annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

TeneT - Christopher Nolan

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
    Fine agosto.
    Allora ciao core, credici.
    Avevo capito che fossero già ripartiti.

    Commenta


    • Gli studi di produzione si metteranno l'anima in pace e aspetteranno il 2021 per ricominciare a distribuire (i blockbuster almeno, che devono riempire le sale per coprire i costi).
      Le riprese ripartiranno, lentamente, almeno quelle dei progetti già avviati. Poi (2021) si avrà un surplus di prodotti. Per prevenire il sovraffollamento dei film nelle sale molte uscite saranno posticipate, sicché le major avranno un parco titoli da ditribuire già in gran parte formato anche per il 2022. E quindi nel 2021 pochi film saranno in lavorazione, perché hanno già titoli pronti fino al 2022.
      Ultima modifica di Cooper96; 27 giugno 20, 12:20.
      Spoiler! Mostra

      Commenta


      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

        Allora ciao core, credici.
        Avevo capito che fossero già ripartiti.

        Fine agosto filmano per 4 5 settimane..per me esce verso febbraio.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
          Piu che il coraggio di spostarlo al 2021 al momento bisogna capire se han il coraggio di farlo uscire in Europa a luglio agosto e magari negli usa in autunno.
          La cosa peggiore in effetti é che l'Europa debba perderci per colpa degli Stati Uniti.
          In tutto questo inoltre sembra che del business delle sale cinematografiche in senso stretto non interessi a nessuno.

          Speriamo davvero non ci siano seconde ondate consistenti e diffuse altrimenti se ne riparlerá veramente per il 2021.

          Commenta


          • Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio

            La cosa peggiore in effetti é che l'Europa debba perderci per colpa degli Stati Uniti.
            In tutto questo inoltre sembra che del business delle sale cinematografiche in senso stretto non interessi a nessuno.

            Speriamo davvero non ci siano seconde ondate consistenti e diffuse altrimenti se ne riparlerá veramente per il 2021.

            Una possibile soluzione secondo me sarebbe fare uscire questi film molti attesi a prezzi gonfiatissimi in on de mand. Tipo 30-35 dollari per Tenet (si possono organizzare visioni in gruppo per risparmiare) e 40 dollari per Mulan (una famiglia di 4 persone per andare a vederlo al cinema spenderebbe di più). Con questi 5-10 dollari in più dei noleggi le major potrebbero finanziare le sale che vorranno passarli in contemporanea sul grande schermo (tipo tu passi il film io ti garantisco 1000 dollari al giorno), in modo che queste abbiano la garanzia che dovendo rispettare misure di sicurezza (in questo caso per incentivare anche pochi ad andare si potrebbero rendere ancora più strette ) non abbiano almeno perdite dovute ai costi fissi del dover tenere una struttura aperta. Anche nelle sale si potrebbe leggermente gonfiare il prezzo del biglietto. Tanto escono meno film, la gente per forza di cose andrebbe mediamente a vedere meno film quindi il singolo film può anche pagarlo quei 3-4 dollari in più.
            Ultima modifica di Sebastian Wilder; 27 giugno 20, 12:59.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio


              Una possibile soluzione secondo me sarebbe fare uscire questi film molti attesi a prezzi gonfiatissimi in on de mand. Tipo 30-35 dollari per Tenet (si possono organizzare visioni in gruppo per risparmiare) e 40 dollari per Mulan (una famiglia di 4 persone per andare a vederlo al cinema spenderebbe di più). Con questi 5-10 dollari in più dei noleggi le major potrebbero finanziare le sale che vorranno passarli in contemporanea sul grande schermo (tipo tu passi il film io ti garantisco 1000 dollari al giorno), in modo che queste abbiano la garanzia che dovendo rispettare misure di sicurezza (in questo caso per incentivare anche pochi ad andare si potrebbero rendere ancora più strette le misure di sicurezza) non abbiano almeno perdite dovute ai costi fissi del dover tenere una struttura aperta. Anche nelle sale si potrebbe leggermente gonfiare il prezzo del biglietto.
              È una soluzione economicamente suicidale, la curva di domanda è chiaramente in netta diminuzione con l'aumento del prezzo e sicuramente in una situazione di contrazione economica e di perdita di posti di lavoro nessuno sarebbe disposto a spendere quelle cifre. In realtà dovrebbero fare esattamente il contrario.

              Commenta


              • Che c'entra, chiaro che devi pensare che il guadagno si distribuirà in maniera diversa. L'obbiettivo iniziale deve essere recuperare, non guadagnare. Uscendo nel 2021 e non rilasciando niente nel 2020 non guadagni ne recuperi.

                Trolls 2 negli Usa nei primi 20 giorni è stato noleggiato 5 milioni di volte (prezzo 19.99 dollari) incassando 100 milioni di dollari s. Qua si tratterebbe di pagare tutti un po' di più per andare a finanziare anche il mercato delle sale. Senza l'uscita in contemporanea nelle sale ovviamente dovrebbe costare 20-25 dollari massimo.
                Le ultime analisi dicono che Universal con trolls 2 entro la fine del 2021 potrebbe andare in positivo di 50 milioni di dollari. E il film non è uscito nella sale. Io parlo di fare uscire contemporaneamente in on de mand e nelle sale quindi ci sarebbe una doppia fonte di incasso.

                Commenta


                • Penso che Nolan si batterà fino alla fine per far sì che il film esca nelle sale. Non ci credo manco se fosse lui stesso a dirmelo in diretta live, che possa scegliere la soluzione on demand

                  La cosa della rirpesa del virus è ovviamente incontrollabile, soprattutto in USA che la cosa pare non arrestarsi del tutto, nemmeno in sti giorni. Ma fino a quando lo si potrà far slittare, questo sarà l'andazzo.

                  Questa tipologia di film come TeneT vivono per la sala.
                  "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                  And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                  That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                  # I am one with the Force and the Force is with me #

                  -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                    Che c'entra, chiaro che devi pensare che il guadagno si distribuirà in maniera diversa. L'obbiettivo iniziale deve essere recuperare, non guadagnare. Uscendo nel 2021 e non rilasciando niente nel 2020 non guadagni ne recuperi.

                    Trolls 2 negli Usa nei primi 20 giorni è stato noleggiato 5 milioni di volte (prezzo 19.99 dollari) incassando 100 milioni di dollari s. Qua si tratterebbe di pagare tutti un po' di più per andare a finanziare anche il mercato delle sale. Senza l'uscita in contemporanea nelle sale ovviamente dovrebbe costare 20-25 dollari massimo.
                    Le ultime analisi dicono che Universal con trolls 2 entro la fine del 2021 potrebbe andare in positivo di 50 milioni di dollari. E il film non è uscito nella sale. Io parlo di fare uscire contemporaneamente in on de mand e nelle sale quindi ci sarebbe una doppia fonte di incasso.
                    È un parallelo che puoi fare appunto con Mulan, film per famiglie dove appunto un costo di 20 dollari sarebbe chiaramente vantaggioso rispetto che andare in sala papà, mamma e due figli piccoli. Il target di Tenet è con prevalenza dai 16 ai 30/35 anni, persone che vanno in sala magari in comitiva ma non certo con la famiglia, e 20 dollari o 20 euro sarebbero semplicemente uno sproposito. Hai messo nel ragionamento tre film dove due c'entrano, ma Tenet molto meno.

                    Commenta


                    • Guardate che la distribuzione economica negli Usa ha poco a che vedere con quella italiana

                      il 19% della famiglie appartiene alla alla cosiddetta upper class, cioè famiglie che nel 2019 hanno avuto un reddito annuo di 188 mila dollari (un dato medio!). Questo significa che esistono circa 30 milioni di famiglie per le quali accontentare il bimbetto che dice "me lo noleggi Mulan a 40 dollari "è come per me comprare una pizza margherita piccola. Lontanissimo dal concetto del grande lusso.

                      Più della metà delle famiglie, il 52% appartengono alla classe media. Stipendio medio 80 mila dollari. Per queste famiglie noleggiare a 40 dollari un film vale incide meno dei 30 35 euro che spende una famiglia della classe media italiana per andare al cinema nel weekend. Negli usa per andare in sala ce ne vogliono anche 60.

                      Poi c'è un 15% di popolazione che guadagna 25 mila dollari, che negli usa sono pochini visto il costo della vita, e poi un 5% che guadagna sotto i 20 mila dollari, che per il costo della vita americana non se la passano molto bene.

                      In un paese con una situazione economica simile si tratta di "spellare i ricchi" (in senso metaforico perché appunto per quasi una famiglia su 4 quaranta dollari non valgono molto quindi non li spelli davvero) in modo da permettere a chi non può permettersi 40 dollari per un film da vedere comodamente in casa nel mega schermo (che non se ne potrebbe permettere neanche 20-25) di andare in sala e pagare i soliti 7-8 o magari per l'occasione 10-11.
                      Poi ripeto ci si può organizzare anche in gruppi e dividersi la spesa di un noleggio cmq.

                      Commenta


                      • In Italia dal 26 agosto (ciao core).
                        Visto che in america esce il 12 (ciao core) avrebbero potuto approfittare del weekend di ferragosto o di quello successivo invece di sbatterlo ben due settimane dopo la presunta release mondiale. Povera Italia e poveri esercenti italiani, quei pochi che hanno deciso di riaprire il 15 giugno sono proprio degli eroi (o degli scemi decidete voi).
                        Ultima modifica di mr.fred; 27 giugno 20, 18:11.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                          Mulan per esempio ha un budget pari a quelle di molti blockbuster che Netflix si autoproduce.
                          Veramente dovrebbe essere costato sui 200 milioni, più di qualsiasi cosa mai prodotta da Netflix (nemmeno Bay e Scorsese sono arrivati a tanto)

                          Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                          Guardate che la distribuzione economica negli Usa ha poco a che vedere con quella italiana

                          il 19% della famiglie appartiene alla alla cosiddetta upper class, cioè famiglie che nel 2019 hanno avuto un reddito annuo di 188 mila dollari (un dato medio!). Questo significa che esistono circa 30 milioni di famiglie per le quali accontentare il bimbetto che dice "me lo noleggi Mulan a 40 dollari "è come per me comprare una pizza margherita piccola. Lontanissimo dal concetto del grande lusso.

                          Più della metà delle famiglie, il 52% appartengono alla classe media. Stipendio medio 80 mila dollari. Per queste famiglie noleggiare a 40 dollari un film vale incide meno dei 30 35 euro che spende una famiglia della classe media italiana per andare al cinema nel weekend. Negli usa per andare in sala ce ne vogliono anche 60.

                          Poi c'è un 15% di popolazione che guadagna 25 mila dollari, che negli usa sono pochini visto il costo della vita, e poi un 5% che guadagna sotto i 20 mila dollari, che per il costo della vita americana non se la passano molto bene.

                          In un paese con una situazione economica simile si tratta di "spellare i ricchi" (in senso metaforico perché appunto per quasi una famiglia su 4 quaranta dollari non valgono molto quindi non li spelli davvero) in modo da permettere a chi non può permettersi 40 dollari per un film da vedere comodamente in casa nel mega schermo (che non se ne potrebbe permettere neanche 20-25) di andare in sala e pagare i soliti 7-8 o magari per l'occasione 10-11.
                          Poi ripeto ci si può organizzare anche in gruppi e dividersi la spesa di un noleggio cmq.
                          I 60 dollari di cui parli immagino che siano un dato riferito alle famiglie, ma per un film come Tenet bisogna ragionare tenendo a mente la totalità del pubblico di riferimento (che in questo caso include potenzialmente tutto l'universo mondo, quindi famiglie, ma anche gruppetti, coppie e spettatori singoli), dunque pro capite (e anche lì sicuramente esisteranno diverse riduzioni per determinate categorie). Inoltre tener conto non solo la distribuzione USA, ma quella worldwide (e francamente non ce li vedo a fare uscire una pellicola con caratteristiche del genere prima in on demand e poi in sala). Ma al di là di tutto rimane una questione di principio: Nolan non rinuncerebbe all'uscita in sala in prima visione neanche sotto tortura (e al suo posto farei lo stesso). Senza dimenticare che i film come Tenet appartengono ad una tipologia che non solo vive per la sala, ma permette alla sala di vivere

                          Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                          In Italia dal 26 agosto (ciao core).
                          Neppure approfittano del weekend di ferragosto.
                          Hello Nolan/ Goodbye Nolan/ Au revoir Nolan/ Ciao Nolan

                          Commenta


                          • Adesso mi chiedo: Inception e soprattutto il trailer di Dune usciranno lo stesso il 17 luglio o posticiperanno anche quelli di due settimane?

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                              Adesso mi chiedo: Inception e soprattutto il trailer di Dune usciranno lo stesso il 17 luglio o posticiperanno anche quelli di due settimane?

                              Inception? ma non è già tornato al cinema?? o forse è un lapsus?

                              Commenta


                              • Che io sappia li ridistribuiscono a partire dal 17 luglio come antipasto di Tenet.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X