annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le voci fuori dal coro fanno sempre piacere, ovviamente solo se argomentate sensatamente (non seinseitamente) evitando di fare le classiche sparate sensazionalistiche. Quindi, mi accodo alle richieste di Sir Dan.
    Io intanto ho visto L'inquilino del terzo piano di Roman Polanski. Bè, ho letto che all'epoca non piacque molto né alla critica né al pubblico e non me ne capacito. E' un filmone che chiude degnamente la trilogia dell'appartamento (con Repulsion e Rosemary's Baby). Volendoci trovare delle pecche, forse ricorda fin troppo il precedente Rosemary e forse ha fin troppa carne al fuoco. Forse. Dal mio punto di vista è un'opera molto matura, sapientemente stratificata e complessa, caso raro di thriller psicologico in cui i vari piani di lettura si amalgamano e si completano tra loro senza risultare pretestuosi. Eppure, a fine visione, ho un amaro in bocca che non riesco a capire. Però insomma, è un filmone. Polanski è un maestro nel saper miscelare alla perfezione lo humour ad un crescendo angosciante, riuscendo a destabilizzare lo spettatore senza privarlo di un'ironia di fondo geniale. Tra l'altro il regista si cimenta in una prova d'attore assolutamente convincente.
    Voi che ne pensate? Qual è la vostra interpretazione?
    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

    Commenta


    • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
      Si può criticare più o meno chiunque. L'importante è che ciò dipenda da ciò che si vede, e cosa più importante e che non si offendano gli altrui gusti (es: "a chi gli piace il film non capisce niente", "film per gli incompetenti" etc...).

      Quando vedo un qualcosa che considero una delle massimi espressioni del genere, regredire mi deprime. È successo più o meno così passando dai film gangster di Kitano a quelli di Scorsese.
      Poi dire un film che è bello perché lo dice la storia del cinema (quindi il sistema) è veramente mortificante per l'individuo, perché quest'ultimo ci deve arrivare con la propria testa a considerare un film capolavoro, ottimo, cult etc...altrimenti uno che se li vede a fare, si scaricherebbe una lista di presunti capolavori e pace al rispetto per la propria persona.

      Non ho capito poi in qurlla lista Miike che ci fa. Quel pochissimo che ho visto, m'è sembrato un macellaio di bassa lega.
      però, scusa, quando guardi i film... potresti perlomeno considerare l'ordine cronologico in cui sono stati realizzati prima di confrontarli? o ritieni sia ininfluente e pensi che sia giusto considerare l'opera cinematografica come qualcosa di atemporale? cioè fammi capire.... per te Georges Méliès e Steven Spielberg si infuenzano a vicenda...............? xD

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
        Poi dire un film che è bello perché lo dice la storia del cinema (quindi il sistema) è veramente mortificante per l'individuo, perché quest'ultimo ci deve arrivare con la propria testa a considerare un film capolavoro, ottimo, cult etc...altrimenti uno che se li vede a fare, si scaricherebbe una lista di presunti capolavori e pace al ridpetto per la propria persona.
        Si è mai posto il dubbio che i "presunti capolavori" non appaiano tali ai suoi occhi perchè in realtà lei non è in grado di comprenderli?

        Commenta


        • Originariamente inviato da Nonno Abe Visualizza il messaggio
          Si è mai posto il dubbio che i "presunti capolavori" non appaiano tali ai suoi occhi perchè in realtà lei non è in grado di comprenderli?
          Si, perché non sono un presuntuoso che ha la verità in tasca. Anzi! Continuo a dire che non sono un critico, a differenza di molti youtuber che si spacciano per tali e millantando inesistente oggettività.

          Restando in tema mi è capitato di rivalutare alla grandissima Taxi Driver, dopo che la visione di qualche anno addietro mi aveva lasciato freddo.

          Commenta


          • Per Sensei Fritz Lang ha visto Blade Runner e solo allora ha deciso di girare Metropolis...xD

            Commenta


            • Originariamente inviato da gas74 Visualizza il messaggio
              però, scusa, quando guardi i film... potresti perlomeno considerare l'ordine cronologico in cui sono stati realizzati prima di confrontarli? o ritieni sia ininfluente e pensi che sia giusto considerare l'opera cinematografica come qualcosa di atemporale? cioè fammi capire.... per te Georges Méliès e Steven Spielberg si infuenzano a vicenda...............? xD
              Sarebbe una cosa bellissima vedere il cinema comiciando dai corti dei Lumiere. Il problema è che parti cominciando nel vedere film da quelli più recenti purtroppo. Prima che acquisti una passione per il cinema purtroppo passa del tempo. E quinfi non sai chi ha influenzato cosa, a meno che non ti legga dei manuali di storia del cinema.

              Commenta


              • Originariamente inviato da gas74 Visualizza il messaggio
                Per Sensei Fritz Lang ha visto Blade Runner e solo allora ha deciso di girare Metropolis...xD
                Metropolis (1927), Blade Runner (1982), Akira (1988), Ghost in the Shell (1995)...l'evoluzione.

                Commenta


                • Ero alla stazione di Bari centrale. Due fratelli dichiarano di avermi incrociato e di aver girato questo successivamente

                  https://m.youtube.com/watch?v=-t1fztfz96A

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                    a meno che non ti legga dei manuali di storia del cinema.
                    E qui arriviamo al dunque. Bravo, comincia a vedere i film - recenti, meno recenti, quelli che ti pare - accompagnando la visione con qualche lettura, come ti ha suggerito Nonno Abe, e vedrai che apprezzerai il cinema molto di più...

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                      Sarebbe una cosa bellissima vedere il cinema comiciando dai corti dei Lumiere. Il problema è che parti cominciando nel vedere film da quelli più recenti purtroppo. Prima che acquisti una passione per il cinema purtroppo passa del tempo. E quinfi non sai chi ha influenzato cosa, a meno che non ti legga dei manuali di storia del cinema.
                      Ho capito ma avere poca cultura della storia del cinema (che è un'arte giovane eh, ha poco più di secolo) è un'aggravante. Nessuno obbliga nessuno a farsela e soprattutto per scrivere in un forum non bisogna essere laureati al Dams o essere per forza di cosa dei cinefili incalliti ... ma allo stesso tempo bisognerebbe anche evitare di fare delle sparate come minimo "opinabilissime" e poi lamentarsi del trattamento ricevuto. Secondo me tu non hai neanche un'impostazione mentale così sbagliata come altri credono, ma ti perdi in un bicchiere d'acqua l'80% delle volte.
                      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                        Da quali film è composto questo "pochissimo"?
                        Considerando una filmografia tanto vasta quanto variegata, potrebbe essere critico ai fini del giudizio.
                        Se però la sua presenza t'infastidisce al limite dell'incomprensione e dell'indignazione, prosegui pure con l'argomentazione depennandolo dalla lista (che in ogni caso era indicativa).
                        Qualcuno mi dovrebbe dire più o meno i suoi indicativi, ma ciò mi potrebbe influenzare nel giudizio visto che dei film cerco (nei limiti del possibile) di sapere il meno possibile.
                        Il problema è che in 25 anni m'ha fatto oltre 60-70 film...

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                          Restando in tema mi è capitato di rivalutare alla grandissima Taxi Driver, dopo che la visione di qualche anno addietro mi aveva lasciato freddo.

                          Scorsese avrà tirato un sospiro di sollievo xD

                          Una curiosità: pur essendomi iscritto di recente, ho spesso visitato questo forum. E mi pare che lei sia molto giovane. A che età esattamente ha visto per la prima volta "Taxi driver"?

                          Commenta


                          • Mi manca main streets, me lo consigliate?

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da bluclaudino
                              Mi manca main streets, me lo consigliate?
                              main streets manca anche a me:seseh:

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Nonno Abe Visualizza il messaggio
                                Scorsese avrà tirato un sospiro di sollievo xD

                                Una curiosità: pur essendomi iscritto di recente, ho spesso visitato questo forum. E mi pare che lei sia molto giovane. A che età esattamente ha visto per la prima volta "Taxi driver"?
                                La prima volta a 13 anni sotto consiglio di mio zio. Dopo che gli rompevo le scatole sul fatto che io vedessi Kubrick e Leone, prendendolo in giro sul fatto che gradiva i film fi Stallone, evidentemente mi giudico' pronto per un film del genere (a torto)

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X