annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nightmare: dal profondo della notte (saga)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Anche a me il Freddy macchietta piace, la trovo una naturale evoluzione del personaggio che, se fosse rimasto monolitico come era nel primo film, molto probabilmente non sarebbe andato così lontano. Detto questo: l'umorismo nero e le trovate macabre non sempre hanno funzionato nella saga, Nightmare 6 La Fine ad esempio è proprio terra terra da questo punto di vista, poca fantasia, poca genialità, uno script debolissimo insomma.

    Commenta


    • Bah oddio, io mi sono divertito molto anche con quello con le trovate, compreso il prologo dell'aereo - Mago di OZ.

      - - - Updated - - -

      Io Nuovo Incubo lo trovo palloccoloso, fosse anche che anticipa quello schifo di Scream...

      Commenta


      • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
        Per me non ha senso criticare la "macchietta" o come volete chiamarla, Freddy è diventato iconico proprio anche per il suo modo di fare dallo humor nero e parlantina sciolta, che probabilmente lo allontanna dalla figura presumibilmente terrorizzante che era nell'originale (presumibilmente perché io vedevo questo e altrettanti horror truci sin da quando andavo all'asilo). Il tentativo di riportarlo serio con il remake... per me quello non era nemmeno freddy. Poi ognuno le sue convinzioni.
        Per me era perfetto in Nightmare 3, faceva si battute cattivissime ma incuteva anche molta paura... nel 5° ma ancor di più nel 6°, il terrore e la paura dello spettatore verso la figura di Freddy svanisce del tutto, per far spazio al lato più sadico-comico (più comico che sadico) del personaggio estremizzandolo; nel 6° poi è una verà macchietta (si, si può dire), fa battutine e mossette idiote, perde tempo nell'uccidere le proprie vittime per fare cose idiote (come nella parte della morte nel videogame), quando potrebbe uccidere la vittima in modi più rapidi e sadici invece di perder tempo a "giocarci" con le vittime (perchè questo fa), cioè nel 6° è un completo clown assassino ma senza tucco e naso rosso, si comporta più da clown lui nel 6° che Pennywise in It, ciò situazioni come lui che gioca con i videogame o che si dimena con lo skateboard o che si spaccia per la strega del mago di OZ, sono cose mi posso aspettare da personaggi come Leprechaun, no dal Freddy del primo, ma anche del secondo (qui tra l'altro non faceva nessuna battuta e non c'erano siparietti comici) e del terzo....


        Originariamente inviato da masotaker Visualizza il messaggio
        Anche a me il Freddy macchietta piace, la trovo una naturale evoluzione del personaggio che, se fosse rimasto monolitico come era nel primo film, molto probabilmente non sarebbe andato così lontano. Detto questo: l'umorismo nero e le trovate macabre non sempre hanno funzionato nella saga, Nightmare 6 La Fine ad esempio è proprio terra terra da questo punto di vista, poca fantasia, poca genialità, uno script debolissimo insomma.
        Per me caratterialmente doveva rimanere come nel terzo film, ovvero un demone subdolo ma ironico, non il clown assassino e un pò trash del sesto.
        L'evoluzione del personaggio va bene, ma non stravolgerlo...

        Commenta


        • Sì bravo nel 3' era divertente ma anche inquietante. .
          Poi il doppiaggio italiano con la voce rauca era azzeccata!

          Commenta


          • Ti stai davvero lamentando di Freddy che gioca con le vittime? Direi che è lo scopo della sua vita, oltre quello ultimo di uccidere ovvio. Vabbho, comunque sia, fa tutto parte dell'iconografia forgiata a fuoco nella storia del cinema, tanto quanto 007 ironico e pieno di gadget, anche se i rispettivi fan si lamentano di questi aspetti.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
              Ti stai davvero lamentando di Freddy che gioca con le vittime? Direi che è lo scopo della sua vita, oltre quello ultimo di uccidere ovvio. Vabbho, comunque sia, fa tutto parte dell'iconografia forgiata a fuoco nella storia del cinema, tanto quanto 007 ironico e pieno di gadget, anche se i rispettivi fan si lamentano di questi aspetti.
              Si, ok, lo scopo di Freddy è quello di "giocare" con le sue vittime (e soprattutto di ucciderle), ma fino ad un certo punto.. .quando gioca con il joystick non si può guardare e non esiste che condivida lunghe chiaccherate e battutine con le vittime come se fosse Alvaro Vitali, dai su, Freddy in Nightmare 5 e 6 (ma anche, ripeto, nel 4) come personaggio è del tutto snaturato, per fortuna recupera un pò di cattiveria in Freddy vs Jason...

              Commenta


              • Gli anni ottanta sono un'epoca di eccessi, basta guardare Rocky IV. Freddy per me è sempre stato un po' clown, poi ovvio, si passa da un estremo all'altro, ma preferisco rivedermi questi film che cose come il remake con quell'inguardabile della mara...

                Commenta


                • Si, vabbè, anche io preferirei vedermi il peggior nightmare piuttosto che rivedermi l'osceno remake, se quello del remake è Freddy io sono Papa Ratzinger...

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Darkrain
                    Si, ok, lo scopo di Freddy è quello di "giocare" con le sue vittime (e soprattutto di ucciderle), ma fino ad un certo punto.. .quando gioca con il joystick non si può guardare e non esiste che condivida lunghe chiaccherate e battutine con le vittime come se fosse Alvaro Vitali, dai su, Freddy in Nightmare 5 e 6 (ma anche, ripeto, nel 4) come personaggio è del tutto snaturato, per fortuna recupera un pò di cattiveria in Freddy vs Jason...
                    Proprio le cose che odio della saga !!! in certi film diventa decisamente trash :contrariatoo:non deve far ridere, deve fare "paura" nel remake han fatto benissimo a levare tutto quello humor scadente, mi sa che la gente che lo critica non si ricorda i Nightmare successivi al primo !!
                    Anche se facessero un reboot perfetto i fans (haters) avrebbero sicuramente da ridire :contrariatoo:
                    Tv 3D : Plasma LG full-hd 3D 60" videoproiettore 3D : Optoma HD 300x telo con cornice in velluto da 118" sintoamplificatore : Onkyo TX-NR626 7.2 da 1.120 WATT, casse front : DYNAVOICE MAGIC F-7 EX, centrale : DYNAVOICE MAGIC C-4 EX, surround : DYNAVOICE MAGIC S-4 EX subwoofer : DYNAVOICE MAGIC SUB-8

                    Commenta


                    • Non è proprio tra le mie saghe preferite. Riconosco l'iconicità di un personaggio davvero fantastico, cui i film però non rendono assolutamente giustizia.

                      Commenta


                      • L'idea di fare un ennesimo reboot è davvero deprimente. Visto che il precedente reboot ha incassato bene, perché non limitarsi a fare un sequel con idee nuove? Senza dover rispiegare le origini di Krueger ogni volta ...
                        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • Ma.. oggi Freddy farebbe ancora paura a qualcuno (a parte i ragazzini che saltano sulla poltrona coi jump scare)? Perché è troppo iconico, come Jason e Michael Meyers, Leatherface ecc. possibile che non ci sia un produttore in tutta Hollywood a voler fare un film che faccia paura per davvero puntando ad un'idea nuova? Ormai pensare di fare paura con Freddy (senza l'attore che lo ha reso veramente spaventoso, almeno all'inizio) è QUASI come sperare di far paura a qualcuno con Frankenstein e Dracula: puoi mettere qualche dettaglio splatter in più ma ormai la sostanza la sanno anche i muri

                          Commenta


                          • Penso che il personaggio possa funzionare benissimo ancora oggi. E' il villain che permette più soluzioni visive/narrative di tutti, può essere ancora sfruttato molto. Mi piacerebbe molto poter scrivere e dirigere un bell'horror incentrato su Freddy :musino:
                            https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da nite owl Visualizza il messaggio
                              Ma.. oggi Freddy farebbe ancora paura a qualcuno (a parte i ragazzini che saltano sulla poltrona coi jump scare)? Perché è troppo iconico, come Jason e Michael Meyers, Leatherface ecc. possibile che non ci sia un produttore in tutta Hollywood a voler fare un film che faccia paura per davvero puntando ad un'idea nuova? Ormai pensare di fare paura con Freddy (senza l'attore che lo ha reso veramente spaventoso, almeno all'inizio) è QUASI come sperare di far paura a qualcuno con Frankenstein e Dracula: puoi mettere qualche dettaglio splatter in più ma ormai la sostanza la sanno anche i muri
                              Anche perchè comunque il personaggio ha avuto una deriva "comica" come è successo anche a Chuky...
                              :twisted: LA VOSTRA SERENITA' E' UN BUON SINTOMO... ALLEVIA LA TENSIONE E LA PAURA DI MORIRE. :twisted:

                              Commenta


                              • La sua forza però era Robert Englund che l'ha reso praticamente reale: già Jackie Earl Haley, che è un buon attore, ha comunque fatto una pallida imitazione. Non riesco a immaginare delle nuove versioni di Freddy Krueger altrettanto potenti.. è come Rocky senza Stallone: l'attore nuovo può essere eccezionale ma perde comunque il confronto

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X