annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Better call Saul

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Non sono d'accordo.

    Spoiler! Mostra
    Ultima modifica di Woody; 10 agosto 22, 10:15.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
      Sì. Anzi, yup.

      Che poi è un richiamo alla primissima puntata
      Spoiler! Mostra


      Comunque ho pochi dubbi sul fatto che
      Spoiler! Mostra
      Sì ho pensato anche io a quella prima scena, anche se ammetto che non ricordavo ci fosse anche in quella occasione il riflesso a colori negli occhiali, che nella puntata di ieri forse è più evidente, ma ugualmente carico di significati.

      Originariamente inviato da Woody Visualizza il messaggio
      Non sono d'accordo.

      Spoiler! Mostra
      Tocca a me questa volta dire che hai centrato il punto, la penso alla stessa maniera, e credo che tu lo abbia spiegato molto bene.
      I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

      Commenta


      • Certo che se nella prossima puntata
        Spoiler! Mostra

        Commenta


        • ho letto quanto scritto, in particolare da Woody e l'analisi mi sembra in generale condivisibile. Eppure io penso che il personaggio di WW sia, di gran lunga, il migliore in assoluto della serie "allargata", scritto divinamente e recitato ancora meglio da Cranston. E' il personaggio più ambiguo, più complesso, più sfaccettato, più iconico e, soprattutto, quello con cui è più facile empatizzare nonostante la sua caduta nel male. Un personaggio tragico memorabile in cui molti di mezza età potranno, in parte, "riconoscersi" e capirne appieno le sfumature, le pulsioni e le motivazioni, per quanto ovviamente poi le sue azioni siano in gran parte esecrabili. Eppure mai come in questo caso la fascinazione del male (e qui mi viene in mente il Kubrick di Clockwork Orange) risulta fortissima e, in questo caso, addirittura comprensibile a molti livelli emotivi. WW è il tipico uomo medio di mezza età mediocre, insoddisfatto, messo in penombra dalla vita, che sente di non avere avuto ciò che meritava per molti motivi. Sa di avere dei grandi talenti in certi ambiti ma non li ha mai sfruttati appieno ed è finito vittima dell'inerte apatia che la vita quotidiana e le regole del conformismo sociale ti impongono. Si sente inappagato e sa di essere in credito con la vita, non ha saputo sfruttare le sue qualità per pigrizia, per debolezza, per timore di ribellarsi a quel "quieto vivere" che spesso ci inchioda sulla croce della mediocrità e tarpa le ali ai nostri sogni. In tal senso è illuminante la vicenda dei suoi ex soci, ben più scaltri e rapaci, che si sono "appropriati" del suo lavoro e ne hanno tratto una fortuna, lasciandogli solo poche briciole. L'incidente che gli capita (il cancro) cambia tutto, gli fa vedere la vita con occhi diversi, rende drammaticamente reale il conto alla rovescia verso la morte e gli fa trovare il coraggio di rischiare, di osare, di mettersi in gioco e di rompere le regole che lo hanno finora intrappolato. Tutto questo è molto realistico e molte persone di mezza età o giù di lì potranno trovare nella parabola di WW parecchi elementi perfettamente comprensibili, una sorta di vicinanza spirituale. Grazie all'incidente che gli cambia la prospettiva, Walter diventa Heisenberg, un genio del male e trova piena soddisfazione in qualcosa in cui, per la prima volta, si sente abile, vincente, appagato e senza dover ringraziare nessuno. Heisenberg è il suo lato oscuro ma anche l'esasperazione tragica della sua insoddisfazione, la rivalsa della sua genialità inappagata e mai realmente espressa, che "finalmente" riesce a liberarsi quando sente di non avere più nulla da perdere, anche se poi "giustamente" finirà per trascinarlo affondo insieme a chi gli sta vicino. La mia scena preferita di BB è quella nell'ultima stagione in cui WW ammette
          Spoiler! Mostra


          Per me in quella scena di autoanalisi c'è tutta la grandezza tragica di BB e del suo protagonista, un personaggio memorabile proprio per le sue mille contraddizioni, imperfezioni, debolezze e vanità che, unite al genio criminale, lo rendono incredibilmente umano, complesso e "realistico".

          Di contro Saul Goodman è un "simpatico" furbacchione, un millantatore, un manipolatore che usa l'eloquio facile come un'arma e che è bravissimo nel capire le persone, per truffarle a suo vantaggio. Il suo rimanere sempre sul crinale del male, prendendosi i vantaggi ma quasi mai i rischi diretti, lo rende più viscido, più infido e meno puro. E, stringi stringi, la chiave di tutta la sua personalità da subdolo ingannatore risiede in quel rapporto conflittuale, mai risolto, con il fratello più in gamba, più abile, più capace, che lo ha sempre surclassato e lo ha fatto sempre sentire inferiore. E il suo unico modo per sentirsi alla sua altezza è stato quello di usare il suo talento naturale, le scorciatoie, gli inganni, un "gioco" che in fondo gli piace perchè in quello si sente bravo e trova la sua personale rivincita nei confronti del fratello "perfetto" (che poi perfetto non è affatto, come scopriamo, per tanti altri motivi).
          Per quanto Saul sia anch'egli un gran bel personaggio (anche qui scritto e recitato alla grande) non regge (a mio avviso) rispetto alla statura tragica di WW ed alla sua parabola catartica (poi ovviamente vediamo cosa accade nell'ultima puntata ma dubito che il finale possa essere all'altezza di quello di BB).
          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


          Votazione Registi: link

          Commenta


          • Bellissimi commenti, sganciandoci dal paragone con Walter comunque è da sottolineare l'abilità con cui il team dietro alle due serie (a questo giro in particolare Peter Gould, che ha creato il personaggio ed è stato il principale showrunner) abbia reso Jimmy un personaggio sfaccettato e a tutto tondo, partendo dalle apparizioni in BrBa in cui il personaggio era solo una simpaticissima macchietta. A tal proposito mi ha colpito la scena iniziale dell'ultimo episodio andato in onda
            Spoiler! Mostra

            D'altronde in Breaking Bad vediamo il personaggio quasi esclusivamente dagli occhi di altri, e adesso sappiamo che quell'atteggiamento era sempre una recita, l'ostentazione di una maschera che somiglia al suo vero volto ma che ne tira fuori il peggio. Anche per questo vederlo in Breaking Bad non sarà più la stessa cosa, dietro quel modo scanzonato non sarà più possibile non vedere tracce della tragedia del personaggio. Aggiungo che trascorrere tutta la vita come manager di un Cinnabon rimpiangendo i tempi passati e rimuginando sugli errori commessi sarebbe stata comunque una punizione adeguata per Jimmy, tant'è che nel primissimo episodio della serie pensavo che il montaggio iniziale fosse solo una simpatica citazione a questa battuta di Breaking Bad, una semplice introduzione per gli eventi passati, non ero sicuro che avremmo rivisto quella timeline. Ma gli ultimi episodi ambientati nel post-BB stanno rendendo la storia del personaggio (anzi, al plurale, Kim è un altro personaggione tridimensionale) ancora più tragica.

            Commenta


            • Esatto! La descrizione di un Saul bidimensionale (*) poteva appartenere al pre-BCS. Ora questa visione delle cose non può più essere. Saul è un personaggio tragico con una maschera addosso. La cosa bella del vedere il "presente" di Gene o i flashback su Saul del periodo BB è che, differentemente da quello che si poteva credere, Jimmy sta ancora là. Per tutto BB. Non è mai "morto". Lui, quando resta da solo, toglie la maschera di Saul e torna ad essere Jimmy. Quello di Jimmy non è un percorso "lineare" e in crescendo verso qualcosa, come quello di Walt (qualcosa che dentro c'era già ma era nascosto in profondità ed emerge per vari motivi), ma è un tentativo di reagire alla tragedia seppellendola sotto una vita alternativa, costruita consapevolmente e artificialmente. Ed è la stessa cosa che farà con Gene.
              A me fa piacere sapere che dietro Saul c'è sempre Jimmy. Perché signfiica che non si trasforma in un pagliaccio senz'anima. Il percorso di Jimmy è sottotraccia.


              (*) Anche in BB in realtà ci sono dettagli che vogliono evidenziare che Saul è un personaggio di Jimmy. Non sapevano probabilmente di volerci fare una serie. Per gli autori bastavano quei dettagli per non trasformare la tragedia di Walt in una commedia con personaggi secondari farseschi. Anche se, come dicevo più su, BB è figlia di quel periodo televisivo e certi elementi "più ingenui" sono ancora parte di quella serie.
              Ultima modifica di Woody; 11 agosto 22, 10:51.

              Commenta


              • https://www.hallofseries.com/news/be...io-finale/amp/

                “Saul gone” , titolo a dir poco sinistro … 1 ora e 38 minuti

                EDIT: 1 ora e 9 minuti ...
                Ultima modifica di bartvanzetti; 16 agosto 22, 09:48.

                Commenta


                • E così finirà anche questa bellissima avventura.

                  Commenta


                  • 1 ora e 38 è praticamente la durata di un film! grande attesa per vedere cosa si sono inventati per il finale ...
                    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                    Votazione Registi: link

                    Commenta


                    • No ma in quella durata è inclusa anche la pubblicità.

                      Commenta


                      • il finale più ovvio e giusto
                        Spoiler! Mostra

                        Commenta


                        • 6x13
                          Spoiler! Mostra

                          Commenta


                          • non lo so
                            migliore delle ultime puntate (che sinceramente ho trovato indigeribili) e forse il miglior finale possibile, ma comunque per me la serie finisce con la sua trasformazione in Saul (così come BB finiva con la fuga di Walt e non con la sua morte)


                            Honour to the 26s

                            Commenta


                            • personalmente sono più deluso che contento del finale. L'ultimo episodio resta di alto livello come del resto tutta l'ultima stagione, ma
                              Spoiler! Mostra
                              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                              Votazione Registi: link

                              Commenta


                              • Finale perfetto!

                                Spoiler! Mostra

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X