annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Zan di Shin'ya Tsukamoto

    Film più da sentire che da vedere, Zan è l'ennesimo lavoro interessante e personalissimo di Tsukamoto, uno dei registi più originali del panorama cinematografico odierno. Il film racconta l'iniziazione alla morte (e all'età adulta) di un giovane samurai pacifista. In Zan c'è tutto il cinema del geniale autore nipponico, sono 80 minuti che scorrono veloci e precisi, proprio come il taglio della spada. L'ho trovato meno incisivo del precedente Nobi, ma resta cinema d'autore prezioso.
    https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

    Commenta


    • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
      Più da Oscar driver o Phoenix?
      Mi riesce difficile confrontarli perché interpretano personaggi diversissimi in film diversissimi, comunque io lo darei a Phoenix.
      Marriage Story però è un film che può avere molto più successo presso i membri dell'Academy

      Commenta


      • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
        Più da Oscar driver o Phoenix?
        Driver migliore dell'anno.

        Commenta


        • Io sono per Phoenix.
          Driver può ancora sudarsela qualche anno la statuetta, in Marriage Story mi ha colpito più la prova della Johansson.
          tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

          Commenta


          • Metti che un attore vince l'Oscar per un ruolo "borghese", vi aspettate che ringrazi l'Academy borghesemente?
            Invece Gioacchino _ con tutti i retro-pensieri che, dolente o nolente, si porta dietro_ deve "rimanere nel personaggio" e ritirare la statuetta con l'aria di quello che ci tiene aperta la porta del cesso per areare? Se si mette a ringraziare con gli occhi lucidi la nonna, il gatto ed il fratello morto poi lo riterrete "normalizzato" al buonismo/conservatorismo/ politicamente corretto di chi gli ha passato lo zio Oscar?
            "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

            Commenta


            • Ho visto Storia di un Matrimonio e poi dirò la mia sul film, ma Phoenix asfalta Driver di brutto per quanto quest'ultimo sia bravo, ma la differenza è che phoenix vive e sente il personaggio al 110%, mentre Driver pur bravo paga l'auto di leggerezza e perché no, "costruzione artificiosa" nella sua recitazione se vogliamo usare le parole del film (anche se ha i suoi due momenti alti), molto brava anche Scarlet Johanson. Laura Dern sopravvalutata, Alan Alda nessuna considerazione? E' eccezionale, il miglior attore del film.

              Commenta


              • La Dern sopravvalutata nì. È una Renata Klein 2.0. Ma vincerà perché è, appunto, Laura Dern.
                Nulla di spettacolare in effetti, ma lei è sempre brava ed è diffide vederla recitare male (se non impossibile).

                Commenta


                • Alan Alda nessuno se lo fila? Nel film il migliore è lui con stacco, poche sequenze e comunica moltissimo. Era anche il personaggio più originale del film. Una nomination come non pro ci starebbe.

                  Dern mi riferisco solo al suo ruolo in questo film ovviamente, non alla sua carriera, altrimenti scoppia un casino se qualcuno equivoca.
                  Ultima modifica di Sensei; 08 dicembre 19, 14:17.

                  Commenta


                  • Sisì, infatti la stanno premiando solo perché è la Dern, nulla da dire.
                    Alda aveva dei monologhi parecchi interessanti.

                    Commenta


                    • Laura Dern sarà la Glenn Close del 2020?

                      Commenta


                      • non pensavo l'avrei mai detto ma concordo con Sensei () al 100%


                        Honour to the 26s

                        Commenta


                        • Visto ieri Le Mans '66 - La grande sfida

                          Devo dire che mi è piaciuto parecchio, sotto vari aspetti.

                          Molto belle le riprese "in corsa", ed attori in palla.


                          Se dovessi trovare un neo, direi che nel 2019 non si può ancora vedere in un film americano gli italiani (di Modena, poi) praticamente tutti rappresentati come Don Calogero da Siracusa ... idem vedere la sede Ferrari (a Maranello/Modena...) che sembra praticamente una villa di Capri, attorniata da olivi, agavi e roba simile ....
                          Ora, va bene che siamo sotto riscaldamento globale e gli inverni degli ultimi 20-30 anni anche in Pianura Padana sono stati "ridicoli", ma insomma ... tenendo anche conto che la scena era di metà anni '60 quando gli inverni erano con la "I" maiuscola, quel paesaggio è davvero "fuori posto".
                          Ultima modifica di Matthew80; 08 dicembre 19, 23:54.
                          Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                            Ho visto anch'io Marriage Story, mi è piaciuto molto e gli attori sono in effetti tutti in palla: mi ha stupito in particolare la Johansson, poi vabbè Driver è bravo come al solito ed emerge alla grande in due o tre scene fondamentali. Tra i film di Baumbach che ho visto direi che questo è a mani basse il migliore e quello con la scrittura più centrata, e lo si capisce già dai bellissimi primi minuti (impreziositi dalla musica di Randy Newman, non sapevo fosse sua la colonna sonora ma sin dalle prime note emerge la somiglianza con le musiche di Toy Story).
                            Quoto più o meno tutto Anch'io sono rimasta sorpresa dalla Johansson, non credevo fosse in grado di recitare così (fino ad ora i film in cui mi era piaciuta di più erano quelli di Allen, ma anche in quei casi non mi è mai sembrata veramente brava come invece in questo film - detto questo il livello è comunque quello di una buona prova di una brava attrice, il che da parte di Scarlett Johansson ha del miracoloso, ma in senso assoluto non è niente più di questo); Driver però dà prova per l'ennesima volta del suo incredibile talento e in tutte le scene di confronto con lei (penso in particolare alla scena clou della litigata, ma anche quella in cui lei gli dà i documenti di divorzio) la sovrasta e se la mangia viva - per non parlare di tutte le altre scene in cui è da solo o interagisce con altri personaggi (l'ho trovato strepitoso in particolare anche nella scena con Alda, durante il primo incontro con la Johansson e la Dern, oppure la scena dell'incontro con l'assistente sociale).
                            Concordo anche con il parere sulla scrittura Ho trovato interessanti e piuttosto "sottili" diversi piccoli dettagli, per esempio
                            Spoiler! Mostra


                            Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                            Più da Oscar driver o Phoenix?
                            Sono due prove molto diverse di due attori eccellenti. Io lo darei più a Phoenix perché è un ruolo estremamente particolare (uno dei rari casi in cui nessun altro avrebbe potuto interpretarlo in questo modo e a questo livello) ed è il fulcro del film, che ha diverse cose positive ma che indubbiamente si regge principalmente sul suo protagonista e che non avrebbe funzionato senza di lui - insomma, se il film si regge in piedi e se questo Arthur/Joker è diventato un instant cult è esclusivamente merito di Phoenix.
                            Il ruolo di Driver invece, per quanto ben scritto e magnificamente recitato, è più "convenzionale", e il film è sorretto anche da altri elementi (sebbene con un attore più scarso tante scene non avrebbero avuto lo stesso impatto emotivo, che è uno dei punti di forza di Marriage Story)

                            Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                            Laura Dern sopravvalutata
                            Non concordo, già solo la sua entrata in scena con la sua gestualità, le sue movenze e le prime battute che pronuncia (e il modo in cui le pronuncia) dice tutto del personaggio, dà un ritratto completo, tridimensionale e a 360° solo con quei pochi elementi e in pochissimi minuti - senza contare il suo magnifico monologo, il migliore del film, o le scene in cui si relaziona con Alda e Liotta. Per me è fantastica - poi certo, l'Oscar lo merita di per sé per la sua carriera (e per essere stata la musa di uno dei più grandi geni del nostro tempo, il Grande Maestro David Lynch), ma c'è anche del merito IMHO

                            Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                            Alan Alda nessuna considerazione? E' eccezionale, il miglior attore del film.
                            Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                            Alan Alda nessuno se lo fila? Nel film il migliore è lui con stacco, poche sequenze e comunica moltissimo. Era anche il personaggio più originale del film. Una nomination come non pro ci starebbe.
                            Il migliore del film magari no, ma è stato molto bravo, così come Liotta

                            Commenta


                            • Ho visto anche io Storia di un matrimonio. Ero partito con aspettative non troppo alte, invece mi sono ritrovato davanti ad un film molto bello. Mai smielato, interessante per come sviscera le dinamiche del divorzio, situazione in cui tutti danno il peggio di sé ed i rapporti umani si mercificano. Attori in palla, sia Driver che la Johansson in odore di Oscar, ma non mi accodo alla schiera di chi preferisce quest'ultima, anzi, ho trovato Driver più raffinato e maturo. La Johansson recita troppo spesso con le lacrime agli occhi, urla da tutti i pori "si, sto facendo l'interpretazione da Oscar".
                              Molto bella la fotografia e bella, seppur semplice, la colonna sonora. Questo entra nella mia top 10, ed anche abbastanza in alto.
                              Ah, aldilà di tutto, l'Oscar lo merita Gioacchino.
                              https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                              "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                                Ho visto anche io Storia di un matrimonio. Ero partito con aspettative non troppo alte, invece mi sono ritrovato davanti ad un film molto bello. Mai smielato, interessante per come sviscera le dinamiche del divorzio, situazione in cui tutti danno il peggio di sé ed i rapporti umani si mercificano. Attori in palla, sia Driver che la Johansson in odore di Oscar, ma non mi accodo alla schiera di chi preferisce quest'ultima, anzi, ho trovato Driver più raffinato e maturo. La Johansson recita troppo spesso con le lacrime agli occhi, urla da tutti i pori "si, sto facendo l'interpretazione da Oscar".
                                Molto bella la fotografia e bella, seppur semplice, la colonna sonora. Questo entra nella mia top 10, ed anche abbastanza in alto.
                                Ah, aldilà di tutto, l'Oscar lo merita Gioacchino.
                                Sono abbastanza d'accordo con tutto

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X