annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
    L'altra sera ho visto il primo film dell'ultima trilogia di Star Wars, quello di Abrams... A voi piace? Che ne pensate? Gli altri due sono sulla stessa falsariga?
    Non lo avevi mai visto? Sul serio? Proprio te che vedi la qualunque?

    Commenta


    • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
      L'altra sera ho visto il primo film dell'ultima trilogia di Star Wars, quello di Abrams... A voi piace? Che ne pensate? Gli altri due sono sulla stessa falsariga?
      EP VII è un episodio pilota discreto e ben confezionato, per quanto per me abbia avuto il peccato d origine di incastrare la trilogia su premesse narrative troppo simili a Ep 4.

      EP VIII fa delle scelte odiate da molti appassionati perché ritenute anticlimatiche o addirittura "blasfeme", ma che invece io avevo apprezzato moltissimo per tematiche e sviluppo dei personaggi.

      Ep IX purtroppo è un pastrocchio di cui non si salva quasi nulla, sostanzialmente cancella quanto accaduto nell film precedente e condensa in un unica pellicola la trama di 2-3 capitoli, con il risultato che anche i pochi spunti concettualmente validi sono svillupati frettolosamente e senza sostanza.
      ​​​​​​​Purtroppo per me è anche uno degli esempi più eclatanti di come un finale possa rovinare una storia, al punto tale che quando ho fatto un rewatching di tutti i film di Star Wars , quest ultima trilogia l ho saltata, sapere come il tutto va a finire nel nono purtroppo mi toglie qualunque desiderio di rivedere il settimo e l ottavo.

      Commenta


      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

        Non lo avevi mai visto? Sul serio? Proprio te che vedi la qualunque?

        Era al livello 5 del mio personale schema di aspettative per cui ho atteso che passasse in tv in assenza di altro.


        Grazie a tutti per le opinioni!

        Commenta


        • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio

          Era al livello 5 del mio personale schema di aspettative per cui ho atteso che passasse in tv in assenza di altro.


          Grazie a tutti per le opinioni!
          Quindi non hai visto neppure tutti quelli che lo hanno seguito.
          Sono sinceramente scioccato.



          Ti informo che su Sky e Now TV hanno caricato The Suicide Squad nel caso gli volessi dare una seconda possibilità.

          Commenta


          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

            Quindi non hai visto neppure tutti quelli che lo hanno seguito.
            Sono sinceramente scioccato.


            Anche se ti ho inflitto cotanto dolore sono sicuro che con il tempo riuscirai a fartene una ragione

            Commenta


            • Ho visto One Cut of the Dead. Geniale, quasi un Effetto Notte a tema zombie, divertente e pieno d'amore per l'arte cinematografica. Non mi dilungo perché questo è un film da vedere il più possibile a scatola chiusa e con una certa dose di pazienza che nella seconda parte viene ampiamente ripagata. Ho letto che il film d'apertura a Cannes sarà un remake francese di questo, strano che non abbiano pensato a rifarlo prima gli americani. Il top sarebbe vedere una versione nostrana con i personaggi di Boris

              Commenta


              • A me della trilogia ultima di star wars è piaciuto anche l'ultimo capitolo, secondo me intrattiene piacevolmente come l'episodio 7.
                So che è odiato dai fans per questioni di coerenza della trama con la trilogia originale o non so che, ma non interessandomi granché la cosa per me non è stato un problema.

                In generale comunque nel risultato finale si è rivelata una trilogia abbastanza inutile che non ha aggiunto nulla al mito della saga e finirà abbastanza nel dimenticatoio.
                Ultima modifica di Sebastian Wilder; 30 aprile 22, 18:08.

                Commenta


                • America Latina dei Fratelli D'Innocenzo

                  Un esercizio di stile, ma soddisfacente. Specialmente nella prima parte (che non so esattamente quantificare, diciamo i primi 20 minuti, minuto più minuto meno) il film è bello, raffinato nella messa in scena e nella fotografia, riesce ad avere un fascino magnetico. Piano piano poi cala leggermente, principalmente perché tutto sommato non accade quasi nulla ed il film, per quanto ricercato visivamente, presta il fianco alla monotonia. La conclusione è poco soddisfacente, ed il voice over aggiunto dopo Venezia non serve a nulla (almeno per me eh). Resta comunque un bell'esercizio di stile, più che altro perché mostra una padronanza registica dei due fratelli che nelle due precedenti pellicole non era stata espressa appieno. Per me, il loro miglior film al momento. Ah, Elio Germano come sempre è bravissimo.
                  https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                  "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                  Commenta


                  • Ho visto anch'io America Latina:
                    Spoiler! Mostra


                    In generale, mi piace l'idea di un horror su un tizio che non si sente abbastanza uomo - un vero uomo - e per sentirsi tale fa quello che fa (perché nella sua testa essere un vero uomo significa essere aggressivo e violento)... ma ci sono anche altre cose che non mi convincono... non sono sicuro che alcuni momenti (quelli più legati all'immaginario di genere) funzionino: Germano che esce dalla cantina in quella posa da mostro, funziona o è una stronzata? Non l'ho ancora capito. Oppure i piedi bagnati sotto al tavolo...

                    Non sono convinto neanche sulla regia. Provano a fare delle cose (ed è apprezzabile...) ma senza rigore... cioè, le soluzioni stilistiche suonano più come "trovate". All'inizio c'è l'inquadratura lunga, poi viene abbandonata... poi c'è qualche zoom a schiaffo... ma sembrano buttate lì, non c'è un disegno preciso...

                    E poi, il finale...

                    Il tipo di racconto è molto simile a Favolacce (un racconto che sembra guardare a modelli hollywoodiani), i D'Innocenzo evidentemente sono questi... per ora prendiamo (con molte riserve).... dal prossimo...
                    Ultima modifica di Fish_seeks_water; 08 maggio 22, 01:48.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Fish_seeks_water Visualizza il messaggio
                      Ho visto anch'io America Latina:
                      Spoiler! Mostra


                      In generale, mi piace l'idea di un horror su un tizio che non si sente abbastanza uomo - un vero uomo - e per sentirsi tale fa quello che fa (perché nella sua testa essere un vero uomo significa essere aggressivo e violento)... ma ci sono anche altre cose che non mi convincono... non sono sicuro che alcuni momenti (quelli più legati all'immaginario di genere) funzionino: Germano che esce dalla cantina in quella posa da mostro, funziona o è una stronzata? Non l'ho ancora capito. Oppure i piedi bagnati sotto al tavolo...

                      Non sono convinto neanche sulla regia. Provano a fare delle cose (ed è apprezzabile...) ma senza rigore... cioè, le soluzioni stilistiche suonano più come "trovate". All'inizio c'è l'inquadratura lunga, poi viene abbandonata... poi c'è qualche zoom a schiaffo... ma sembrano buttate lì, non c'è un disegno preciso...

                      E poi, il finale...

                      Il tipo di racconto è molto simile a Favolacce (un racconto che sembra guardare a modelli hollywoodiani), i D'Innocenzo evidentemente sono questi... per ora prendiamo (con molte riserve).... dal prossimo...
                      Spoiler! Mostra


                      Comunque a me non è piaciuto molto. Non è un brutto film ma non me la sento di promuoverlo solo perché si tratta di un'opera italiana (non sto dicendo che voi lo abbiate fatto, ma spesso siamo tutti più generosi per questa ragione). Il soggetto del film lo hanno sviluppato in maniera poco appassionante, i guizzi visivi (a volte un po' gratuiti) non ne compensano la mancanza in sceneggiatura e il risultato finale è un character study un po' zoppo.
                      In alcune parti ho pensato a dei film di Lanthimos, penso che l'ispirazione fosse voluta, ma sono punti di contatto che non vanno oltre la superficie. Il
                      Spoiler! Mostra

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                        Spoiler! Mostra


                        Comunque a me non è piaciuto molto. Non è un brutto film ma non me la sento di promuoverlo solo perché si tratta di un'opera italiana (non sto dicendo che voi lo abbiate fatto, ma spesso siamo tutti più generosi per questa ragione). Il soggetto del film lo hanno sviluppato in maniera poco appassionante, i guizzi visivi (a volte un po' gratuiti) non ne compensano la mancanza in sceneggiatura e il risultato finale è un character study un po' zoppo.
                        In alcune parti ho pensato a dei film di Lanthimos, penso che l'ispirazione fosse voluta, ma sono punti di contatto che non vanno oltre la superficie. Il
                        Spoiler! Mostra
                        Beh, più che altro è perché i D'Innocenzo hanno iniziato adesso, il loro primo film prometteva molto, si erano create delle aspettative... Per il momento le promesse non sono state mantenute ma voglio dargli ancora un po' di credito.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Fish_seeks_water Visualizza il messaggio

                          Beh, più che altro è perché i D'Innocenzo hanno iniziato adesso, il loro primo film prometteva molto, si erano create delle aspettative... Per il momento le promesse non sono state mantenute ma voglio dargli ancora un po' di credito.
                          Sì assolutamente, pure qua si vede che le potenzialità ci sono. Però anche Favolacce nel bene e nel male l'avevo trovato molto più vitale e originale.

                          Commenta


                          • Vice di Adam McKay

                            Sono contrastato. Da un lato i singoli segmenti sono riusciti, con dei dialoghi frizzanti e delle soluzioni di montaggio gasanti. E' un film che vuole comunicare l'euforia e il piacere dell'avere il potere. Il titolo infatti lo interpreto come riferito "all'assaggio" di potere che viene dato a Cheney e che poi diventa "vizio" o meglio droga che da dipendenza (basti pensare come a metà film Cheney dia priorità al proteggere la figlia e non alla carriera politica, mentre alla fine dopo la vicepresidenza fa il contrario).
                            Tuttavia manca di coesione, non ho intravisto un filo conduttore e la narrazione "a spezzettoni" lascia un po' confusi. Ho trovato strano il poco spazio dedicato alla fase della vicepresidenza.
                            Nota di demerito per il monologo finale (banalotto e fuori luogo) e per la scena a là Shakespeare (è ridicola e non fa ridere). Nel cast spicca Carrell, mi sarebbe piaciuto se avesse avuto più spazio
                            Nicholas Brittell




                            Top Gun di Tony Scott

                            Cruise col carisma a palla ha un personaggio scritto su misura per il suo lato cazzaro. Ci sono un tot di ingenuità, semplicità, buoni sentimenti e ""barocchismo" Hollywoodiano (specie nell'uso della musica) ma tutti ci credono così tanto e sono così in parte che più che difetti sono pregi. Ci si diverte e tanto.


                            Ultima modifica di Cooper96; 18 maggio 22, 15:04.
                            Spoiler! Mostra

                            Commenta


                            • Strange Magic

                              L ho recuperato, conscio della sua reputazione per nulla lusinghiera (recensioni pessime e flop eclatante ai botteghini) e desideroso di capire che tipo di creatura fosse l ultimo film che porta la firma di George Lucas (qui non regista ne sceneggiatore ma solo autore della storia), il suo canto del cigno prima dell inizio ufficiale del nuovo ciclo disneyano.

                              Verrò probabilmente messo alla gogna...ma contro tutte le mie aspettative l' ho trovato sorprendentemente carino.

                              È chiaramente un film lontano dalla perfezione, con uno stile e un character design strani, che posso capire abbia infastidito molti; troppi intermezzi musicali interrompono la narrazione soprattutto nella prima metà; e nella parte centrale perde tempo per ritrovarsi poi a dover correre nell ultima parte, velocizzando lo sviluppo di punti che meritavano più respiro.

                              Però allo stesso tempo.... ci sono per me sufficienti punti positivi per spostare l ago della bilancia in suo favore.
                              I personaggi si rivelano piacevoli e simpatici , c'è un umorismo di fondo incredibilmente spiritoso e sarcastico che mi ha strappato più di un sorriso; la protagonista riesce ad essere un personaggio forte e carismatico senza per questo divenire una Mary Sue o rinunciare alla sua femminilità; i comic relief e le varie creature che temevo mi avrebbero irritato in linea generale risultano invece divertenti; funzionano sia l antieroe sia l antagonista , quest' ultimo con un presupposto simile ad uno analogo in Frozen ma a mio avviso gestito meglio.

                              Soprattutto funziona benissimo l insolita love story del film, con un rapporto di empatia costruito bene e una chimica tra i due personaggi elettrica e deliziosa, aiuta anche il fatto che abbia il numero musicale migliore, che al contrario di altri sa prendersi i suoi tempi e costruire un atmosfera incredibilmente dolce; l unico rammarico è questo rapporto germogli tardi nel film e non lo si possa godere di più.

                              (Peraltro ,nota a margine, è davvero curioso, che con questa storia Lucas ha avuto le palle di fare una cosa che la Trilogia Sequel ha suggerito senza però di fatto concretizzare, chi ha visto il film capirà)

                              Commenta


                              • Voyage of Time - The IMAX Experience di Terrence Malick

                                Praticamente è una costola, allungata, di The Tree of Life. Non aggiunge nulla, ma ci sono belle immagini. Ovviamente Malick non può fare a meno di un voice over cattolico e melenso, ma vabbè, ormai si è capito.
                                https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X