annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Notorious trai più memorabili...

    Blu mettici dentro anche Rebecca che è sontuoso.
    La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

    Commenta


    • Bisogna trovare un punto di partenza.

      Commenta


      • Comunque questa è la "lista" di roba da vedere..

        Spoiler! Mostra


        Ho visto diversa roba che è già stata eliminata dalla lista asd Tipo, pochi mesi fa, Il settimo Sigillo, o l'ultimo che ho visto di Hitchcock che è stato Gli Uccelli se non ricordo male.. e Metropolis di Lang, e di Wong ho visto i A Better Tomorrow dopo aver recuperato il primo.. di Wenders mi manca ancora tutto, di Hawks e Ford idem, di Kurosawa ho visto mi pare quattro film (ora dovrei controllare sulla memoria esterna asd Comunque sicuramente Ran, Kagemusha ed I sette samurai, devo vedere appena riesco Vivere e Rashomon), Wilder ancora nada

        Commenta


        • Ingmar Bergman
          Dracula

          La conversazione
          Rusty il selvaggio
          Il processo

          Meritano? Ho visto solo quelli di Coppola

          xD

          Commenta


          • Originariamente inviato da Roy E. Disney Visualizza il messaggio
            Bisogna trovare un punto di partenza.
            Ti ho stilato la lista di Skyfall di là eh. asd

            Comunque di Hitchcock noto che mi mancano ancora molti titoli a parte i 15 che ho visto. Tipo The Man Who Knew Too Much, The Wrong Man etc etc.

            - - - Updated - - -

            Originariamente inviato da Roy E. Disney Visualizza il messaggio
            Ingmar Bergman
            Dracula

            La conversazione
            Rusty il selvaggio
            Il processo

            Meritano? Ho visto solo quelli di Coppola

            xD
            Ha fatto un po' di casino il novellino. xD
            La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

            Commenta


            • Blu, e La Finestra sul Cortile?!?

              :contrariatoo:

              Commenta


              • Originariamente inviato da Dwight Visualizza il messaggio
                Ti ho stilato la lista di Skyfall di là eh. asd
                Davvero? Pardon, ma qui la discussione era più interessante asd ora mi fiondo :musino: xD

                Commenta


                • ripeto, mission to Mars ​com'è????

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da schwarz83 Visualizza il messaggio
                    ripeto, mission to Mars ​com'è????
                    Se ti è piaciuto Terminator Genisys troverai Mission to Mars un autentico capolavoro.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da mr.fred
                      Se ti è piaciuto Terminator Genisys troverai Mission to Mars un autentico capolavoro. ;D
                      addirittura quindi è carino?

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
                        Hitchcock era eclettico? Non ne ho visto tantissimo (su 50 film ho dovuto sceglierne qualcuno, sono a 5 visti asd) ma per quel che ho visto non mi è sembrato proprio.. per eclettismo non si parla solo di genere, vero? Anzi.. a volte cambiare genere è un pretesto per cambiare tutto e non cambiare nulla..
                        Hitchcock? Abbastanza. Come Chaplin, se da una parte aveva un genere prediletto, declinato in mille sfumature a seconda del focus narrativo, dall'altra metteva nei sui film una varietà di invenzioni tali da diventare fondamento per cineasti e generi a venire.

                        Originariamente inviato da ColonelBlimp Visualizza il messaggio
                        Tra l'altro, detto per inciso, i punti di tangenza tra il cineasta Spielberg e il cineasta Eastwood mi sembrano molto più numerosi di quanto comunemente si pensi.
                        Ma infatti, non devi dirlo a me.

                        per esempio, secondo me Kubrick dà l'impressione di essere eclettico per il costante cambio di Genere... ma poi questi generi differenti li "abitava" con una personalità così prorompente e marcata che anche i suoi film apparentemente più distanti sembrano spesso lo stesso film, non ti pare?
                        Sì, mi pare. Lo stesso vale anche per Scorsese ad esempio, come sottolineava un video essay proposto in home page qualche tempo fa. Diciamo che l'autore è diviso tra l'istinto di ricollocare tutto a un principio comune che tende a unificare il percorso evolutivo dei suoi personaggi, alle prese con situazioni e contesti differenti, che si fanno portavoce principali (a mio avviso) della sua poetica, e il bisogno razionale di diversificare il proprio tocco per non rischiare di ricadere nei soliti schemi. Quindi quello che dici è giusto ma non penso che l'eclettismo sia solo un'impressione.

                        Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                        E Distretto 9 è un fottuto capolavoro. :lol:
                        Confermo :seseh:

                        Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                        E' la questione del "completo" che non mi convince.
                        Lo stesso se uno in risposta scrivesse (seguendo un ragionamento analogo) che Spielberg e Scorsese sono autori meno completi di altri che i film se li scrivono anche.
                        Detta così sembra che prendono la prima sceneggiatura che gli capita e la girano così com'è, senza nemmeno leggerla. E anche così facendo, sarebbero comunque artisti capaci di plasmare l'opera a piacimento.

                        Commenta


                        • intendevo dal punto di vista di sensei, che mi pare abbia espresso più di una critica verso Spielberg o Scorsese o Taranta (per esempio) E probabilmente anche la carriera mummificata di Allen recente non lo farà impazzire
                          Spielberg lo ritengo una mummia che ha fatto il suo tempo e che deve appendere la cinepresa al chiodo. E' distantissimo dal sottoscritto come visione della vita e modo di fare cinema completamente errato.
                          Scorsese fondamentalmente è un regista che non mi ha mai detto molto. Fondamentalmente o becca il capolavoro (Taxi Driver, Toro Scatenato o L'Ultima Tentazione di Cristo; quest'ultimo l'apice della sua carriera forse), oppure realizza buoni o discreti film in confezione extralusso (la roba post-2000 per lo più; con qualche eccezione). Le vie di mezzo sono poche, anche se vi sono (tipo Casinò o Fuori Orario).
                          Tarantino ha una regia molto raffinata ed una padronanza del mezzo fantastica, Pulp Fiction è il suo primo ed unico capolavoro, peccato po isi sia perso nel fare trashate con una confezione ed un modo di fare da "Serie A", il problema è che la materia è di serie Z. Bastardi Senza gloria è l'emblema dello spreco, si poteva fare un filmone storico (o pseudo tale) ed invece scade nella trashata totale, con ebrei che fanno scalpi ai nazisti, Hitler ucciso nel cinema (ma che cazz...e i miei amici pensano che Hitler veramente sia morto così...ed io sconsolato a dire loro "certo ragazzi, certo..."). Il problema è che piega la storia per...fare che? Nessun intento di protesta sociale, niente di niente. Tali elementi sono inseriti un pò in Django Unchained ed infatti il film si eleva, anche se le solite trashate di bassa macelleria sono dietro l'angolo. Grande talento, che però si presta a girare prodotti di bassa macelleria. Dialoghi scritti bene e fluidissimi, ma che alla fine hanno poco contenuto e quindi fondamentalmente inutili.

                          L'eclettismo è sopravvalutato. Che vuol dire poi? Come attore ci sono pacchi di nomi grandi e grandissimi che non hanno brillato per eclettismo e, anche in forza di questo, sono riusciti a traghettare la loro immagine da quella di Divo a quella di Mito: John Wayne, la Monroe, Eastwood...
                          Concordo e poi Eastwood ha variato nella sua carriera. E' passato dal pistolero, ad un cantautore sino ad un fotografo di National Geographic per poi andare ad interpretare un ladro anti-sistema, ed infine ritornare alle sue origini con un vecchio quanto duro americano medio.

                          Paul Thomas Anderson
                          Cmq ne hai da recuperare ancora, prima o poi qualcuno lo trovi
                          Sono sorpreso che tu non abbia mai sentito nominare Wong
                          Infatti da quando sto qua, mi sono accorto di non aver visto una mazza. Di Anderson solo il Petroliere.

                          Tutto regolare, finché non si esce dal seminato. A quel punto Eastwood dovrebbe essere un grande attore a cui hanno "ingiustamente soffiato l'oscar" e uno che "pensa solo all'Arte" mentre Spielberg è quello che guarda solo ai soldi. Chiediglielo a Sensei, chiediglielo asd
                          Eastwood meriterebbe un oscar come miglior attore, anche se purtroppo a questo punto sarà nell'eterno limbo dei grandi attori che non ne hanno mai vinto uno. La gente non sa giudicare le sue interpretazioni. lui ha questo modo di fare che lo porta sempre a recitare come se avesse una grande rabbia repressa in corpo, sguardo torvo, giuste movenze, occhiata ed espressione verso la camera fatta al momento giusto.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da schwarz83 Visualizza il messaggio
                            addirittura quindi è carino?
                            si è un buon film
                            "Non discutere mai con un idiota: la gente potrebbe non notare la differenza"

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                              Spielberg lo ritengo una mummia che ha fatto il suo tempo e che deve appendere la cinepresa al chiodo. E' distantissimo dal sottoscritto come visione della vita e modo di fare cinema completamente errato.
                              Una ragione incontrovertibilmente valida per appendere la cinepresa al chiodo.
                              La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                              Commenta


                              • Mission To Mars? Discreto film. Bella una sequenza in particolare a metà film con Tim Robins. Peccato per quel finale stile S.S....anche se si rifà a teorie scientifiche abbastanza rilevanti.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X