annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The Conjuring - Per ordine del diavolo (Michael Chaves)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Più che altro in questo pare una storia abbastanza diversa, gli spunti per raccontare qualcosa di buono ci son tutti.

    Commenta


    • #47
      Ma mettono i jump scare perché ormai chi è che ha paura per i film sui demoni? Di questa tipologia senza il demone splatter manco mia zia. Ormai fanno gli esorcismi pure nelle fiction Rai.
      Preferisco di più il nuovo (o almeno tornato di moda) filone horror social consciousness, che magari fa meno paura ma turba di più.

      Commenta


      • #48
        Nessuno ti vieta di fare un film con demoni ecc. improntato sull'atmosfera...l'orrore non basta mostrarlo ma bisogna anche saperlo costruire,certo è che per attirare ragazzi ecc. per vendere il film da spavento piazzi i jumpscare però il giochetto ormai è quello è pure molto abusato.

        Spero che riusciranno a costruire ottime atmosfere e non si sfoci in robaccia come appunto Llorona,The nun ecc. ma i dubbi almeno per me ci sono tutti.

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da SebastianWilder Visualizza il messaggio
          Ma mettono i jump scare perché ormai chi è che ha paura per i film sui demoni? Di questa tipologia senza il demone splatter manco mia zia. Ormai fanno gli esorcismi pure nelle fiction Rai.
          Preferisco di più il nuovo (o almeno tornato di moda) filone horror social consciousness, che magari fa meno paura ma turba di più.
          Mah non sono molto d'accordo. Il demone non è mica uno zombie, con il demone puoi giocare con cose ben più spaventose dello splatter e del sangue.

          Poi i migliori film horror sono quelli che meno mostrano e più fanno immaginare la grande paura allo spettatore, perché ognuno di noi riverserebbe la propria paura in quella sensazione di attesa, supsance e di vedo non vedo. Con i demoni questo gioco è perfetto. La possessione, la suspance, la sensazione di impotenza.. tutta roba che continuerà a funzionare anche nel 2030.

          Direi che sta scusa dei giovani impazienti e sempre disattenti, ha un po' stancato. Non tutti crescono con l'idea che l'horror è Resident Evil o gli ultimi film commercialotti di IT. Ci sono tanti giovani che adorano anche un horror improntato sulle atmosfere.
          "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
          And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
          That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


          # I am one with the Force and the Force is with me #

          -= If You Seek His Monument Look Around You =-

          Commenta


          • #50
            Fa paura
            In attesa dell'uscita di The Conjuring – Per ordine del diavolo, ecco una featurette e le prime reazioni a caldo dei giornalisti americani

            Commenta


            • #51
              Final trailer:

              Luminous beings are we, not this crude matter.

              Commenta


              • #52
                E' uscito il fumetto The Conjuring: The Lover che a quanto si legge dovrebbe essere un collegamento per il terzo capitolo della saga.


                Immagine presa dal sito movieplayer.it


                Sarà il rituale con la capra ma c'è un certo tocco raimiano,comunque in giro si trovano altre immagini.
                Ultima modifica di Il Ciabattiere; 02 giugno 21, 20:14.

                Commenta


                • #53
                  Casualmente stavo guardando Instagram e ho notato che per un'anteprima hanno invitato parecchi ""piccoli influencer"". Sicuramente è una mossa azzeccata per il tipo di film però non so, mi deprime un po' pensare ai vari giornalisti/critici/blogger che scrivono e parlano di cinema tutti i giorni e poi vedi sti qua invitati con 90 Mila follower solo perché mettono una foto della loro family o del loro bebè tutti i giorni.... Oppure 18enni tiktoker....
                  poi per carità ci sono influencer che sanno fare bene il loro hobby/lavoro, ma rimane comunque incredibile che si invitino gente a caso solo perché hanno 30mila followers su Instagram, ottenuti con post totalmente a caso

                  Commenta


                  • #54
                    Beh di solito si fanno anteprime stampa e anteprime per il "bel mondo". Anche ad Hollywood funziona più o meno così. E non solo col cinema diciamo commerciale.

                    Commenta


                    • #55
                      Eh niente questi film senza la mano di Wan non riescono proprio ad incidere.

                      Chaves prova anche a fare il Wan con i piano-sequenza nelle scene "familiari" ma le scene di tensione sono di una banalità disarmante,siamo sempre lì...jump scare banalissimi e telefonati...sia chiaro anche Wan li inserisce ma almeno sa far durare e crescere la tensione con diversi espedienti,invece qui la conclusione della scena arriva sempre nel modo più banale(alcune quasi da risata involontaria) e senza che la costruzione della tensioni duri chissà quanto.
                      Sempre sul lato registico il prologo iniziale è iper veloce,con un montaggio che davvero non si capisce quasi nulla di cosa stia accadendo e nel finale succede un po' la stessa cosa...quando Chaves vuole ritmare finisce per avere un montaggio troppo cinetico..

                      L'idea di base in realtà è anche carina e la dinamica che si vuole instaurare tra i Warren ci poteva anche stare però anche qui manca tutto di collante...non c'è una scena come Ed che tramite la sua "cover" di Elvis non solo stringe il legame con la famiglia ma lo fa anche con Lorraine...qui invece dei posseduti non ti importa proprio niente,sono vuori ed anche i Warren non hanno legami con loro,quando invece Wan aveva sempre dedicato del tempo a queste dinamiche.
                      Il film vorrebbe essere un Seven,quindi dedica molta parte al lato investigativo,ecco forse curando un po' l'atmosfera che in alcuni momenti c'è grazie anche ad una buona fotografia ed una messa in scena comunque curata,avendo il coraggio di lasciar perdere le dinamiche horror banalotte che si susseguono a catena sarebbe stato meglio;per non parlare poi del terzo atto dove c'è una forzatura di trama per me mostruosa.



                      Commenta


                      • #56
                        E' meglio o peggio di The Nun?

                        Commenta


                        • #57
                          Scontro tra titani

                          Dipende anche il come lo poni,indubbiamente questo The Conjuring si poggia su basi di livello maggiore rispetto a The Nune comunque c'è una cura per la fotografia e la messa in scena e l'idea di puntare sul lato investigativo è anche interessante,però il materiale è sprecatissimo,anche a livello di sceneggiatura ci sono vicende che per i personaggi coinvolti non dovrebbero proprio accadere.

                          The Nun di buono aveva l'ambientazione gotica e Valak che ha un'ottima presenza scenica ma poi il film non solo ricadeva nei soliti clichè ma diventava anche una sortia di parodia involontaria di Indiana Jones con tanto di musichette e battutine fuori luogo.


                          Personalmente di questo universo ho apprezzato moltissimo i primi due The Conjuring mentre tutti gli altri proprio no.

                          Commenta


                          • #58
                            hanno affondato anche l'ammiraglia di questo universo...l'esorcismo di emily rose è la versione riuscita di questo film, dove l'aspetto terreno del film, con indagini, processo annessi e connessi funzionava bene, facevano entrare e interessare alla vicenda e quando c'erano le parti horror erano d'effetto...qui invece il primo aspetto è trattato in maniera superficiale e secondaria e quando c'è da spaventare fa venire sonno.

                            l'unico spin-off sul quale butterei un occhio è il secondo di annabelle, gli altri veramente poche cose buone e tanta noia.
                            Ultima modifica di Variabile Ind.; 09 giugno 21, 07:41.

                            "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                            ~FREE BIRD~

                            Commenta


                            • #59
                              Chissà se Derrickson dirigerebbe un film del franchise.
                              Luminous beings are we, not this crude matter.

                              Commenta


                              • #60
                                su un crooked man l'avrei visto bene...anche se del progetto si sono perse un pò le tracce sarà per quella cagata di slenderman con il quale rischierebbe di essere confuso...

                                "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                                "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                                ~FREE BIRD~

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X