annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Matrix 4 (Lana Wachowski)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sì, ma non è l'Europa, per ora.
    Luminous beings are we, not this crude matter.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
      Sì, ma non è l'Europa, per ora.
      Hanno sospeso le riprese della serie televisiva de Il Signore degli Anelli che stavano girando in Nuova Zelanda, figurati...
      Ormai il problema virus è ovunque.

      Commenta


      • Come prevedibile, anche le riprese di Matrix 4, attualmente in corso a Berlino, sono state interrotte a causa dell'emergenza Coronavirus
        "Vabbè camerata, beviti un po' quello che ti pare e torna su VKontakte a scrivere di come vorresti sparare ai politici e di quanto la Meloni sia la tua waifu, va benissimo". cit.

        Commenta


        • https://www.indiewire.com/2020/04/la...ts-1202228270/

          A detta di Chad Stahelski (che lavorò anche alla trilogia originale come stunt double di Reeves e co-coordinatore dei combattimenti) Lana Wacho dirige le scene d'azione in prima persona, senza seconda unità (e anche nei vecchi Matrix la seconda unità veniva usata solo per motivi logistici, il grosso della regia era dei fratelli).

          Dice anche che lui e il compare Leitch stanno dando una mano con alcune idee per qualche scena d'azione del quarto capitolo.
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • Sembrerebbe una buona notizia. Sembrerebbe...
            "Vabbè camerata, beviti un po' quello che ti pare e torna su VKontakte a scrivere di come vorresti sparare ai politici e di quanto la Meloni sia la tua waifu, va benissimo". cit.

            Commenta


            • Sono discorsi secondari, Matrix è prima filosofico e poi azione.
              'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

              Commenta


              • Concordo.

                La forza motrice di quei film era l'aspetto filosofico (fece nascere milioni di topic nei forum e blog, per discutere di certi aspetti) poi veniva ovviamente l'azione spettacolare, con le mosse a rallentatore e sovraumane. Ma in sostanza la bellezza della storia stava sul raccontro uomo vs macchina, posto finalmente in un contesto cinematografico non scontato o fatto di puro action (come lo fu in Terminator).
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • Almeno a livello d'azione direi che è una grande notizia, non buona.

                  Commenta


                  • E' tutte e due le cose (e al momento mi "preoccupano" entrambe), altrimenti mi guardo Stalker, L'uovo dell'angelo o Il cielo sopra Berlino.

                    Luminous beings are we, not this crude matter.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                      E' tutte e due le cose (e al momento mi "preoccupano" entrambe), altrimenti mi guardo Stalker, L'uovo dell'angelo o Il cielo sopra Berlino.
                      Perché limitarti a tre scelte? Hai anche Matrix, Matrix: Reloaded, Matrix: Revolutions e (Matrix 4?) Animatrix.
                      7... parti della stessa (grande) anima, come gli Horcrux.
                      'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
                        Sono discorsi secondari, Matrix è prima filosofico e poi azione.
                        Si, ma gli stunt sono molto importanti, visto che è passato alla storia anche per le mirabolanti scene d'azione e d'arti marziali unite ad effetti speciali rivouzionari (per l'epoca). La si è menata su the raid per l'azione trascendentale che è anche narrazione e qui frega cazzi invece?
                        "Vabbè camerata, beviti un po' quello che ti pare e torna su VKontakte a scrivere di come vorresti sparare ai politici e di quanto la Meloni sia la tua waifu, va benissimo". cit.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio

                          Si, ma gli stunt sono molto importanti, visto che è passato alla storia anche per le mirabolanti scene d'azione e d'arti marziali unite ad effetti speciali rivouzionari (per l'epoca). La si è menata su the raid per l'azione trascendentale che è anche narrazione e qui frega cazzi invece?
                          Assolutamente no, ma ha una base diversa da The Raid, di conseguenza l’azione non ha la stessa importanza intrinseca nel definire il mondo ‘creato’... anche se ricordo di aver letto in questi lidi una bellissima interpretazione del pugno a rallentatore nel terzo film.
                          Azione concettuale!
                          Confesso che non li vedo da tempo, quindi inutile (tentare di) approfondire ora, ma me li ricordo molto ‘moltosi’.
                          'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                          Commenta


                          • In Matrix l'azione (e l'effetto speciale/progresso tecnologico correlato, quando serve) ha un'importanza fondamentale, è imbevuta anch'essa di significati e manda avanti trama, personaggi e conflitti, motivo per cui, tra l'altro, ne sono imbottiti (specialmente il secondo).

                            Un piccolo esempio su tutti, questo mini-snodo narrativo e la motivazione che il personaggio alla fine dà del combattimento.



                            L'azione in Matrix non è una caratteristrica secondaria (come non lo era in Terminator), né nel definire la sua identità come opera/franchise né per il modo in cui è penetrato nell'immaginario collettivo.
                            Ci sono altri film dove certi elementi sono secondari o inesistenti (Ghost in the Shell, eXistenZ, Ex Machina, Blade Runner, in parte anche Inception ecc.), ma qua è lecito aspettarsi certi livelli e rilevanza.

                            Se nella trilogia originale Yuen Woo-Ping aveva dato a tutti i personaggi determinati stili di combattimento e creato coreografie che rispecchiassero i caratteri e i conflitti tra loro, qua ancora neanche si sa chi sia il coreografo e non vorrei ritrovarmi con azione generica, poco ispirata e che, per l'appunto, non serva personaggi, trama e contenuti del film (oltre che incantare l'occhio, che vuole sempre la sua parte).
                            Luminous beings are we, not this crude matter.

                            Commenta


                            • Son d'accordissimo con Sir Dan.
                              MAtrix è stato rivoluzionario in tali termini, se non così rivoluzionario mi aspetto comunque grandissime cose da quel pdv.

                              Commenta


                              • Beh ma l'essenza di Matrix era il suo portarti a riflettere, immaginare e incuriosirti. Se manca questa percezione in un quarto capitolo, significa che vedremo un film che tenterà di emulare Matrix.

                                I combattimenti sono importanti e anch'essi avevano una certa caratura e significato nella storia, non erano solo esercizi di stile e di vanto. Io do per scontato che un Matrix debba essere curato in questi due campi, concettuale e action. Altrimenti è proprio inutile un quarto capitolo se non ti "apre la mente".

                                Ma è anche per questo che sono completamente scettico sulla realizzazione di questo film. Anche perché trovo che l'epilogo scelto con il terzo film chiudeva perfettamente la storia. Non so quali potrebbero essere i loro spunti narrativi per riportare in auge una tematica che ormai è stata servita in tutte le salse. Quindi al momento, mi sembra proprio un pretesto assurdo "ripristinare" il Matrix.
                                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                                # I am one with the Force and the Force is with me #

                                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X