annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The Last Duel (Ridley Scott)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    Però mettiamoci d'accordo non si può dileggiare la critica italiana, americana, francese alla seconda di quello che vorremmo che scrivesse.
    Alla fine ogni film e ogni critico fa capo a nient' altro che sé stesso e non ci resta che stare al gioco.



    Americani.



    Screenshot_20211015-114822~2.png ​​​​​​
    Per me la critica americana che finisce su questi aggregatori è mediamente meglio di quella italiana che ha delle eccellenze e anche per me Delle ottime riviste ma che fa una fatica gigantesca, per me, ad interfacciarsi con film che rileggono tematicamente generi e stilemi che evidentemente nella loro mente sono fossilizzati in una certa maniera.
    Io capisco che possa non piacere, ma non riconoscere la fattura di the Last Duel almeno da un punto di vista tecnico trattandolo come una ciofeca non lo trovo il massimo della professionalità

    Commenta


    • io trovo veramente pessima la critica americana, forse la peggiore del mondo.Molta critica webbarola italiana la segue a ruota.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Fortunato Baldanza Visualizza il messaggio
        io trovo veramente pessima la critica americana, forse la peggiore del mondo.Molta critica webbarola italiana la segue a ruota.
        Sono d'accordo con te, la critica americana - almeno quella che conosco - per me è la peggiore. Fioccano 4 e 5 stelle morire, non c'è filtro. Parte della nuova critica italiana "giovane" del web, quella principalmente dei siti più mainstream, effettivamente la segue a ruota. Questo perché? Perché quando basi i ricavi sulle visualizzazioni, essere troppi sinceri e quindi spesso anche critici, non va bene, rischi di inimicarti seriamente il lettore medio. Credo che il miglior sito di cinema online attualmente sia Lo specchio scuro, sono veramente esemplari nelle loro analisi. Peccato che non recensiscano film regolarmente, ma pubblichino saggi e analisi solo di alcune pellicole. Per il resto, ormai, non ho più un riferimento critico. Paradossalmente, la media di aggregatori come Letterboxd inizia a fare più testo.
        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

        Commenta


        • Molto meglio la critica rumena.

          Commenta


          • la critica americana è peggiorata moltissimo negli ultimi anni ed è totalmente inaffidabile quando i film trattano certi temi e considerano pure razza e sesso del regista nei giudizi

            Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio

            questa nuova critica italiana online che tu post tipo cineforum fanno cagare. Mi puzzano di solito reazionari per giunta inconsapevoli. Vale per qualsiasi cosa su cui scrivono.
            ma per te sono tutti fascisti?, quelli che scrivono di cinema solitamente sono quasi tutti di sinistra


            Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
            Io l'ho visto ieri sera e complessivamente mi è piaciuto.

            Il film è raccontato da tre punti di vista differenti,quello di Adam Driver,Matt Damon e di Jodie Comer...la sceneggiatura è molto quadrata capiamo perfettamente il carattere dei personaggi e di conseguenza le loro azioni con sì un'ampia critica all'ego maschile perchè ai duellanti della situazione di Jodie Comer al centro della contesa interessa complessivamente poco ma vogliono difendere il loro onore.
            Comunque non capisco le critiche riguardo il metoo ecc. anche in The Kingdom of Heaven c'era una critica sullo status della donna nel medioevo,il personaggio di Eva Green era infatti un tramite per la corona e dal marito era visto semplicemente così.
            Anche qui c'è una fortissima critica riguardo i diritti delle donne,come erano viste nell'epoca ed il film enfatizza proprio di come a nessuno interessi davvero cosa provino le donne del film e di come queste spesso preferiscono il silenzio a differenza invece di Jodie Comer che proverà a "lottare".

            La regia di Scott soprattutto in ambito storico e di fantascienza a me piace molto...ottimi scenari,vediamo una Paragi e le varie contee molto fredde e cupe con questi toni blu.
            La mano di Scott si nota,costruzione di scenari,il sapere quando andare sui primi piani per enfatizzare i personaggi,le luci dietro i soggetti in scena...insomma è Scott.
            Le scene d'azione sono ottime,il duello finale per resa,coreografia ed enfasi siamo ad altissimi livelli.

            Sinceramente non comprendo tutte queste critiche,forse dividere ad episodi può rendere il tutto ridondante però quello che vuole fare Scott è mettere in evidenza l'ego dei personaggi di Driver e Damon e di come loro vedono le vicende per poi assistere alla verità della Comer.
            Poi come detto messa in scena ottima,scene d'azione di alto livello...per me i film brutti sono proprio altri.
            è pro metoo perchè il film fa capire allo spettatore che la donna dice la verità e l'uomo accusato mente

            Commenta


            • Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
              la critica americana è peggiorata moltissimo negli ultimi anni ed è totalmente inaffidabile quando i film trattano certi temi e considerano pure razza e sesso del regista nei giudizi



              ma per te sono tutti fascisti?, quelli che scrivono di cinema solitamente sono quasi tutti di sinistra

              no.. poi reazionario non è sinonimo di fascista.

              Commenta


              • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
                Molto meglio la critica rumena.
                Si perché l'americano medio mangia al Mac e vede i Cinecomics mentre l'italiano medio legge Dante e vede Fellini, talmente scarsi che due hanno vinto pure il Pulitzer di cui l'ultimo nel 2012

                Commenta


                • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio

                  no.. poi reazionario non è sinonimo di fascista.
                  Per la critica del web italiana reazionario=fascista

                  Commenta


                  • Ben Affleck comunque non azzecca un film al box office da Gone girl, e sarebbero pure 8 anni. Gli sono andati male pure i cinecomic. Neanche i paparazzi personali a seguito come Belen non ha acceso un po' di interesse nello spettatore medio, specie in Italia dove c'è stato tanto di sbarco in pompa magna sulla laguna con J Lo.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio
                      Io l'ho visto ieri sera e complessivamente mi è piaciuto.

                      Il film è raccontato da tre punti di vista differenti,quello di Adam Driver,Matt Damon e di Jodie Comer...la sceneggiatura è molto quadrata capiamo perfettamente il carattere dei personaggi e di conseguenza le loro azioni con sì un'ampia critica all'ego maschile perchè ai duellanti della situazione di Jodie Comer al centro della contesa interessa complessivamente poco ma vogliono difendere il loro onore.
                      Comunque non capisco le critiche riguardo il metoo ecc. anche in The Kingdom of Heaven c'era una critica sullo status della donna nel medioevo,il personaggio di Eva Green era infatti un tramite per la corona e dal marito era visto semplicemente così.
                      Anche qui c'è una fortissima critica riguardo i diritti delle donne,come erano viste nell'epoca ed il film enfatizza proprio di come a nessuno interessi davvero cosa provino le donne del film e di come queste spesso preferiscono il silenzio a differenza invece di Jodie Comer che proverà a "lottare".

                      La regia di Scott soprattutto in ambito storico e di fantascienza a me piace molto...ottimi scenari,vediamo una Paragi e le varie contee molto fredde e cupe con questi toni blu.
                      La mano di Scott si nota,costruzione di scenari,il sapere quando andare sui primi piani per enfatizzare i personaggi,le luci dietro i soggetti in scena...insomma è Scott.
                      Le scene d'azione sono ottime,il duello finale per resa,coreografia ed enfasi siamo ad altissimi livelli.

                      Sinceramente non comprendo tutte queste critiche,forse dividere ad episodi può rendere il tutto ridondante però quello che vuole fare Scott è mettere in evidenza l'ego dei personaggi di Driver e Damon e di come loro vedono le vicende per poi assistere alla verità della Comer.
                      Poi come detto messa in scena ottima,scene d'azione di alto livello...per me i film brutti sono proprio altri.
                      Ci son battaglie? O son schermaglie come l'inizio di KoH?

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio

                        è pro metoo perchè il film fa capire allo spettatore che la donna dice la verità e l'uomo accusato mente
                        Sì ma Scott questi messaggi li ha sempre inseriti nell'arco della sua filmografia e comunque...in un film medioevale dove davvero la donna era trattata in tal modo perchè dovrebbe essere un difetto del film?

                        Capisco certe critiche in Wonder Woman84 o Birds of Prey dove sì il contesto storico è diverso ed è alquanto ridicolo mostrare tutti i maschi come persone terribili.


                        Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

                        Ci son battaglie? O son schermaglie come l'inizio di KoH?
                        Sì ci sono ma a livello di minutaggio complessivo non si prendono troppo tempo,sotto quest'aspetto è il duello finale che fa da padrone.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio

                          Sì ma Scott questi messaggi li ha sempre inseriti nell'arco della sua filmografia e comunque...in un film medioevale dove davvero la donna era trattata in tal modo perchè dovrebbe essere un difetto del film?

                          Capisco certe critiche in Wonder Woman84 o Birds of Prey dove sì il contesto storico è diverso ed è alquanto ridicolo mostrare tutti i maschi come persone terribili.




                          Sì ci sono ma a livello di minutaggio complessivo non si prendono troppo tempo,sotto quest'aspetto è il duello finale che fa da padrone.
                          È quasi un film di interni

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio

                            Sono d'accordo con te, la critica americana - almeno quella che conosco - per me è la peggiore. Fioccano 4 e 5 stelle morire, non c'è filtro. Parte della nuova critica italiana "giovane" del web, quella principalmente dei siti più mainstream, effettivamente la segue a ruota. Questo perché? Perché quando basi i ricavi sulle visualizzazioni, essere troppi sinceri e quindi spesso anche critici, non va bene, rischi di inimicarti seriamente il lettore medio. Credo che il miglior sito di cinema online attualmente sia Lo specchio scuro, sono veramente esemplari nelle loro analisi. Peccato che non recensiscano film regolarmente, ma pubblichino saggi e analisi solo di alcune pellicole. Per il resto, ormai, non ho più un riferimento critico. Paradossalmente, la media di aggregatori come Letterboxd inizia a fare più testo.
                            Si d'accordissimo con te,. ma non diciamolo troppo che qui già se la stanno prendendo a male Mi piaceva molto Slant Magazine qualche anno fa, un sito americano con recensioni molto dettagliate e profonde. Uno dei pochi siti americani di alto livello, almeno conosciuti da me, con delle monografie incredibili su Argento e Bava, tra gli altri. In Italia citerei anche Gli Spietati.it, molto buono. Ma cineblog.it e similia sono discutibili, per lo meno.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Il Ciabattiere Visualizza il messaggio

                              Sì ma Scott questi messaggi li ha sempre inseriti nell'arco della sua filmografia e comunque...in un film medioevale dove davvero la donna era trattata in tal modo perchè dovrebbe essere un difetto del film?

                              Capisco certe critiche in Wonder Woman84 o Birds of Prey dove sì il contesto storico è diverso ed è alquanto ridicolo mostrare tutti i maschi come persone terribili.
                              Hai ragione ma, siccome hai esodrito qui dentro con "non capisco le critiche" probabilmente è perché non hai letto che si parlava del modo in cui è sponsorizzato il film, non se è giusto o sbagliato trattare le problematiche di una donna in un film medioevale.

                              Quello poi starà allo spettatore dire "eh vedi, per la donna oggi non è cambiato niente!!!111" o rendersi conto che invece, nonostante tutto, le cose sono cambiate eccome, anche per il solo fatto che un regista 80enne, ha appena girato un film che tratta la tematica e se non fosse cambiato nulla, non glie lo avrebbero nemmeno prodotto.

                              Visto che tu hai avuto modo di vederlo, secondo te sentire dai media già la soluzione ai 3 punti di vista, può invogliare il pubblico ad andare a vedere questo film? No perché io sono propenso a credere che se uno deve decidere tra The Last Duel che viene sponsorizzato come un film femminista e un Venom 2, il gruppo di amici, facile che propenda per il secondo.. magari perdendosi un gran bel film.
                              "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                              And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                              That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                              # I am one with the Force and the Force is with me #

                              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio

                                Visto che tu hai avuto modo di vederlo, secondo te sentire dai media già la soluzione ai 3 punti di vista, può invogliare il pubblico ad andare a vedere questo film? No perché io sono propenso a credere che se uno deve decidere tra The Last Duel che viene sponsorizzato come un film femminista e un Venom 2, il gruppo di amici, facile che propenda per il secondo.. magari perdendosi un gran bel film.
                                A livello mediatico sì ad un pubblico generalista potrebbe far passare la voglia però parliamo comunque di Scott che ha nome e soprattutto nell'ambito cinefilo e di chi scrive recensioni è troppo riduttivo parlare solo del trend del momento.
                                Poi il film può piacere o meno ma parlando di Scott non si possono non citare i suoi scenari la loro costruzione ed anche il duello finale che ha una resa per coreografia e montaggio pazzesca.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X