annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cinema Horror

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mi consigliate buoni slasher (o horror normali) anni 70/80??

    Commenta


    • Tra gli slasher non sono molto ferrato, però ti posso consigliare :
      - Reazione a catena (aka Ecologia del delitto) - Mario Bava - 1974 un pò il padre del genere
      - Southern Comfort (i guerrieri della palude silenziosa) - Walter Hill - 1981
      - Sleepaway Camp - Robert Hilzik - 1983

      Tra gli Horror diciamo che me la cavo un pochino meglio :
      - Society-the Horror - Brian Yuzna - 1989
      - Return of the Living Dead - Dan O'Bannon - 1985
      - Basket Case - Frank Henenlotter - 1982
      - Brain Damage - Frank Henenlotter - 1988
      - Cannibal Holocaust - Ruggero Deodato - 1979
      - Apocalypse Domani - Antonio Margheriti - 1980
      - Men Behind the Sun - Tun Fei Mou - 1987
      - Der Todesking - Jorg Buttgereit - 1989

      ho cercato di mettere un pò tutti i "generi",quelli colorati sono i migliori secondo me......

      Commenta


      • Originariamente inviato da GiampaIronman
        Tra gli slasher non sono molto ferrato, però ti posso consigliare :
        - Reazione a catena (aka Ecologia del delitto) - Mario Bava - 1974 un pò il padre del genere
        - Southern Comfort (i guerrieri della palude silenziosa) - Walter Hill - 1981
        - Sleepaway Camp - Robert Hilzik - 1983

        Tra gli Horror diciamo che me la cavo un pochino meglio :
        - Society-the Horror - Brian Yuzna - 1989
        - Return of the Living Dead - Dan O'Bannon - 1985
        - Basket Case - Frank Henenlotter - 1982
        - Brain Damage - Frank Henenlotter - 1988
        - Cannibal Holocaust - Ruggero Deodato - 1979
        - Apocalypse Domani - Antonio Margheriti - 1980
        - Men Behind the Sun - Tun Fei Mou - 1987
        - Der Todesking - Jorg Buttgereit - 1989

        ho cercato di mettere un pò tutti i "generi",quelli colorati sono i migliori secondo me......
        grazie! ;D
        gli slasher che hai scritto li ho visti tutti,gli horror alcuni no, quindi rimendio!
        grazieeeeeeeeee ;D

        Commenta


        • Io ho odiato Piranha 3d, probabilmente perchè odio i film eccessivi..
          [img width=420 height=236]http://img692.imageshack.us/img692/7324/restlesst.jpg[/img]

          Commenta


          • il fatto è che i film eccessivi bisogna pure saperli fare...

            "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


            ~FREE BIRD~

            Commenta


            • Non vedo l'ora di gustarmi il nuovo film di Carpenter, The ward.
              A detta di molti stra-sottovalutato dalla critica USA.
              [img width=420 height=236]http://img692.imageshack.us/img692/7324/restlesst.jpg[/img]

              Commenta


              • dipende...è un buon film ma non aggiunge nulla alla filmografia del Maestro e resta un opera fatta su commissione però carpenter dimostra che se vuole è ancora in palla al contrario di argento,craven e hopper morti e sepoli da una vita ormai...

                "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                ~FREE BIRD~

                Commenta


                • Ma voi lo sapevate che il nuovo Hellraiser è addirittura già uscito in alcuni cinema?!?!?

                  Commenta


                  • si...per mantenere i diritti...inflazionano il personaggio mettendolo in orrendi sequel direct to dvd...certo l'ultimo esempio è scandaloso si potrebbe paragonare la questione con quella dei F4 di corman...

                    "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                    "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                    ~FREE BIRD~

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Variabile Ind.
                      si...per mantenere i diritti...inflazionano il personaggio mettendolo in orrendi sequel direct to dvd...certo l'ultimo esempio è scandaloso si potrebbe paragonare la questione con quella dei F4 di corman...
                      cioè non è uscito neanche un trailer o che so... un poster! ma porca miseria! ma li dessero a me per girare un film tutti i soldi che ci hanno speso! che tristezza... tra l' altro ho visto una foto di pinhead ed è a dir poco inguardabile (per essere gentili)

                      Commenta


                      • semplice, i weinstein sono anni che stanno cercando di fare un reboot di hellraiser. prima scritturarono il duo dietro a "a l'interieur", poi pascal laugier, ora il progetto è in mano a lussier e farm.
                        però se non facevano uscire un film entro il 2011, avrebbero perso i diritti della saga, e il contratto prevedeva almeno una proiezione in un cinema, anche per il discorso dei diritti televisivi, che ora frutteranno un pò di più.
                        per questo hanno fatto questo film, in fretta e furia,300mila dollari buttati nel cesso.

                        "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                        "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                        ~FREE BIRD~

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Variabile Ind.
                          semplice, i weinstein sono anni che stanno cercando di fare un reboot di hellraiser. prima scritturarono il duo dietro a "a l'interieur", poi pascal laugier, ora il progetto è in mano a lussier e farm.
                          però se non facevano uscire un film entro il 2011, avrebbero perso i diritti della saga, e il contratto prevedeva almeno una proiezione in un cinema, anche per il discorso dei diritti televisivi, che ora frutteranno un pò di più.
                          per questo hanno fatto questo film, in fretta e furia,300mila dollari buttati nel cesso.
                          Quindi è uscito un film di Hellraiser "a cazzo" per poter continuare a lavorare al nuovo titolo? E chi l'ha diretto? Di che parla?

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Marv
                            Originariamente inviato da Variabile Ind.
                            semplice, i weinstein sono anni che stanno cercando di fare un reboot di hellraiser. prima scritturarono il duo dietro a "a l'interieur", poi pascal laugier, ora il progetto è in mano a lussier e farm.
                            però se non facevano uscire un film entro il 2011, avrebbero perso i diritti della saga, e il contratto prevedeva almeno una proiezione in un cinema, anche per il discorso dei diritti televisivi, che ora frutteranno un pò di più.
                            per questo hanno fatto questo film, in fretta e furia,300mila dollari buttati nel cesso.
                            Quindi è uscito un film di Hellraiser "a *****" per poter continuare a lavorare al nuovo titolo? E chi l'ha diretto? Di che parla?
                            si sa solo che:Hellraiser: Revelations, l'ultimo dei capitoli direct to video non ha avuto,nessun poster, nessun trailer, nessuna campagna promozionale,solo qualche foto con il nuovo PINHEAD,ma non solo Hellraiser: Revelations è pronto, ma ha avuto anche modo di debuttare sul grande schermo, anche se per una sola notte (che è già un miracolo visto come butta), al Rave 18 in Culver City, CA.

                            Pensate che Hellraiser: Revelations, diretto da Victor Garcia (Mirrors 2, Return to House on Haunted Hill) è costato appena 300.000 dollari, è distribuito dalla Dimension Extreme, il marchio per l'Home Video della casa dei Weinstein, quindi due stracci di spot li avrebbero potuti fare benissimo. Sicuramente sarà un cubo di letame.

                            "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                            ~FREE BIRD~

                            Commenta


                            • Ho recuperato tutti i film di Rob Zombie in attesa dei suoi Signori di Salem.
                              Mi rendo conto adesso, anche se già lo apprezzavo, che è probabilmente uno dei maggiori e più talentuosi registi horror del momento e qualcosa mi dice che nel futuro sarà considerato uno dei maestri della nostra generazione.

                              La casa dei mille corpi:Il film ha dei momenti bellissimi, una colonna sonora fantastica ed il pregio di iniziare subito alla grande. Dopo un po' però il ritmo inizia a zoppicare e la regia di Zombie ha alcuni momenti di grande stile ma altri proprio "bruttini" come l' uso dell' inversione del colore (sembrano scene di un horror amatoriale) e le sequenze da videoclip. Il finale è orribile.
                              Voto: 6+
                              La casa del diavolo:
                              Il capolavoro di Zombie, un sequel che batte su tutti i fronti il capitolo precedente sia nella regia, qui assolutamente fantastica, sia nella narrazione e nella sceneggiatura, sviluppando di gran lunga meglio i personaggi de LCDMC e inserendone nuovi molto più originali e cazzuti. Musica perfetta, dialoghi anni '80 ed un gusto per il cinema horror passato veramente azzeccato (vedi le citazioni come quella con il cammeo di Michael Berryman). Insomma un film riuscito su tutti i fronti che a differenza del film precedessore ha, sì un inizio bomba come quello precedente (anche meglio) ma pure un finale da storia del cinema.
                              Voto: 9
                              Halloween the beginning:
                              Uno dei pochissimi remake horror che mi ha veramente lasciato soddisfatto. Un film che ha le sue inevitabili pecche (soprattutto di sceneggiatura) ma che riesce a tenersi bene in piedi e che ha uno spirito proprio e spesso di gran lunga differente da quello originale di Carpenter; ci troviamo infatti di fronte ad un film molto più cupo, cattivo e sanguinolento rispetto all' originale anche se perde quel suo tocco di inquietudine perennemente presente e lascia più spazio alla brutalità pura della pazzia umana. Grande scelta quella di lasciare il progetto in mano a Zombie che compie un gran ben lavoro. Ottima parte iniziale con Myers da piccolo, cala leggermente con l' andare avanti dopo.
                              Voto: 8

                              Halloween II
                              Un film che lascia perplessi. Zombie si distacca nuovamente dal suo lavoro precedente e crea un sequel molto più Slasher (e quindi più simile all' originale) creando quindi un film di quegli anni catapultato ai tempi d' oggi. Per i fan del genere può essere una vera goduria e si ha proprio l' impressione che Zombie sappia bene cosa sia un Slasher e si diverta a farne uno tutto suo. La sceneggiatura è un bel po' banalotta ma alla fine se il film viene preso da questo punto di vista la cosa non è un eccessivo problema. L' unica pecca è che ci sono molti personaggi divertenti e ben fatti, ma non ci si appassiona a praticamente nessuno di questi, cosa molto importante per gli slasher del passato.
                              Voto: 8

                              Commenta


                              • Concordo in buona parte..........solamente The House of 1000 Corpses l'ho trovato davvero pessimo,quasi irritante.
                                Salvo solamente lo stile di come è stato realizzato,davvero notevole.
                                In particolar modo non cerca mai di rappresentare la psicologia dei personaggi o di arricchire la trama, ma si abbandona al puro incubo e allo stile narrativamente essenziale e visivamente iperbolico in un continuo rimando agli horror di una volta.
                                Per intenderci sembra solo un'accozzaglia di freaks,fatta bene quanto vuoi,ma sempre accozzaglia rimane.

                                Stupendo invece The Devil's Rejects,citazionista anch'esso (infatti oltre a Berryman ci sono il Ken Foree di Dawn of Dead,Leslie Easterbrook di scuola di polizia,il wrestler Diamond Dallas Page e l'IMMENSO Danny Trejo) ma con una caratterizzazione dei personaggi davvero notevole.
                                Inoltre davvero ottima la riflessione sul "male cosmico".
                                Notevoli la citazione a Charles Manson ed il finale che fa rimanere a "bocca aperta".....

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X