annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    se ci fai caso gli altri due hanno un'erezione, hanno il caxxo piccolo ma è pur sempre un'erezione.
    lui no. che sia perché è impotente o perché non la vuole effettivamente trombare, per l'alieno cmq farà differenza
    In realtà non ci ho fatto caso asd Però è nudo, vorrà pur dire qualcosa.. sarà il conflitto con sè stesso per non essere mai stato con una donna, da un lato, a spingerlo a denudarsi.. ciò non toglie che sia nudo e che se la pupperebbe come una fragolina asd (magari nella vergogna e nel rimorso, ma credo proprio che lo farebbe)

    Altra cosa che non ho gradito: usare un essere umano deforme come veicolo, facile, di conversione e maturazione per l'alieno.. sono due film tanto diversi nella forma, nei modi e nella costruzione generale del film, ma Starman affronta un tema abbastanza simile, l'impermeabilità di un alieno alle emozioni umane (usato per raccontare le emozioni stesse), ed è tutta un'altra storia.. QUELLO per me è un film che conquista :musino:

    Commenta


    • Spoiler! Mostra

      Commenta


      • 25th Hour (sub)

        Primo film di Spike Lee che vedo, 25th Hour è una gran bell'apertura sulla produzione di Lee, perchè mi è proprio sembrato di vedere una pellicola meritevole, giostrata magnificamente in ogni suo aspetto. La sceneggiatura è fluida, bella, equilibrata con ogni personaggio, caratterizzato a dovere e realisticamente mentre la mano di Spike Lee è vivace, dolce nei momenti giusti, attenta al tono di azioni e pensieri di ogni personaggio. Lo straniamento di certi passaggi è reso benissimo dall'uso del Dolly e queste sono tra le mie scene preferite, insieme al classico monologo di Norton allo specchio, bravo, dolorante, un uomo tormentato da sè stesso e dalle sue scelte. Il resto del cast non è da meno e anche le musiche sono sfarzose, il giusto accompagnamento ai personaggi e alle immagini della NY post-11 Settembre. Il finale poetico dà un senso di libertà e conclude su una nota sognante le pragmatiche vicende narrate.

        Commenta


        • Sto guardando Under the skin e se riesco a finirlo mi farò un monumento da solo.
          Talmente pretenzioso, scritto a tavolino per farsi notare che finisce per essere insignificante.
          Pare di essere dalle parti del cinema contemplativo. E se c'è una cosa che non sopporto nel cinema è quando si vuole sparare alto pensando di essere furbi e non notare che l'obiettivo non sta sopra la testa ma di fronte.

          Commenta


          • No, anche teo no eh asd

            Originariamente inviato da Dae-su Visualizza il messaggio
            Cos'avete cotro "Crash"?
            Ma niente, è solo noiosissimo e pretenzioso per me, la quintessenza della fissa scandalista di Cronenberg. Però dovrei rivederlo prima o poi.

            Comunque mi piacerebbe capire cosa hanno in comune "The master" e "Under the skin".
            Forse il fatto che entrambi possono passare per film noiosi, poco chiari, ermetici, anti-didascalici, che girano a vuoto senza arrivare a un punto conciso... e via dicendo. Per quanto riguarda The Master, a me l'ultima mezz'ora ha annoiato parecchio.
            Comunque il paragone di similitudine era con Crash, in realtà.

            Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
            checcavolo ci fai sveglio alle 4 di notte? xD
            Can't sleep asd

            Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
            Intendo tutto il meccanismo espositivo grazie a cui si comprendono gli svolgimenti.. Scarlett nel film cos'è, un alieno? Che ci fa sulla terra, studia le persone o se le pappa? La gente che rapisce e "svuota".. perchè? Cosa ci fa? Li indossa lei o li fa indossare a gente della sua razza? Il tizio in moto gli fa da supervisore, è un suo capoccia, o uno scagnozzo? Qual'è l'utilità del neurofibromatoso oltre al rendere Scarlett incuriosita dal "essere" umano? Arriva, fa vedere il pisello, viene liberato, sparisce.. è tutto un po' così, cose, poi altre cose.. mi vabenissimo non spiegonizzare tutto nei minimi dettagli ma vorrai crearmi un briciolo di contesto o mi butti tutto in fazza senza chiedere nemmeno "il permesso"?
            Sì, Scarlett è un alieno che si trova sulla Terra per rapire "esseri" umani e farci qualcosa, probabilmente ridurli in succulenta poltiglia per le mense degli asili nido spaziali (serve saperlo?), e poi riciclare le pelli che saranno indossate da altri alieni, come appunto il motociclista, che non è altro che un aiutante. Ovviamente l'elephant man di turno (vero, tra l'altro) sa più di tutti che l'essere di una persona non coincide con l'apparire (infatti Under the Skin, come Birth, è un film sull'essere e sull'apparire) e la nostra Scarlett lo nota, arrivando a lasciarlo andare impietosita, perchè sta iniziando a esplorare le emozioni umane e sperimentare la sfera sensoriale della pelle che veste.

            Cioè, prendi l'immenso inizio di Birth: tizio che corre, si ferma sotto il ponte, cade a terra morto, e intanto nasce un bambino. Chi, cosa, dove e come devi dedurli tu. Siamo sempre lì.

            Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
            Eyes wide shut me lo guarderò a breve credo, sono in mood sessuale, mi sono visto Il pasto Nudo, Under the Skin, Crash, ora mi sto vedendo Boogie Night, e vi giuro che non lo sto facendo apposta manco sapevo di che parlassero 'sti film..
            Ecco, per me quello è meglio di Crash. Ma proprio un altro pianeta.

            Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
            QUELLO per me è un film che conquista :musino:
            Ma perchè quello è un film narrativo che punta a coinvolgere e immedesimare, mentre l'altro è un film interpretativo, dalla narrazione rarefatta, che punta a straniare e colpire inconsciamente i sensi.

            Commenta


            • "Chi era?"
              "Un bambino che cercava la mamma"

              Sbam, Julianne Moore che ti milfizza l'anima con uno sguardo e ti dice "mettimi incinta subito"..

              Commenta


              • Io su Under the skin ho gia scritto piu e piu volte quello che penso. Lo ringrazio unicamente per le belle conversazioni (e finti trailer) nati su queste pagine.
                Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                Spoiler! Mostra

                Commenta


                • Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio
                  Io su Under the skin ho gia scritto piu e piu volte quello che penso. Lo ringrazio unicamente per le belle conversazioni (e finti trailer) nati su queste pagine.
                  Quoto.
                  Un film inutile.

                  Commenta


                  • Il termine "immenso" affiancato al titolo "Birth" suscita orrore e raccapriccio. :afrrraid:

                    Commenta




                    • No vabbè figliola, sei illegale.. qualcuno ti arresti..

                      --- Aggiornamento ---

                      Secondo voi con Inherent Vice PTA è tornato in quel mondo lì? Quello della vulva?

                      P.s. PTA è troppo bravo a mettere in scena i culi, non sto scherzando.. costumi, luci, inquadratura, il tripudio della natica :musino: Tinto prendi nota..

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Tobias Visualizza il messaggio
                        Blu, tu fortunatamente (per motivi che non so, forse per come ti poni, ma d'altra parte io non ti conosco) non fai parte di quelli.
                        Leggi sopra e saprai il perchè.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio

                          Secondo voi con Inherent Vice PTA è tornato in quel mondo lì? Quello della vulva?

                          P.s. PTA è troppo bravo a mettere in scena i culi, non sto scherzando.. costumi, luci, inquadratura, il tripudio della natica :musino: Tinto prendi nota..
                          Spoiler! Mostra


                          Passo e chiudo. asd

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            No, anche teo no eh asd
                            Rassegnati, siamo in tantissimi! O0

                            Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            Forse il fatto che entrambi possono passare per film noiosi, poco chiari, ermetici, anti-didascalici, che girano a vuoto senza arrivare a un punto conciso... e via dicendo. Per quanto riguarda The Master, a me l'ultima mezz'ora ha annoiato parecchio.
                            Comunque il paragone di similitudine era con Crash, in realtà.
                            Zi fradello xD

                            Comunque The Master non è noioso, secondo me.. è lento, e sono due cose diverse.. è chiaro, sicuramente ermetico e non didascalico, ed arriva ad un punto (a più pnti) molto precisi, altrochè :uhhm:

                            Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            Can't sleep asd
                            "And when you do you have nightmare.."

                            Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            Sì, Scarlett è un alieno che si trova sulla Terra per rapire "esseri" umani e farci qualcosa, probabilmente ridurli in succulenta poltiglia per le mense degli asili nido spaziali (serve saperlo?), e poi riciclare le pelli che saranno indossate da altri alieni, come appunto il motociclista, che non è altro che un aiutante. Ovviamente l'elephant man di turno (vero, tra l'altro) sa più di tutti che l'essere di una persona non coincide con l'apparire (infatti Under the Skin, come Birth, è un film sull'essere e sull'apparire) e la nostra Scarlett lo nota, arrivando a lasciarlo andare impietosita, perchè sta iniziando a esplorare le emozioni umane e sperimentare la sfera sensoriale della pelle che veste.
                            Serve saperlo? Boh, dipende.. nemmeno quello che hai scritto tu sopra "si sa" asd Si ipotizza.. il fatto che non venga detto NULLA, ma proprio NULLA, per me è veramente fastidioso.. io qualcosa gradirei saperlo, in modo da ipotizzare e costruire sopra tutto il resto, senza che venga detto, qui ok..

                            E più che il rapporto tra l'essere e l'apparire, in senso estetico, è un film sull'essere, e basta.. sull'essere umano.. in quanto alieno Scarlett non dovrebbe nemmeno impietosirsi più di tanto, se tu vedessi degli alieni con l'aspetto di polipi antropomorfi, ed uno avesse la sacca stortignaccola, ti impietosiresti? Boh, secondo me ti sembrerebbero tutti dei robi schifosi e/o bruttarelli allo stesso modo.. quello della Neurofibromatosi è un espedientucolo bruttarello per urlare in faccia allo spettatore, umano, che quello lì è talmente brutto che incuriosisce pure un alieno.. cioè, in un film che è tutto un silenzio di tomba mi viene ad urlare in faccia 'ste robe qui? Mah, mi sento offeso..

                            Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            Cioè, prendi l'immenso inizio di Birth: tizio che corre, si ferma sotto il ponte, cade a terra morto, e intanto nasce un bambino. Chi, cosa, dove e come devi dedurli tu. Siamo sempre lì.
                            Non visto

                            Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            Ecco, per me quello è meglio di Crash. Ma proprio un altro pianeta.
                            Secondo me no, ma è bello anche il Pasto Nudo.. ma per tanti aspetti mi sono piaciuti di più altri Cronenberg, al momento i due Top assouti sono Crash e La Mosca..

                            Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
                            Ma perchè quello è un film narrativo che punta a coinvolgere e immedesimare, mentre l'altro è un film interpretativo, dalla narrazione rarefatta, che punta a straniare e colpire inconsciamente i sensi.
                            Uno è un film chiaro, semplice nel racconto ma stratificato nella lettura, emozionante, ricco di spunti, caldo come il sole, l'altro è un trailer di 90min, freddo come il ghiaccio

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Crystal clear Visualizza il messaggio
                              Spoiler! Mostra


                              Passo e chiudo. asd
                              :musino:

                              Vishnu sia lodato! :'(

                              P.s. Guarda lì cosa vi dicevo dei culi, bello in primo piano, con quel bel colorito bisteccoso, dritto sotto la fazzazza di Phoenix pronto a sgraffignarselo :musino: PTA nuovo regista preferito, sappiatelo..

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                                Beato te che ancora non hai visto Eyes Wide Shut, uno dei miei film preferiti :musino:
                                Abbiamo qualcosa in comune.
                                Che ricordi EWS! Visto al cinema da adolescente è stata una delle esperienze cinematografiche più appaganti della mia vita.
                                E Nicole pre-botox era un capolavoro ...

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X