annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Stranger Things - Netflix

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Atlantide
    ha risposto
    vero me lo ero scordato. Una dei primissimi scambi di battute tra Hopper e Joyce riguardava appunto la sessualità di will

    Lascia un commento:


  • StoneAngel
    ha risposto
    Originariamente inviato da bartvanzetti Visualizza il messaggio

    addirittura dalla prima? io ho iniziato a sospettarlo da quel semi-scazzo tra lui e Mike all'inizio della terza stagione .
    Gli davano del gay dalla prima, la madre va a parlare con Hopper della sparizione e il trascorso problematico del bambino all'inizio rende plausibile un allontanamento volontario, poi la storia evolve.

    L'ex marito e padre stesso gli dava del gay.

    Lascia un commento:


  • bartvanzetti
    ha risposto
    Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio

    Will è fin dalla prima stagione che si capisce avere tendenze omosessuali (come credo anche l'attore stesso, cosa sicuramente non casuale).
    addirittura dalla prima? io ho iniziato a sospettarlo da quel semi-scazzo tra lui e Mike all'inizio della terza stagione .

    Lascia un commento:


  • Matthew80
    ha risposto
    Originariamente inviato da Alex Murphy Visualizza il messaggio
    A me comunque Will sembrava fosse innamorato di undi
    Will è fin dalla prima stagione che si capisce avere tendenze omosessuali (come credo anche l'attore stesso, cosa sicuramente non casuale).

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Che ricaccione di canzone che hai fatto. Adoro i Dokken!

    Lascia un commento:


  • Alex Murphy
    ha risposto
    Finita
    A mio parere componente horror di genere migliore degli ultimi 10 anni, sembra effettivamente di tornare ai tempi di Freddy e i Dokken.



    Amo tutti i protagonisti
    A me comunque Will sembrava fosse innamorato di undi
    Ultima modifica di Alex Murphy; 03 agosto 22, 18:54.

    Lascia un commento:


  • StoneAngel
    ha risposto

    Esilarante.

    Lascia un commento:


  • henry angel
    ha risposto
    Apprezzo il tono distensivo, ma continuiamo a fare valutazioni distanti. Ci sta, anche perché altrimenti non ci sarebbe "discussione".

    Non vedo molti gradi di separazione tra attori di fiction ed attori (...si dice anche così) della politica. La "Dottoressa Giò" ha cominciato col sangue finto, coi bambini disagiati secondo copione ed è finita a parlare di sangue vero, di bambini reali ed a intervistare con amabile confidenza il Salvini. Oprah Winfrey all'opposto è passata dal giornalismo alla fiction; è dimagrita diventando un esempio per le casalinghe di paesoni alla ST, poi è di nuovo ingrassata mettendosi comunque alla testa delle stesse casalinghe come quella che accetta le imperfezioni del suo corpo.

    Evidentemente tu stesso indichi McD come più performante del Pizzaiolo Egiziano della Bovisa, ma è ancora niente: fai entrare il cartello dell'hamburger a 1 euro nel calderone mediatico e ne sentiresti di ogni, dall'influencer che s'informa (per mettere in mostra se stesso prima di ogni altra cosa) se usano carne italiana; poi gli andrebbero dietro gli opinionisti/polemisti in servizio permanente effettivo per sapere quanto guadagnano i friggitori di hamburger, se è poco e se è comunque un'occasione per ingranare nel mondo del lavoro. Poi c'è l'esteta che vuole a prescindere più spazi culturali e meno fast food ; i salutisti, gli animalisti e Salvini (o Letta) che si chiedono se gli allevatori intensivi di bovini ad Offanengo sono un bacino elettorale da vellicare o biasimare.

    Il rapporto centro-periferia/provincia è abbastanza squilibrato a senso unico : puoi far credere che Orio al Serio è MIlano ma non ti puoi rivendere P.zza Duomo come periferia di ...Bergamo!

    P.s. Se fossi io a dire che Salvini è un grandecomunicatore allora dovrebbero pagarmi come Messi quando dice che la Pepsi-cola è buona ed Antonella Clerici quando annuncia giuliva che al discount (...) ci sono le offertissime (hamburger a 1 euro?).

    Lascia un commento:


  • Yalun
    ha risposto
    Ok mi hai risposto. Non vedo alcuna relazione tra i Duffer e Salvini (ma è una mia opini0ne discutibile), che siano grandi comunicatori lo dici te e, ripeto, mi sembra fuori luogo paragonare un politico (?) con dei produttori. Se no la palma di supercomunicatore la vince il cartello di mcdonalds con l'hamburger a 1 euro. Ti ho risposto?

    Il livello di comunicazione dei Duffer che ho intraletto è: vi siete dimenticati il compleanno di Will? Si, abbiano fatto una cazzata.

    Lascia un commento:


  • henry angel
    ha risposto
    Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio

    Te lo sei posto te il problema, mettiti d'accordo con te. Ti ho già risposto. E ho usato il termine anticipato, non preparato. E in tutto ciò, ancora non hai risposto.
    ​​​​​
    Non esattamente. Da principio c'era la recensione di un utente che parlava di una serie che ben focalizzava il "perbenismo dilagante" nella provincia americana degli anni '80 (...ed a oggi , perfino in forma maggiorata...) . Chieste spiegazioni del concetto mi è stata fornita una risposta francamente omnicomprensiva, che diceva di tutti e di nessuno.

    Mosso dalla sicurezza che ogggidì dare del provinciale e magari del moralista (...e mi sa che io sono entrambe le cose ;-) ).equivale ad un rimprovero/insulto alienante ho proposto l'esempio disvariati personaggi _compresi gli Autori di ST_ che, a torto o ragione possono attirare antipatie ed ostilità ma che vengono gratificati comunque gratificati dell'appellartivo di "grandi comunicatori".
    Ma se essere un "moralista-di-provincia" è un "problema"(?) mio, l'essere un "grande comunicatore" in un contesto, per altro, in cui molti vorrebbero essere "influencer", è un dato generale che merita di essere sviscerato. Dunque se un Salvini o i Duffer bros. cacciano fuori un tema banalmente ( ripeto: banalmente) e tengono banco in un dibattito globale ( su come sono fatte le vere pizze o su #hotantiamicigheima o praticamente qualsiasi altra cosa rimbalzi sui media presunti "autorevoli", quindi imagino non provinciali) magari pure contestati da altri di pari casta (quindi beillantemente qualificati, mica come i soliti provinciali...), ma rimanendo senz'altro #grandicomunicatori?

    Se ti ho risposto bene, altrimenti è meglio che mi zittisco, che sono "dilagato" abbastanza ( però solo qui, non sono iscritto ai social :-p ).

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    ma cos...

    forse erano meglio i post di Sensei sugli anni '80...

    Lascia un commento:


  • Yalun
    ha risposto
    Originariamente inviato da henry angel Visualizza il messaggio
    Visto che c' avete tutti il pizzaiolo di fiducia e non cercate nella serie niente di che, allora la parecchio strombazzata questione dell' orientamento sessuale del protagonista perché si pone? Vi mancano gay di fiducia?
    Te lo sei posto te il problema, mettiti d'accordo con te. Ti ho già risposto. E ho usato il termine anticipato, non preparato. E in tutto ciò, ancora non hai risposto.
    ​​​​​

    Lascia un commento:


  • henry angel
    ha risposto
    Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio
    Il fine dei tuoi messaggi quindi quale sarebbe? Quello di dare, tra le righe, dei pecoroni ipocriti agli utenti come hai fatto per giorni nel topic di Squid Game? Oppure il soddisfare l'ossessione (?) che hai per il gossip, creando dei parallelismi fuori luogo con la serie del momento?

    In tutto ciò, il tema "mettiamoci un gay" è un "problema" tuo e che hai tirato fuori tu. Ero intervenuto sul messaggio "pizza" "Briatore" "milanesi" che sono tre parole incompatibili nella realtà di Milano e hai liquidato la mia risposta come "demagogica", a me interessa quello. Non mi interessano le idee che ti fai su letture o preconcetti tuoi, potresti risolvere guardando la serie, ma, non "avendo intenzione" di guardarla, di cosa stiamo parlando?
    Oggi ho pranzato con una pizza surgelata da 4 euro, quindi tranquillo , appartengo anch'io alla fascia nazional-popolare e non c'entro con Briatore e nemmeno con Antonella Clerici che fa' pure la pubblicità ai discount ma non si abbassa certo a cucinare surgelati.

    L'hai scritto tu piuttosto che la cosa del gay gli autori l'avevano preparata sin dalla prima puntata, ma in fondo adesso ti pare una questione secondaria che ho tirato fuori io . Ma scusa , è come dire che una coppia di 2 nel poker sono secondari...Ma se porti a casa la mano con quelle carte significa che il pollo non ne ha nessuna , quindi non sa giocare, oppure ce l'ha ma non sa metterle sul tavolo , quindi di nuovo non sa giocare. Non stiamo d'altronde parlando dell'omosessualità di tuo/mio cugino ma di un personaggio di fiction universalmente noto . Come sono noti Gucci, Cracco e Briatore pure se , ripeto, il 99% dei milanesi non è loro cliente. Eppure rimangono "il " riferimento alla milanesità quanro i Fratelli Registi possono fregiarsi di simboleggiare L'America anni ottanta, gay compresi.

    Lascia un commento:


  • MartyMcFly
    ha risposto
    ma dove cazzo è finito il topic di ST???

    Lascia un commento:


  • Yalun
    ha risposto
    Il fine dei tuoi messaggi quindi quale sarebbe? Quello di dare, tra le righe, dei pecoroni ipocriti agli utenti come hai fatto per giorni nel topic di Squid Game? Oppure il soddisfare l'ossessione (?) che hai per il gossip, creando dei parallelismi fuori luogo con la serie del momento?

    In tutto ciò, il tema "mettiamoci un gay" è un "problema" tuo e che hai tirato fuori tu. Ero intervenuto sul messaggio "pizza" "Briatore" "milanesi" che sono tre parole incompatibili nella realtà di Milano e hai liquidato la mia risposta come "demagogica", a me interessa quello. Non mi interessano le idee che ti fai su letture o preconcetti tuoi, potresti risolvere guardando la serie, ma, non "avendo intenzione" di guardarla, di cosa stiamo parlando?

    Lascia un commento:

In esecuzione...
X