annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da TheGame Visualizza il messaggio
    Questa è proprio la teoria dei benpensanti che vorrebbero sottostimare i poteri del marketing.
    Non lo dico perchè sottostimo i poteri del marketing ma perchè non condivido l'idea di un insegnamento discutibile in Big Hero 6. Anzi, il film è anche fin troppo didattico per quanto mi riguarda.

    Raimi mette sulla gogna Parker per tutta la trilogia per quell'episodio: è questa la differenza.
    Gioca con il rimorso di Peter per aver preso a pesci in faccia lo zio nel primo film, con il discorso poteri/responsabilità nel secondo film, e finalmente con il concetto di cui stiamo parlando nel terzo film... ma con l'uomo sabbia, senza soffermarsi neanche per un secondo sul fatto che nel primo film Peter ha ammazzato l'uomo sbagliato. E va bene così, perchè alla fine Peter non ha fatto niente. È il pirlone che è caduto da solo dalla finestra asd

    In BH6 c'è invece il desiderio di vendetta di un ragazzo che ha finalmente individuato il colpevole della morte di un suo parente, che si era oltretutto prodigato per salvarlo. C'è solo un breve momento di delirio, sedato prontamente dal modus operandi Disney. Insomma, niente di diseducativo.

    Ribadito e manipolato per mantenere vivo il messaggio all'upgrade combattivo.
    L'upgrade combattivo inizia prima di tutto dalla necessità di autodifesa nella ricerca del colpevole dell'incendio e ci ritorna alla fine dopo la brevissima e interessante parentesi del desiderio di attacco.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Ladida Visualizza il messaggio
      Palo Alto

      Un'altra storia di adolescenti americani con i loro problemi, vulnerabilità, e scelte da idioti patentati. Niente di nuovo, ma la regia della novella Gia Coppola (che scopiazza e s'ispira dichiaratamente alla sorella Sofia), tra una fotografia meravigliosa, la bella colonna sonora indie d'occorrenza, e dei protagonisti perfetti e sensibili (incantevole Emma Roberts), regala senso di esistere a questo film veramente piccolino.
      E' reperibile questo film?
      Lo volevo recuperare proprio per la Roberts?
      Ne vale la pena?
      “Non andartene docile in quella buona notte,
      I vecchi dovrebbero bruciare e delirare al serrarsi del giorno;
      Infuria, infuria, contro il morire della luce.”
      [FONT=Arial]

      Commenta


      • Originariamente inviato da Domcobb Visualizza il messaggio
        E' reperibile questo film?
        Lo volevo recuperare proprio per la Roberts?
        Ne vale la pena?
        La Roberts, come gli altri membri del cast, possono essere una buona motivazione.
        Non m'ha fatto morire, pero'. Acerbo.

        Commenta


        • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
          L'upgrade combattivo inizia prima di tutto dalla necessità di autodifesa nella ricerca del colpevole dell'incendio e ci ritorna alla fine dopo la brevissima e interessante parentesi del desiderio di attacco.
          L'autodifesa per ricerca? Siamo al paradosso asd

          Quindi il messaggio è "autodifesa" intesa come vera e propria violenza e attacco, anzi è proprio questo il lato peggiore di questo prodotto.

          L'unico freno viene messo sull'omicidio... grazie al ciuffo dico asd


          "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

          Commenta


          • Originariamente inviato da TheGame Visualizza il messaggio
            L'autodifesa per ricerca? Siamo al paradosso asd
            Giustificato dalla scena al porto. Baymax, Hiro e il gruppo di nerd non volevano fare del male a nessuno ma sono stati comunque scoperti e attaccati dal villain.

            Quindi il messaggio è "autodifesa" intesa come vera e propria violenza e attacco, anzi è proprio questo il lato peggiore di questo prodotto.
            Sì ma non capisco dov'è il problema. Sensibilità diverse? Lo stesso discorso si può applicare a decine di altri cinecomics, l'unica differenza è che questo è un film d'animazione.

            Commenta


            • A me Palo Alto è piaciucchiato. Non racconta niente di nuovo, ma lo fa con delicatezza. La colonna sonora l'ho salvata nella mia playlist. asd

              Commenta


              • Originariamente inviato da Ladida Visualizza il messaggio
                La Roberts, come gli altri membri del cast, possono essere una buona motivazione.
                Non m'ha fatto morire, pero'. Acerbo.
                Dove si trova??
                “Non andartene docile in quella buona notte,
                I vecchi dovrebbero bruciare e delirare al serrarsi del giorno;
                Infuria, infuria, contro il morire della luce.”
                [FONT=Arial]

                Commenta


                • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                  Giustificato dalla scena al porto. Baymax, Hiro e il gruppo di nerd non volevano fare del male a nessuno ma sono stati comunque scoperti e attaccati dal villain.
                  Per quello hanno insegnato il kung-fu all'omino Michelin e si armano di tutto punto? asd


                  Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                  Sì ma non capisco dov'è il problema. Sensibilità diverse? Lo stesso discorso si può applicare a decine di altri cinecomics, l'unica differenza è che questo è un film d'animazione.
                  L'unica differenza è che qui ci sono dei bambini come protagonisti, può sembrare una sciocchezza, ma non lo è.


                  Senza contare la rappresentazione di genitori o forze dell'ordine e appropriazione impropria o la facilità con la quale di semplificano certi concetti senza mai porre attenzione. Anzi quasi il fratello del protagonista fa la figura del pirla se ci pensate (fai il buon samaritano senza combattere e finirai fritto).


                  "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Domcobb Visualizza il messaggio
                    Dove si trova??
                    Sai bene cosa cercare, su. asd

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da TheGame
                      Per quello hanno insegnato il kung-fu all'omino Michelin e si armano di tutto punto? asd
                      Qual era l'alternativa? Ognuno per i cazzi suoi e film sforbiciato di metà durata? asd

                      Dopo aver rischiato la vita per colpa di un pericoloso criminale che controlla un'invenzione dalle possibilità pressochè illimitate penso che armarsi fino ai denti sia il minimo.

                      L'unica differenza è che qui ci sono dei bambini come protagonisti, può sembrare una sciocchezza, ma non lo è.
                      Per me sì, considerando che il contesto è assurdo fin dalla premessa e che l'unico bambino è il protagonista. Non a caso gli altri, che sono tranquillamente sui 18, cercano di farlo ragionare. Se proprio dovessi sposare il tuo ragionamento mi sentirei di condannare l'inizio, dove un quattordicenne partecipa a lotte clandestine di robot e scommette ingenti quantità di denaro. Deduco che Attack the Block sia un film pericolosissimo comunque.

                      Senza contare la rappresentazione di genitori o forze dell'ordine e appropriazione impropria o la facilità con la quale di semplificano certi concetti senza mai porre attenzione. Anzi quasi il fratello del protagonista fa la figura del pirla se ci pensate (fai il buon samaritano senza combattere e finirai fritto).
                      La zia è la solita gnorry di questo genere di film... per il resto è vero che ci sono troppe semplificazioni tirate via, non lo vedo però come un problema educativo ma più che altro narrativo.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                        Deduco che Attack the Block sia un film pericolosissimo comunque.
                        Non mi sembra un esempio particolarmente pertinente asd


                        Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                        gnorry
                        Guarda che gnorri è italiano asd

                        Commenta


                        • A me piace scriverlo con la y :lingua:

                          Io penso sia un esempio pertinente perchè comunque il target non deve essere una scusa per distinguere cosa è giusto e cosa non è giusto mostrare.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da TheGame Visualizza il messaggio
                            A parte che prima che comincia davvero a far danni, vanno a rompergli i ball mentre si faceva un paio di fatti suoi sull'isoletta, quindi al posto sui mi sarebbero girati anche a me, ma inoltre non è nulla che le forze dell'ordine non avrebbero potuto sventare se almeno avvertiti... Il guaio è che qui tutto ciò è giusto e cosa più preoccupante è che si manipola il concetto di utilizzo improprio di oggetti creati con le migliori intenzioni (o addirittura protocolli), non solo non facendo tornare l'omino Michelin alla sua programmazione standard, ma incitanto l'upgrade combattivo (e non difensivo). Anche la giustizia sommaria e autonoma è uno degli illeciti peggiori, figurarsi se reiterata. :
                            Spoiler! Mostra


                            Ma guarda, l'incitamento alla violenza è espresso, e subito condannato :uhhm: Condannato dal robottone, dai suoi amici, e dalla messinscena.. boh io questo aspetto non l'ho proprio notato anzi, è rappresentato proprio per essere condannato (pure dal fratello in video)..

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da TheGame Visualizza il messaggio
                              Quindi il messaggio è "autodifesa" intesa come vera e propria violenza e attacco, anzi è proprio questo il lato peggiore di questo prodotto.
                              d
                              Che è un po' il concetto di "guerra preventiva"... Che è un po' quello che critica (moooolto velatamente) Spielberg in minority report

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da axeman Visualizza il messaggio
                                Che è un po' il concetto di "guerra preventiva"... Che è un po' quello che critica (moooolto velatamente) Spielberg in minority report
                                Ma non va così nel film xD Si armano dopo che Baymax è stato corazzato per proteggere Hiro, e dopo che vengono attaccati e quasi ammazzati al porto asd Attaccati da un omicida, ovviamente.. perchè aveva già ucciso..

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X
                                😀
                                🥰
                                🤢
                                😎
                                😡
                                👍
                                👎