annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Maronna, quanto spero che Under the skin arrivi dalle mie parti..

    Come anticipato, ho rivisto American Beauty

    Parabola di isterica ironia su una famiglia americana, ma anche un passaggio generazionale.
    Un film che ha anticipato i disagi interni degli anni 2000, che distrugge l’idea del sogno americano, e con un misurato cinismo esplicita l’amarezza del sogno infranto.
    Un film che utilizza la leggerezza per scavare negli abissi di un animo umano disilluso, ma pur sempre affascinato dalla incombente e onnipresente bellezza dei gesti.
    Un film sulla vita e la morte, su un bellissimo inferno, su temi enormi, che, successivamente, saranno approfonditi nella maniera più definitiva dallo stesso Alan Ball nelle cinque stagioni di Six Feet Under.
    E, per quanto mi riguarda, l’ultimo film (low budget) vincitore dell’oscar che mi abbia soddisfatto nella maniera più assoluta.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Roy E. Disney Visualizza il messaggio
      Maronna, quanto spero che Under the skin arrivi dalle mie parti..
      Per rivederlo a cinema? Se non mi sbaglio l'hai già visto no?
      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

      Commenta


      • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
        Per rivederlo a cinema? Se non mi sbaglio l'hai già visto no?
        Sì certo. Da noi dovrebbe uscire il 28 agosto, ma la vedo dura sulla distribuzione.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Roy E. Disney Visualizza il messaggio

          Come anticipato, ho rivisto American Beauty

          Parabola di isterica ironia su una famiglia americana, ma anche un passaggio generazionale.
          Un film che ha anticipato i disagi interni degli anni 2000, che distrugge l’idea del sogno americano, e con un misurato cinismo esplicita l’amarezza del sogno infranto.
          Un film che utilizza la leggerezza per scavare negli abissi di un animo umano disilluso, ma pur sempre affascinato dalla incombente e onnipresente bellezza dei gesti.
          Un film sulla vita e la morte, su un bellissimo inferno, su temi enormi, che, successivamente, saranno approfonditi nella maniera più definitiva dallo stesso Alan Ball nelle cinque stagioni di Six Feet Under.
          E, per quanto mi riguarda, l’ultimo film (low budget) vincitore dell’oscar che mi abbia soddisfatto nella maniera più assoluta.
          grande film e grande Alan Ball. senza questo gioiellino forse non avremo mai avuto Six Feet Under.

          Commenta


          • American Beauty è gigantesco. Che se ne dica, retorica della busta a parte, la sua potenza emotiva ce l'ho ancora dentro.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
              Gaff clamorosa: ho confuso l'uomo che venne dalla terra con l'uomo che cadde sulla terra xD. Quindi ritiro la mia affermazione: per me un film splendido che mi ha tenuto incollato dall'inizio alla fine. Trattasi di un'opera molto teatrale, di soli dialoghi, anzi di un cantastorie e una platea che pone le domande che porremmo noi stessi. Se l'avesse diretto malick... magari faceva il capolavoro, ma mi sarei rotto le palle prima.
              guardacaso, anche io avevo iniziato a vedere erroneamente "l'uomo che cadde sulla terra" prima di accorgermi che nn era il "titolo" che volevo visionare...asd
              http://img7.imageshack.us/img7/4629/batmanvsbane.jpg
              http://jhonillustratore.altervista.org/
              "Anche in questo mondo piove, quando il tuo cuore è turbato il cielo si rannuvola, quando sei triste la pioggia si mette subito a scendere...per me è straziante... chissà se anche tu lo sai quant'è terrificante venire colpiti dalla pioggia in un mondo solitario come questo" Zangetsu


              ***FIRMA MODIFICATA DAL MODERATORE***

              Commenta


              • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                Under the skin di Jonathan Glazer

                E questo sarebbe il film fischiato lo scorso anno a Venezia? Dopo le delusioni (personali) di Von Trier e Cronenberg, ecco il terzo film, di seguito (dopo i vampiri di Jarmusch ed il Budapest Hotel) capace di conquistarmi.
                Una volta tanto è possibile scomodare grandi nomi senza far torto a nessuno: Under the skin è un mix tra Lynch e Kubrick; ed è un mix bellissimo. Dopo i primi 40 minuti ammetto che più volte m'è scappato per la mente di pensare la parola con la "c", e solo il tempo saprà dirmi se quello che ho visto oggi è un masterpiece o meno. In ogni caso, etichette o non etichette, il film di Glazer è un'esperienza visivo/sonoro veramente d'impatto. E lo ammetto: anche inquietante. Che dire della scena "subacquea" (?) che vede protagonisti le povere prede della Johansson? Mi ha gustosamente disturbato, come nei migliori Lynch.
                Regia e colonna sonora sono il top. Lo script per molti potrebbe risultare superficiale, per me invece nel suo minimalismo funziona alla grande. Dal mio punto di vista, tutto il film oltre a farci sentire veramente "alieni" assieme alla protagonista è una riflessione perturbante sul concetto di identità legato alla sessualità, molto freudiano. Ogni divagazione sugli alieni è puro pretesto, è chiaro cosa Glazer ci voglia comunicare, è chiaro quale sia il punto focale del discorso. Inoltre, nella sua spietatezza e glacialità, il film riesce anche a tratteggiare un'umanità veramente toccante.
                Un grande film, veramente.
                Pensa, inizialmente questo film non mi ha lasciato assolutamente nulla se non un senso di fastidio e più che una sensazione di autorialità forzata e dedita alla noia. A distanza di settimane, però, grazie al cupore livido di cui è intriso e le già citate scene "liquide" è ancora nei miei pensieri ed è cresciuta lentamente la visione che, pur non convincendomi sotto vari aspetti, inizia a convincermi del fatto che sia un film destinato a morire in sala per rinascere poi col tempo. Ovviamente solo in una piccola nicchia di genere e spettatori, perchè questo film è tutto tranne che per tutti...(e resta il fatto che Scarlet Johanson ora sta veramente stufando, è ovunque e messa in qualsiasi salsa poverina)

                Commenta


                • Il Pensionante di Alfred Hitchcock(1927).


                  Visto ieri sera su una emittente locale questo che forse è uno dei primi film del maestro,non stò a spoilerare sulla trama ma ne consiglio la visione per chi ama i classici vecchi film muti

                  Commenta


                  • Under The Skin è un grandissimo film, poco da dire. Critiche veramente blande. La Johansson più c'è meglio è.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Ladida Visualizza il messaggio
                      La Johansson più c'è meglio è.
                      Amen
                      Io personalmente non vedo l'ora che Under the Skin e Lucy arrivino anche da noi.

                      Commenta


                      • Rimanendo in tema Scarlett, questo momento è uno schiaffo alla chirurgia plastica

                        Commenta


                        • Speriamo torni su con sin city!

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Milanismi Visualizza il messaggio
                            Speriamo torni su con sin city!
                            Quello già stancava con il primo...

                            Commenta


                            • Quant'è grave pensare che Planet Terror sia il suo miglior film? L'ho detto.

                              Commenta


                              • Il succo è stabilire cosa sia bello in un panorama di brutture. Planet Terror è tremendo.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X