annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'ultimo film che hai visto?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Uno spreco perché il soggetto era divertente e sia Fiennes che la Taylor-Joy la solita gioia per gli occhi.
    Purtroppo lo svolgimento è da mani nei capelli.
    Metascore 72.
    Ok.


    Commenta


    • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
      Uno spreco perché il soggetto era divertente e sia Fiennes che la Taylor-Joy la solita gioia per gli occhi.
      Purtroppo lo svolgimento è da mani nei capelli.
      Metascore 72.
      Ok.

      La critica americana è oramai nota. Sta pure incassando discretamente ai botteghini.

      Commenta


      • A me The Menu è piaciuto molto invece, tra lui e il film di Guadagnino mi sono decisamente riconciliato con il genere.

        Commenta


        • Per gli appassionati di cinema giapponese, segnalo che su youtube sono liberamente disponibili diversi film di Kenji Mizoguchi in ottima qualità. Siccome mi mancava come regista, ieri ho iniziato con I racconti della luna pallida d'agosto, che mi è piaciuto davvero molto.

          Mizoguchi costruire un racconto morale di ambientazione storica, basato sui Racconti di pioggia e luna, una raccolta di storie del diciottesimo secolo. Viene affrontato soprattutto il tema della sete di potere e di denaro degli uomini e il prezzo da pagare per le proprie ambizioni, sullo sfondo delle brutture della guerra e del rapporto tra sessi. Il tutto "arricchito" da una storia di fantasmi. Sono temi evidentemente ricorrenti probabilmente in questo tipo di letteratura, perché si ripresentano spesso nel cinema giapponese classico che attinge dalla tradizione (penso al ripresentarsi di questi temi in Kobayashi, Harakiri ma soprattutto Kwaidan).

          L'aspetto drammatico colpisce nel segno e ci sono diversi momenti dal forte impatto emotivo. Sicuramente spicca la grande capacità di Mizoguchi nell'usare le immagini e la musica. Più volte si rimane ammaliati dalla bellezza e dalla delicatezza della messa in scena. La scena della barca probabilmente è una delle più belle da vedere.

          Davvero molto contento di averlo recuperato, tra stasera e domani procedo con L'intendente Sansho.

          Commenta


          • Intendente Sansho è il migliore.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
              Intendente Sansho è il migliore.
              Quali hai visto oltre a questi due che mi consiglieresti di recuperare?

              Commenta


              • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                Intendente Sansho è il migliore.
                Ricordati di postare la tua classifica per gli anni '50, mi raccomando.
                Contribuisci anche a tu a creare la classifica dei migliori film di sempre secondo il forum di BadTaste. Cliccando qui potrai trovare l'elenco di tutti i film nominabili e le modalità di voto.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio
                  Quali hai visto oltre a questi due che mi consiglieresti di recuperare?
                  Tutti quelli dove parlano in giapponese.
                  Luminous beings are we, not this crude matter.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio

                    Quali hai visto oltre a questi due che mi consiglieresti di recuperare?
                    Mizoguchi è il regista giapponese più importante di tutti i tempi, quindi escludendo quei due:

                    - La Vendetta dei 47 Ronin: https://www.filmtv.it/film/27913/la-...nsioni/992095/

                    - Utamaro e le Cinque Moglie: https://www.filmtv.it/film/33065/uta...nsioni/991932/

                    - Vita di O-haru Donna Galante: https://www.filmtv.it/film/27797/vit...nsioni/947445/

                    - Amanti Crocifissi: https://www.filmtv.it/film/23023/ama...nsioni/965150/

                    - La Strada della Vergogna: non recensito, però capolavoro.


                    Poi ho visto anche L'Imperatrice Yang-Kwei-Fei (https://www.filmtv.it/film/27839/l-i...nsioni/995645/), ma è una mezza mediocrata, gli ho dato la sufficienza, più per rispetto che per altro.
                    Ultima modifica di Sensei; 03 dicembre 22, 12:08.

                    Commenta


                    • Visto ieri sera il film norvegese Troll su Netflix.


                      Sarò breve: un fottuto CAPOLAVORO

                      A parte gli scherzi davvero un bel film che fa quello che deve fare un film dedicato ad un Troll alto 50m che si mette a scorazzare per la Norvegia del 2022.

                      Film molto "americano" sotto vari aspetti, ma senza particolari eccessi in negativo nell'accezione del termine.
                      Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                        Tutti quelli dove parlano in giapponese.
                        Minchia se sei spiritoso

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio
                          Minchia se sei spiritoso
                          Ma guarda, è una battuta solo a metà, vuol dire che con Mizoguchi, salvo poche eccezioni, vai sul sicuro, quantomeno con i titoli più conosciuti.

                          Anche se, ti avviso, quella di Ugetsu è una pellicola unica nella sua filmografia, non ti aspettare altre escursioni nel fantastico e un livello così elevato di stilizzazione (che comunque c'è sempre).

                          Comunque, di antecedenti a quelli consigliati da Sensei puoi recuperare almeno "La storia dell'ultimo crisantemo".

                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio
                            Visto ieri sera il film norvegese Troll su Netflix.


                            Sarò breve: un fottuto CAPOLAVORO

                            A parte gli scherzi davvero un bel film che fa quello che deve fare un film dedicato ad un Troll alto 50m che si mette a scorazzare per la Norvegia del 2022.

                            Film molto "americano" sotto vari aspetti, ma senza particolari eccessi in negativo nell'accezione del termine.
                            E' molto derivativo dai film di Godzilla e Kong americani sì, sia dal lato visivo ma anche come dinamiche, tipo il rapporto genitore-figlia, i militari, le decisioni del primo ministro ecc.

                            Ha di buono che non esagera in esplosioni, distruzioni, non è schizzato come un film di Emmerich, non abusa di cgi e prova a costruire una sua storia cercando anche di dare un po' di mitologia al Troll. Carina l'idea di mixare il folklore e il sci-fi.
                            Non mancano comunque delle scelte visive grossolane tipo i rallenty o anche delle inquadrature tipo Skull Island che cadono un po' nel tamarro, anche se il film riesce a rimanere "equilibrato" sotto quest'aspetto.
                            La messa in scena non è scadente, però il film manca di "personalità" dato che è tutto derivativo, la scena delle campane probabilmente è la più interessante.
                            Ultima modifica di Il Ciabattiere; 03 dicembre 22, 12:40.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio
                              Visto ieri sera il film norvegese Troll su Netflix.


                              Sarò breve: un fottuto CAPOLAVORO

                              A parte gli scherzi davvero un bel film che fa quello che deve fare un film dedicato ad un Troll alto 50m che si mette a scorazzare per la Norvegia del 2022.

                              Film molto "americano" sotto vari aspetti, ma senza particolari eccessi in negativo nell'accezione del termine.
                              L'ho visto anch'io ieri sera, mi aspettavo una merda fumante e invece è un filmetto mediocre che non sfigura accanto ai filmetti mediocri americani dello stesso genere. L'impronta è quella, piena di cliché anche in scene tipo il militare che arringa i suoi con un discorso basico e ultra-retorico. La CGI del Troll è buona.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                                Ma guarda, è una battuta solo a metà, vuol dire che con Mizoguchi, salvo poche eccezioni, vai sul sicuro, quantomeno con i titoli più conosciuti.

                                Anche se, ti avviso, quella di Ugetsu è una pellicola unica nella sua filmografia, non ti aspettare altre escursioni nel fantastico e un livello così elevato di stilizzazione (che comunque c'è sempre).

                                Comunque, di antecedenti a quelli consigliati da Sensei puoi recuperare almeno "La storia dell'ultimo crisantemo".
                                Ah ok, adesso ho capito in che senso intendevi

                                Sicuramente recupererò i titoli che mi avete indicato. Purtroppo Gli amanti crocefissi, che mi interessa moltissimo, su yt non c'è. La storia dell'ultimo crisantemo sì, quindi anche quello finisce in lista

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X