annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

No Time To Die - 007

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • The Inquisitor
    ha risposto
    Mamma mia che bella che era la Marceau...

    Lascia un commento:


  • Sensei
    ha risposto
    Per me Talia è molto meglio sia come personaggio che come interprete rispetto alla villain del mondo non basta. L'era Craig dopo quella Connery è la migliore dedicata a 007, quindi speriamo in una bella chiusura, cosa che Connery non ebbe con Una Cascata di Diamanti.

    Lascia un commento:


  • - Rasputin -
    ha risposto
    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

    Veramente in Mission: Impossible hanno introdotto una spia femminile che ha lo stesso ruolo di Bond.
    Invece avere due agenti che fanno a gara a chi ce l’ha più grosso mi sa di americanata che poco si addice al personaggio.
    vedrai anche lei e bond fare a gara a chi ce l’ha più grosso


    in generale poi questi personaggi femminili sono fatti sempre da attrici sexy, magre e col bel viso, prendessero almeno attrici col fisico giusto per essere più credibili

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

    Non so quanto tu conosca questa saga, ma una buona villain la puoi vedere ne Il mondo non basta
    l'ho praticamente cominciata a guardare realmente dalla versione di Brosnan e quei film sono proprio figli di un modo di tratteggiare i personaggi e l'action, tipici di quegli anni

    ho specificato le caratteristiche, una main villain di spessore anche indipendente (quindi non la solita storiella con l'uomo che la sostiene, aiuta eccecc), che abbia un carisma al pari di tutti i villain visti nell'attuale Bond di Craig, i quali hanno un taglio che mi appassiona molto, rivitalizzando non poco il franchise.

    anche la Talia di TDKR è macchiettistica per i miei gusti.

    Lascia un commento:


  • p t r l s
    ha risposto
    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

    Ed è praticamente Talia Al Ghul di TDKR uscita meglio.
    Su questo ti do ragione, come film invece preferisco di molto TDKR.

    Lascia un commento:


  • Sir Dan Fortesque
    ha risposto
    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
    Non so quanto tu conosca questa saga, ma una buona villain la puoi vedere ne Il mondo non basta
    Ed è praticamente Talia Al Ghul di TDKR uscita meglio.

    Lascia un commento:


  • p t r l s
    ha risposto
    Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
    per me ogni cosa renderebbe più interessante questa saga noiosa e puramente commerciale, mettere una donna come 007 lo rendere anche meno credibile e interessante e non è niente di originale, è pieno di donne in questi ruoli action, è più credibile che un uomo sostituisca bond come 007 e potrebbe nascere una rivalità tra i 2 molto più interessante, poi ci puoi mettere lo stesso il personaggio femminile da girl power
    Veramente in Mission: Impossible hanno introdotto una spia femminile che ha lo stesso ruolo di Bond.
    Invece avere due agenti che fanno a gara a chi ce l’ha più grosso mi sa di americanata che poco si addice al personaggio.

    Lascia un commento:


  • p t r l s
    ha risposto
    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    Ma oltretutto c'è pure una buonissima giustificazione sul colore della pelle (se mai questo fosse un altro dei problemi), visto che l'agente dovrebbe essere infiltrato in quel della jamaica.

    Io solitamente rimango sempre infastidito quando devono fare contentini e marchette varie, senza logica e tanto per. Qui onestamente mi pare tutto ben congegnato e talmente naturale che se non fosse stato per la polemica sterile, nemmeno c'avrei fatto caso probabilmente.

    Sarebbe anche interessante vedere per Bond una bella donna furba astuta e più intelligente di lui, come main villain. Considerando il modo in cui ha sempre avuto a che fare con le donne, ne uscirebbe un'altra storia fuori dalla classica comfort zone del personaggio.
    Non so quanto tu conosca questa saga, ma una buona villain la puoi vedere ne Il mondo non basta

    Lascia un commento:


  • - Rasputin -
    ha risposto
    per me ogni cosa renderebbe più interessante questa saga noiosa e puramente commerciale, mettere una donna come 007 lo rendere anche meno credibile e interessante e non è niente di originale, è pieno di donne in questi ruoli action, è più credibile che un uomo sostituisca bond come 007 e potrebbe nascere una rivalità tra i 2 molto più interessante, poi ci puoi mettere lo stesso il personaggio femminile da girl power

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Ma oltretutto c'è pure una buonissima giustificazione sul colore della pelle (se mai questo fosse un altro dei problemi), visto che l'agente dovrebbe essere infiltrato in quel della jamaica.

    Io solitamente rimango sempre infastidito quando devono fare contentini e marchette varie, senza logica e tanto per. Qui onestamente mi pare tutto ben congegnato e talmente naturale che se non fosse stato per la polemica sterile, nemmeno c'avrei fatto caso probabilmente.

    Sarebbe anche interessante vedere per Bond una bella donna furba astuta e più intelligente di lui, come main villain. Considerando il modo in cui ha sempre avuto a che fare con le donne, ne uscirebbe un'altra storia fuori dalla classica comfort zone del personaggio.

    Lascia un commento:


  • Admiral Ackbar
    ha risposto
    Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
    Per me narrativamente è molto interessante che il Bond di Craig si troverà "rimpiazzato" da una donna,di fatto per Bond è una situazione potenzialmente spiazzante quindi interessa a livelli di interazione e sviluppo del personaggio.

    Se vogliamo segue un po' la logica di Rian Johnson...per Bond quale sarebbe la situazione più "spiazzante"? Trovare una donna al suo posto ed inoltre fa uscire lo spettatore dalla comfort zone.

    Sia chiaro non conoscendo la sceneggiatura non si può sapere il come il tutto sarà gestito e l'approfondimento e l'interazione che avranno i due però potenzialmente si potrebbe rivelare un'ottima scelta narrativa.
    Concordo. Queste sono dichiarazioni di qualche tempo fa, di Phoebe Waller-Bridge che è stata chiamata (pare sotto indicazione di Craig) a sgrezzare un po' la sceneggiatura:
    “There’s been a lot of talk about whether or not [the Bond franchise] is relevant now because of who he is and the way he treats women,” she said. “I think that’s bollocks. I think he’s absolutely relevant now. It has just got to grow. It has just got to evolve, and the important thing is that the film treats the women properly. He doesn’t have to. He needs to be true to this character.”

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Oppure un James Bond omosessuale e meglio ancora effeminato.

    Lascia un commento:


  • Il Ciabattiere
    ha risposto
    Per me narrativamente è molto interessante che il Bond di Craig si troverà "rimpiazzato" da una donna,di fatto per Bond è una situazione potenzialmente spiazzante quindi interessa a livelli di interazione e sviluppo del personaggio.

    Se vogliamo segue un po' la logica di Rian Johnson...per Bond quale sarebbe la situazione più "spiazzante"? Trovare una donna al suo posto ed inoltre fa uscire lo spettatore dalla comfort zone.

    Sia chiaro non conoscendo la sceneggiatura non si può sapere il come il tutto sarà gestito e l'approfondimento e l'interazione che avranno i due però potenzialmente si potrebbe rivelare un'ottima scelta narrativa.

    Lascia un commento:


  • p t r l s
    ha risposto
    Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio

    ma tu vivi in questo posto?, su twitter e facebook ci sono moltissimi fans che hanno reagito male, io ho spiegato il perchè hanno ragione, personalmente non sono un fan della saga e quindi mi importa poco, inoltre molti lo sanno che lei non farà james bond, ma 007
    Per caso, lei è giudice?

    Non bazzico mai su Twitter, mentre su Facebook leggo commenti ma non partecipo mai a discussioni (e sto pensando di abbandonarlo). Non sono convinto che questi "insorti" siano fans, mi pare che commentino abbastanza a vanvera mettendo in mezzo l'autore originale quando fa comodo. Prima James Bond può essere solo un uomo bianco, ora 007 può essere solo James Bond... qualcuno ha pure scritto che il nome in codice è un progressivo che "muore" assieme al suo agente, il che renderebbe il James Bond attuale solo il settimo agente che l'MI6 è riuscita a reclutare in 60 anni di dopoguerra. Diciamo che questi "fans" vanno molto a "secondo me", facendo passare le loro opinioni per volontà dell'autore, probabilmente (non ne ho la certezza, ma ci scommetterei) senza aver letto nulla.
    Penso invece che, anzichè fan della saga, questi siano fan dello status quo. Se venisse annunciato un film su un Ulisse latitante con la fissa per la brillantina, come reagirebbero i fans di fronte al sacrilegio di un'opera così iconica? Se facessero un film sulle peripezie di Michael Corleone, che ha appena preso il posto del padre, morto nel film precedente, verrebbe "sporcato" l'immaginario collettivo? E che dire invece se un personaggio ben radicato nella cultura pop come Motoko Kusanagi subisse un netto cambio di design e venisse messo da parte per buona parte del film, in favore di un suo collega?


    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    sì ma c'è pure da capire che non sempre la gente che si indigna e reagisce male è nel giusto. spesso sono reazioni di gente veramente ingorante e chi fa marketing sa perfettamente che la maggioranza delle persone è ignorante (nel senso pure che ignora gli articoli) e vanno di titoloni fuorvianti. è un gioco perverso che funziona e continuerà a far parlare, a rendere trend l'argomento.

    dall'altra parte chi invece si professa più studiato, dovrebbe anche capire che non sono solo gli ignorantoni a far parte di sto meccanismo e ad alimentarlo, ma pure le major che, sanno perfettamente che fa parlare più una notizia che divide, piuttosto di una positiva e chiarificatrice. su cavolo, l'abbiamo visto fare millanta volte e ci cascano sempre tutti.
    E' vero che i titoli sono furbi, ma penso che a chi scrive di getto senza leggere gli articoli interessi semplicemente sfogarsi e scaricare la tensione, il resto è secondario.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    sì ma c'è pure da capire che non sempre la gente che si indigna e reagisce male è nel giusto. spesso sono reazioni di gente veramente ingorante e chi fa marketing sa perfettamente che la maggioranza delle persone è ignorante (nel senso pure che ignora gli articoli) e vanno di titoloni fuorvianti. è un gioco perverso che funziona e continuerà a far parlare, a rendere trend l'argomento.

    dall'altra parte chi invece si professa più studiato, dovrebbe anche capire che non sono solo gli ignorantoni a far parte di sto meccanismo e ad alimentarlo, ma pure le major che, sanno perfettamente che fa parlare più una notizia che divide, piuttosto di una positiva e chiarificatrice. su cavolo, l'abbiamo visto fare millanta volte e ci cascano sempre tutti.

    Lascia un commento:

In esecuzione...
X