annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
    Pensavi di fare il figo ma sei solo un cinefilo in erba con molto ancora da imparare nonostante la tua arroganza, e per questo messaggio con gli acronimi a qatso ti meriti un bel faffankulo. La mancanza di emoticon è perché sto scrivendo col cell e perché resti comunque uno stronso.
    La presenza di acronimi è dovuta allo sbatty di scrivere dal cell alle 2 di notte e nonostante questo sono riuscito a inserire emoticon :-*

    Originariamente inviato da -teo Visualizza il messaggio
    Decifra questo: FU.
    Fregna United?

    Commenta


    • Taxi Driver è in assoluto il mio preferito di Scorsese.

      Commenta


      • Originariamente inviato da -teo Visualizza il messaggio
        Decifra questo: FU.
        Fregna Utility?

        Commenta


        • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
          Pensavi di fare il figo ma sei solo un cinefilo in erba con molto ancora da imparare nonostante la tua arroganza, e per questo messaggio con gli acronimi a qatso ti meriti un bel faffankulo. La mancanza di emoticon è perché sto scrivendo col cell e perché resti comunque uno stronso.
          La presenza di acronimi è dovuta allo sbatty di scrivere dal cell alle 2 di notte e nonostante questo sono riuscito a inserire emoticon :-*

          Originariamente inviato da -teo Visualizza il messaggio
          Decifra questo: FU.
          Fregna United?

          Commenta


          • Originariamente inviato da gas74 Visualizza il messaggio


            MAD MAX - FURY ROAD


            State tranquilli, non vi dirò di una trama ridotta all’osso che scorre come un fiume in piena travolgendovi di emozioni;

            non vi farò perdere tempo raccontandovi dell’incredibile carisma di Tom Hardy, straordinario attore capace di trasmettere ferocia e tenerezza con un’alzata di sopracciglio;

            e non vi parlerò dei personaggi di contorno, mai banali e capaci piuttosto di ritagliarsi ciascuno almeno un momento di autentica gloria come di rado accade;

            e non farò cenno della eccezionale bravura del veterano Miller di rendere il mondo in cui scorrazza il suo disilluso eroe un mondo coerente, vivo, pulsante, in cui il caldo asfissiante, la puzza, la polvere e la luce marziana ammorbano l’etere senza rimedio.

            E non vi tedierò elogiando il dècor ed ogni minimo dettaglio di questo mondo, dal più erotico a quello più ripugnante, i suoi sfrenati tecno-barocchismi, la forza immaginifica degli ambienti e delle situazioni, la capacità registica di rendere ogni scena mai banale, muovendo la cinepresa ovunque, facendola volare, strisciare e piroettare virtuosisticamente, come se una microscopica MDP fosse stata montata al posto degli occhi di un insetto;

            e non parlerò del fatto che ogni vita che viene a mancare in questo film è glorificata come una epifania e che ogni trapasso diventa celebrazione gloriosa e monumentale della morte stessa.

            Mi limiterò a dirvi che tutto questo conduce ad una sequenza finale che è una sinfonia entusiasmante e sfiancante di fuoco, sangue, sabbia, ossa, ruggine e benzina da lasciare inebetiti ed increduli.

            Un film da vedere e poi rivedere e rivedere e rivedere ancora fino alla nausea. Il perfetto film per inaugurare il vostro nuovo impianto HT di ultimissima generazione. Dopotutto l’occasione è perfetta: il ritorno dell’inossidabile Max Rockatansky, meglio conosciuto come…. Mad Max.


            una sola parola: ADRENALINICO!!!
            Film davvero che mi ha colpito e sorpreso per la bellezza sopratutto a livello narrativo e foftografico.
            Voto:8
            "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

            Commenta


            • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
              Un nuovo membro della Bad Accademy :musino:
              The other side of the wind ha una data d'uscita.

              Commenta


              • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                un saluto circolare :ilsaggiodice: ;D
                Il mentore è tornato! Ciao David!
                La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                Commenta


                • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                  ciao ragazzi,
                  come state ? come vi va la vita?
                  Uno sballo!

                  Ah a proposito, TTOL > INTERSTELLAR >>>>>>> 2001.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Mr.Magpie Visualizza il messaggio
                    Uno sballo!

                    Ah a proposito, TTOL > INTERSTELLAR >>>>>>> 2001.
                    Dai che così sparisce di nuovo... xD
                    La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                    Commenta


                    • Il Petroliere

                      Filmone, poco da dire. Una sorta di trait d'union tra la ricercatezza paesaggistica di John Ford, l'algido sguardo di Kubrick nella scalata sociale di Barry Lyndon e l'ossessione Wellessiana di Quarto Potere. Un classico moderno, in quanto estremamente personale nella poetica ma al contempo equilibrato ed accessibile. Belli i silenzi, riempiti dall'encomiabile espressività visiva ed alternati ad efficaci monologhi e dialoghi, forse a tratti eccessivamente chirurgici. Ottime le musiche (Jonny Greenwood, che lo dico a fare, vedasi avatar), eccellente la fotografia (interessante l'utilizzo della vignettatura), impressionante il lavoro di Daniel Day Lewis, in generale notevoli le performance attoriali (Bravissimo Paul Dano a viaggiare sul limite dell'overracting, senza mai varcarlo).

                      E poi, questa immagine:



                      Niente da aggiungere.

                      Commenta


                      • Poi ve la prendete se dico che vizio di forma è brutto. Ma dico io, passare dal Petroliere a Vizio di forma non farebbe bestemmiare persino il papa?

                        Commenta


                        • Non se nel mezzo vi passa un The Master.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                            dipende anche da quanto ne capisce il papa di cinema
                            Pare sia un cinefilo. Il suo film preferito è "Il pranzo di Babette"

                            Commenta


                            • Diciamo che non vedere il calo tra Il Petroliere e The Master da una parte e Vizio di forma dall'altra rientra tra i tanti casi di miopia dei cinefili "che se è un film d'autore allora è bello a prescindere".

                              Commenta


                              • Non sarà ai livelli de Il Petroliere e The Master, ma è l'ennesimo filmone di PTA, per quanto mi riguarda.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X