annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

TeneT - Christopher Nolan

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio

    Hai presente Lo Squalo di Spielberg?
    Sì, ma... vuoi dirmi che Psycho lo lasci così? Knock-out?

    Originariamente inviato da Cosmo Visualizza il messaggio
    Film del 1975, quindi bello stagionato, uno spettatore che entra in sala senza sapere nulla di nulla sugli squali, ne esce sapendo un sacco di cose sulle loro abitudini alimentari, su quanto siano aggressivi, sulla lentezza della loro digestione, sulla territorialità ecc. ecc.

    Ne film c'è un oceanologo che potrebbe essere una fonte infinita di spiegoni ma magicamente nel film non ci sono affatto. Questo perché tutte le informazioni arrivano allo spettatore incartate ad arte in forma drammatica o perfino comica, ma prettamente visiva. Si vede Brody che sfoglia silenziosamente un libro pieno di immagini impressionanti sulle vittime degli squali, se ne vede uno che sfonda una barca come capiterà a quella di Ben Gardner e di Quint nel finale (e qui c'è la gag della madre che urla ai figli di uscire dalla barca ormeggiata), si vede Hooper che misura la bocca dello squalo tigre e un pescatore che lo invita a infilare la testa dentro per verificare le dimensioni, poi più avanti Hooper farà un'autopsia allo squalo, con la lattina e la targa che sbucano dallo stomaco (caro spettatore, lo sapevi che lo squalo tigre è lo spazzino del mare?), ecc. ecc.
    "Nelle ultime scene lo squalo rimane fermo con il muso sulla poppa semi affondata dell' Orca mangiandosi il povero cacciatore di squali, ma tutti sanno che gli squali non stanno mai fermi sono sempre in continuo movimento."
    "Uno squalo non porta mai fuori dall'acqua le branchie, ma qui succede più volte."
    "Spesso durante gli attacchi si vede scorrere la pinna dorsale ma non si vede mai affiorare la punta della coda, che risulta in realtà essere alta quanto la pinna dorsale. E' come se lo squalo nuotasse incurvando la coda verso il basso."

    Che spiegoni poteva dare l'oceanologo, se non sapeva nemmeno spiegare a se stesso il comportamento dello squalo?


    In Inception ciò che conta, quell'innesto che muta a seconda dello spettatore andando a formare in ciascuno una lettura diversa, non è spieg(on)ato. Io penso che l'idea di fondo sia che ciò che conta è ciò in cui si vuole credere, la trottola poi può restare su o andare giù.
    Le spiegazioni arrivano su cose che comunque verranno messe in scena, o su concetti comunque già (semi)noti (il tempo del sogno... analogie con il tempo della storia e il tempo del racconto? Molto meta come discorso), poteva pure far indossare a qualcuno un orologio e far vedere che l'ora in certe scene torna indietro, ma sarebbe macchinoso e non naturale come un personaggio integrato nella narrazione che si avventura in un mestiere che non conosce minimamente e che deve quindi essere istruito. Sarebbe come mostrare un po' di persone che fanno i bagagli per andare al mare per poi scoprire, tramite delle pattuglie di sorveglianza, che la stagione è sospesa. Converrai che è più scorrevole aggiungere una linea di dialogo e ribadire il concetto a gran voce, visto che il protagonista veste in abiti fuori stagione?
    'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

    Commenta


    • Cosmo Atlantide

      Dimenticavo: pollice in su per il narratore onnisciente ​​​​​​​
      'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

      Commenta


      • Minchia quanto acredine nei confronti di Nolan!
        Che vi ha fatto ? A 10 anni è venuto a bussarvi alla porta di casa per farvi lo spiegone sull'invenzione di Babbo Natale ?
        tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

        Commenta


        • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
          Minchia quanto acredine nei confronti di Nolan!
          Che vi ha fatto ? A 10 anni è venuto a bussarvi alla porta di casa per farvi lo spiegone sull'invenzione di Babbo Natale ?
          Babbo Natale è un totem
          'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

          Commenta


          • Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
            Cosmo Atlantide

            Dimenticavo: pollice in su per il narratore onnisciente ​​​​​​​
            non capisco se é una presa per i fondelli o meno

            Commenta


            • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio

              non capisco se é una presa per i fondelli o meno
              No, sul discorso ‘show, don’t tell’ sono d’accordo con Cosmo. Non ti ho risposto perché lo ha fatto lui/lei.
              Ma nessuna presa in giro.
              'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

              Commenta


              • Tranquillo nessun problema.

                Commenta


                • Gli spiegoni in Nolan diventano un "problema" nel momento in cui le regole interne dei suoi film fantascientifici si complicano.

                  In film come Memento o The Prestige, o anche Batman, nonostante si parlasse anche di cose abbastanza tecniche (prestigio, patologie psicologiche), attraverso a volte anche montaggi non esattamente immediati per lo spettatore medio, non ne usava né più né meno che in un film americano medio (e anche sopra la media).

                  Poi a volte ci butta dentro anche lo spiegone di altro tipo (soprattutto in Interstellar), ma è quasi necessario per una fetta rilevante di pubblico.
                  E non sarà un caso che riesca ad avere il sucesso che ha con film ad alto budget originali con concept più complicati della norma di solito consentita dai produttori.
                  Luminous beings are we, not this crude matter.

                  Commenta


                  • Onestamente il trailer mi ha lasciato indifferente. Continuo a non capirci nulla e il montaggio in se del trailer ha poco mordente.

                    Nolan per l'azione non ha mai brillato (solo io ho ancora vividi i ricordi delle scazzottate finte in TDKR? LOL) per gli spiegoni sì, quindi se anche ci fossero, sarebbe un "non problema".

                    Il tema preso in considerazione, così di primo acchitto è meno interessante dei viaggi del tempo. Mi aspettavo qualcosa di più brillante.

                    Inception invece già dai trailer si mostrava imponenete (i palazzi che si muovono e si uniscono tra loro) sembrava un Matrix urbanizzato. Per quanto mi riguarda Inception è il suo miglior film, io lo adoro e gli "spiegoni" non mi hanno dato assolutamente fastidio.

                    Se questo Tenet si avvicinerà ad Inception c'è solo da guadagnarci. Ma al momento mi pare abbastanza distante da quel film.

                    Mi rimane quel briciolo di curiosità perché è pur sempre Nolan, ma devo ammettere che sto trailer me lo ha un po' ammosciato, ecco.
                    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                    # I am one with the Force and the Force is with me #

                    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                    Commenta


                    • ma quali sarebbero i problemi delle scazzottate di TDKR? A parte lo stunt che cade da solo il combattimento tra Bane e Batman e in generale tutta la parte di guerriglia urbana mi sembra ben fatta

                      Commenta


                      • il trailer è bruttino, poi dopo ci si fida di nolan

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio
                          ma quali sarebbero i problemi delle scazzottate di TDKR? A parte lo stunt che cade da solo il combattimento tra Bane e Batman e in generale tutta la parte di guerriglia urbana mi sembra ben fatta
                          dai tutti quelli in background che fanno finta di combattere con le prese da wresteler... le ginocchiate finte in primo piano, i tizi dietro che si pestano a vuoto.

                          io non riesco più a vederla quella scena, ha una coreografia pessima
                          Ultima modifica di Naihir; 22 maggio 20, 18:19.
                          "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                          And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                          That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                          # I am one with the Force and the Force is with me #

                          -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                          Commenta


                          • Qualcuno posta la scena della scazzottata in questione ? Non la ricordo neanche io e sono curioso

                            Poi sarei curioso di sapere come sta messo Nolan bel topic delle votazioni alle filmografie. Viste le critiche che stanno piovendo in queste ore, la percezione di questo regista su questo forum non pare proprio idilliaca.
                            tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

                            Commenta


                            • In TDKR le comparse sullo sfondi si pestano in modo troppo finto, poi la regia di Nolan ti concentra sullo scontro Batman-Bane in primo piano, ma a più visioni se sposti un po' l'occhio si vede che i pestaggi sono "finti". Meno male che ha alternato con il montaggio con Gordon che cerca l'ordigno nucleare, in modo da gestire la tensione su due piani e non mostrare troppo le magagne.

                              Il primo Batman contro Bane invece l'ho apprezzato.

                              Non so se in altri film la cosa risulta gestita nel medesimo modo come scazzottate.

                              Commenta


                              • qui si capisce un pochino:



                                cioè è innegabile che questa scena non sarebbe dovuta andare come buona, mi rifiuto di credere che non si sia accorto, assolutamente, se l'ha lasciata andare probabilmente ci sfugge qualcosa, magari gli fregava veramente veramente poco dell'ultimo capitolo di Batman tanto da lasciar perdere certe scene pur di non perderci una vita a rigirarle?

                                comunque nessuna cattiveria o che, semplicemente è un trailer che ha lasciato freddino, giusto parlarne, ma la fiducia è sempre massima

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X