annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Straight Outta Compton:voto 6.5/7

    Non è un film particolarmente incisivo o espressivamente forte,ma contiene alcune cose che sicuramente lo rendono degno di nota rispetto ad altri biopic agiografici.
    Che sia agiografico è fuori di dubbio(visti anche i produttori difficile non lo fosse..) e per questo magari spreca in parte la possibilità di fare un discorso più ampio e universale,ma è evidente che non era questo lo scopo,per quanto le premesse,decisamente,potessero esserci.Lo scopo del film,oltre a far gasare gli appassionati,è quello di stimolare l'approfondimento verso questa musica e questo gruppo,per chi non lo conosce(per esempio il sottoscritto,che adesso ha qualche nozione in più).E questo lo fa abbastanza bene,presentando personaggi accattivanti,magari non sempre credibili,ma sicuramente interessanti da seguire.Gray poi si conferma un ottimo mestierante,dando vita ad un introduzione molto ben costruita,ma anche una scena più avanti con la polizia merita di essere ricordata.
    L'aderenza fisica degli attori a questo gruppo è notevole,seppur non siano certo straordinari talenti,ma per questi ruoli funzionano.Ci son due performance che elevano il film in maniera particolare.Una,ma era immaginabile,è quella di Paul Giamatti,molto espressivo e intenso,capace di raccontare il suo personaggio con un solo sguardo.L'altra performance è quella di Jason Mitchell,che si mangia a colazione tutti i suoi compagni,spiccando prepotentemente(basta pensare a una scena in macchina).I due danno vita alle scene più intense del film.Probabilmente i premi si rivolgeranno ad altri attori,ma non sarebbe male se almeno uno dei due ricevesse qualche selezione,sarebbe meritata.
    Il film è troppo lungo,si perde un po nella seconda parte e si banalizza pure,non è particolarmente emozionante,ma nel complesso è ben fatto e funziona anche per chi non sa niente di questi cantanti.Consigliabile,un prodotto medio che si fa apprezzare..

    Commenta


    • Originariamente inviato da lt.aldo.raine.89 Visualizza il messaggio
      Mi segno spesso i film segnalati da Sir Dan e mi fa piacere constatare che sia uno di quegli utenti le cui visioni vanno molto al di là del solo mainstream o dei classici.
      non mi segno mai i film segnalati da Sir Dan e mi fa pena constatare che sia uno di quegli utenti le cui visioni vanno troppo al di là del solo mainstream o dei classici
      asdasd
      xDxDxDxDxD

      Commenta


      • Originariamente inviato da Jack93 Visualizza il messaggio
        Sicario
        Gran bel filmone. Assolutamente perfetto sul piano tecnico, non c'è un inquadratura, un movimento di macchina o uno stacco fuori posto; Villeneuve ma soprattutto Deakins in stato di grazia. Ho trovato qualche problema nella sceneggiatura che si concentra più sulla storia che sui personaggi, ma gli attori fanno un lavoro assolutamente magnifico che da un senso al tutto e al quale è impossibile rimanere impassibili. Grandi applausi.
        d'accordissimo. Del Toro sforna la sua miglior interpretazione di sempre.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Burd Pitt Visualizza il messaggio
          Del Toro sforna la sua miglior interpretazione di sempre.
          Mah, più che altro Del Toro fa Del Toro in un film perfetto per le sue caratteristiche recitative. Chi ruba la scena secondo me è Brolin, come già gli è capitato (parere personale) in Vizio di forma ed Everest. Lo vedremo nell'ultimo dei Coen, ma questo è un grande attore, oggi sicuramente tra i migliori.

          Commenta


          • La maison en petits cubes

            Vi consiglio di vedervi subito questo corto animato giapponese,stupendo,allegoria della vita e della memoria che in 12 minuti dice più di quello che dice Up in tutta la sua durata(che ne abbia preso ispirazione?)Finale di rara intelligenza,resta nel cuore,spezzandolo in tanti piccoli cubetti.Uno dei modi migliori per spendere 12 minuti del proprio tempo..

            Commenta


            • Ah, ho visto "Capolavori ravvicinati del terzo tipo".. incontro :seseh:

              Commenta


              • Era ora che lo recuperassi asd

                Commenta


                • Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
                  Ah, ho visto "Capolavori ravvicinati del terzo tipo".. incontro :seseh:
                  Meglio tardi che mai.asd

                  Commenta


                  • Visto di recente, un'autentica chicca della premiata ditta Wright & Pegg.

                    Commenta


                    • Ho rivisto dopo un pò di anni 28 giorni dopo di Danny Boyle.
                      All'epoca fu un film innovativo, ricordo bene di come sembrò effettivamente un qualcosa di nuovo (che poi influenzò notevolmente tutti gli zombi movies successivi). Tralasciando per un attimo l'importanza storica della pellicola, ad oggi resta un buon film, parecchio soft per essere un horror. Boyle dirige con qualità ma punta più alla resa estetica che allo spavento. Ne risulta un prodotto gradevole ma poco viscerale. In ogni caso resta un punto di riferimento per il genere.
                      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                        Ho rivisto dopo un pò di anni 28 giorni dopo di Danny Boyle.
                        All'epoca fu un film innovativo, ricordo bene di come sembrò effettivamente un qualcosa di nuovo (che poi influenzò notevolmente tutti gli zombi movies successivi). Tralasciando per un attimo l'importanza storica della pellicola, ad oggi resta un buon film, parecchio soft per essere un horror. Boyle dirige con qualità ma punta più alla resa estetica che allo spavento. Ne risulta un prodotto gradevole ma poco viscerale. In ogni caso resta un punto di riferimento per il genere.
                        funziona tutto fino a 20 minuti dalla fine, poi lui si trasforma in superman e perde tutto quello che di buono il film aveva seminato..

                        Commenta


                        • In senso tecnico _si fa per dire_ non sono zombie ma "infetti" poiché la trasformazione dopo il contagio avviene sui vivi, come già in :

                          http://www.davinotti.com/index.php?f=1801
                          "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                          Commenta


                          • Sicario
                            Molto bello. Funziona tutto alla perfezione, dalle scene più adrenaliniche a quelle più statiche. Bravi gli attori, su tutti Del Toro e la Blunt. Peccato Brolin esca dal film un po' troppo presto. Splendida la fotografia. Davvero ottimo.

                            Commenta


                            • "sei mai stata sulla luna??"..film di P.Genovese .Commedia dal sapore agrodolce con Raul Bova.Niente di rilevante ma per passare un'ora e mezza tranquilli è una commedia che si lascia vedere.
                              voto:6+
                              "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

                              Commenta


                              • Apes Revolution - Il pianeta delle scimmie - Lho recuprato e devo dire che mi ha sorpreso ancor di più dle primo capitolo, veramente ben fattom lo definirei un Blockbuster di qualità, con una scenggiatura ben architettata e mai noiosa... strepitosi gli effetti ivisivi e anche la regia, soprattutto negli scontri finali, è spettacolare, soprattutto grazie alle sfumature e ai colori dell'immagine, mi sono piaciuti tantissimo... da vedere anche per chi, come me, non adora questa saga... Voto: 8
                                "As the world fell, each of us in our own ways were broken. It was hard to tell who was more crazy... me... or everyone else."

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X