annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dexter

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da PaulSacz Visualizza il messaggio
    Però dai, è stata una bella (:nono esperienza, il personaggio mi rimarrà impresso e comunque questa serie la sua l'ha detta, quindi ho fatto bene a recuperarla (:nono.

    Se per questo, anche Lost è stata una parabola discendente (dalla 4° in poi)
    te lo giuro: se sapevo che finiva cosi' dopo la quarta massimo la quinta lo mollavo.ho davvero butatto gli ultimi 4 anni dietro questa serie tv sperando,alemno,in un epilogo degno delle prime serie...ed invece nulla...anzi peggio del peggio:banghead::banghead:
    spero solo che fra 2/3 anni non gli venga in mente di farlo tornare....:afrrraid::afrrraid::uhhm:
    "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

    Commenta


    • Pessima.
      Mi spiace essere così lapidario, davvero, ma... pessima.
      Ho finito proprio adesso di vedere l'ultima stagione.
      Questa di Dexter sarà ricordata come la serie del "sarebbe potuta essere...". Sarebbe potuta essere un capolavoro, e i romanzi lo sono. Dovevano semplicemente limitarsi a copiare. Nè più nè meno.
      Una stagione, questa ottava, che fa non uno, ma tre passi indietro rispetto a una settima che finalmente, dopo svariati anni, era riuscita a riproporre un Dexter ragionato, psicopatico, bastardo, calcolatore e "giusto". Una stagione, questa ottava, il cui merito più grande è quello di annoiare, quando non irrita con le sue trovate stantie, riciclate e sinceramente lontane dal mondo di quel Dexter killer-di-serial-killer.
      Praticamente c'è un "non-Dexter", e che non mi si venisse a parlare di evoluzione del personaggio, crescita coerente o altre scemenze del genere.
      Dexter doveva rimanere un mostro, un brillante essere umano di facciata, un irriverente psicopatico.
      Hanno letteralmente buttato stagioni su stagioni in questo processo forzato di umanizzazione del personaggio, senza capire che il personaggio era già perfetto così com'era.
      E qui, in questa ottava stagione, l'apice del cattivo gusto, dell'incompetenza (e scusate il termine forte: odio sinceramente dover sentenziare così sul lavoro altrui, qualunque esso sia): una trama che non si sa dove vuole andare a parare; un cattivo sulla carta fighissimo ma nel concreto piatto, addirittura stupido; retroscena inutili sul presunto passato del protagonista; crisi isteriche; omicidi; vecchie fiamme; dilemmi esistenziali; improbabili allievi e quel finale. Quasi mi aspettavo resuscitassero qualche vecchio personaggio. Ormai, dato che c'erano...
      Deluso e amareggiato. Ma dovevo aspettarmelo, e un pò me lo sentivo: per vedermi queste dodici puntate ci ho messo quasi due mesi. Ne vedevo una e mi passava la voglia di proseguire.
      Il "vero" Dexter per me rimarrà quello delle prime due stagioni e della settima. E fa rabbia, ripeto, perchè invece di inverarsi mille sciocchezze bastava copiare letteralmente dai romanzi per uno show inattaccabile, uno show dove non era necessario inventarsi un Dexter nuovo ad ogni stagione, ma creare una nemesi abbastanza intelligente da stimolare la curiosità, e il silenzioso apprezzamento, del nostro serial killer preferito.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Mr Bloody Visualizza il messaggio
        Pessima.
        Mi spiace essere così lapidario, davvero, ma... pessima.
        Ho finito proprio adesso di vedere l'ultima stagione.
        Questa di Dexter sarà ricordata come la serie del "sarebbe potuta essere...". Sarebbe potuta essere un capolavoro, e i romanzi lo sono. Dovevano semplicemente limitarsi a copiare. Nè più nè meno.
        Una stagione, questa ottava, che fa non uno, ma tre passi indietro rispetto a una settima che finalmente, dopo svariati anni, era riuscita a riproporre un Dexter ragionato, psicopatico, bastardo, calcolatore e "giusto". Una stagione, questa ottava, il cui merito più grande è quello di annoiare, quando non irrita con le sue trovate stantie, riciclate e sinceramente lontane dal mondo di quel Dexter killer-di-serial-killer.
        Praticamente c'è un "non-Dexter", e che non mi si venisse a parlare di evoluzione del personaggio, crescita coerente o altre scemenze del genere.
        Dexter doveva rimanere un mostro, un brillante essere umano di facciata, un irriverente psicopatico.
        Hanno letteralmente buttato stagioni su stagioni in questo processo forzato di umanizzazione del personaggio, senza capire che il personaggio era già perfetto così com'era.
        E qui, in questa ottava stagione, l'apice del cattivo gusto, dell'incompetenza (e scusate il termine forte: odio sinceramente dover sentenziare così sul lavoro altrui, qualunque esso sia): una trama che non si sa dove vuole andare a parare; un cattivo sulla carta fighissimo ma nel concreto piatto, addirittura stupido; retroscena inutili sul presunto passato del protagonista; crisi isteriche; omicidi; vecchie fiamme; dilemmi esistenziali; improbabili allievi e quel finale. Quasi mi aspettavo resuscitassero qualche vecchio personaggio. Ormai, dato che c'erano...
        Deluso e amareggiato. Ma dovevo aspettarmelo, e un pò me lo sentivo: per vedermi queste dodici puntate ci ho messo quasi due mesi. Ne vedevo una e mi passava la voglia di proseguire.
        Il "vero" Dexter per me rimarrà quello delle prime due stagioni e della settima. E fa rabbia, ripeto, perchè invece di inverarsi mille sciocchezze bastava copiare letteralmente dai romanzi per uno show inattaccabile, uno show dove non era necessario inventarsi un Dexter nuovo ad ogni stagione, ma creare una nemesi abbastanza intelligente da stimolare la curiosità, e il silenzioso apprezzamento, del nostro serial killer preferito.
        quoto...agiungo che secondo me il declino è arrivata dalla quinta stagione in poi.la settima a parte qualche puntata è comunque stata una mezza delusione
        "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

        Commenta


        • Guarda, per me la settima è una delle migliori per il comportamento di Dexter. Dopo stagioni su stagioni in cui andava incontro passivamente a questa o quella tragedia, lasciandosi letteralmente giocare dai nemici di turno, limitandosi a tirare avanti, finalmente nella settima c'era stato un ritorno alle origini. C'era un Dexter pianificatore, che si dava da fare, più intelligente dei suoi nemici, più "cattivo", sempre ineccepibile in pubblico, con una soluzione per tutto.
          Non era in balia degli eventi, ecco. Ma affrontava i problemi di petto senza commettere stupidaggini, con freddezza e metodicità.
          Per quelle dodici puntate era ritornato il brillante psicopatico delle prime (e migliori) due stagioni.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Mr Bloody Visualizza il messaggio
            Guarda, per me la settima è una delle migliori per il comportamento di Dexter. Dopo stagioni su stagioni in cui andava incontro passivamente a questa o quella tragedia, lasciandosi letteralmente giocare dai nemici di turno, limitandosi a tirare avanti, finalmente nella settima c'era stato un ritorno alle origini. C'era un Dexter pianificatore, che si dava da fare, più intelligente dei suoi nemici, più "cattivo", sempre ineccepibile in pubblico, con una soluzione per tutto.
            Non era in balia degli eventi, ecco. Ma affrontava i problemi di petto senza commettere stupidaggini, con freddezza e metodicità.
            Per quelle dodici puntate era ritornato il brillante psicopatico delle prime (e migliori) due stagioni.
            per me le serie migliori rimangono la prima,la quarta e la terza.la settima la metto dopo la terza estagione e sopra la quinta con Lumen.comunque dalla quinta in poi per me rimane una delusione... quel finale poi è stata una pugnalata al cuore per chi c'è stato dietro 8 lunghi anni.
            "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

            Commenta


            • Io l'ho continuata a seguire con la speranza che potessero rinsavire, alla produzione. Ma così non è stato, anzi.
              Adesso parlano anche di spin-off. Ma per carità! ^^'

              Commenta


              • Originariamente inviato da Mr Bloody Visualizza il messaggio
                Io l'ho continuata a seguire con la speranza che potessero rinsavire, alla produzione. Ma così non è stato, anzi.
                Adesso parlano anche di spin-off. Ma per carità! ^^'
                la speranza era anche la mia...è andata delusa:banghead:
                "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

                Commenta


                • Originariamente inviato da Mj23 Visualizza il messaggio
                  te lo giuro: se sapevo che finiva cosi' dopo la quarta massimo la quinta lo mollavo.ho davvero butatto gli ultimi 4 anni dietro questa serie tv sperando,alemno,in un epilogo degno delle prime serie...ed invece nulla...anzi peggio del peggio:banghead::banghead:
                  spero solo che fra 2/3 anni non gli venga in mente di farlo tornare....:afrrraid::afrrraid::uhhm:
                  Vabbè adesso non esageriamo. Io ho amato le prime quattro stagioni, e proprio per questo motivo non sarei riuscito a mollarla.

                  Commenta


                  • Di aver seguito lo show fino alla fine non me ne pento, questo no. Però mamma mia a che ritmo sono riusciti a peggiorare tutto.
                    E quel finale poi... più in basso non potevano cadere.

                    Commenta


                    • E' un finale crudo e cattivo...meglio questo del lieto fine.

                      Commenta


                      • E' un finale assolutamente stupido e banale asd In breve, è coerente con la qualità dello show degli ultimi tempi.
                        L'anima del personaggio di Dexter si era già persa da tempo: con la fine hanno semplicemente puntato sul facile (e in parte prevedibile) colpo di scena, andandosi ancora una volta a nascondere dietro un muro di irritante seriosità.

                        Commenta


                        • un finale a dir poco pietoso ecco cosa è stato
                          "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

                          Commenta


                          • A me non e' dispiaciuto affatto...

                            Commenta


                            • Gli ultimi 90 secondi li salvo. A me sono piaciuti. Sul resto della stagione stendo un velo pietoso come mi sono già espressa...:-(
                              I AM THE ONE WHO KNOCKS

                              Commenta


                              • Un Dexter taglialegna non se può vedere. :contrariatoo:
                                [FONT=verdana]Ogni numero di magia è composto da 3 parti o atti. La prima parte è chiamata “La Promessa”. L’illusionista vi mostra qualcosa di ordinario: un mazzo di carte, un uccellino, o un uomo. Vi mostra questo oggetto. Magari vi chiede di ispezionarlo, di controllare se sia davvero reale, sia inalterato, normale. Ma ovviamente… è probabile che non lo sia. Il secondo atto è chiamato “La Svolta”. L’illusionista prende quel qualcosa di ordinario e lo trasforma in qualcosa di straordinario. Ora voi state cercando il segreto… ma non lo troverete, perché in realtà non state davvero guardando. Voi non volete saperlo. Voi volete essere ingannati. Ma ancora non applaudite. Perché far sparire qualcosa non è sufficiente; bisogna anche farla riapparire. Per questo ogni numero di magia ha un terzo atto, la parte più ardua, la parte che chiamiamo “Il Prestigio”.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X