annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The Last Duel (Ridley Scott)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Ameria Visualizza il messaggio


    È vera (sebbene il contesto del bacio non fosse di natura romantica/erotica, mi sembra di capire XD).

    Riporto: https://www.badtaste.it/cinema/artic...e-ben-affleck/
    no vabbè, voglio la cut version solo per quella scena adesso

    Commenta


    • Originariamente inviato da Ameria Visualizza il messaggio
      Per quanto mi riguarda, trovo poeticamente ironico il timore (?) che questo film finisca per soddisfare di più un pubblico composto da femministe/suffragette/militanti del #MeToo rispetto a una certa fetta di platea maschile già prontissima (inspiegabilmente, a mio avviso, considerato che la natura della tesi sposata dalla pellicola trovo sia stata esplicitata fin dal primo secondo di promozione) a godersi tre ore di spadate fra omaccioni virili probabilmente - oltretutto! - messi l'uno contro l'altro dalla megera arrivista di turno.
      Ma capisco di essere fra i pochi inclini ad apprezzare questo tipo di poesia U.U



      P.S.: peccato, a proposito, che abbiano tagliato il bacio tra Affleck e Damon. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta.
      Che comunque il femminismo in quel caso non è così messo a randm. Nel Medioevo le donne erano veramente considerate alla stregua di cani o cavalli, venivano bruciate per un nonnulla e se venivano stuprate c'era più il rischio fossero incolpate di tradire il marito per piacere (e di conseguenza giustiziate). I matrimoni erano più dei contratti d'alleanza oltretutto. Quindi è un argomento che in quel contesto non è politically correct, è descrittivo della situazione che c'era. Io ho letto il libro ed è un trattato storico documentato minuziosamente.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
        Un film iper femminista da Ridley Scott.
        Ormai per gli etero bianchi è davvero finita . Secondo me siamo ad un passo dalla perdita del diritto al voto, state all'erta, mai abbassare l'attenzione che senza che te ne accorgi ti giri un attimo e TRACK!.
        Capisco il nervosismo degli ultimi commenti. Assalterei una sede Cgil per sfogarmi da qui a giovedì.
        Ma è da Venezia che stiamo dicendo sta cosa, perfettamente in linea con la sua poetica

        Commenta


        • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

          Che comunque il femminismo in quel caso non è così messo a randm. Nel Medioevo le donne erano veramente considerate alla stregua di cani o cavalli, venivano bruciate per un nonnulla e se venivano stuprate c'era più il rischio fossero incolpate di tradire il marito per piacere (e di conseguenza giustiziate). I matrimoni erano più dei contratti d'alleanza oltretutto. Quindi è un argomento che in quel contesto non è politically correct, è descrittivo della situazione che c'era. Io ho letto il libro ed è un trattato storico documentato minuziosamente.
          Esatto, il film vuole deromanticizzare l'idea del cavaliere medievale, capisco per alcuni sia uno slancio intellettualmente eccessivo

          Commenta


          • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

            Che comunque il femminismo in quel caso non è così messo a randm. Nel Medioevo le donne erano veramente considerate alla stregua di cani o cavalli, venivano bruciate per un nonnulla e se venivano stuprate c'era più il rischio fossero incolpate di tradire il marito per piacere (e di conseguenza giustiziate). I matrimoni erano più dei contratti d'alleanza oltretutto. Quindi è un argomento che in quel contesto non è politically correct, è descrittivo della situazione che c'era. Io ho letto il libro ed è un trattato storico documentato minuziosamente.

            A me sembra una scelta perfettamente coerente con il contesto storico scelto (oltre che con lo specifico episodio di cronaca, su cui non so molto - il libro vorrei proprio leggerlo, però ><), infatti, al di là di qualsiasi possibile paragone, per parallelismo o per contrasto, con la società odierna.
            Chi ha già visto il film, poi, mi pare che parli di tutto tranne che di un lavoro il cui valore si esaurisca, eventualmente, nella fede prestata alla versione del personaggio della Cormer... personalmente, quindi, tenderei ad essere più che fiduciosa.

            Commenta


            • Originariamente inviato da Martin Scortese Visualizza il messaggio

              Ma è da Venezia che stiamo dicendo sta cosa, perfettamente in linea con la sua poetica
              Ma infatti lascialo fare, questo vive di gossip e chamalet. Scott è stato uno dei primi a sdoganare nei film action il ruolo della donna.

              Come al solito non si capisce che non si sta giudicando il film ma come i media trattano la vicenda e come la stanno sponsorizzando.

              Almeno i miei post vertono su quello non su "oddioooo hanno esaltato la donna e non l'uomo aaaaaaah" ma chi se ne frega di esaltare uomini del medioevo.

              Parlando strettamente del film, m'interessa che la storia (che si regge a quanto ho capito dai 3 punti di vista) giri e funzioni e che Scott abbia ancora i suoi guizzi registici (che per me a differenza di molti che lo danno bollito da anni, ha avuto anche negli ultimi film).
              "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
              And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
              That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


              # I am one with the Force and the Force is with me #

              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

              Commenta


              • se i media pubblicizzano il film in quel modo è perchè il film va in quella direzione, poi certo non sarà una cosa da fanatismo folle femminista, mica c'è la boldrini in regia, ma è chiaro che tra spadate e omaccioni virili, è un film pro metoo, cosa che non cambierà una mazza, perchè il cinema ha smesso da tempo di influire sull'opinione pubblica



                Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                Un film iper femminista da Ridley Scott.
                Ormai per gli etero bianchi è davvero finita . Secondo me siamo ad un passo dalla perdita del diritto al voto, state all'erta, mai abbassare l'attenzione che senza che te ne accorgi ti giri un attimo e TRACK!.
                Capisco il nervosismo degli ultimi commenti. Assalterei una sede Cgil per sfogarmi da qui a giovedì.
                il metoo è come la caccia alle streghe, criticare un film che lo sostiene è il minimo, casomai è chi sostiene il metoo che assalta la cgil e va contro le leggi che dicono che una persona è innocente fino a quando non viene condannata da un tribunale

                Commenta


                • Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
                  se i media pubblicizzano il film in quel modo è perchè il film va in quella direzione, poi certo non sarà una cosa da fanatismo folle femminista, mica c'è la boldrini in regia, ma è chiaro che tra spadate e omaccioni virili, è un film pro metoo, cosa che non cambierà una mazza, perchè il cinema ha smesso da tempo di influire sull'opinione pubblica
                  e infatti torniamo al mio messaggio originale, tutto questo modo di publicizzarlo ammazza la componente dei 3 punti di vista, perché se ad uno spettatore non interessa nulla di Scott o della sua regia e deve scegliere che film andarsi a vedere, la prima cosa che pensa è "vabbè ma i media hanno già detto che ha ragione la donna, andiamo a vedere quest altro film".

                  so che è difficile da capire a chi suddivide le persone per bianche etero cis e pois.. ma la realtà dei fatti è questa qui.
                  "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                  And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                  That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                  # I am one with the Force and the Force is with me #

                  -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                  Commenta


                  • Comunque non avete visto i primi 4 minuti del film e il materiale promozionale? A me pare uno Scottino stra ispirato altrochè.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                      Un film iper femminista da Ridley Scott.
                      Ormai per gli etero bianchi è davvero finita . Secondo me siamo ad un passo dalla perdita del diritto al voto, state all'erta, mai abbassare l'attenzione che senza che te ne accorgi ti giri un attimo e TRACK!.
                      Capisco il nervosismo degli ultimi commenti. Assalterei una sede Cgil per sfogarmi da qui a giovedì.
                      Cioè? Chi critica la campagna promozionale di questo film o un certo tipo di impostazione retorica narrativa sarebbe un fascista?
                      Non ne uscite proprio dalla vostra rappresentazione binaria di un mondo in bianco e nero, eh?

                      Commenta


                      • Cineforum e FilmTv picchiano duro.
                        Scottino.



                        Anche il pacificato e sempre generoso Gervasini non va oltre la sufficienza.



                        Screenshot_20211014-162109~2.png Screenshot_20211014-162134~2.png

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                          Cineforum e FilmTv picchiano duro.
                          Scottino.



                          Anche il pacificato e sempre generoso Gervasini non va oltre la sufficienza.



                          Screenshot_20211014-162109~2.png Screenshot_20211014-162134~2.png
                          Ariaferma 4/5 e Last duel 2,33/5, che critica piccolo-borghese

                          Commenta


                          • sono critici di sinistra, a parte gervasini che è uno di destra che però un po si vergogna di esserlo e lo nasconde perchè sa che lo danneggerebbe nel suo lavoro, comunque questi giudizi sono onesti e ovviamente il difetto principale del film è che sia totalmente da una parte

                            Commenta


                            • I più cattivi sono stati Chiara Borrone (una stella) e Roberto Monassero (3).

                              Commenta


                              • Giudicherò da me quando lo vedrò.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X