annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Edo.Raven Visualizza il messaggio
    Ps: Outis, non so se leggerai, ma se davvero ti butti su Eastwood lascia il post-Gran Torino non per ultimo, ma per "forse, un giorno" xD
    Ahahaha ok asd


    [FONT=Verdana]
    Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
    Grand Budapest Hotel[FONT=Verdana] di Wes Anderson

    [FONT=Verdana]Eccellente. Gustoso. Raffinato. Divertente. Che aggiungere ancora? [FONT=Verdana]
    Concordo.

    Commenta


    • A me TGBH ancora manca, perdinci. In settimana recupero!

      Commenta


      • Originariamente inviato da Crystal clear Visualizza il messaggio
        A me TGBH ancora manca, perdinci. In settimana recupero!
        Al momento, forse è il miglior film che ho visto nel 2014. Anche meglio di Only Lovers Left Alive. C'è troppo genio, non si spreca una singola inquadratura.
        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

        Commenta


        • Anche io l'ho trovato delizioso. Chiaramente c'è molto (esercizio di) stile, ma l'omaggio genuino e sentito allo slapstick del cinema muto, unito però agli accenni agli orrori dell'epoca in cui vivono i protagonisti, lo rende un film complessivamente nostalgico.

          Commenta


          • È un labirinto visivo, sembra quasi un unico pianosequenza. Coraggiosissimo nella scelta del formato. Tecnicamente la cosa più vicina a Kubrick dopo The Master. Anzi, in alcuni punti ancora di più.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
              Al momento, forse è il miglior film che ho visto nel 2014. Anche meglio di Only Lovers Left Alive. C'è troppo genio, non si spreca una singola inquadratura.
              Eh, finalmente sono in vacanza, quindi mi darò da fare coi recuperi. asd Ho iniziato proprio con Jamusch, di cui mi intrigava un po' tutto. Di Anderson sono estimatore dagli albori, leggi Rushmore e The Royal Tenenbaums, quindi non vedo l'ora. Ho ancora stampato in mente quel poster con rischio sconfinamento del cast. asd

              Comunque, poche storie: difficile scindere Wes e genio. :seseh:

              Commenta


              • Saoirse, quel primo piano sulla giostra che cos'è :musino::musino::musino::musino::musino:

                Commenta


                • Ma un Oscar a Fiennes glielo danno? Non so quali film concorreranno per i prossimi Oscar, ma se hanno fatto trionfare The Artist non possono non premiare questo, almeno una pioggia di nomination se la merita tutta.
                  https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                  "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                  Commenta


                  • ..prevedo di un cambio dell'avatar asd

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Roy E. Disney
                      ..prevedo di un cambio dell'avatar asd
                      Ahahaha, no, può sembrare ma non sono esaltato. Con Wes Anderson provo sempre un "blocco" che non mi permette di entrare completamente in empatia coi suoi film. E Cosmopolis non si tocca :ilsaggiodice: A breve l'avatar lo cambio, devo ancora decidere su cosa virare, magari resto in tema Ferreri, chissà.
                      A breve cerco di recuperare Under the skin. Da quel poco che ho visto pare essere davvero un sorpresone.
                      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Gidan 89
                        Ma un Oscar a Fiennes glielo danno? Non so quali film concorreranno per i prossimi Oscar, ma se hanno fatto trionfare The Artist non possono non premiare questo, almeno una pioggia di nomination se la merita tutta.
                        Ora non fare il dilettante con 'ste considerazioni dettate da entusiasmo subitaneo. asd

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                          Al momento, forse è il miglior film che ho visto nel 2014.
                          Attualmente è anche nella mia top 3 in compagnia di The Raid 2.

                          Originariamente inviato da Roy E. Disney Visualizza il messaggio
                          Tecnicamente la cosa più vicina a Kubrick dopo There Will Be Blood. Anzi, in alcuni punti ancora di più.
                          Così sono ancora più d'accordo. Ma non è tanto tecnicamente quanto formalmente, nel linguaggio. Come affinità intendo, non come livello.

                          Commenta


                          • Grand budapest l'ho rivisto anch'io proprio ieri sera! In blu è ancora più bello.

                            Se recuperate i film di Anderson non vi dimenticate di "bottle rocket" gioiellino che nessuno cita mai! Il suo esordio.

                            Commenta


                            • Quel film è stupendo! Una perla in tutti i sensi.

                              Commenta


                              • Su Scorsese si può dir poco e gli si perdona anche Hugo Cabret, il più classico dei film commerciali destinati agli Oscar, patinato, plasticoso, ruffiano e costruito ad hoc per rompere le balle nell'accaparrarsi consensi.

                                The Woman

                                Inutile cercare qualdirsivoglia parvenza logica, il prodotto di McKee punta alla provocazione, novanta minuti di ordinaria follia affogati nell'eccesso di ordinaria amministrazione. Non esalterà i palati più raffinati, ma sicuramente farà la felicità degli appassionati del genere.

                                Voto: 6


                                "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X