annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cinema Horror

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ma non è che serva, sono in molti a pensarla come te. Il che non lo fa diventare vero, ma è più rassicurante. In ogni caso, senza scomodare il film amatoriale, qual gorgonzola francese è quanto di più brutto si sia mai visto. Io magari consiglierei Antichrist che è bello suggestivo.
    "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

    Commenta


    • Questo qua?

      http://www.youtube.com/watch?v=dnQXa...layer_embedded

      Suggestivissimo...

      Commenta


      • Hai citato una delle mie scene preferite, fai te. Non è colpa mia se non lo apprezzi.
        "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

        Commenta


        • ehiehi,non mi toccare martyrs... : e sopratutto non metterlo nella stessa frase di BWP... ^^'

          Commenta


          • nella storia dell'horror i capolavori sono pochissimi, si fa fatica ad arrivare ad una decina :sisisi:

            se ci mettiamo dentro anche il thriller (spesso e volentieri i due generi si intersecano tra loro ed è arduo stabilirne il confine) possiamo arrivare ad una ventina film che possono meritare il titolo di "capolavoro" :sisisi:

            tutto il resto si può classificare come:

            - un buon prodotto di genere
            - un mediocre prodotto di genere
            - robaccia inguardabile (il gruppo più affollato, purtroppo :seseh

            personalmente metto "The Blair Witch Project" nella terza fascia, ovvero "mediocre prodotto di genere" :sisisi:

            N.B.
            parlo di "terza fascia" visto che la prima è "capolavoro" (l'ho sottinteso)
            "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


            Votazione Registi: link

            Commenta


            • Originariamente inviato da David.Bowman
              nella storia dell'horror i capolavori sono pochissimi, si fa fatica ad arrivare ad una decina :sisisi:

              se ci mettiamo dentro anche il thriller (spesso e volentieri i due generi si intersecano tra loro ed è arduo stabilirne il confine) possiamo arrivare ad una ventina film che possono meritare il titolo di "capolavoro" :sisisi:

              tutto il resto si può classificare come:

              - un buon prodotto di genere
              - un mediocre prodotto di genere
              - robaccia inguardabile (il gruppo più affollato, purtroppo :seseh

              personalmente metto "The Blair Witch Project" nella terza fascia, ovvero "mediocre prodotto di genere" :sisisi:
              io infatti personalmente preferisco l'horror che passa in continuazione il confine col thriller. l'horror tipo blair witch project e ammenicoli vari non mi tocca nemmeno, non parliamo dell'horror fatto splatter, o peggio, slasher. lì mi annoio a morte!
              per me un capolavoro horror thriller che adoro e guarderei dalla mattina alla sera e tutte le volte mi spavento è La Scala a Chiocciola, lì non c'è verso, mi spavento a morte ogni volta! ma porca miseria, è un film degli anni 50!

              edit, mi correggo, è del 46
              I think I just dropped my heart between Natalie Portman and Julienne Moore so if anyone sees that please give it back to me!

              Commenta


              • sicuramente "La Scala a Chiocciola" è un ottimo thriller a tinte horror, ha influenzato molto il genere e contiene alcune sequenze da antologia. Io però non lo metto tra i capolavori, anche se merita un voto alto
                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                Votazione Registi: link

                Commenta


                • ragazzi, una richista...
                  da piccolo vidi l'inizio di un film horror, che mi spaventò un po...
                  allora: bambini che giocano a palla, la palla va a finire in una specie di scantinato, cantina, non ricordo bene, ricordo che il bambino che andò a prendere la palla non è tornato più...l'unica cosa che è tornata indietro è stata la palla insanguinata.
                  da piccolo mi fece molta paura, anzi suggestione...chissa se vedendolo adesso...
                  grazie per l'aiuto!!!!!!!!!
                  Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione[img width=420 height=68]http://i31.tinypic.com/14k8is3.jpg[/img]

                  Commenta


                  • comunque, già che mi trovo e visto che potrà interessare a qualcuno o stimolare la discussione, ecco la mia lista :lol:

                    CAPOLAVORI HORROR:

                    - "Nosferatu il vampiro" (1922) di Friedrich Wilhelm Murnau (ma è OTTIMO anche il remake di Herzog del 1979)
                    - "Il bacio della pantera" (1943) di Jacques Tourneur
                    - "Suspense" (1961) di Jack Clayton
                    - "Gli invasati" (1963) di Robert Wise
                    - "Rosemary's Baby" (1968) di Roman Polanski
                    - "La notte dei morti viventi" (1968) di George Romero
                    - "L'esorcista" (1973) di William Friedkin
                    - "Shining" (1980) di Stanley Kubrick
                    - "La casa" (1981) di Sam Raimi

                    CAPOLAVORI THRILLER:

                    - "M il mostro di Dusseldorf" (1931) di Fritz Lang
                    - "I diabolici" (1954) di Henri-Georges Clouzot
                    - "Che fine ha fatto Baby Jane?" (1962) di Robert Aldrich
                    - "Vertigo la donna che visse due volte" (1958) di Alfred Hitchcock
                    - "Psyco" (1960) di Alfred Hitchcock
                    - "L'occhio che uccide" (1960) di Michael Powell
                    - "Non aprite quella porta" (1974) di Tobe Hooper

                    del cinema italiano citerei, come cose buone o molto buone:

                    - "La maschera del demonio" (1960) di Mario Bava
                    - "Danza macabra" (1963) di Antonio Margheriti
                    - "Sei donne per l'assassino" (1964) di Mario Bava
                    - "Operazione Paura" (1966) di Mario Bava
                    - "Profondo Rosso" (1975) di Dario Argento
                    - "La casa dalle finestre che ridono" (1976) di Pupi Avati
                    - "Suspiria" (1977) di Dario Argento

                    degli horror "moderni" il mio preferito è senza dubbio "The others" di Amenabar

                    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                    Votazione Registi: link

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da David.Bowman
                      comunque, già che mi trovo e visto che potrà interessare a qualcuno o stimolare la discussione, ecco la mia lista :lol:

                      CAPOLAVORI HORROR:

                      - "Nosferatu il vampiro" (1922) di Friedrich Wilhelm Murnau (ma è OTTIMO anche il remake di Herzog del 1979)
                      - "Il bacio della pantera" (1943) di Jacques Tourneur
                      - "Gli invasati" (1963) di Robert Wise
                      - "Suspense" (1961) di Jack Clayton
                      - "Rosemary's Baby" (1968) di Roman Polanski
                      - "La notte dei morti viventi" (1968) di George Romero
                      - "L'esorcista" (1973) di William Friedkin
                      - "Shining" (1980) di Stanley Kubrick
                      - "La casa" (1981) di Sam Raimi

                      CAPOLAVORI THRILLER:

                      - "M il mostro di Dusseldorf" (1931) di Fritz Lang (capolavoro! approvo)
                      - "I diabolici" (1954) di Henri-Georges Clouzot (capolavoro! approvo)
                      - "Che fine ha fatto Baby Jane?" (1962) di Robert Aldrich
                      - "Vertigo la donna che visse due volte" (1958) di Alfred Hitchcock (capolavoro! approvo)
                      - "Psyco" (1960) di Alfred Hitchcock (capolavoro! approvo)
                      - "L'occhio che uccide" (1960) di Michael Powell
                      - "Non aprite quella porta" (1974) di Tobe Hooper

                      del cinema italiano citerei, come cose buone o molto buone:

                      - "La maschera del demonio" (1960) di Mario Bava
                      - "Danza macabra" (1963) di Antonio Margheriti
                      - "Sei donne per l'assassino" (1964) di Mario Bava
                      - "Operazione Paura" (1966) di Mario Bava
                      - "Profondo Rosso" (1975) di Dario Argento
                      - "La casa dalle finestre che ridono" (1976) di Pupi Avati
                      - "Suspiria" (1977) di Dario Argento

                      degli horror "moderni" il mio preferito è senza dubbio "The others" di Amenabar

                      David sono d'accordo con te sulla classificazione fatta dei film horror, vorrei chiederti, per pura curiosità in che classe inseriresti il film LA COSA di John Carpenter.
                      per me è un capolavoro del genere
                      Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione[img width=420 height=68]http://i31.tinypic.com/14k8is3.jpg[/img]

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Marekiaro
                        David sono d'accordo con te sulla classificazione fatta dei film horror, vorrei chiederti, per pura curiosità in che classe inseriresti il film LA COSA di John Carpenter.
                        per me è un capolavoro del genere
                        ma guarda, per me "La cosa" è più fantascienza che horror e se vedi qui nel thread di votazione dei registi gli ho dato 7, insomma non è tra i miei preferiti di Carpenter :seseh:

                        uno dei problemi di queste classificazioni con il genere horror è che spesso è contaminato da altri generi, prendi ad esempio "Alien" che è un capolavoro assoluto ma per me è fantascienza :sisisi:

                        e non parliamo poi di grandi registi come Lynch o Cronenberg che hanno fatto cose egregie, spesso classificabili come horror, e che ho tenuto fuori perchè più "particolari" e di difficile catalogazione
                        "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                        Votazione Registi: link

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da David.Bowman
                          Originariamente inviato da Marekiaro
                          David sono d'accordo con te sulla classificazione fatta dei film horror, vorrei chiederti, per pura curiosità in che classe inseriresti il film LA COSA di John Carpenter.
                          per me è un capolavoro del genere
                          ma guarda, per me "La cosa" è più fantascienza che horror e se vedi qui nel thread di votazione dei registi gli ho dato 7, insomma non è tra i miei preferiti di Carpenter :seseh:

                          uno dei problemi di queste classificazioni con il genere horror è che spesso è contaminato da altri generi, prendi ad esempio "Alien" che è un capolavoro assoluto ma per me è fantascienza :sisisi:

                          e non parliamo poi di grandi registi come Lynch o Cronenberg che hanno fatto cose egregie, spesso classificabili come horror, e che ho tenuto fuori perchè più "particolari" e di difficile catalogazione
                          ma si, anche per me La Cosa non è horror puro, ma comeunque mi piace molto come film.
                          a proposito, tu che hai visto moltissimi film, potresti aiutarmi con quel film che ho descritto qualche post fa?
                          grazie mille
                          Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione[img width=420 height=68]http://i31.tinypic.com/14k8is3.jpg[/img]

                          Commenta


                          • forse Marv ti potrebbe aiutare di più in questo campo asd

                            googolando un po' ho trovato "La casa con la scala nel buio", vedi se è questo
                            "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                            Votazione Registi: link

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da David.Bowman
                              forse Marv ti potrebbe aiutare di più in questo campo asd

                              googolando un po' ho trovato "La casa con la scala nel buio", vedi se è questo
                              è lui!!!
                              grazie david
                              Che cos'è il genio? È fantasia, intuizione, colpo d'occhio e velocità d'esecuzione[img width=420 height=68]http://i31.tinypic.com/14k8is3.jpg[/img]

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da David.Bowman
                                comunque, già che mi trovo e visto che potrà interessare a qualcuno o stimolare la discussione, ecco la mia lista :lol:

                                CAPOLAVORI HORROR:

                                - "Nosferatu il vampiro" (1922) di Friedrich Wilhelm Murnau (ma è OTTIMO anche il remake di Herzog del 1979)
                                - "Il bacio della pantera" (1943) di Jacques Tourneur
                                - "Gli invasati" (1963) di Robert Wise
                                - "Suspense" (1961) di Jack Clayton
                                - "Rosemary's Baby" (1968) di Roman Polanski
                                - "La notte dei morti viventi" (1968) di George Romero
                                - "L'esorcista" (1973) di William Friedkin
                                - "Shining" (1980) di Stanley Kubrick
                                - "La casa" (1981) di Sam Raimi

                                CAPOLAVORI THRILLER:

                                - "M il mostro di Dusseldorf" (1931) di Fritz Lang (capolavoro! approvo)
                                - "I diabolici" (1954) di Henri-Georges Clouzot (capolavoro! approvo)
                                - "Che fine ha fatto Baby Jane?" (1962) di Robert Aldrich
                                - "Vertigo la donna che visse due volte" (1958) di Alfred Hitchcock (capolavoro! approvo)
                                - "Psyco" (1960) di Alfred Hitchcock (capolavoro! approvo)
                                - "L'occhio che uccide" (1960) di Michael Powell
                                - "Non aprite quella porta" (1974) di Tobe Hooper

                                del cinema italiano citerei, come cose buone o molto buone:

                                - "La maschera del demonio" (1960) di Mario Bava
                                - "Danza macabra" (1963) di Antonio Margheriti
                                - "Sei donne per l'assassino" (1964) di Mario Bava
                                - "Operazione Paura" (1966) di Mario Bava
                                - "Profondo Rosso" (1975) di Dario Argento
                                - "La casa dalle finestre che ridono" (1976) di Pupi Avati
                                - "Suspiria" (1977) di Dario Argento

                                degli horror "moderni" il mio preferito è senza dubbio "The others" di Amenabar
                                non l'avrei mai detto che a te piace un film come "Evil Dead" di S. Raimi asd
                                però Non aprite quella porta lo metterai tra gli horror veri e propri, non thriller

                                La cosa di Carpenter secondo me è un capolavoro, sia che lo si voglia considerare fantascienza, sia horror :seseh:
                                Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X