annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Romulus (Sky)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Romulus (Sky)



    Un mondo primitivo e brutale governato dalla natura e dagli dèi, da cui sorgerà uno degli imperi più grandi e potenti di sempre: Sky ha diffuso oggi il teaser trailer di Romulus, con le prime suggestive immagini della serie in arrivo a novembre su Sky e in streaming su Now TV.



    Creata, diretta e prodotta da Matteo Rovere (Il Primo Re), che firma per la prima volta un progetto per la TV, Romulus è al tempo stesso un grande affresco epico e una realistica ricostruzione degli eventi che, fra storia, leggenda e rivoluzione, portarono alla nascita di Roma. Una storia di sopravvivenza ambientata nell’ottavo secolo avanti Cristo, un racconto di guerra, fratellanza, passione, coraggio e paura, in dieci episodi, girati in protolatino, diretti da Matteo Rovere, Michele Alhaique e Enrico Maria Artale.

    Romulus è una serie Sky Original prodotta da Sky, Cattleya e Groenlandia. La distribuzione internazionale è di ITV Studios Global Entertainment. Le sceneggiature sono firmate da Filippo Gravino (Veloce come il vento, Alaska, Fiore, Il primo re), Guido Iuculano (Una vita tranquilla, Tutto può succedere, Questione di cuore, Alaska) e lo stesso Matteo Rovere.

    Le 10 puntate saranno dirette da Rovere, Michele Alhaique ed Enrico Maria Artale. I protagonisti saranno Andrea Arcangeli, Marianna Fontana e Francesco Di Napoli, affiancati da Giovanni Buselli, Silvia Calderoni, Sergio Romano, Demetra Avincola, Massimiliano Rossi, Ivana Lotito, Gabriel Montesi e Vanessa Scalera.

    La serie è incentrata su un racconto generazionale, un gruppo di ragazzi diversi tra loro che prendono parte alla grande storia. C’è un principe spodestato che vuole riconquistare il suo trono (Andrea Arcangeli), una vestale che rappresenta il rapporto con la religione (Marianna Fontana) e uno schiavo orfano che viene da una città ai margini dell’impero (Francesco Di Napoli) e che per salvarsi la vita vivrà un’avventura che lo porterà ad avere un ruolo importante nella fondazione di questo nuovo ordine che è Roma.

    Ecco il teaser trailer con le prime, epiche immagini di Romulus, la serie di Matteo Rovere in arrivo a novembre su Sky e Now TV
    "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

  • #2
    Poco da dire, visivamente è impressionante ... direi che ormai su questo aspetto ci siamo finalmente (cmq già da qualche annetto) allineati al resto del cinema/TV mondiale ... speriamo ci sia anche il resto della "ciccia" ...
    Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

    Commenta


    • #3
      tanta roba il trailer

      sembra promettere benissimo

      Commenta


      • #4
        Beh figo è figo.

        Ma non ho ben capito se è una serie connessa al film Il Primo Re o è una storia che ritenta di narrare in modo più approfondito una parte di quella storia, similmente a come hanno fatto con Romanzo Criminale film e serie tv.
        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • #5
          In giro ho trovato questa dichiarazione:
          Non sarà però una riproposizione pedissequa della pellicola: “La serie nasce prima del film, quando con Filippo Gravino mi stavo avvicinando al mito fondativo di Roma, non hanno una parentela stretta. Volevo sfruttare in modo stimolante e nuovo l’orizzontalità degli episodi“, spiega Rovere, sottolineando come se nel film si raccontava il mito di Romolo e della nascita della città, qui invece si esploreranno i fatti che hanno dato origine a quello stesso mito: “Ci sono i temi dell’arcaicità e della nascita di una comunità, ma anche un racconto molto ampio sulla costruzione del potere e di cosa c’è dietro a un momento che cambia la storia“. Ci saranno più dialoghi (in protolatino, appunto) e archi narrativi più ampli, in cui si fondono crescita, passione, violenza e magia.

          Commenta


          • #6
            Trailer carino.
            Volevo chiedervi, Il Primo Re quanto è attendibile a livello costumi e dal punto di vista storico? E' abbastanza fedele all'epoca o ci son varie "libertà creative"?

            Commenta


            • #7
              Anche questa recitata in protolatino? Perché? Per darsi un tono? Il Primo Re mi ha fatto cacare ma forse una roba del genere rende meglio in televisione (dicono che l' idea della serie anticipa quella del film).

              Commenta


              • #8
                Il Primo Re a me è piaciuto (si perde giusto alla fine, ma l'inizio top).

                Una serie sicuramente potrà esplorare meglio i personaggi. Il protolatino sarà anche per darsi un tono ma anche per rendere il tutto più internazionale e coerente con l'ambientazione. Immagina se fosse stato in italiano che roba orrenda (e le lamentele tipo: "parlano basso", "non si capisce", "ma hanno i dialetti che shifo") o peggio in inglese.
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • #9
                  Quindi meglio parlare una lingua che non esiste e che nessuno ha mai udito. Chissà se gli attori capivano quello che stavano dicendo.

                  Commenta


                  • #10
                    Beh sì. Certo che è meglio.

                    Altrimenti dovresti lamentarti anche dell'elfico nei film di ISDA. Anzi, ci metterei la firma per avere tutto un film sugli elfi che parlano il sindarin.
                    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                    # I am one with the Force and the Force is with me #

                    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                    Commenta


                    • #11
                       
                      "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                      Commenta


                      • #12
                        attenzione

                        quindi si è abbandonato il proto-latino e ci sarà un doppiaggio.
                        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                        # I am one with the Force and the Force is with me #

                        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                        Commenta


                        • #13
                          Probabilmente ci sarà la doppia opzione, imho una buona idea.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                            Trailer carino.
                            Volevo chiedervi, Il Primo Re quanto è attendibile a livello costumi e dal punto di vista storico? E' abbastanza fedele all'epoca o ci son varie "libertà creative"?
                            All'epoca dell'uscita le sparute polemiche vertevano sull'eccessiva primitività nella ricostruzione di costumi, usi, strumenti e abitazioni.
                            Pare che nel 753 a.c. i popoli italici fossero decisamente più sofisticati e complessi di quanto mostrato.
                            Ma credo che la scelta di rendere tutto più arcaico e barbarico fosse un effetto del successo di Vikings.

                            Ma mi sembra che dai trailer la serie "corregga" questo "difetto" del film.

                            Commenta


                            • #15
                              Strano fossero così indietro. Il popolo egizio era dieci volte avanti 2000 anni prima.

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X