annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Mulholland Drive

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Originariamente inviato da Il Borg
    Personalmente sono rimasto affascinato anche dal suo tentativo di misurarsi col kolossal: trovo che il Dune del 1984 abbia delle sequenze assolutamente geniali e strabilianti e il film in sè lo trovo decisamente dignitoso (a differenza della recente miniserie televisiva, magari più fedele al romanzo ma neanche dotata di 1/10 del fascino del film) checchè ne dica lo stesso Lynch...
    concordo, anche io amo moltissimo Dune e lo reputo un CULT assoluto. Sicuramente non è esente di pecche (la lentezza, innanzi tutto o certi evidenti squilibri nella narrazione), ma è elegantissimo, suggestivo, etereo, con tocchi geniali, momenti visionari indimenticabili (provo ancora oggi i brividi quando emergono i vermi dalle sabbie) ed alcuni tocchi assolutamente geniali. Inoltre è un ambizioso tentativo (riuscito ma non completamente) di far coesistere la fantascienza con il cinema d'autore.
    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


    Votazione Registi: link

    Commenta


    • #47
      Originariamente inviato da Il Borg
      In realtà credo che INLAND EMPIRE offra gli stessi appigli di Mulholland Drive, entrambi i film presentano una prima parte in cui la vicenda risponde ancora ad una struttura logica (o almeno in cui è possibile orientarsi), pur se puntellata da momenti inquietanti e "strani" in puro stile Lynch...
      In seguito il mondo dei personaggi si sgretola, deraglia e finisce nel proverbiale vortice da incubo lynchiano, che tanto si fa amare...
      Il problema di INLAND EMPIRE, se così si vuol chiamare, credo sia la durata fin troppo consistente che pregiudica un pò il grado di coinvolgimento, mai attento in altri suoi film...
      Resta comunque, almeno secondo il mio modestissimo parere, una grandissima esperienza visiva, sensoriale ed emotiva...
      Comunque sì, Velluto blu è straordinario, e se si apprezza il noir è ancora più eccitante osservare Lynch che riplasma nel suo oscuro immaginario certe figure ricorrenti e clichè del genere!
      Di Twin Peaks non ne parliamo, non solo una pietra miliare della televisione che tutti conoscono ma anche una dimostrazione di quanto il regista sia attento al pubblico e alla possibilità di coinvolgerne il più possibile, sfuggendo così alla discutibilissima definizione di regista di "nicchia" (quella che piace tanto a certi fighetti salottieri)...
      Vi ricordo che anche Mulholland Drive, inizialmente, era stato pensato come una serie televisiva e quello che abbiamo visto è praticamente la puntata pilota a cui il regista ha messo mano per trasformare in lungometraggio...
      Personalmente sono rimasto affascinato anche dal suo tentativo di misurarsi col kolossal: trovo che il Dune del 1984 abbia delle sequenze assolutamente geniali e strabilianti e il film in sè lo trovo decisamente dignitoso (a differenza della recente miniserie televisiva, magari più fedele al romanzo ma neanche dotata di 1/10 del fascino del film) checchè ne dica lo stesso Lynch...
      Adoro ovviamente anche i suoi film misurati e malinconici: Elephant man ed Una storia vera sono degli struggenti capolavori...
      Ecco un creativo che fino ad ora ci ha sempre sorpreso!
      su INLAND EMPIRE sono solo parzialmente daccordo, nel senso che è vero che inizialmente una struttura sembra esserci ma questa riuarda solo il primo piano di realtà (quello della lavorazione del film), per quanto riguarda tute le altre situazioni invece, a differenza di Mulholland Drive, ad una prima visione, io non sono riuscito a cogliere assolutamente le relazioni fondamentali tra i personaggi....anzi, spesso, neanche a capire chi fossero i personaggi fondamentali. Quello che voglio dire in sonstanza non è che Lynch abbia unito scene a caso ma che se avesse voluto coinvolgere di più lo spettatore nel suo viaggio avrebbe fatto bene a fornirgli qualche elemento ulteriore, senza per questo rinunciare a sconvolgerlo. Detto questo è comunque bene precisare che il mio parere sul film non è del tutto negativo; anche secondo me Lynch è assolutamente da apprezzare perchè da l'idea di non adagiarsi su gli allori, ma continua a girare film che rischiano di spiazzare anche i suoi fan più accaniti. Quindi il giudizio sul regista rimane estremamente positivo anche se (sempre dall' alto della mia ignoranza) la sua sperimentazione non mi sembra pienamente riuscita.

      Su Dune ti quoto in pieno. Anche io lo trovo estremamente affascinante con, però, qualche rammarico. Lynch, secondo me, non da il meglio nelle scene di combattimento e in particolare trovo un po troppo statico e lento il duello finale di Paul. Dall' altro canto quando la trama rallenta il regista si dimostra assolutamente all' altezza non solo nel rendere i momenti onirici ma anche e soprattutto nel dare quel senso di mistero e di stupore che deve caratterizzare un film di questo tipo. La speranza, mai definitivamente morta, è di poter vedere un giorno una una director's cut che, rispettando l'intenzione originale del regista in riferimento al ritmo ed alla durata, potrebbe rivelarsi un vero capolavoro

      scusate se sono OT

      Commenta


      • #48
        Ci sono film che vanno guardati per intrattenimento per svagarsi per passare una bella serata e c'è Lynch.MD può far cagare o estasiare ma di certo una persona non rimane indifferente poi c'è il trucco sia Strade perdute,MD, INLAND EMPIRE la prima parte è sogno o incubi la seconda è realtà,per MD occore fare come con le montagne russe un giro(il primo)ad occhi chiusi il secondo ad occhi aperti ma ben stretti ai sostegni il terzo facendosi prendere dall'euforia...MD parla di una ragazza(naomi watts)che cerca di fare un provino e pensa di essere un grande attrice ma è il contrario l'altra ragazza la mora(laura elena harring)è un attrice affermata della quale si innamora ricambata nella prima parte(sogno)aprendo la scatola(simbolo di strade accavallate intersecate nuove dimensioni)lasciandoci esterrefatti mentre vediamo il film La mora è innamorata del regista poi ad una festa bacia un'altra ragazza facendo ingelosire la bionda che contatta un killer per ucciderla,il Killer gli dice che quando sarà fatto troverà una chiave blu,alla fine divorata dai rimorsi si uccide...SEMPLICE NO!Scherzo a grandi linee questa è la trama poi ci sono vari personaggi situazioni il cowboy(qualcuno parla che è il DEUS EX MACHINA)intrecci tortuosi incubi Lynch è questo prendere o lasciare io prendo...Quoto con Dune film molto sottovalutato,cuncludo che il mio Lynch preferito è quello di Strade perdute...INLAND EMPIRE per me è il non plus ultra del cinema contemporaneo consiglio a tutti di vederlo almeno una volta...PS Il finale di MD è uno dei più belli che abbia mai visto,avendolo rivisto due sere fà ancora mi ronza in testa questo film...anche se questo thread è vecchio volevo dir la mia su MD...PS sia MD che INLAND EMPIRE sono nomi di strade siccome Strade perdute parla di strade Lynch secondo me ci piglia per i fondelli ma che bel prenderci in giro è da parte dello spettatore....

        Commenta


        • #49
          finalmente sono riuscito a vedere il pilot del serial mai realizzato.
          difficile giudicarlo sia perchè cmq si tratta di un piccolo tassello di qualcosa di più grande, sia perchè ovviamente in ogni secondo ripenso al sommo capolavoro che ha generato.

          posso sicuramente capire perchè i produttori della serie tv non l'hanno voluto asd

          è un pilot affascinante, con tempi dilatati atipici per la tv e naturalmente la regia di Lynch.
          diverse cose sono le stesse. le assenze più rilevanti così a occhio riguardano tutta la seconda parte del film, la scatola blu, il Silencio e... sì, anche la scena saffica asd
          la parte del cadavere della donna nella stanza da letto qua ha un valore diverso, più diretto e mostrato.

          e poi c'è l'uomo bruciato del vicolo, che qui funge da cliffhanger di fine puntata.
          e, soprattutto, vediamo il vicolo. è una scena molto potente completamente differente da quella presente nel film.
          sostanzialmente la camera procede sinuosa oltre il bordo del muro e poi eccolo lì, in un contesto quasi da film post-appocalittico, seduto che continua a fissare lo spettatore man mano che la camera gli si avvicina fino ad un inquietante primo piano che chiude l'episodio.

          certamente mi resta la curiosità di sapere come sarebbe stato sviluppato un serial simile e se avrebbe avuto uno sviluppo parallelo a quello visto nel film (ma ne dubito).
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • #50


            mulholland-drive-torna-al-cinema-per-i-ventanni.jpg?quality=85&strip=all&ssl=1.jpg
            Per celebrare il ventennale dall'uscita di Mulholland Drive, il capolavoro di David Lynch torna al cinema in 4K in 100 cinema

            Commenta


            • #51
              Vorrei riuscire a convincere un paio d'amici che non l'hanno mai visto per andare a vedere questa riedizione, temo peró la loro reazione, non trattandosi di cinefili.

              Commenta


              • #52
                E' l'opera più compiuta di Lynch, a mio parere.

                Commenta


                • #53
                  Anche per me è il più bello ed equilibrato di Lynch, nonché uno dei miei preferiti in assoluto.
                  Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio
                  Vorrei riuscire a convincere un paio d'amici che non l'hanno mai visto per andare a vedere questa riedizione, temo peró la loro reazione, non trattandosi di cinefili.
                  Idem, vorrei andarci ma temo di non riuscire a convincere nessuno.

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio
                    Vorrei riuscire a convincere un paio d'amici che non l'hanno mai visto per andare a vedere questa riedizione, temo peró la loro reazione, non trattandosi di cinefili.
                    qualche anno fa organizzai una visione "notturna" a casa mia di MD per un paio di amici semi-cinefili che non l'avevano visto. Roba in grande stile, schermo 70'' in FHD e impianto dolby-digital 5.1. Non nutrivo particolari "speranze" e meno male perchè andò peggio del previsto: uno dei 2 si addormentò dopo circa 20 minuti e l'altro fece un continuo blaterare .... che non gli piaceva questo e non gli piaceva quello ... che era senza senso .... alla scena del Club Silencio (che è la mia preferita) .... mi chiese di fermare che non ce la faceva .... uno strazio. Ovviamente li ho "cancellati" dalla mia lista, scomunica ufficiale!
                    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                    Votazione Registi: link

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio

                      qualche anno fa organizzai una visione "notturna" a casa mia di MD per un paio di amici semi-cinefili che non l'avevano visto. Roba in grande stile, schermo 70'' in FHD e impianto dolby-digital 5.1.
                      Posso venire a casa tua a vedere un film? Tanto sei campano, ci metto poco
                      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                      Commenta


                      • #56
                        Io ormai da diversi anni ho preso l'abitudine di andare in sala anche da solo, se un film mi interessa davvero non mi faccio problemi.
                        Film come Mulholland Drive per lo spettatore medio o comunque non cinefilo sono respingenti, c'è poco da fare.

                        Perlomeno mi consolo nell'essere riuscito a portare al cinema qualcuno per 2001 odissea nello spazio, che niente non è
                        I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

                        Commenta


                        • #57
                          Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                          Posso venire a casa tua a vedere un film? Tanto sei campano, ci metto poco
                          solo se ti vedi con me l'intera retrospettiva di Bergman (ovvero la sua filmografia completa, qualcuno è in originale svedese con sottotitoli). Senza battere ciglio e senza dormire!




                          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                          Votazione Registi: link

                          Commenta


                          • #58
                            Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio

                            solo se ti vedi con me l'intera retrospettiva di Bergman (ovvero la sua filmografia completa, qualcuno è in originale svedese con sottotitoli). Senza battere ciglio e senza dormire!



                            Ci sto Almeno un caffè ogni tanto però...
                            https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                            Commenta


                            • #59
                              https://www.cinefacts.it/cinefacts-n...-italiane.html

                              Qui comunque c'é l'elenco delle sale e delle date.
                              Vedo che da me non arriverá subito, vorrà dire che avró più tempo per reclutare qualcuno. Solitamente ho alcuni amici che si fidano di me e non sono mai rimasti deluso quando li ho portati in sala a vedere qualche film di cui non erano a conoscenza, con Lynch sono peró consapevole che sia rischioso, arriveró eventualmente a giocarmi la carta "soddisfatti o rimborsati"

                              Commenta


                              • #60
                                Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio

                                solo se ti vedi con me l'intera retrospettiva di Bergman (ovvero la sua filmografia completa, qualcuno è in originale svedese con sottotitoli). Senza battere ciglio e senza dormire!



                                Quindi sei della Campania? Ottimo.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X