annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

TeneT - Christopher Nolan

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    E' da The Prestige (2006!?!) che fa solo giocattoloni. Alcuni gli sono venuti meglio (Dunkirk) ma insomma.

    Mhh no no sono d'accordo.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

      Ma serio???

      No dai, non può aver fatto un film peggio di TDKR. Non ora, non dopo tutti questi anni.

      Guarda, secondo me si assesta tranquillamente tra i suoi film più brutti e cerco di spiegare perché.


      A scanso di equivoci non credo né che il film sia particolarmente verboso né particolarmente "difficile" e non mi ha dato neanche fastidio che Nolan abbia voluto fare un film più "di genere". Se devo riassumere in poche parole, l'ho trovato un film: irritante, goffo, "arrogante" nel suo inutile e poco riuscito intrico narrativo temporale. L'idea alla base anche interessante si trasforma in un film che non so riassumere diversamente: cinematograficamente goffo e ben poco attraente.

      Il film regge fondamentalmente solo nel primo atto, a un certo punto deraglia e la questione temporale diventa goffa sul piano narrativo ma anche della messa in scena. Branagh è potenzialmente un villain bellissimo e si presenta con alcune battute che fanno venire i brividi (in senso buono), ma poi nel corso del film viene ampliamente sputtanato, in termini di motivazioni, sviluppo, piano generale e sul finale diventa ridicolo. I giochi temporali non hanno una costruzione nel corso del film, c'è un plot twist sul protagonista che al solito è dichiarato verbalmente ma è stato anticipato ben poco. In alcuni contesti i dialoghi sono davvero goffi e tutte le aspettative del primo atto sono disattese. Il terzo atto poi è al limitel del pietoso, anche in termini di montaggio: dal punto di vista puramente action e di gestione della tensione, McQuarrie gli piscia in testa, a Nolan.

      Alla fine cosa abbiamo? Una sorta di spymovie in una salsa sci-fi goffa, con personaggi goffi, dinamiche goffe e un buon cast.

      Non sono poi neanche d'accordo che è il "solito" film di Nolan, perché per dire, parlando di altri film che lavorano sulla temporalità o su piani simili, Inception, Interstellar e Dunkirk hanno delle riprese magnifiche e alcune anche iconiche, per tanti aspetti. In questo non c'è nulla di tutto ciò. Nulla. Alla fine del film non c'è un'inquadratura che ti faccia dire davvero "wow".

      Ci sono, sì, alcuni elementi tipici di Nolan, ma in un film depotenziato degli aspetti migliori ed esacerbati quelli peggiori. Non è neanche una questione di "prendere o lasciare" (manco stessimo parlando di Lynch, Malick o Sokurov): è proprio un film malriuscito.

      Non so se è più brutto di TDKR, ma meglio sicuramente non lo è.

      Commenta


      • L' autorità nolaniana del forum è SE7EN , sono curioso di sapere cosa ne pensa.
        Il campanello d' allarme doveva scattare quando Recchioni lo ha definito un capolavoro (negli ultimi dodici mesi ha insignito di questo onore altri due film: 6 Underground e Greyhound. Fate voi).

        Commenta


        • Son stupefatto, non pensavo ad un'accoglienza del genere.

          Commenta


          • Sulla questione puramente di spettacolo io qualche sospetto ce l'avevo anche dai trailer. Un po' di tempo fa avevo postato in sequenza il secondo trailer di Inception, il secondo di Interstellar e il secondo di Tenet e da un punto di vista puramente visivo il confronto era impietoso.

            Commenta


            • "Viviamo in un mondo crepuscolare"., sono queste le parole che ci introducono a Tenet. Nel crepuscolo dominano due colori il rosso del sole al tramonto e il blu del cielo. In Tenet il rosso rappresenta il presente, il blu, il passato l'inversione. Nolan gira un intrigo internazionale dove il tempo si appiana, si accartoccia e si srotola su se stesso come se fosse uno dei tanti palazzi di Inception. Al centro della vicenda due uomini, che sembrano usciti da "I senza nome" di Melville. La loro è una amicizia basata sull'azione, sul rapporto fisico, sul susseguirsi della missione. Una bellissima e algida donna è prigioniera come una principessa di un perfido oligarca russo, una sorta di Bane arricchito, anche lui sputato fuori da un'inferno sulla terra, una delle tante città fantasma nate dopo la dissoluzione dell'URSS. Come in Looper, l'oligarca russo agisce nel presente per conto del futuro. Per fermarlo i protagonisti dovranno lavorare sui tre fronti dello spazio per fermarlo. Tenet non è solo un bellissimo film, è anche un film sul cinema. Il fatto stesso di farci vedere l'azione in diretta e in reverso non può che ricordare il mandare avanti e indietro la pellicola cinematografica. Non è un caso che quando i protagonisti assistano all'inversione siano davanti a un vetro con dei fori di proiettile, come se fosse appunto la pellicola in 70mm dell'arcadia di Melzo. Nolan gioca con il paradosso del nonno, ci sono scene che letteralmente mi hanno lasciato a bocca aperta - il primo combattimento di Washington e Pattinson nel freespot e il suo reverso -scene di guerra che sembrano uscite da Dunkirk e un'interpretazione di pattinson che veramente ruba la scena a tutti. E' un film di pura azione, dove le scene di dialogo - non così didascaliche come alcuni pensavano - servono solo per far respirare l'azione. Tenet sembra il figlio nato dalla filosofia di Arrival - il conoscere una lingua modifica la nostra percezione del tempo - e dal dinamismo di Mad Max Fury Road. Per me promosso su tutta la linea
              Ultima modifica di Atlantide; 27 August 20, 12:22.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio


                Guarda, secondo me si assesta tranquillamente tra i suoi film più brutti e cerco di spiegare perché.


                A scanso di equivoci non credo né che il film sia particolarmente verboso né particolarmente "difficile" e non mi ha dato neanche fastidio che Nolan abbia voluto fare un film più "di genere". Se devo riassumere in poche parole, l'ho trovato un film: irritante, goffo, "arrogante" nel suo inutile e poco riuscito intrico narrativo temporale. L'idea alla base anche interessante si trasforma in un film che non so riassumere diversamente: cinematograficamente goffo e ben poco attraente.

                Il film regge fondamentalmente solo nel primo atto, a un certo punto deraglia e la questione temporale diventa goffa sul piano narrativo ma anche della messa in scena. Branagh è potenzialmente un villain bellissimo e si presenta con alcune battute che fanno venire i brividi (in senso buono), ma poi nel corso del film viene ampliamente sputtanato, in termini di motivazioni, sviluppo, piano generale e sul finale diventa ridicolo. I giochi temporali non hanno una costruzione nel corso del film, c'è un plot twist sul protagonista che al solito è dichiarato verbalmente ma è stato anticipato ben poco. In alcuni contesti i dialoghi sono davvero goffi e tutte le aspettative del primo atto sono disattese. Il terzo atto poi è al limitel del pietoso, anche in termini di montaggio: dal punto di vista puramente action e di gestione della tensione, McQuarrie gli piscia in testa, a Nolan.

                Alla fine cosa abbiamo? Una sorta di spymovie in una salsa sci-fi goffa, con personaggi goffi, dinamiche goffe e un buon cast.

                Non sono poi neanche d'accordo che è il "solito" film di Nolan, perché per dire, parlando di altri film che lavorano sulla temporalità o su piani simili, Inception, Interstellar e Dunkirk hanno delle riprese magnifiche e alcune anche iconiche, per tanti aspetti. In questo non c'è nulla di tutto ciò. Nulla. Alla fine del film non c'è un'inquadratura che ti faccia dire davvero "wow".

                Ci sono, sì, alcuni elementi tipici di Nolan, ma in un film depotenziato degli aspetti migliori ed esacerbati quelli peggiori. Non è neanche una questione di "prendere o lasciare" (manco stessimo parlando di Lynch, Malick o Sokurov): è proprio un film malriuscito.

                Non so se è più brutto di TDKR, ma meglio sicuramente non lo è.
                mio dio

                tutti i dubbi avuti nel trailer sembrano terribilmente confermarsi

                sono ufficialmente spaventato di vedere questo Nolan

                e mi sembra che siano un paio di film dove il pubblico suggerisce una pausa o un cambio di dimensione dei suoi film

                Commenta


                • Il pubblico suggerisce una pausa ma intanto fa sempre incassi belli alti. Qualcosa non quadra.
                  Dai commenti pare proprio che la percezione del film sia molto soggettiva, più delle altre volte, a uno può fare schifissimo e ad un altro piacere tantissimo. E' un film che divide parecchio.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                    Il pubblico suggerisce una pausa ma intanto fa sempre incassi belli alti. Qualcosa non quadra.
                    Dai commenti pare proprio che la percezione del film sia molto soggettiva, più delle altre volte, a uno può fare schifissimo e ad un altro piacere tantissimo. E' un film che divide parecchio.
                    non vuol dire nulla, a noi che Nolan incassi tanto frega poco se poi i risultati sono insoddisfacenti, chissene degli incassi con Nolan insomma

                    ad essere pignoli poi manco si avvicina agli incassi dei cinecomics, si ferma a metà guardando interstellar e dunkirk (gli ultimi due senza contare tenet)

                    un film è sempre soggettivo, da sempre, non esiste un film non soggettivo, detto questo se però alcuni utenti che di solito riescono a guardare il bicchiere mezzo pieno mi dicono che Nolan se l'è bevuto tutto con questo film un po mi preoccupo

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio

                      Il terzo atto poi è al limitel del pietoso, anche in termini di montaggio: dal punto di vista puramente action e di gestione della tensione, McQuarrie gli piscia in testa, a Nolan.
                      Parole dure, parole molto dure.

                      Spoiler! Mostra

                      tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da A.Crowley Visualizza il messaggio

                        non vuol dire nulla, a noi che Nolan incassi tanto frega poco se poi i risultati sono insoddisfacenti, chissene degli incassi con Nolan insomma

                        ad essere pignoli poi manco si avvicina agli incassi dei cinecomics, si ferma a metà guardando interstellar e dunkirk (gli ultimi due senza contare tenet)

                        un film è sempre soggettivo, da sempre, non esiste un film non soggettivo, detto questo se però alcuni utenti che di solito riescono a guardare il bicchiere mezzo pieno mi dicono che Nolan se l'è bevuto tutto con questo film un po mi preoccupo
                        Secondo me ci sono dei canoni di oggettività nel modo di fare un film e nel risultato, ma la percezione stessa del film e quello che lascia dentro son cose soggettive.
                        Di certo qui dentro c'è un'accoglienza molto fredda rispetto i precedenti Nolan.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

                          Di certo qui dentro c'è un'accoglienza molto fredda rispetto i precedenti Nolan.
                          ecco, questo è il punto, ed è innegabile ci sia


                          Commenta


                          • Però la cosa bella dei film divisivi è proprio data dalla loro "divisività". Te potresti considerarlo il migliore o quasi di Nolan per esempio, altri il peggiore, altri ancora il migliore e via dicendo.
                            Basta guardare come ha diviso Mother! di Aronofski, per me un filmone per altri una ciofeca.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                              Però la cosa bella dei film divisivi è proprio data dalla loro "divisività". Te potresti considerarlo il migliore o quasi di Nolan per esempio, altri il peggiore, altri ancora il migliore e via dicendo.
                              Basta guardare come ha diviso Mother! di Aronofski, per me un filmone per altri una ciofeca.

                              ma che sia divisivo per l'utente medio, ripeto, può starci, non è il primo film e difficilmente esiste un film UNANIME (se è questo il succo del discorso), che sia divisivo per alcuni o addirittura bocciatura qui dentro è un altra cosa

                              non so più come ripeterlo

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da nite owl Visualizza il messaggio
                                Comunque ho un paio di domande per chi l'ha visto:

                                Spoiler! Mostra
                                Provo a risponderti:
                                Spoiler! Mostra
                                Ultima modifica di MrCarrey; 27 August 20, 13:28.
                                tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X