annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Marvel’s She-Hulk (Disney+)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Pancho84
    ha risposto
    Sto guardando in parallelo sia questa che Ms. Marvel e, non l'avrei mai detto, ma al di là del target di riferimento sembra decisamente più ben fatta la serie con protagonista Kamala.

    Lascia un commento:


  • ReXe
    ha risposto
    La trovo veramente di una noia, sembra qualcosa usciti nei primi anni 2000 e replicato a manetta nella mattinata di Italia1.

    Inoltre Miss Marvel sapeva a quale pubblico rivolgersi, ma questo She Hulk e destinato a chi? le zitelle sui 40/50?

    Lascia un commento:


  • bartvanzetti
    ha risposto
    stavolta vorrei stringere la mano a chi è riuscito a divertirsi
    Spoiler! Mostra

    Lascia un commento:


  • StoneAngel
    ha risposto
    Anche io confermo che questo quarto episodio è il più equilibrato, il problema è che si tratta di un episodio abbastanza scarsino un po' in tutto, mero intrattenimento ma la comicità su cui si basa non è ben ritmata, i tempi comici sono sballati, altrimenti sarebbe anche stato un bell'episodio per quanto leggero.

    Bella la carrellata di tinder date, molto realistico in un certo senso.
    Ultima modifica di StoneAngel; 10 settembre 22, 09:34.

    Lascia un commento:


  • Leorgrium
    ha risposto

    Lascia un commento:


  • bartvanzetti
    ha risposto
    la protagonista non si avvicina alla forza comica che ha il personaggio di Wong, i suoi siparietti sono la cosa più divertente dall'inizio della serie (io lo avrei promosso a regular)

    l'episodio nel complesso è costruito benino, mi sembra che ci sia più equilibrio tra vita personale e professionale della protagonista, le sequenze dedicate alle sue dis-avventure amorose strappano qualche sorriso... nella "battaglia" con quei cosi volanti si toccano vette di cringe ma fortunatamente c'è Wong a rendere più digeribile il tutto​
    Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
    Per la legge dei grandi numeri esisterà qualcuno che sta guardando la serie e che in questo periodo si sta recuperando anche I Soprano: ecco, non vorrei essere nei loro panni per i due spoileroni fatti in questa puntata
    ho pensato la stessa cosa e il bello è che non si sono limitati a piccoli spoiler.. un colpo basso per chiunque abbia intenzione di recuperare quel capolavoro televisivo

    Lascia un commento:


  • Admiral Ackbar
    ha risposto
    Arrivati al quarto episodio confermo che la serie è davvero poca cosa. Certo, va presa alla leggera e per quello che è, tra il cringe un sorrisino ogni tanto scappa, ma tutti gli spunti (anche quelli più simpatici o interessanti) sono trattati con superficialità e risultano poco incisivi. Non so se ci sono state dichiarazioni in merito ma per me si sono ispirati palesemente a Fleabag, senza grande successo però.

    Per la legge dei grandi numeri esisterà qualcuno che sta guardando la serie e che in questo periodo si sta recuperando anche I Soprano: ecco, non vorrei essere nei loro panni per i due spoileroni fatti in questa puntata

    Lascia un commento:


  • iL CiCCiO
    ha risposto
    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

    Io mi soffermo solo sulla questione del contenuto e trovo che le serie hanno relativamente poco senso di esistere. Quelle Marvel in particolare sembrano esistere solo per tappare i buchi di produzione tra un film e l'altro e servono ad introdurre personaggi sottotono di cui a nessuno fregherebbe una mazza ma che, se presentati puntando su easter eggs, fanservice e cameo almeno qualcosa di cui parlare la lasciano ai fan.

    Mi chiedo solo, cosa rimarrà al pubblico dopo questa serie del personaggio di She Hulk? Che prende in braccio un palestrato, che ha twerkato con una rapper famosa? Che essendo donna è più figa e brava di Hulk masculo? Boh. Ripeto non l'ho vista e non penso che la vedrò però da esterno mi sembra che della serie si parli solo in termini di meme.

    Sono purtroppo una che amava le serie da 24 episodi, quelle che ci tenevano a farti immedesimare nella storia a tratteggiarti i personaggi empatizzando con loro. Quelle che arrivato al 24esimo episodio, sentivi di essere entrato a far parte di qualcosa. Le serie che son fatte solo per generare meme, cazzeggiare allegramente e far credere che in 25 minuti, possano raccontarti chissà cosa mi snervano.

    Se devo vedere roba da 20 minuti, metto su The Bing Theory o La Vita Secondo Jim.
    non ne rimarrà niente, così come per il 90% delle serie che stanno creando.

    Il vero problema è che sono strutturate così da obbligarti a vederle se vuoi comprendere tutto l'andamento dell'universo (vedi l'importantissimo ruolo di Loki nel multiverso), come se a tutti piacessero tutti i prodotti ma soprattutto ne avessero il tempo e la voglia.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
    Il tono è anche il contenuto, le serie a fumetti di She-Hulk sono sempre state abbastanza farsesche, l'essenza del personaggio è quella, renderla "seria" al di fuori dei team up ha sempre creato problemi.
    Io mi soffermo solo sulla questione del contenuto e trovo che le serie hanno relativamente poco senso di esistere. Quelle Marvel in particolare sembrano esistere solo per tappare i buchi di produzione tra un film e l'altro e servono ad introdurre personaggi sottotono di cui a nessuno fregherebbe una mazza ma che, se presentati puntando su easter eggs, fanservice e cameo almeno qualcosa di cui parlare la lasciano ai fan.

    Mi chiedo solo, cosa rimarrà al pubblico dopo questa serie del personaggio di She Hulk? Che prende in braccio un palestrato, che ha twerkato con una rapper famosa? Che essendo donna è più figa e brava di Hulk masculo? Boh. Ripeto non l'ho vista e non penso che la vedrò però da esterno mi sembra che della serie si parli solo in termini di meme.

    Sono purtroppo una che amava le serie da 24 episodi, quelle che ci tenevano a farti immedesimare nella storia a tratteggiarti i personaggi empatizzando con loro. Quelle che arrivato al 24esimo episodio, sentivi di essere entrato a far parte di qualcosa. Le serie che son fatte solo per generare meme, cazzeggiare allegramente e far credere che in 25 minuti, possano raccontarti chissà cosa mi snervano.

    Se devo vedere roba da 20 minuti, metto su The Bing Theory o La Vita Secondo Jim.

    Lascia un commento:


  • Det. Bullock
    ha risposto
    Boh, io personalmente leggendo libri non ho mai avuto quel problema e tendo a non averlo con film e videogiochi.

    Io con la nerditudine di Ms Marvel e le scene in cui cercano di farla ubriacare perché sanno che non beve alcolici mi ci sono identificato più che con Kirk che fa il coglione raccomandato nei due film di Abrams.

    Poi è ovvio che ci sono tanti fattori socioeconomici che ci vengono martellati dentro sin da piccoli, dopotutto quanti comportamenti effeminati sono da sempre attribuiti ai cattivi quasi a dire che se non sei il macho di turno non puoi essere l'eroe della storia?
    Non sarei sorpreso se l'aver potuto recuperare tanti pezzi di cultura pop solo quando ormai ero pressoché adulto e una fissazione per leggere anche la roba che ci facevano saltare a scuola mi abbiano "salvato" per così dire.

    Lascia un commento:


  • iL CiCCiO
    ha risposto

    Sentire chiamare pure Ms Marvel "mezza sega" senza appeal quando la sua è stata l'unica serie a fumetti che è riuscita fare breccia al di fuori di nerd maschi quarantenni nostalgici che costituiscono il 90% del pubblico dei fumetti di supereroi USA negli ultimi vent'anni tradisce una ignoranza profonda dell'argomento.

    Io non trovo che questa fase Marvel sia diversa dalla fase 1, siamo lì come livello: film e serie leggeri che servono a introdurre al grosso pubblico personaggi a cui normalmente non fregherebbe nulla principalmente usando umorismo e simpatia (quale è il film della fase 1 che ando' male? Hulk. Quello più serio e che aveva il personaggio più famoso presso il pubblico di non lettori: ops ) riservando la roba seria per dopo quando il pubblico generalista si sarà affezionata.

    Cazzarola a stò punto viene il dubbio che proprio di empatizzare con delle femmine in roba da blockbuster sia proprio problematico per tanti, pensavo di essere io quello ad avere problemi.
    mah, io penso che dei nerd maschili quarantenni non me ne freghi una sega. Parlo per me sia chiaro.. ma non penso di essere l’unico sinceramente.

    comunque hai ragione, è problematico per tanti: non è questione di misoginia, semplicemente il fruitore tipo di certi contenuti si aspetta un altro tipo di personaggio da idolatrare, solo che ammetterlo oggi come oggi significa essere condannato a morte..
    Ultima modifica di iL CiCCiO; 06 settembre 22, 12:17.

    Lascia un commento:


  • Det. Bullock
    ha risposto
    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

    Ecco l'esempio di cui parlano. Mi hai citato un aneddoto del fumetto come fosse legge. A me non importa della citazione al fumetto, ma di come costruiscono una storia e i personaggi. Soprattutto quando si trattano commedie, le cose vanno fatte ancora meglio. Cosa c'entra la maturità e il darkness.

    Se per te nelle serie D+, sia marvel che star wars hanno fatto un buon lavoro alzo le mani. Mi pare che invece si reggano solo su fanservice e camei. Ma niente mi citi "la tonalità", quando io parlo di contenuto.

    Per me sono tutte robe mediocri, con durate ridicole. Un conto è fare 8-10 episodi da un'ora, un conto è farne 8 dove 5 durano dai 25 ai 30 minuti scarsi. Poi ripeto ormai siete abituati a ingurgitare talmente tanta merda da queste storie con le tutine che continuereste a giustificare tutto.

    Io ho smesso di vedere le serie marvel dopo aver visto Kingpin preso a pizze da una bimbina con l'arco. Quando rovineranno anche Daredevil, fatemi un fischio

    Per me anche se le serie di Star Wars nel complesso mi sono piaciute sono comunque un gradino sotto a quelle Marvel escludendo la mia nostalgia per Star Wars. In particolare non ho mai capito l'entusiasmo per Mandalorian.

    Il tono è anche il contenuto, le serie a fumetti di She-Hulk sono sempre state abbastanza farsesche, l'essenza del personaggio è quella, renderla "seria" al di fuori dei team up ha sempre creato problemi.

    Poi l'ultima tua frase è puro nonsense, l'underdog che sconfigge il tizio grosso (e nemmeno lo sconfigge perché alla fine lei ha vinto solo perché è stato investito da un'auto) è tipo l'ABC di questo tipo di media.


    EDIT

    VAbbé, ho postato dal lavoro e ho confuso due post, fatemi editare con calma che rimetto tutto in ordine.

    Originariamente inviato da iL CiCCiO Visualizza il messaggio
    Ho 37 anni e non ho mai letto un fumetto Marvel, ma ho sempre seguito l’MCU.

    un po’ per curiosità, un po’ perché dopo un po’ non vuoi perdere il filo, bene o male sono riuscito ad apprezzare tutto ciò che hanno costruito.

    ma con la fase 4 e D+ stanno distruggendo quanto fatto…
    primo perché con sta maledetto politically correct stanno sostituendo “eroi” ormai iconici con mezze seghe. She Hulk, Ms Marvel, Hawkeye, tutti sostituiti da ragazzini senza appeal.

    secondo perché inondano di serie un filo narrativo già complesso di per se da seguire rendendo quasi impossibile cogliere tutte le sfumature se perdi un solo prodotto. Già se non vedi un film di Thor demenziale perdi il filo, figuriamoci se non vedi due o tre serie…

    mi stanno seriamente stufando, per ora di D+ salvo solo Loki.
    Sentire chiamare pure Ms Marvel "mezza sega" senza appeal quando la sua è stata l'unica serie a fumetti che è riuscita fare breccia al di fuori di nerd maschi quarantenni nostalgici che costituiscono il 90% del pubblico dei fumetti di supereroi USA negli ultimi vent'anni tradisce una ignoranza profonda dell'argomento.

    Io non trovo che questa fase Marvel sia diversa dalla fase 1, siamo lì come livello: film e serie leggeri che servono a introdurre al grosso pubblico personaggi a cui normalmente non fregherebbe nulla principalmente usando umorismo e simpatia (quale è il film della fase 1 che ando' male? Hulk. Quello più serio e che aveva il personaggio più famoso presso il pubblico di non lettori: ops ) riservando la roba seria per dopo quando il pubblico generalista si sarà affezionata.

    Cazzarola a stò punto viene il dubbio che proprio di empatizzare con delle femmine in roba da blockbuster sia proprio problematico per tanti, pensavo di essere io quello ad avere problemi.
    Ultima modifica di Det. Bullock; 05 settembre 22, 17:45.

    Lascia un commento:


  • Lord casco nero
    ha risposto
    Senza nemmeno bisogno di fare paragoni con Rings of Power o House of The Dragon... nell ambito delle serie blockbuster la quarta stagione di Stranger Things, nonostante i suoi difetti, asfalta tutte le serie Marvel/Star Wars di Disney+ senza problemi.

    Ma anche uscendo da quello che magari è solo il mio giudizio personale, mi sembra che generale questi prodotti spariscano dalla discussione collettiva nel giro di poche settimane dall uscita dell ultimo episodio...a riprova di quanto siano effimere.
    L unica che forse ha lasciato un minimo segno sul grande pubblico è The Mandalorian.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio

    She-Hulk una volta ha perso un lavoro perché durante un party aziendale aveva rotto la fotocopiatrice fotografandosi le chiappe, ed era solita minacciare apertamente John Byrne nella serie Sensational She-Hulk, praticamente è Deadpool PG-13 (oltre ad essere una completa sovversione del concetto di Hulk in genere).

    Se poi per te la maturità è sempre "darkness darkness no parents" non ti so che dire, l'universo Marvel di serio avrà tipo l'ultima mezz'ora di alcuni film.
    Ecco l'esempio di cui parlano. Mi hai citato un aneddoto del fumetto come fosse legge. A me non importa della citazione al fumetto, ma di come costruiscono una storia e i personaggi. Soprattutto quando si trattano commedie, le cose vanno fatte ancora meglio. Cosa c'entra la maturità e il darkness.

    Se per te nelle serie D+, sia marvel che star wars hanno fatto un buon lavoro alzo le mani. Mi pare che invece si reggano solo su fanservice e camei. Ma niente mi citi "la tonalità", quando io parlo di contenuto.

    Per me sono tutte robe mediocri, con durate ridicole. Un conto è fare 8-10 episodi da un'ora, un conto è farne 8 dove 5 durano dai 25 ai 30 minuti scarsi. Poi ripeto ormai siete abituati a ingurgitare talmente tanta merda da queste storie con le tutine che continuereste a giustificare tutto.

    Io ho smesso di vedere le serie marvel dopo aver visto Kingpin preso a pizze da una bimbina con l'arco. Quando rovineranno anche Daredevil, fatemi un fischio

    Lascia un commento:


  • iL CiCCiO
    ha risposto
    Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
    hanno raddoppiato l'offerta ma non hanno raddoppiato gli sforzi...perchè solo per citare l'ultima, come hanno spiegato la scena di abominio e wong di shang-chi in she-hulk...non ha senso, è demenziale, snatura entrambi i personaggi...è offensivo credere che qualcuno con tutta la buona volontà possa bersela...

    personalmente continuo a vedere tutto, ma ormai è più un subire...se domani dicessero: oh, ragazzi tra 6 mesi chiudiamo baracca...direi tranquillamente: sti cazzi.
    Mi è bastata la prima puntata, in 5 minuti l’hanno trasformata e saltato ogni problema di adattamento del personaggio.

    Trasformazioni che neanche un idraulico in un film porno di serie B

    Lascia un commento:

In esecuzione...
X