annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Netflix - Topic di discussione generale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo trailer per Midnight Mass di Flanagan, in uscita a fine mese.

    Luminous beings are we, not this crude matter.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
      Nuovo trailer per Midnight Mass di Flanagan, in uscita a fine mese.

      Non male. Su Flanagan ammetto di avere una lacuna enorme, come se la cava?

      Commenta


      • Metacritic TV Reviews, Midnight Mass - Season 1, On isolated Crockett Island, the arrival of Father Paul (Hamish Linklater) seems to bring forth mysterious miracles in this limited serie...

        Commenta


        • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
          Non male. Su Flanagan ammetto di avere una lacuna enorme, come se la cava?
          Va molto a gusti e a seconda del film/serie.
          So che molti lo trovano noioso, altri lo considerano una specie di alternativa "drama" a James Wan.
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • Oggi alle 18.00 ore italiane ci sarà un evento dove Netflix presentarerà i suoi prossimi progetti

            Commenta


            • Ho visto Squid Game, serie coreana che da quanto ho capito sta avendo un buon successo anche qui - cosa davvero non scontata, specialmente se consideriamo che il doppiaggio italiano ancora non è presente. Come altri lavori made in Corea visti negli ultimi anni la serie riesce ad unire diversi toni e registri con grande nonchalance, dal grottesco al drama (e non solo). Tutto questo a servizio di una storia che ingloba temi come le iniquità economiche, la rincorsa al denaro, i rapporti umani e l'istinto di sopravvivenza; storia che si sviluppa principalmente attraverso le prove affrontate dai protagonisti, semplici giochi per bambini che acquistano risvolti morali e mortali. C'è forse qualche lungaggine di troppo, anche a causa di una o due sottotrame non così riuscite, ma la consiglierei senza dubbio.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                Ho visto Squid Game [...]
                ​​​​​Sweet Home l'hai vista?
                ​​​​​​
                Luminous beings are we, not this crude matter.

                Commenta


                • No, ma so di cosa si tratta. Com'è?

                  Commenta


                  • Non ho trovato il thread dedicato quindi scrivo qualcosina qui...Midnight Mass di Flanagan mi è piaciuta moltissimo,ottima costruzione dei personaggi dove tutti hanno qualcosa da affrontare,si parla della perdita,di scelte prese insomma tutti hanno dei tormenti o del dolore e perciò cercano rifugio in qualcosa,Flanagan parla proprio di quando le persone in generale hanno bisogno di un appiglio,di qualcosa in cui credere quando sono in difficoltà.

                    C'è ovviamente una critica sul fanatismo religioso ma anche qui scaturito da una condizione di isolamento e sotto quest'aspetto mi ha ricordato molto Saint Maud ma anche Censor.

                    La regia è ottima,Flanagn piazza molto bene i soggetti in scena per dare spesso una sensazione di angoscia dato che sono spesso dominati dall'ambientazione,a livello di costruzione dell'immagine c'è un ottimo lavoro.

                    Per i difetti sì forse a tratti la serie è un po' troppo verbosa e questo va indubbiamente a discapito del ritmo.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                      No, ma so di cosa si tratta. Com'è?
                      Non l'ho vista, per quello chiedevo. Le ho entrambe in watchlist.

                      Visto che si parla di horror, segnalo una mini-serie recente:


                      Al nuovo gusto di ciliegia

                      Dal creatore dell'ottima serie The Act e sceneggiatore del prossimo Antlers, prodotto da del Toro.

                      Una sempre brava Rosa Salazar protagonista di una storia nel lato squallido, cattivo e sovrannaturale della Hollywood anni '90, tra reminescenze lynchiane e croneberghiane, con una buona dose di splatter e ironia nera.

                      Stregoneria, demoni, vendette e orifizi vaginali che sbucano magicamente nel busto per una storia che comincia raccontando fin dove ci si può spingere per soddisfare le proprie ambizioni artistiche ma poi diventa un percorso di riallacciamento con le radici dimenticate.

                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                        Non l'ho vista, per quello chiedevo. Le ho entrambe in watchlist.

                        Visto che si parla di horror, segnalo una mini-serie recente:


                        Al nuovo gusto di ciliegia

                        Dal creatore dell'ottima serie The Act e sceneggiatore del prossimo Antlers, prodotto da del Toro.

                        Una sempre brava Rosa Salazar protagonista di una storia nel lato squallido, cattivo e sovrannaturale della Hollywood anni '90, tra reminescenze lynchiane e croneberghiane, con una buona dose di splatter e ironia nera.

                        Stregoneria, demoni, vendette e orifizi vaginali che sbucano magicamente nel busto per una storia che comincia raccontando fin dove ci si può spingere per soddisfare le proprie ambizioni artistiche ma poi diventa un percorso di riallacciamento con le radici dimenticate.

                        Ho visto anche questa ma non mi ha fatto impazzire, per quanto la Salazar sia adorabile (a proposito, ma la seconda stagione di Undone che fine ha fatto?) e la storia mi abbia intrattenuto degnamente quasi fino alla fine, tra le trovate da body horror e la leggerezza del tutto. Però ci ho visto del potenziale sprecato, una scrittura non sempre irreprensibile e una chiusura non soddisfacente se non a livello tematico. Non credo mi rimarrà molto impressa, anche se ammetto che la cosa di
                        Spoiler! Mostra
                        non la scorderò facilmente

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
                          Non ho trovato il thread dedicato quindi scrivo qualcosina qui...Midnight Mass di Flanagan mi è piaciuta moltissimo,ottima costruzione dei personaggi dove tutti hanno qualcosa da affrontare,si parla della perdita,di scelte prese insomma tutti hanno dei tormenti o del dolore e perciò cercano rifugio in qualcosa,Flanagan parla proprio di quando le persone in generale hanno bisogno di un appiglio,di qualcosa in cui credere quando sono in difficoltà.

                          C'è ovviamente una critica sul fanatismo religioso ma anche qui scaturito da una condizione di isolamento e sotto quest'aspetto mi ha ricordato molto Saint Maud ma anche Censor.

                          La regia è ottima,Flanagn piazza molto bene i soggetti in scena per dare spesso una sensazione di angoscia dato che sono spesso dominati dall'ambientazione,a livello di costruzione dell'immagine c'è un ottimo lavoro.

                          Per i difetti sì forse a tratti la serie è un po' troppo verbosa e questo va indubbiamente a discapito del ritmo.
                          Ho visto i primi 2. Flanagan a me piace parecchio e questa forse potrebbe essere una delle cose migliori. Il fatto che sia verbosa non mi pesa perché i dialoghi son sempre di livello. Unico difetto che al momento è un mix di 10 mila cose di stephen king tutte insieme, ma proprio al limite un po' del plagio. Però come dici tu Flanagan una suo tocco originale riesce sempre a farlo avvertire nella messa in scena e nella resa del tutto.

                          Commenta


                          • A me no ha fatto impazzire, se si superano i primi episodi veramente troppo prolissi poi e’ abbastanza in discesa ma sono arrivato alla fine solo per vedere come moriva male la cristano-talebana.

                            il finale però per me è una cazzata:

                            Spoiler! Mostra

                            "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                            ~FREE BIRD~

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio

                              Ho visto i primi 2. Flanagan a me piace parecchio e questa forse potrebbe essere una delle cose migliori. Il fatto che sia verbosa non mi pesa perché i dialoghi son sempre di livello. Unico difetto che al momento è un mix di 10 mila cose di stephen king tutte insieme, ma proprio al limite un po' del plagio. Però come dici tu Flanagan una suo tocco originale riesce sempre a farlo avvertire nella messa in scena e nella resa del tutto.
                              I riferimenti a King ci sono anche per
                              Spoiler! Mostra
                              però le tematiche trattate ed il come sono diverse,appunto la mano di Flanagan si nota molto.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                                Ho visto Squid Game, serie coreana che da quanto ho capito sta avendo un buon successo anche qui - cosa davvero non scontata, specialmente se consideriamo che il doppiaggio italiano ancora non è presente. Come altri lavori made in Corea visti negli ultimi anni la serie riesce ad unire diversi toni e registri con grande nonchalance, dal grottesco al drama (e non solo). Tutto questo a servizio di una storia che ingloba temi come le iniquità economiche, la rincorsa al denaro, i rapporti umani e l'istinto di sopravvivenza; storia che si sviluppa principalmente attraverso le prove affrontate dai protagonisti, semplici giochi per bambini che acquistano risvolti morali e mortali. C'è forse qualche lungaggine di troppo, anche a causa di una o due sottotrame non così riuscite, ma la consiglierei senza dubbio.
                                Poche ore fa Ted Sarandos ha rivelato che sta letteralmente esplodendo a livello mondiale con numeri che potrebbero superare quelli di Bridgerton, ad oggi l'originale Netflix più visto di sempre.
                                Decisamente un successo a sorpresa, in questo termini.


                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X