in fondo. Conosco diverse persone/amici che non credono. Questa loro "scelta" è avvenuta dopo gravi lutti dai quali sono stati colpiti, altre invece si sono comportate nel modo opposto, si sono avvicinati alla fede per trovare conforto e pace. Io fortunatamente non sono passato in questa situazione e sinceramente non so come reagirei, li starebbe la prova della forza della mia fede! Spero di non essere stato troppo confusionale!
        Il concetto è chiaro...ma ti sei mai chiesto il perchè...perchè l'uomo ha bisogno di credere...?!?!
        Perchè gli antichi credevano in Elio il dio del Sole? perchè non riuscivano a spiegare il sorgere e tramontare della nostra Stella...quindi dicevano che Elio passava col suo carro e trasportava il Sole che pian piano sorgeva. Oppure i terremoti che erano causati dall'ira di Poseidone. Ecco queste cose non vi fanno un tantino ridere adesso. Perchè bisogna essere "presuntuosi" e dire Dio è l'artefice di tutto ed è colui che controlla ogni fenomeno della vita...semplicemente perchè non riusciamo a spiegarci le cose. Prima o poi la scienza riuscirà a dare una risposta a tutto, questo è quello che ci serve, nient'altro, nessun Dio, santi e madonne.
        Mel Gibson ce l'ha dimostrato nel suo Apocalypto: avete presente la scena del sacrificio di uomini e "la magia" dell'Eclisse...?!?!Non aggiungo altro...

        Commenta


        • #5
          Come molti, anche io per un lungo periodo della mia vita ho creduto soltanto perchè l'educazione ricevuta era di un certo tipo. Poi però, quando ho cominciato a ragionare da solo, sono entrato in un periodo di crisi in cui non sapevo davvero cosa pensare. Adesso sono approdato ad una nuova concezione secondo la quale posso dire di credere in Dio, ma con un concetto di Dio ben diverso dal consueto.
          Ora più che mai sono contro le religioni e le guerre in nome di esse; ma mi sento di affermare che sì, esiste qualcosa di superiore; ma non ha niente a che fare con quello che ci hanno inculcato. Non è un concetto esprimibile a parole... ma posso dire che interpreto Dio come la perpetua presenza della vita in tutte le sue forme e manifestazioni a cominciare dalla natura. Questo è quel qualcosa di superiore in cui credo.

          Commenta


          • #6
            Io nn sn più credente.
            La mia famiglia ( più da parte di mia madre è molto credente ) crede e io ho fatto comunione cresima e il chirichetto fino alla seconda media...poi dopo piano piano la mia " fede " è diminuita...forse perchè forte nn è mai stata...però la mia educazione era di quello stampo
            E cmq nn so se qualcosa esiste o no...nn si può sapere...chi lo sa....è per questo che io penso che nn si può parlare di Fede, ma di speranza, speranza in un qualcosa di nn tangibile che ci può salvare dal buoi finale...per questo credo sia speranza..una speranza di cui ha bisogno l'uomo e nn ne può fare a meno..
            Nn credo che la religione sia negativa, come dicono alcune persone e come dicevano alcuni filosofi.
            Io la vedo così e rispetto totalmente chi va in Chiesa e vive la sua religione, e anche chi nn ci va ma crede lo stesso è credente allo stesso modo di chi va.

            Tipo un mio amico disse alla sua famiglia che nn credeva più e suo padre lo mise ad un tavolo e per più di un ora cercava di convincerlo che Dio esiste, sviluppando anche una sua teoria...calcoli matematici, e altre cose....e il mio amico pensava " maledetto ingegnere..lui e i suoi calcoli " asd
            Però così senza imporre, sl per spiegare...
            [img width=420 height=182]http://i51.tinypic.com/impbua.png[/img]
            ...bella come un tondo, grande come il mondo...calda di scirocco e fresca come tramontana..

            Commenta


            • #7
              Hai ragione, ognuno è libero di credere in ciò che vuole.
              Proprio per questo io odio la gente che ce l'ha con te solo perchè non la pensi come lui.
              Io ho mio zio che è fortemente credente. Se non vado a messa mi tiene il muso per tutto il giorno e non lo sopporto quando fa così perchè è una cosa che non ha senso. Io a messa ci vado se mi sento di andarci... se devo essere forzato che ci vado a fare?

              Commenta


              • #8
                La verità, secondo me, è che la forza dell'esistenza di un Dio è diventata così forte e pesante nelle menti della gente che c'è stato chi si è approfittato di questo per continuare a far credere che la cosa rispecchiasse la realtà, anche commettendo crimini indescrivibili. Ma anche facendo credere che se non ci si comporta in una determinata maniera, e cioè non credendo e praticando la religione, non si era destinati a essere considerati persone come si deve. Non sempre ma alcune volte mi sono trovato in situazioni in cui mi sbattevano quasi crocifissi in faccia quando dicevo che non credo, manco se vedevano Satana in carne e ossa...ma la cosa che mi ha sempre dato più fastidio è quando mi dicono "Eh, come mai...eppure tu sei quello che sei...!!!". Sono sempre stato un tipo altruista, chi mi conosce lo sa, ho fatto volontariato, anche con i disabili...vabbè tante cose... Quindi per chi mi conosce da per scontato che io creda perchè solo chi crede può aiutare la gente(ad esempio)...che cosa assurda...!!!

                "Tuttavia, l'umanità può vivere benissimo anche senza credere in divinità, basta usare la testa ed ecco che magicamente non si compiono più cose sbagliate e tutti vivono felici. D'altronde non è impossibile capire un concetto semplice del tipo: basta comportarsi bene per non avere e non creare problemi, come la realtà e la storia ci dimostrano.

                La storia e la realtà ci dimostrano anche che la strada della violenza è una strada senza uscita che non ha mai portato nulla di buono, mentre la strada della pace è sempre stata la strada giusta da seguire ed ha sempre portato solo cose buone. Si tratta di semplici concetti che chiunque può capire analizzando la storia e gli eventi di tutti i giorni: non c'è davvero bisogno di credere in qualsiasi divinità per poter vivere civilmente in pace."


                Ho riportato un pezzo del documento sopra linkato che si collega con la mia ultima considerazione...riflettete...

                Commenta


                • #9
                  Ma, secondo me la religione nn è negativa....nn credo che la religione sia l'oppio dei popoli e ti nasconda la verità...
                  Io credo che ognuno la viva come vuole e gli dia il peso giusto...naturalmente c'è chi più e chi meno..come in ogni cosa...ma secondo me vivere senza nn si potrebbe..e te lo dico da nn credente in Dio...perchè come ho detto prima alle persone serve una speranza un appiglio, una speranza che è insita nella sua natura ( di uomo )...nn si può vivere sl di concetti razionali...è un mio parere...abbiam bisogno di qualcosa di intangibile.
                  Ti quoto sul fatto che in tempi molto passati la religione è stata usata in un modo errato, ma questi sn fatti che tutti possono appurare, nessuno può dire il contrario..però ormai si deve guardare al presente, è inutile andare a ripescare i fatti del 1300, per me.
                  Anche io ho un pò di speranza, ma poca...però un pò ce nè...e nn credo sia una cosa stupida..
                  [img width=420 height=182]http://i51.tinypic.com/impbua.png[/img]
                  ...bella come un tondo, grande come il mondo...calda di scirocco e fresca come tramontana..

                  Commenta


                  • #10
                    Andare a messa non è sinonimo di "brava persona!" A messa incontri la moglie che fa le corna al marito e viceversa, incontri quello che la picchia, la vicina che sparla di tutti dietro le spalle e che ci va x sfoggiare una pelliccia nuova! Il concetto di fede non si limita a "te sei credente vai a messa" "te non ci vai non sei credente!" Questo credo lo sappiate già. Io mi limito a viverla alla mia "maniera" è una cosa troppo personale...tornando al discorso di "Dio c'è", x me esiste quest'entità superiore che di certo non a creato il mondo in 7 giorni. Ma il tutto da cosa è partito? Prima del big bang cosa c'era?...qualcuno deve pur aver dato inizio alla cosa! NO? Poi Neo tornando all'articolo del tipo lascialo perdere mi sa tanto del ciarlatano, con quelle sue spiegazioni superficiali che vanno bene x spiegare la nascita delle divinità greche e romane.
                    http://img7.imageshack.us/img7/4629/batmanvsbane.jpg
                    http://jhonillustratore.altervista.org/
                    "Anche in questo mondo piove, quando il tuo cuore è turbato il cielo si rannuvola, quando sei triste la pioggia si mette subito a scendere...per me è straziante... chissà se anche tu lo sai quant'è terrificante venire colpiti dalla pioggia in un mondo solitario come questo" Zangetsu


                    ***FIRMA MODIFICATA DAL MODERATORE***

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da cesarmanuel10
                      Ma il tutto da cosa è partito? Prima del big bang cosa c'era?...qualcuno deve pur aver dato inizio alla cosa! NO?
                      E' quello che penso anch'io.
                      Io credo in Dio, sebbene non sia un cristiano praticante. Però ho sempre pensato, e lo credo tuttora, che ci sia un'entità superiore, specie per il motivo che hai espresso tu: il big bang ha dato vita all'universo, ok, ma ci dev'essere stato un qualcosa di superiore che abbia dato via a tutto... che abbia insomma creato i presupposti affinchè il big bang si sia potuto compiere.
                      Questo almeno è quello che credo...

                      E poi c'è un'altra cosa che mi fa credere che Dio esista: se così non fosse che cosa ci sarebbe dopo la morte? Non riesco a credere che ci sia il nulla eterno, credo e spero che ci sia qualcosa dopo la morte.
                      I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Gandalf
                        Originariamente inviato da cesarmanuel10
                        Ma il tutto da cosa è partito? Prima del big bang cosa c'era?...qualcuno deve pur aver dato inizio alla cosa! NO?
                        E' quello che penso anch'io.
                        Io credo in Dio, sebbene non sia un cristiano praticante. Però ho sempre pensato, e lo credo tuttora, che ci sia un'entità superiore, specie per il motivo che hai espresso tu: il big bang ha dato vita all'universo, ok, ma ci dev'essere stato un qualcosa di superiore che abbia dato via a tutto... che abbia insomma creato i presupposti affinchè il big bang si sia potuto compiere.
                        Questo almeno è quello che credo...

                        E poi c'è un'altra cosa che mi fa credere che Dio esista: se così non fosse che cosa ci sarebbe dopo la morte? Non riesco a credere che ci sia il nulla eterno, credo e spero che ci sia qualcosa dopo la morte.
                        Ho capito che dici Gandalf e lo rispetto, poi molte volte i migliori credenti sn i nn praticanti perchè attuano la religione a modo loro, perchè giustamente può essere una cosa intima e ognuno la vive come crede. Giusto.

                        Però dicendo " E poi c'è un'altra cosa che mi fa credere che Dio esista: se così non fosse che cosa ci sarebbe dopo la morte? Non riesco a credere che ci sia il nulla eterno, credo e spero che ci sia qualcosa dopo la morte. " Vedi questa, almeno leggendo come credo io, mi sembra più una speranza che una fede, capisci cosa intendo...nn voler credere che finisca tutto così in un batter d'occhio e allora ci si appiglia a qualcosa per dare un senso od una risposta diversa da quella che nn si vuole accettare o che si teme.
                        è un bisogno naturale.
                        Anche io ho questa speranza...piccola...però nel senso...se poi tutto tace...te nn te ne accorgi mica asd
                        [img width=420 height=182]http://i51.tinypic.com/impbua.png[/img]
                        ...bella come un tondo, grande come il mondo...calda di scirocco e fresca come tramontana..

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da cesarmanuel10
                          Ma il tutto da cosa è partito? Prima del big bang cosa c'era?...qualcuno deve pur aver dato inizio alla cosa! NO?
                          é proprio quello che odio. Quando con la maggior parte dei miei amici inizio a sostenere il mio scetticismo verso l'idea di credere in qualcosa di superiore, e ogni volta che si cerca di razionalizzare la situazione, si arriva sempre a questa frase "Qualcosa ha dato il là a tutto". Ora, lo avete detto anche sopra, non è possibile comportarsi come gli antichi greci in merito a un evento scientifico non dimostrato. Quindi vi prego, non cercate di alimentare la vostra fede solo per il fatto che alcune cose non hanno spiegazione. La religione è un bisogno, un qualcosa che serve per mantenere un certo ordine morale, una sorte di coscienza suprema, ma è solo questo (anche se oggi è diventato un pretesto per guerre o roba simile) niente di metafisico o trascendentale. So che offenderò qualcuno con questo ma, secondo me, è stupido pensare che esista un qualcosa che possa decidere il destino di miliardi di persone, è impossibile concepire l'esistenza di un essere supremo che governi ogni cosa. Se si crede in questo allora perché non credere pure in Harry Potter?

                          E poi una cosa fondamentale della quale sono convinto è che dopo la morte non ci può essere nulla. Il corpo muore, il cervello si spegne, niente più reazioni chimiche e stop. Non bisogna pensare che dopo ci sia il NULLA, bisogna solo convincersi che IL DOPO non esiste. Si finisce di esistere, di vivere e quindi, onestamente, non credo che sia tanto male.

                          Commenta


                          • #14
                            Allora se credete in questo fatto del "prima big bang" state pur certi che in un futuro (tra l'altro non molto lontano) rideranno di voi...così come noi adesso ridiamo a pensare a quelli che credevano al dio del sole e a poseidone per i motivi sopra elencati. Non vi offendete però, non sto dicendo che siete imbecilli ma solo che ragionate in questa maniera perchè non sapete dare una spiegazione all'argomento in questione, non sapete rispondere alla domanda "cosa diavolo c'era prima dell'universo"...una cosa è sicura...c'era Galactus.. asd asd asd Chi sa, se la ride... ;D ;D Apparte gli scherzi perchè utilizzare questa scorciatoia...?!dire "Dio" come risposta a tutto quello che non conosciamo...perchè c'è questa necessità soprattutto ora che la scienza può veramente rispondere a quasi tutte le nostre domande...?!Ora rispondetemi a questa domanda...


                            Quel signore che ha scritto quell'articolo può essere tutto tranne che un superficiale...soprattutto se ti riferivi alle sue spiegazioni e considerazioni. E' facile dire è un superficiale e non ha per niente ragione. Copiaincolla ciò che ritieni sbagliato o superficiale e commentate sotto...

                            Commenta


                            • #15
                              se così non fosse che cosa ci sarebbe dopo la morte? Non riesco a credere che ci sia il nulla eterno, credo e spero che ci sia qualcosa dopo la morte.
                              Cosa ci sarebbe? Niente!
                              Secondo me non c'è niente dopo la morte. Cosa dovrebbe esserci?
                              Sarebbe bello se ci fosse qualcosa, ma non la vedo così. Ognuno ha vissuto la sua vita, lunga o corta, felice o triste e la morte è la fine di tutto. Basta.

                              (IMHO)

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X