annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Strappare lungo i bordi (Netflix)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio

    Credo sia questo il "primo film".

    Questo (che inizialmente doveva essere diretto da Mastandrea) penso l'abbia praticamente disconosciuto. Tra l'altro lì c'è un'opening animata che fa sanguinare gli occhi se confrontata con l'ottima qualità della serie di Netflix, credo non l'abbiano proprio coinvolto.
    Originariamente inviato da Woody Visualizza il messaggio
    Giuro che non ho capito cosa hai scritto. Limite mio!
    Secondo me no
    Originariamente inviato da henry angel Visualizza il messaggio
    Hai scritto :" (...)mai a discutere quanto il personaggio sia sovrapponibile al suo autore."

    Cioè l'autore fa' un cartone in cui la co-protagonista è lesbica , però non ci domandiamo se ciò sia sovrapponibile alla sua esperienza .

    Poi aggiungi :"Non fregherebbe giustamente un cazzo a nessuno".
    Limite mio , non ho capito cosa vuoi dire.
    E' una pecca del cartone dunque , metterci una lesbica di cui "giustamente" potrebbe non fregare un cazzo a nessuno? Ce l'avrà messa a caso sperando in una botta di c*lo? Poi magari , nella famosa #vitareale lui non la toccherebbe neanche con una pertica 'na tipa che fosse mezza lalla, 'tacci sua !?
    Questa è appropriazione culturale, verrai denunciato e cancellato. Comunque per la "mezza lella" non so, ma la lella completa (Sarah) come già ho scritto è un personaggio ricorrente nei suoi fumetti.

    Commenta


    • #77
      Ce l'ho pure come avatar una lesbica...
      Ma se ce la mette lui in un cartone fa' più fino esclamare :"Oooooh, una lesbica in un cartone!"; oppure " 'sticazzi (ancora) una lesbica in un cartone"?

      E se in un cartone ci metti la voce tua la caricatura della faccia tua; la tua casa il tuo quartiere alcuni dei tuoi amici ed alcune delle tue occupazioni lavorative e _pur interpretando allegoricamente_ babbo, mamma e pure flusso di coscienza...So' strano io che sovrappongo un po' del personaggio al suo autore. Diamine, chissà come mi è venuto in mente.
      Ultima modifica di henry angel; 29 novembre 21, 23:03.
      "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

      Commenta


      • #78
        Semplicemente ti si sta dicendo di non prenderla come un autobiografia. È una vicenda romanzata, con elementi reali rielaborati e rimescolati e altri elementi di totale fantasia.

        Ma poi non capisco cosa vuoi dimostrare? Dove vuoi arrivare?
        Zerocalcare prende per il culo la gente? Esplica! Non girarci attorno!

        Commenta


        • #79
          Ecco, trovo appunto tendenzioso essere io a dovermi giustificare per il recepimento o meno di un contenuto prodotto dall'operatore professionale (Lui).

          E che palle sorbirmi questi atteggiamenti di pseudo menefreghismo di chi mette dei contenuti come se per loro fosse acqua fresca mentre per noi rivelazioni epocali. Che si dicono tra colleghi ai Festival? Una cosa tipo :"ciao, che fai, anche tu qui? 'Sticazzi porto un cartone con la lesbica,la depressa e unpo' di menate generazzzionali; e te? 'Sticazzi, io un film su una prof. denigrata per un video porno che gira nei gruppi uattsapp di studenti e genitori. Ah, se vedemo, 'sticazzi ".
          Premiarli con un bel #esticazzi, no?

          Evidentemente se devo dimostrare che non faccio parte del target che gradisce questa forma di comunicazione, il mio "silenzio" sarebbe da interpretare come "assenso" , se non addirittura come "bisogno del servizio", come i balzelli che i fornitori caricano a priori unilateralmente per fatturare.
          "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

          Commenta


          • #80
            Ma infatti non c' è nessun bisogno di giustificare il fatto che non ti sia piaciuto costruendo tutto un edificio di giustificazioni sulla presunta incoerenza dell'autore o sul suo ipotetico opportunismo. Dì che non ti è piaciuto e basta.
            Anche perché, facendo altrimenti, stai indirettamente dando dei boccaloni a chi invece lo ha apprezzato. Stai cercando di oggettivizzare una tua opinione personale (legittima), dotandola di un'architettura abbastanza traballante. Non ti è piaciuto? Ok!

            Commenta


            • #81
              Ha fatto un cartone con una co-protagonista lesbica; e questo è un fatto , non una opinione.
              Il motivo "traballante" che c'avrebbe amiche lesbiche l'hai bocciato tu stesso segnando la distanza tra il protagonista e l'autore del cartone. Piuttosto dunque sono opinabili le motivazioni di invitare l'autore ai festival e definire il suo prodotto un capolavoro ; dando "indirettamente del boccalone" al non si sa quale target a cui somministrare un cartone con co-protagonista una lesbica : i pensionati di Offanengo che non hanno mai calcolato di striscio ZC? Nicola Porro, che si vanterà invece di essere ancora di più scampato al pensiero-unico-politicamente-corretto? Tu?

              Como ho già più volte spiegato non si tratta nemmeno di stabilire che/se "...non mi è piaciuto..." ( come del resto per "Squid Game" , che manco l'ho visto ancora...) , dato che la comunicazione ormai si esplica su rapporti di forza piramidali , in cui , se una telecronista sportiva viene molestata , entro due nanosecondi chiunque può soggiungere che è un fatto increscioso, inammissibile, imperdonabile, inaccettabile, insopportabile, inaudito, inconcepibile, indecente ecc...
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              ​​​​​​​SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              ​​​​​​​SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              ​​​​​​​SIAMO TUTTI D'ACCORDO
              Dopodiché si alza quello più sveglio degli altri e propone che siano i calciatori vip's a condannare il fatto in...
              ZC è il "calciatore" delle lalle. #sticazzi.
              "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

              Commenta


              • #82
                Madonna de dio
                maxresdefault.jpg

                Commenta


                • #83
                  Non capisco!

                  Commenta


                  • #84
                    Per conto mio , ed a differenza di ZC, Shy ( citato nel mio post precedente) ,dei calciatori professionisti e pure della giornalista molestata (...che vorrà capitalizzare al massimo il suo "quarto d'ora di celebrità"), non devo venderti nulla e non ho alcun amo a cui farti abboccare come un "boccalone"; mentre mi confronto (anche) con te in maniera letteralmente laica.

                    Ma niente , sei portato a considerare al solito , per dirla in metafora, che un chilo di piombo (il vip) pesa di più di un chilo di paglia (io, noi...) ; quindi se lo scrivo io che non bisogna molestare le donne (/lesbiche) l'impianto della comunicazione social(e) ti lascia supporre che ti potrei tirare un bidone , mentre invece se te lo dice un Vip , in un contesto Vip e con conti in banca Vip allora deve essere davvero vero e vero davvero , signora mia.
                    "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                    Commenta


                    • #85
                      Ti posso garantire che ho dedicato più tempo a cercare di capire quello che mi stai dicendo tu di quanto non abbia fatto con ZC. La sua serie l'ho vista 2 volte. I tuoi post sono 4 volte che li rileggo tutti ma continuano a restarmi oscuri. Non capisco qual è il problema.

                      Commenta


                      • #86
                        Invitano ZC al Festival di Venezia; col suo cartone . Tu segui Venezia, segui ZC e dunque sei Tu il target del cartone.

                        Chi non l'ha visto ("Strappare...") non lo può giudicare; ma anche te però non giudicare che chi non l'ha visto , oltre a perdersi cotanto "capolavoro" o "non capolavoro ma buono", forse ha problemi con le lalle, con la globalizzazione o con la depressione. Saranno piuttosto problemi del target, cioè tuoi. Il tentativo di allargare il discorso in una chiave "generazionale" se non "universale" vuol far sembrare surrettizio il riserbo degli altri target ed inverte _per così dire_ l'onere della prova ...Ed ecco che sono io che adesso devo "dimostrare" di non avere "problemi" con le lalle o di non considerare gli altri dei "boccaloni".
                        "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                        Commenta


                        • #87
                          Ma ZC non ha fatto alcun allargamento generazionale. Lui è straight edge e forse la sua amica lella ma non vedo dove sia il problema. Ciò non vuol dire che 20 anni fa gli adolescenti fossero tutti straight edge e lelle o potenziali suicidi. È un cartone ispirato alle sue esperienze.

                          Wars not make one great

                          Commenta


                          • #88
                            Posto che ci sono più lesbiche squinternate mezze scappate di casa con ex moroso manesco in due puntate fiacche di "Forum" che nella home page di Netflix... La stai rimettendo nei termini che ho già esposto : mister #esticazzi e #nonmiprendotropposulserio che deborda su tutti i media però con l'aria di quello che ci è capitato sopra per sbaglio; mentre i corifei si sgolano per riferirci quanto è gggeniale. Quelli che "dovrebbero-studiarlo-nelle-scuole", per sottintendere che sono gli altri a dover studiare, loro sono già "imparati"...
                            Immagino tuttavia che Barbara Palombelli peschi audience anche tra gli anziani di Offanengo, dunque anche la plebe di provincia non sarà insensibile al "Lalla Power! ". Sarà la volta che mettiamo insieme "Progressismo" e Silvio Presidente della Repubblica?
                            "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                            Commenta


                            • #89
                              Vorrei capire ulteriormente: dove avrei scrtto (io) che questo cartone animato è geniale? Perchè generalizzi all'utenza del forum le critiche (positive) che ha avuto ZC? Non la metto #sticazzi ho solo espresso delle opinioni e delle conoscenze mie (minime, vedi straight edge. Ne ho conosciuti 2, non 50 ) dalle esperienze che ho. A me sto cartone ha lasciato abbastanza indifferente, per tematiche e ironia (del un pò mi piango adosso e facevo parte dei reietti). L'ho definita una serie carina e la consiglierei comunque, ad altre persone potrebbe piacere.
                              Wars not make one great

                              Commenta


                              • #90
                                Se scrive Woody , Rebibbia l'è ampiamente romanzata; mentre Te dici che è riconducibile ad uno stile di vita...

                                L'utenza mi ha chiesto se non guardavo il maggior successo di Netflix (Squid Game) poiché "mi dava fastidio" che ne avesse. Invece se uno va' alla anteprima di un qualche titolo mica gli chiedete se si schifa a vederlo alla stessa stregua di chiunque...
                                E d'altronde anche prevedere o ragionare di cosa possa/debba piacere al "grande pubblico" è una vasta generalizzazione.
                                "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X