annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Star Trek: Picard

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ci sono degli short trek propedeutici alla serie, Maddux?

    Commenta


    • Originariamente inviato da Woody Visualizza il messaggio
      Ci sono degli short trek propedeutici alla serie, Maddux?
      L'ultimo episodio, Children of Mars, è collegato alla serie. Un episodio molto breve e muto per lo più, che si svolge dieci anni prima la serie. Da un contesto collaterale alla tragedia marziana narrata nella serie.



      In realtà "si consiglia" di recuperare la serie a fumetti "Picard Countdown". In ogni caso non servono in senso strettissimo. Mentre il bagaglio di tutto star trek è abbastanza importante saperlo, ci sono tanti riferimenti...

      star_trek_picard1.jpg41RAzmb4TPL.jpgadmiral-picard-comic-book.jpg

      Commenta


      • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
        Nuovo trailer in italiano. In un breve spezzone alla fine, è possibile ascoltare la nuova voce italiana di William T. Riker, che benché ho già ovviamente sentito, non riesco a riconoscerlo. Per chi non lo sapesse, Sergio Di Stefano, la voce storica di Riker, ci ha lasciati ormai diversi anni fa.
        Non vorrei dire una cazzàta ma mi sembra Locuratolo, quello che di solito doppia David Hasselhoff...

        Commenta


        • Originariamente inviato da Lorath Visualizza il messaggio
          Non vorrei dire una cazzàta ma mi sembra Locuratolo, quello che di solito doppia David Hasselhoff...
          Ecco si, lui! Bravo, credo sia proprio lui. Non riuscivo ad inquadrarlo, anche se quella voce continuava a ronzarmi.



          Si, è lui non c'è dubbio.

          Commenta


          • Già odiava le "tutine spaziali" quando era giovane, figurarsi ora
            In un'intervista rilasciata a ComicBook Marina Sirtis ha svelato l'unica condizione che ha posto per tornare come Deanna Troi in Star Trek: Picard

            Commenta


            • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
              Nuovo trailer in italiano. In un breve spezzone alla fine, è possibile ascoltare la nuova voce italiana di William T. Riker, che benché ho già ovviamente sentito, non riesco a riconoscerlo. Per chi non lo sapesse, Sergio Di Stefano, la voce storica di Riker, ci ha lasciati ormai diversi anni fa.



              In questo video sono elencati tutti gli easter egg e riferimenti del primo episodio.

              Riker in questo trailer sembra più anziano di Picard

              Commenta


              • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
                Vista la prima puntata, in italiano, su prime video. sta emoji non rende l'idea: BLAAAMM! Non saprei come meglio esprimerlo. Come un fulmine a ciel sereno! Finalmente STAR TREK è tornato! Finalmente di nuovo un'opera che ha un rispetto, quasi maniacale, per ciò che è star trek e che sa cosa trattava! Anni luce avanti rispetto alle due sole di discovery (vabbhé dai, qualcosa di buono c'era, in mezzo a tutto il resto...) e semi inciampo abramsiano (Into Darkness più che altro). Non speravo tanto, ma ho avuto ben più di quanto fantasticato:
                Spoiler! Mostra
                Per ora è un si pieno, un inizio favoloso che mi fa sbavare per quel che potenzialmente ci sarà nei prossimi episodi. Se non esce in blu ray lancerò un bestemmione, specialmente visto che discovery, fortunatamente, lo stanno facendo. Sono troppo contento.
                Vista e quoto tutto!

                Aggiungo che ho apprezzato tantissimo l'introduzione "elegante" della tecnologia futuribile in contesti del tutto normali. Solitamente i film di fantascienza ambientati nel futuro promuovono una tecnologia preponderante, esagerata, barocca. Qui abbiamo la cascina con il lavabo in pietra o le sedie in legno ma elettrodomestici futuristici. Come potrebbe essere la presenza di un Amazon Echo nelle nostre case, magari vicino ad un vaso di fiori o su di un mobile intarsiato. Ma anche in contesti più moderni, come San Francisco, abbiamo un arredo urbano del tutto credibile, verosimile, dove gli elementi futuribili si innestano perfettamente in un'ambiente a misura d'uomo, esteticamente rassicurante e pensato come una stratificazione di epoche, che non cancella mai il passato in funzione dello shock-tecnologico. Questa "attenzione" era già presente nei film di Abrams ed è sempre stata grossomodo nelle corde dello show ma qui è gestito in maniera sistematica e consapevole. E per me ci vuole un grosso sforzo creativo per realizzare qualcosa del genere, una visione del futuro in qualche modo inedita, un equilibrio di giudizio ammirevole.
                Tanta tanta stima per gli autori.

                Aspetto le puntate successive e spero che la qualità dello show resti così elevata. Curioso di vedere anche la terza stagione di Discovery, dove la sfida sarà unire il trapassato e il futuro di questo Star Trek Picard in un quadro coerente.
                Ma per ora sembra che STP stia mettendo le basi per unire l'universo classico di ST e quello di Abrams in modo convincente (e siamo solo alle premesse).

                Commenta


                • Quel di cui parli, in buona parte, c'è sempre stato in star trek, specialmente nella rappresentazione della terra, con punti di aspetto contemporaneo con elementi futuribili. Chiaramente tutto limitato alle possibilità dello show negli anni passati. In effetti credo si sia vista molta più terra in questo primo episodio che non in tutti i 50 anni di franchise. E si, condivido. Ho apprezzato molto quando Dahj corre per le strade francesi e quel che si vede è la contemporaneità con sovrastrutture futuristiche. C'è un eccellente lavoro, ma ripeto, quel che mi stupisce, è l'attenzione al dettaglio per far collidere un canone, anche visivo, con quel che vogliono fare oggi.

                  Su discovery, ora spedita mille anni nel futuro, si apre uno scenario nuovo e si spera scevro da sputtanamenti della TOS e di star trek in generale. Discovery lo vedo vittima delle sue stesse scelte, sia di inserirsi forzatamente in un contesto che non le appartiene, sia di voler apportare modifiche radicali inutili al canone trek che non porta a niente. Spero che la terza stagione dia finalmente una direzione allo show e che trovi al sua posizione che al momento non ha in star trek.

                  Commenta


                  • Grazie a Star Trek: Picard CBS All Access ha fatto registrare il suo record di abbonati, superando quello di febbraio 2018

                    Commenta


                    • Per chi come me ama i dettagli, su memory alpha, è possibile trovare una descrizione accurata del primo episodio, con una sezione dedicata alla produzione e alla continuità narrativa, con dettagli che possono essere sfuggiti ad una prima visisone. https://memory-alpha.fandom.com/wiki...de)#Continuity

                      Commenta


                      • Il secondo episodio è già disponibile su prime video.


                        Non entro troppo nel dettaglio, ma c'è da farci i rasponi su sta serie e valgono le stesse cose dette l'altra volta: coerenza, rispetto, espansione dell'universo conosciuto e dei temi nel perfetto stile star trek, quello vero.
                        Spoiler! Mostra
                        Ultima modifica di Maddux Donner; 01 febbraio 20, 05:18.

                        Commenta


                        • https://memory-alpha.fandom.com/wiki...de)#Continuity
                           
                          Ultima modifica di Maddux Donner; 01 febbraio 20, 12:38.

                          Commenta


                          • Commenta


                            • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
                              Il secondo episodio è già disponibile su prime video.


                              Non entro troppo nel dettaglio, ma c'è da farci i rasponi su sta serie e valgono le stesse cose dette l'altra volta: coerenza, rispetto, espansione dell'universo conosciuto e dei temi nel perfetto stile star trek, quello vero.
                              Spoiler! Mostra
                              Spoiler! Mostra


                              Dal punto di vista puramente tecnico si conferma il nuovo corso di sceneggiatura. Con trame orizzontali e puntate non autoconclusive e sviluppo spalmato nel corso della serie. Cosa che per me snatura un po' Star Trek, impedendo di fatto la libertà creativa nel trattare tematiche sci-fi d'avanguardia (temi filosofici, paradossi logici, diatribe etiche, etc), e concentrandosi sulla lore invece. Però mi va bene comunque.

                              Commenta


                              • Credo tu intenda Star Trek "11".

                                Sulla faccenda della "formula" con cui viene scandita questa serie è appunto solo una formula. Si può fare anche avendo una struttura continua e direi che nel suo piccolo fa tanta allegoria e scienza. Per il resto, in teoria, dovrebbe esserci discovery, che però non fa... E poi dimentichi quel capolavoro di THE ORVILLE che raccoglie l'eredità di star trek con puntate immense e dalle conclusioni spesso durissime sotto la patina di parodia.
                                Ultima modifica di Maddux Donner; 03 febbraio 20, 12:50.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X