annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cinema Horror

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Aspettano che arrivi il bonifico milionario dell' assicurazione di Harvey Weistein per avviare la produzione.

    Commenta


    • Cercando di fare un sunto sul panorama horror di questa decade,abbiamo assistito alla nascita e probabilmente alla consacrazione(anche se ovviamente hanno ancora da dare tantissimo al cinema) di Aster,Eggers e Peele.
      Questi tre di fatto con soli due film all'attivo ciascuno(non ho ancora visto Lighthouse ma The Vvitch-Hereditary-Midsommar-Get Out-Noi sono del perle) sono già diventati degli autori di cui appunti si nutrono grandissime aspettative per il futuro.

      Impossibile inoltre non citare James Wan che con i suoi Insidious e soprattutto con The Conjuring ha dettato i nuovi canoni diciamo dell'horror mainstream(i suoi horror per me sono sempre ottimi ma i prodotti derivativi sono molto spesso monnezza) e lo ha lanciato anche in prodotti ad altissimo budget dovrà potrà sperimentare il suo talento visivo.
      Un po' simile anche se di portata minore possiamo dire lo stesso di Derrickson che dopo il successo dell'ottimo Sinister è entrato nel MCU(ora uscito).

      A livello più indipendente abbiamo visto gioielli come Sterry Eyes di Kevin Kölsch e Dennis Widmyer...The Pact di McCharty;questi sono accomunati dall'essere approdati in prodotti più mainstream(Pet Sematary e The Prodigy) non riuscendo però ad incidere,certo si intravede in entrambi i film delle tecnica quindi almeno per me(soprattutto The Prodigy che qualcosa di buono ha)non sono proprio film ai livelli di Hanna Grace o Lazarus effect per dire,però certo non sono film riusciti(tutt'altro);spero dunque che tornino a girare qualcosa di buono perchè hanno talento.
      Un po' simile è la sorte di Flanagan che dopo i buonissimi Oculus ed Hush(ed al buon Somnia anche se ha tanti difetti) si è avvicinato a saghe più in vista quali Annabelle e Ouija dove per me gira i film migliori di quelle saghe ma comunque prodotti abbastanza scadenti per non parlare poi del pessimo Doctor sleep(la base di partenza era già debole).

      Abbiamo dunque avuto registi che nel panorama indipendente o comunque fuori da prodotti mainstream hanno diretto ottimi film di genere,non ripetendosi però in produzioni più grandi,se vogliamo anche Muschietti può rientrare in questa categoria,anche se il suo Mama aveva già i suoi grandi difetti e per i due It(per me pessimi) molte colpe sono le sue perchè i tempi horror,di suspance sono sbagliatissimi.
      Anche Mclean non è più riuscito a ripetersi al di fuori del contesto Wolf Creek però di lui c'è da dire che non ha girato mai(almeno per me) fetecchie pure(The Darkness sì il peggiore).

      Da citare sicuramente registi come Wheatley e Mickle...entrambi per ora al di fuori da grandi produzioni e che si sono distanziati dall'horror ma che hanno sempre girato film di alto livello cimentandosi in diversi generi...ma appunto essendo nel topic dell'horror vanno citati Kill List -A Field in England e Stake Land-We are what we are.

      Ti West che già si era fatto conoscere alla fine della scorsa decade si è confermato ad ottimi livelli con The Innkeepers ed anche con The Sacrament...ora mi sembra si sia orientato in altri generi e spero davvero possa incontrare produzioni grandi.

      Fede Alvarez si è fatto subito nome girando il buon remake de La casa(e non era affatto facile) e ripetendosi con Man in the Dark.

      Abbiamo visto perle come Babadook e It Follows con dunque la nascita cinematografica dei rispettivi registi(Kent e Mitchell) di cui ora si è molto interessati ai loro progetti futuri(non solo per l'horror).

      Mi piace anche segnalare i buoni prodotti italiani come The End e The Nest che sperò possa dare una spinta alla rinascita del genere anche qui da noi.
      Ovviamente c'è stato anche Suspiria ed il ritorno di Pupi Avati con il suo(per me comunque godibile anche se con molti difetti) Il signor diavolo.

      Il ritorno di Laugier con il grandioso La casa delle bambole che spero lo possa far tornare più in pianta stabile.

      L'interessantissima e per se non capolavoro quasi operazione Le streghe di Salem di Rob Zombie che si distanzia(come ambientazione ma non come tematiche dai suoi film precedenti).

      Ci sono inoltre stati registi non proprio di genere che hanno girato però ottimi film a tinte horror come The neon demon(Refn)-Crimson peak(Del Toro)-Mother(Arronofsky)-The Visit(Shyamalan).

      Ci sarebbero sicuramente altri film e registi da citare ad esempio The Void,Quella casa nel bosco(ha lanciato Goddard) ed i vari grandi film asiatici come Train to Busan,però se mi metto a citare tutti i film che mi sono piaciuti non finisco più

      Lietissimo se qualcuno voglia integrare,aggiungere qualcosa(film,registi che li hanno colpiti o comunque pensieri vari su come sia stata questa decade cosa aspettarci ecc.).
      Ultima modifica di Il Ciabattiere; 15 gennaio 20, 10:06.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
        se qualcuno voglia integrare,aggiungere qualcosa
        Così in prima istanza mi vengono in mente i registi di Goodnight Mommy, la regista del francese Raw, Marine De Vian se fa horror come Dans me peau mi piace parecchio, anche Timo Tijahanto e Sion Sono tra gli orientali quando fanno horror lasciano perle notevolissime, c'è il regista del coreano The Wailing, tra i film più belli del decennio appena trascorso secondo me... Ancora mi vengono in mente il turco Can Evrenol, molto controverso ma secondo me valido, volendo Peter Strickland, di Nicolas Pesce mi era piaciuto il primo film meno il secondo, ed altri sicuramente me li sono dimenticati...

        Tra gli italiani dico: se qualcuno desse due lirette in più a Lorenzo Bianchini, potrebbe fare quel salto di qualità definitivo, Oltre il guado penso sia il massimo che possa ottenere con i suoi micro-budget..

        Commenta


        • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
          Dario ritrova la figlia e torna al cinema con Black Glasses. L' annuncio (o dovrei dire la minaccia?) lo ha dato Asia attraverso i suoi profili social.

          Ci saranno dei fondi da ripulire e quindi li useranno per questo film, non si spiega altrimenti perché Argento debba avere l'ennesima occasione dopo i ripetuti flop artistici (e vabbè qua può esser esoggettivo per alcuni), ma anche economici al botteghino. Poi ancora la figlia tra le scatole dai...

          Commenta


          • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio

            Così in prima istanza mi vengono in mente i registi di Goodnight Mommy, la regista del francese Raw, Marine De Vian se fa horror come Dans me peau mi piace parecchio, anche Timo Tijahanto e Sion Sono tra gli orientali quando fanno horror lasciano perle notevolissime, c'è il regista del coreano The Wailing, tra i film più belli del decennio appena trascorso secondo me... Ancora mi vengono in mente il turco Can Evrenol, molto controverso ma secondo me valido, volendo Peter Strickland, di Nicolas Pesce mi era piaciuto il primo film meno il secondo, ed altri sicuramente me li sono dimenticati...

            Tra gli italiani dico: se qualcuno desse due lirette in più a Lorenzo Bianchini, potrebbe fare quel salto di qualità definitivo, Oltre il guado penso sia il massimo che possa ottenere con i suoi micro-budget..
            Immenso The Wailing.

            Ottimo Goodnight Mommy e se non erro a breve da noi dovrebbe uscire The Lodge il prossimo film delle registe.

            A breve uscirà Gretel & Hansel di Perkins il suo February l'innocenza del male mi è piaciuto.

            Strickland è un gran regista visionario ottimo anche il suo episodio in The Field Guide to Evil.

            Da citare ancora...
            Justin Benson e Aaron Moorhead con il loro Spring ed il buon The Endless
            Shults con It comes at night(non ho ancora visto Waves)
            Sean Byrne con The devil's candy.
            Ultima modifica di Il Ciabattiere; 15 gennaio 20, 10:07.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
              Ottimo Goodnight Mommy e se non erro a breve da noi dovrebbe uscire The Lodge il prossimo film delle registe.
              Sono un uomo e una donna, tra l'altro lui ha una ventina d'anni in meno di lei.
              Luminous beings are we, not this crude matter.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                Sono un uomo e una donna, tra l'altro lui ha una ventina d'anni in meno di lei.
                Vero ricordavo male.

                Dato che sei un cultore del genere,non hai registi,film o anche impressioni da fare su questa decade horror?

                Commenta


                • Sì, ma ne ho scritto così tanto in questi anni che non avevo voglia di ripetermi

                  Ovviamente non concordo con chi dice che l'horror è morto o che oggi si facciano solo horror commerciali insulsi per il grande pubblico.
                  Luminous beings are we, not this crude matter.

                  Commenta


                  • Hai scritto tanto sì è grazie anche ai tuoi post che ho scoperto registi come Strickland ad esempio.

                    Ma chissà che fine avranno fatto utenti come Mj23 e RyomaNagare con cui in questi anni si discuteva spesso.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
                      Cercando di fare un sunto sul panorama horror di questa decade,abbiamo assistito alla nascita e probabilmente alla consacrazione(anche se ovviamente hanno ancora da dare tantissimo al cinema) di Aster,Eggers e Peele.
                      Questi tre di fatto con soli due film all'attivo ciascuno(non ho ancora visto Lighthouse ma The Vvitch-Hereditary-Midsommar-Get Out-Noi sono del perle) sono già diventati degli autori di cui appunti si nutrono grandissime aspettative per il futuro.

                      Impossibile inoltre non citare James Wan che con i suoi Insidious e soprattutto con The Conjuring ha dettato i nuovi canoni diciamo dell'horror mainstream(i suoi horror per me sono sempre ottimi ma i prodotti derivativi sono molto spesso monnezza) e lo ha lanciato anche in prodotti ad altissimo budget dovrà potrà sperimentare il suo talento visivo.
                      Un po' simile anche se di portata minore possiamo dire lo stesso di Derrickson che dopo il successo dell'ottimo Sinister è entrato nel MCU(ora uscito).

                      A livello più indipendente abbiamo visto gioielli come Sterry Eyes di Kevin Kölsch e Dennis Widmyer...The Pact di McCharty;questi sono accomunati dall'essere approdati in prodotti più mainstream(Pet Sematary e The Prodigy) non riuscendo però ad incidere,certo si intravede in entrambi i film delle tecnica quindi almeno per me(soprattutto The Prodigy che qualcosa di buono ha)non sono proprio film ai livelli di Hanna Grace o Lazarus effect per dire,però certo non sono film riusciti(tutt'altro);spero dunque che tornino a girare qualcosa di buono perchè hanno talento.
                      Un po' simile è la sorte di Flanagan che dopo i buonissimi Oculus ed Hush(ed al buon Somnia anche se ha tanti difetti) si è avvicinato a saghe più in vista quali Annabelle e Ouija dove per me gira i film migliori di quelle saghe ma comunque prodotti abbastanza scadenti per non parlare poi del pessimo Doctor sleep(la base di partenza era già debole).

                      Abbiamo dunque avuto registi che nel panorama indipendente o comunque fuori da prodotti mainstream hanno diretto ottimi film di genere,non ripetendosi però in produzioni più grandi,se vogliamo anche Muschietti può rientrare in questa categoria,anche se il suo Mama aveva già i suoi grandi difetti e per i due It(per me pessimi) molte colpe sono le sue perchè i tempi horror,di suspance sono sbagliatissimi.
                      Anche Mclean non è più riuscito a ripetersi al di fuori del contesto Wolf Creek però di lui c'è da dire che non ha girato mai(almeno per me) fetecchie pure(The Darkness sì il peggiore).

                      Da citare sicuramente registi come Wheatley e Mickle...entrambi per ora al di fuori da grandi produzioni e che si sono distanziati dall'horror ma che hanno sempre girato film di alto livello cimentandosi in diversi generi...ma appunto essendo nel topic dell'horror vanno citati Kill List -A Field in England e Stake Land-We are what we are.

                      Ti West che già si era fatto conoscere alla fine della scorsa decade si è confermato ad ottimi livelli con The Innkeepers ed anche con The Sacrament...ora mi sembra si sia orientato in altri generi e spero davvero possa incontrare produzioni grandi.

                      Fede Alvarez si è fatto subito nome girando il buon remake de La casa(e non era affatto facile) e ripetendosi con Man in the Dark.

                      Abbiamo visto perle come Babadook e It Follows con dunque la nascita cinematografica dei rispettivi registi(Kent e Mitchell) di cui ora si è molto interessati ai loro progetti futuri(non solo per l'horror).

                      Mi piace anche segnalare i buoni prodotti italiani come The End e The Nest che sperò possa dare una spinta alla rinascita del genere anche qui da noi.
                      Ovviamente c'è stato anche Suspiria ed il ritorno di Pupi Avati con il suo(per me comunque godibile anche se con molti difetti) Il signor diavolo.

                      Il ritorno di Laugier con il grandioso La casa delle bambole che spero lo possa far tornare più in pianta stabile.

                      L'interessantissima e per se non capolavoro quasi operazione Le streghe di Salem di Rob Zombie che si distanzia(come ambientazione ma non come tematiche dai suoi film precedenti).

                      Ci sono inoltre stati registi non proprio di genere che hanno girato però ottimi film a tinte horror come The neon demon(Refn)-Crimson peak(Del Toro)-Mother(Arronofsky).

                      Ci sarebbero sicuramente altri film e registi da citare ad esempio The Void,Quella casa nel bosco(ha lanciato Goddard) ed i vari grandi film asiatici come Train to Busan,però se mi metto a citare tutti i film che mi sono piaciuti non finisco più

                      Lietissimo se qualcuno voglia integrare,aggiungere qualcosa(film,registi che li hanno colpiti o comunque pensieri vari su come sia stata questa decade cosa aspettarci ecc.).
                      Molto interessante questo tuo intervento, concordo praticamente con tutto quello che hai scritto, salvo su due cose: 1) sul fatto che Sterry Eyes sia un gioiello (per me è una porcata, ho fato fatica a finirlo, anzi forse no l'ho nemmeno finito); 2) Refn, Del Toro, Aronofsky sono i tre registi più sopravvalutati del multiverso, dovrebbero darsi all'ippica e lasciare il cinema horror ad altri .

                      Commenta


                      • Fede Alvarez has been talking about a sequel to his suspenseful home invasion film Don't Breathe for a while now, and the project has finally been given a


                        E alla fine sarà Rod Sayagues, co-sceneggiatore di fede Alvarez, a dirigere il sequel di Don't Breathe:

                        “Don’t Breathe 2 is set several years after the home invasion of the first movie, with the Blind Man living in quiet solace…until his past sins catch up to him.”


                        Da questo primo accenno di storia sembrerebbe, come promesso, un film diverso, con il cieco stavolta protagonista e i "mostri" che tornano a tormentarlo dal passato.
                        Probabilmente qualcosa che è successo quando era in guerra e ancora ci vedeva? Qualche vecchio commilitone creduto morto? Sarà più action del primo? Sarà ambientato nella foresta, come se fosse una specie di versione horror di Rambo?

                        Certo Sayagues alla regia è un'incognita ma forse è meglio che Alvarez si occupi di altro 8anche se il suo attuale progetto, lo "Shining alla Casa Bianca", a leggerlo così non m'ispira).
                        Luminous beings are we, not this crude matter.

                        Commenta


                        • Trailer per il sequel di May the Devil Take You di Timo Tjahjanto (disponibile su Netflix).
                          I riferimenti a Evil Dead sembrano ancora più spinti stavolta.

                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • A proposito di The Lodge, è uscito il nuovo trailer:

                            Luminous beings are we, not this crude matter.

                            Commenta


                            • Buon hype per The Lodgr;anche questo trailer incuriosisce,speriamo che Severin Fiala e Veronika Franz abbiano fatto un ottimo lavoro.

                              Hyper anche per Gretel e Hansel di Perkins che se non sbaglio è anch'esso prossimo all'uscita in sala.

                              ...

                              Sembra che Lamberto Bava produrrà un horror collegato con la serie Demoni,la regista dovrebbe essere Geretta Geretta(attrice in Demoni).
                              ​​​​​​http://www.darkveins.com/194977-lamb...Vio8CZtxG1GhYs

                              Commenta


                              • Il secondo film da regista (in dieci anni) di Floria Sigismondi non è stato accolto nel migliore dei modi.
                                Metascore 36 e Cinemascore F.
                                The Turning movie reviews & Metacritic score: The Turning takes us to a mysterious estate in the Maine countryside, where newly appointed nanny Kate is charg...
                                Ultima modifica di mr.fred; 25 gennaio 20, 17:16.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X