annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Once Upon a Time in Hollywood (Quentin Tarantino)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La N-O-I-A!!!!

    Commenta


    • Mamma mia oh che palle. Neanche più dell'ironia si può fare.

      Commenta


      • visto di recente per la seconda volta dopo la visione al cinema

        Mamma mia che filmone, riguardandola con molta più calma si possono apprezzare i dettagli che inevitabilmente al cinema durante la prima visione sfuggono, e questo film è PIENO ZEPPO di dettagli

        credo sia quello che apprezzo di più del "nuovo cinema Tarantino" iniziato con Bastardi senza Gloria

        questione Bruce Lee, aldilà dell'opinione di cui sopra a me sembra palese che con quella scena Lee ne uscisse ridicolizzato aldilà dell'ironia che Tarantino ha sempre usato e sopratutto sa usare, fa strano che Tarantino non se ne sia accorto o non avesse calcolato le possibili conseguenze ma probabilmente sapeva benissimo del ritorno a livello mediatico che poteva creare quella scena piuttosto che il finale NON annunciato che tutti si aspettavano, infatti TUTTI hanno parlato di quella scena appena sono arrivate le recensioni, ma di per se è innocua

        personalmente non mi ha dato fastidio, anzi, mi ha divertito ma non lamentiamoci se chi ritiene Bruce Lee DIO guardando quella scena si sente offeso per come viene trattata la figura, uno dei migliori artisti marziali della storia che le prende dal primo Stuntman made in america che trova, se ci ripenso non posso non ridere però ecco è la conseguenza di toccare certi personaggi storici

        Commenta


        • Io ho preferito di gran lunga questo ultimo Tarantino con OUATiH e THE, per me due filmoni. Bastardi senza gloria e Django due grandissimi film ma a livello prettamente cinematografico secondo me i primi due son superiori.

          Commenta


          • Prima di farne un film Tarantino iniziò a scrivere questa storia sotto forma di romanzo, alla fine ha completato l'opera, esce l'anno prossimo
            Hollywood_FINAL.jpg

            E poi con la stessa casa editrice dovrebbe pubblicare un altro libro:
            Tarantino’s second work with Harper will be a work of nonfiction, Cinema Speculation. Tarantino has often cited film critic Pauline Kael as a literary hero and over the years has hinted he might take a career pivot toward writing about his film passions as a next career when he retires after directing his tenth film. This book is described by the publisher as a “deep dive into the movies of the 1970’s, a rich mix of essays, reviews, personal writing, and tantalizing “what if’s,” from one of cinema’s most celebrated filmmakers, and its most devoted fan.”

            Commenta

            In esecuzione...
            X