annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Birdman, ieri sera.

    Tecnicamente un gioiellino, girato quasi totalmente in piano-sequenza.
    Tematicamente divertente, ma ridondante da tipo metà film in poi.
    Metacinematograficamente impagabile: Keaton che fa l'Adam West - più che sè stesso - di turno, Norton che fa IL Norton ecc ecc.

    Twist-non-twist ben gestito, anche se inutile nell'economia della storia.

    Film interessante, direi che mi è piaciuto.
    Non lo rivedrei all'infinito, ma varrebbe la pena anche solo per alcune scene.

    Commenta


    • Cosmopolis

      Se parli di natura intima del capitalismo non puoi fare un film facile, perché le dissertazione sono molteplici (socio-antropologia, gocce di teoria economica etc). Il problema è che se un libro è verboso ci sta, se lo è un film ci sta un po' meno, e Cronenberg è pure troppo aderente al libro di DeLillo. Tuttavia il canadese dissemina di indizi visivi e metaforici un'opera altrimenti accessibile ai soli "addetti ai lavori".

      Comunque, indubbiamente un ottimo film sull'homo oeconomicus in chiave postmoderna, fermo restando che Cronenberg ha fatto sia di meglio che di peggio.

      Commenta


      • Cosmopolis

        Se parli di natura intima del capitalismo non puoi fare un film facile, perché le dissertazioni sono molteplici (socio-antropologia, gocce di teoria economica etc). Il problema è che se un libro è verboso ci sta, se lo è un film ci sta un po' meno, e Cronenberg è pure troppo aderente al libro di DeLillo. Tuttavia il canadese dissemina di indizi visivi e metaforici un'opera altrimenti accessibile ai soli "addetti ai lavori".

        Comunque, indubbiamente un ottimo film sull'homo oeconomicus in chiave postmoderna, fermo restando che Cronenberg ha fatto sia di meglio che di peggio.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Tobias Visualizza il messaggio
          Che risulti pesante è soggettivo e quindi non criticabile. Ma... brutto?? Cioè The Master ti è parso brutto?

          Con quella regia, fotografia e interpretazioni? :huh:
          Pure un palato poco fino se ne accorgerebbe... xD

          Ciao Tobias!
          La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

          Commenta


          • Birdman

            Fin troppo palese la deriva altmaniana e smaccatamente metacinematografica verrebbe da dire, un' ovvietà (voluta) che si perde in un bicchier d'acqua tra l'innocuo e il ridondante seppur dagli apprezzabili (e sinceri?) intenti.


            "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

            Commenta


            • ok Game, ora esattamente ripetimi in che modo il trailer di Jurassic World sarebbe "allettante"? xD
              CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
              cit. me stesso

              Commenta


              • Cosa vi dicevo? Che a The Game non sarebbe piaciuto! Ma non ieri, non l'altro ieri... 4 mesi fa asd

                Commenta


                • ma era prevedibilissimo già dal primo trailer con le prime inquadrature xD. su una cosa gli do ragione, appare talvolta ridondante e la sincerità degli intenti mi è incerta. è un film da hollywood che vorrebbe criticare hollywood (e i media), ma appartiene spudoratamente alla categoria medesima che mette a nudo. è il suo difetto, ma anche il suo fascino potrei dire
                  CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
                  cit. me stesso

                  Commenta


                  • Io te lo ripeto:
                    Spoiler! Mostra


                    Come critica allo studio system non solo mi è sembrata sincera e squisita ma penso anche che non invecchierà mai. Poi può essere additata come "paraculo" perché attenua tutto con il tono della commedia, però non vedo dove sia il problema. È un film che va esattamente dove vuole andare.

                    Rivedilo in lingua, assolutamente. Io ho hype per la seconda visione in sala, pensa te.

                    Commenta


                    • mmm sì e no. il tutto, nella struttura e nella regia e pure nel cast direi) è proprio un vero "intrattenimento hollywoodiano per cinefili". a me è sembrato che il tutto fosse permeato da un odio-amore per lo studio system e che fosse l'intero film a soffrirne, regista incluso, e non solo il protagonista. il chè non è per me un difetto, ma per altri (come immagino the Game) si tramuta in tale. in tal senso mi ricorda un pochino Maps to the Stars, anche se ho preferito assai il lavoro di Inarritu. l'altra cosa che non mi ha convinto è la critica ai social network: blandissima e soprattutto fugace, troppo forse. far dire a un giovane "woh, adesso lo metto su twitter" come se sul teenager di turno ci fosse scritto il cartellino "perchè si sa che tutti i ragazzacci di oggi fumano e stanno su twitter e fb, vero? vero? NEH?" non è roba all'altezza di altre sequenze ben riuscite in questo film.
                      CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
                      cit. me stesso

                      Commenta


                      • non ho seguito il discorso Sir, sparate nel mucchio in che senso?
                        CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
                        cit. me stesso

                        Commenta


                        • sì, piùomenocirca sì. resta IMHO un buonissimo film che poteva essere facilmente diventare un quasi capolavoro spogliandosi di qualche macchia e di qualche prezzemolo rimasto incastrato tra i denti. altra cosa che "mboh ma anche no" è la citazione Saffica a Mulholland Drive (perchè di questo si tratta) che non ha alcuna utilità nello sviluppo interno, così come altri personaggi femminili che, onestamente, mi sono parsi talvolta debolucci
                          CIO' CHE PIACE E CIO' CHE E' BELLO, BADATE BENE, SONO DUE E DUE COSE SOLTANTO!
                          cit. me stesso

                          Commenta


                          • "Poteva essere un capolavoro" questo è il punto.
                            Perché Inarritu (che non ho mai apprezzato particolarmente) ci prova ma porello, capiamoci. Non è Altman, non è Fellini, non è Truffaut, non è Lynch. Ma manco mezzo.


                            --- Aggiornamento ---

                            Poi questi messicani si sono messi in testa che i film debbano essere dei lunghi piano sequenza, mbò! E' una scommessa fatta tra amici? Che gli è preso? Ormai ci manca solo Del Toro ...

                            Commenta


                            • Ovviamente avevo pronosticato anche il pollice verso dell'eterno insoddisfatto fred asd

                              Commenta


                              • Ma non lo boccio è una visione gradevole e di ottima fattura. Però mi è scivolato di dosso inutile girarci intorno non mi ha entusiasmato.
                                voto: 7 (vedo che ci tenete tanto).
                                ^-^

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X