annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Last Night in Soho - Edgar Wright

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    insomma The Black Swan coi neon


    Honour to the 26s

    Commenta


    • #77
      Visivamente è bellissimo e i riferimenti di cui parlavamo nelle scorse pagine sono evidenti. Hype!

      Commenta


      • #78
        Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
        Tu dici? Io invece ho proprio notato l'assenza di quella componente "teen" tipica di Wright (e ho apprezzato).
        Ripeto, forse è solo l'impressione (personalissima) che mi danno le due attrici, ma mi chiedo se invece avrebbe pensato un film così ma con protagoniste, chessò, la Hathaway e la Adams.
        Ora come ora direi di no, perché i suoi protagonisti o sono/sembrano molto giovani o quando sono adulti si comportano (o cercano di comportarsi) come ragazzini.
        Luminous beings are we, not this crude matter.

        Commenta


        • #79
          Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
          Visivamente è bellissimo e i riferimenti di cui parlavamo nelle scorse pagine sono evidenti. Hype!
          Repulsion di Polanski lo avevate già detto ?

          Commenta


          • #80
            L'avevo citato quando erano uscite le prime foto e Wright lo aveva confermato tra le influenze.
            Luminous beings are we, not this crude matter.

            Commenta


            • #81
              Mi intriga molto la dinamica tra le due protagoniste. Sicuramente non c'entrerà nulla ma la roba dell'acconciatura mi ha ricordato Persona e Mulholland Drive



              Ultima modifica di Admiral Ackbar; 25 maggio 21, 19:14.

              Commenta


              • #82
                Il trailer colpisce molto,non vedo l'ora di guardarlo.

                Commenta


                • #83
                  Tra le tante influenze, il finale del trailer col vetro che si infrange mi pare una strizzatina d'occhio ai poster di Unbreakable/Split/Glass.
                  Me lo segno tra le robe interessanti da seguire, spero di andarlo a vedere in sala
                  Spoiler! Mostra

                  Commenta


                  • #84
                    Visivamente sontuoso e lambiccato come da aspettative, che ci sia anche della sostanza e non si riveli il suo Crimson Peak.



                    Commenta


                    • #85
                      Sì, le suggestioni sono esattamente quelle che Wright aveva promesso, oltre ovviamente a tutte le altre che avete citato (tra l'altro la canzone è la stessa della pubblicità della CRAI). Trailer visivamente bellissimo e decisamente inquietante (l'ho trovato più spaventoso della maggior parte degli horror degli ultimi anni), per il resto si aspetta con fiducia. Lo stile di Wright mi sembra di averlo visto in qualche inquadratura, ma come film sembra completamente diverso da tutti i suoi precedenti.

                      Commenta


                      • #86
                        Comunque la Taylor Joy stra magnetica.

                        Commenta


                        • #87
                          Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                          Ripeto, forse è solo l'impressione (personalissima) che mi danno le due attrici, ma mi chiedo se invece avrebbe pensato un film così ma con protagoniste, chessò, la Hathaway e la Adams.
                          Ora come ora direi di no, perché i suoi protagonisti o sono/sembrano molto giovani o quando sono adulti si comportano (o cercano di comportarsi) come ragazzini.
                          Capisco cosa intendi, e in generale condivido

                          Sicuramente le due protagoniste sono giovani (e possono sembrare ancora più giovani di quel che sono), però in questo caso non ho percepito quel mood allegrotto e luminoso all'insegna del "forever young" che ha sempre permeato gli altri film di Wright (e che spero infatti manchi anche film effettivo, che non mi sembra si presti al taglio leggero che di solito contraddistingue Wright - e che è anche il motivo per cui, pur reputandolo molto talentuoso, non mi è mai scattata la scintilla col suo cinema; infatti il suo film che preferisco è Hot Fuzz anche perché è il più adulto e "serio", per quanto sia sempre una commedia)

                          Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                          Comunque la Taylor Joy stra magnetica.
                          Sì, buca proprio lo schermo, e ha anche una bellissima voce.


                          Stavo pensando che, oltre al già citato Refn, l'estetica mi ha ricordato vagamente anche Lacrime di sangue della coppia Cattet-Forzani e qualcosa del Suspiria di Guadagnino (oltre all'originale) - che infatti, come Refn, guardano molto alla ricercatezza stilistica tipica della tradizione dei gialli all'italiana anni '60-'70.
                          La scena nel locale (quando la McKenzie vede Anya Taylor-Joy nello specchio) invece mi ha fatto pensare un pochino a Shining

                          Mi domando poi come verrà gestita la dinamica dei viaggi nel tempo.

                          Saranno degli effettivi viaggi temporali? O sarà una sorta di proiezione mentale di una psiche dissociata?
                          Dati i riferimenti a Repulsion, secondo me un risvolto del genere potrebbe essere plausibile.

                          Se invece la protagonista viaggia davvero indietro nel tempo, spero che la cosa sia ben sviluppata.

                          Ah, ho apprezzato un casino le citazioni a Le cinque chiavi del terrore e La lunga notte dell'orrore

                          Spoiler! Mostra


                          Da un cultore del cinema di genere come Wright mi aspetto diverse perle

                          Insomma, sulla carta ha tutto per diventare uno dei miei film del cuore, lo aspetto con trepidazione (e spero non deluda)!

                          Commenta


                          • #88
                            Sarà che è ambientato a Londra ma personalmente ci vedo anche alcune influenze sclaviane, al di là dei neon c’è una certa decadenza in penombra che traspare che mi fa pensare ad alcune tavole di Dylan Dog.

                            Commenta


                            • #89
                              Direi che questo trailer ha convinto tutti. Sicuramente é uno dei film che più attendo per quest'anno

                              Commenta


                              • #90
                                Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
                                La scena nel locale (quando la McKenzie vede Anya Taylor-Joy nello specchio) invece mi ha fatto pensare un pochino a Shining
                                Ho pensato anche io a Kubrick. Shining e Eyes Wide Shut.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X