annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da ilPet_91 Visualizza il messaggio
    THE HOURS
    [color=red][color=black]Bello. Il montaggio alternato delle tre storie riesce a dare ritmo e il giusto grado di tensione narrativa ad una storia che altrimenti sarebbe stata noiosa e pedante. Brave le tre protagoniste, forse nel finale scade un pò nel volerci sempre spiegare tutto, quando magari non ce ne sarebbe stato bisogno.
    Sono convinto che Julianne Moore abbia dato la prova più interessante del terzetto.
    Ed Ed Harris la prova più interessante del quartetto;D
    Bravissima davvero la Moore, anche se quell'anno fece pure di meglio in "Lontano dal paradiso".

    LE RELAZIONI PERICOLOSE
    [color=red][color=black]Grandissimo film in costume, con due protagonisti assolutamente eccezionali (potrei innamorarmi seduta stante di Glenn Close, assolutamente affascinante). La storia è una festa per le interpretazioni superbe e per la scrittura brillante e d'effetto.
    Le caratterizzazioni sono fantastiche (con qualche inevitabile caduta nel macchiettistico) anche se a lungo andare il visconte di Valmont stufa un pò e si vorrebbe più presente la Close! Un film ovviamente consigliatissimo!
    Ne abbiamo parlato qualche post indietro...
    Quoto comunque, un bellissimo film ed una Close strepitosa (ma non soltanto lei). Più che macchiettistico a volte risulta un po' teatrale, ma il film stesso è di fatto l'adattamento per il cinema di un'opera teatrale, sempre scritta da Christopher Hampton (sceneggiatore di opera e film), a sua volta tratta da un romanzo ("Le relazioni pericolose" di Choderlos De Laclos). A me comunque quel tono da pièce non dispiace, e così anche i personaggi un po' gigioneschi (solo alcuni tra l'altro, la Pfeiffer è molto misurata, com'era giusto che fosse considerato il personaggio).

    Commenta


    • Originariamente inviato da Socio Visualizza il messaggio
      Bronson
      Io mi segno il nome di Renf sul taccuino dei registi da tenere d'occhio. Primo film suo che vedo,la pellicola soffre di una certa frenata generale nel ritmo e nella successione degli eventi nella seconda parte, ma la regia è costante per tutto il film. Elegante, Renf fa movimenti di macchina senza fretta e quasi in contrasto con l'esuberante e dinamica violenza del suo protagonista, è in grado di valorizzare gli ambienti (anche deprimenti: Bronson, il protagonista, trascorre 30 anni di vita in cella d'isolamento) e sa costruire l'immagine in modo davvero interessante. Infatti il più delle volte l'inquadratura, oltre che ovviamente funzionale al racconto, è anche solo piacevole da vedere, perché si vede che è studiata con attenzione. E sembra uno bravo anche nella direzione degli attori: Hardy è davvero convincente. Il personaggio è di certo uno di quelli un po' sopra le righe che io ritengo che, se sei un buon attore e sai fare il tuo mestiere, lo porti a casa con meno fatica di un personaggio più sottile e 'normale', ma resta il fatto che l'impegno dell'attore britannico si vede tutto e il suo Bronson è del tutto convincente. A 'sto punto speriamo che esca da noi anche Drive, ultimo suo lavoro passato da Cannes.
      Dopo aver visto il resto della sua filmografia quel nome lo sottolinerai con l'evidenziatore.
      Refn è nato con la scintilla del regista di talento, e lo dimostra sia adornando di barocchismo un biopic come Bronson, che mostrando un intimismo rabbioso/tenero come in Bleeder o la trilogia Pusher, passando per la nebulosità metafisica di Valhalla Rising.
      Non che sia l'unico regista unto dal Signore (secondo me Ole Bornedal, danese pure lui, gli è anche superiore), ma almeno in Europa, come lui, non ce ne sono poi molti.
      [img width=420 height=160]http://i54.tinypic.com/23r77m9.jpg[/img]

      Commenta


      • Quale film ah,, bello no?

        Commenta


        • Quale film ah,, bello no?occhiali da sole prada

          Commenta


          • VENERDI' 15 LUGLIO

            BATMAN BEGINS

            Rivisto dopo tanto tempo, ma rimane sempre un grandissimo film....Nolan ha saputo resuscitare un eroe caduto in disgrazia dopo la gestione Schumacher....Atmosfera cupa, tetra....il pipistrello che mette veramente paura in certe scene...e ottime interpretazioni, su tutti Caine, Neeson e Murphy...Il seguito non ha deluso anzi, vediamo come finirà la trilogia
            VOTO: 8.5

            Commenta


            • Originariamente inviato da Beecher Visualizza il messaggio
              Dopo aver visto il resto della sua filmografia quel nome lo sottolinerai con l'evidenziatore.
              Refn è nato con la scintilla del regista di talento, e lo dimostra sia adornando di barocchismo un biopic come Bronson, che mostrando un intimismo rabbioso/tenero come in Bleeder o la trilogia Pusher, passando per la nebulosità metafisica di Valhalla Rising.
              Non che sia l'unico regista unto dal Signore (secondo me Ole Bornedal, danese pure lui, gli è anche superiore), ma almeno in Europa, come lui, non ce ne sono poi molti.
              Penso che prossimamente recupererò Valhalla Rising in primis, e a seguire il resto. Con calma però, non mi piace bruciarmi le filmografie troppo velocemente.
              Di Bornedal invece cosa consigli?

              Commenta


              • Originariamente inviato da Socio Visualizza il messaggio
                Penso che prossimamente recupererò Valhalla Rising in primis, e a seguire il resto. Con calma però, non mi piace bruciarmi le filmografie troppo velocemente.
                Di Bornedal invece cosa consigli?
                Su tutti direi Nattevagten, di cui lui stesso girò il remake americano Nightwatch con McGregor (indubbiamente inferiore all'originale), e I Am Dina.
                Chiaramente si va a gusti, ma per me la forza visionaria di Bornedal è di un suggestivo raro.
                [img width=420 height=160]http://i54.tinypic.com/23r77m9.jpg[/img]

                Commenta


                • UNA TOMBA PER LE LUCCIOLE
                  Mi ha letteralmente devastato. Sono senza parole, ho avuto i brividi per tutto il film.
                  E la scena in cui
                  Spoiler! Mostra
                  non sono riuscito a reggerla.
                  Originariamente inviato da vale9001
                  [FONT=Verdana]Ma poi parliamo tanto gli italiani gli italiani come se noi fossimo spagnoli. Qual'è l'ultimo film di Bellocchio che avete visto al cinema? O lo avete mai visto un film di bellocchio al cinema? Io no. Perché poi a dire come dovrebbero spendere i loro soldi e il loro tempo gli altri siam tutti bravi.
                  Il mio album su Flickr: http://www.flickr.com/photos/[email protected]/
                  Il mio blog: http://thepiggyinthemiddle.wordpress.com/

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da ilPet_91 Visualizza il messaggio
                    UNA TOMBA PER LE LUCCIOLE
                    Mi ha letteralmente devastato. Sono senza parole, ho avuto i brividi per tutto il film.
                    E la scena in cui
                    Spoiler! Mostra
                    non sono riuscito a reggerla.
                    Ci ho messo un paio di giorni per riprendermi da questo film. Però è davvero bellissimo.
                    Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

                    Commenta


                    • Oserei dire un capolavoro
                      Originariamente inviato da vale9001
                      [FONT=Verdana]Ma poi parliamo tanto gli italiani gli italiani come se noi fossimo spagnoli. Qual'è l'ultimo film di Bellocchio che avete visto al cinema? O lo avete mai visto un film di bellocchio al cinema? Io no. Perché poi a dire come dovrebbero spendere i loro soldi e il loro tempo gli altri siam tutti bravi.
                      Il mio album su Flickr: http://www.flickr.com/photos/[email protected]/
                      Il mio blog: http://thepiggyinthemiddle.wordpress.com/

                      Commenta


                      • Puoi osare tranquillamente

                        Commenta


                        • Anche se è uno di quei film che penso sarà difficilissimo che io riveda in tempi brevi!
                          Originariamente inviato da vale9001
                          [FONT=Verdana]Ma poi parliamo tanto gli italiani gli italiani come se noi fossimo spagnoli. Qual'è l'ultimo film di Bellocchio che avete visto al cinema? O lo avete mai visto un film di bellocchio al cinema? Io no. Perché poi a dire come dovrebbero spendere i loro soldi e il loro tempo gli altri siam tutti bravi.
                          Il mio album su Flickr: http://www.flickr.com/photos/[email protected]/
                          Il mio blog: http://thepiggyinthemiddle.wordpress.com/

                          Commenta


                          • Credo sia normale, io l'ho visto qualche anno fa e non l'ho più rivisto (più che altro perchè non voglio farmi venire magoni così aggratis), ma non ho problemi a definirlo un capolavoro.

                            Commenta


                            • Nosferatu - Il principe della notte, di Werner Herzog

                              Che meraviglia di film! Herzog riprende il film di Murnau ampliandolo con alcuni elementi molto interessanti, aggiunge dei tocchi registici di gran classe (con scene visionarie e surreali) e una fotografia glaciale e assolutamente anti-naturalistica, tesa a sottolineare il mood sotteso a ciò che si sta vedendo. Una lezione cinematografica su come si fa un remake: omaggiando l'originale e mantenendo uno stile proprio.

                              Kinski eccezionale nel tratteggiare un conte Dracula algido e malinconico.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da NiKeS Visualizza il messaggio
                                Credo sia normale, io l'ho visto qualche anno fa e non l'ho più rivisto (più che altro perchè non voglio farmi venire magoni così aggratis), ma non ho problemi a definirlo un capolavoro.
                                Sono combattuto a sto punto tra il vederlo o no...se è fonte di magoni direi di no perchè sono già abbastanza depresso di mio...però se è un capolavoro varrebbe comunque la pena vederlo...non so...

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X