annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Oscar 2021: Pronostici e News

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mai capito infatti le critiche a Ledger, lo avrebbe preso anche da vivo imho, ha fatto una interpretazione magistrale ed il film ha comunque sbancato in vari ambiti.

    Commenta


    • Il Joker di Ledger è diventato un'icona tra l'altro, quindi ha anche resistito alla prova del tempo.

      Peter Finch era un attore eccezionale, uno che non si è mai venduto al sistema, l'oscar lo meritava, lo avrebbe vinto neanche se non fosse morto prematuramente (purtroppo aveva il vizio di bere un casino, cosa testimoniata da tutti).

      Commenta


      • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio


        Non rendersi conto delle forzature con cui vengono composti i casting etnici attuali per sottostare alle linee guide del nuovo libretto delle istruzioni di Hollywood "regina dell'inclusività" mi fa un po' strano. Nessuno dice che prima non esistesse un problema, semplicemente prima non veniva avvertito perché culturalmente ai tempi non era tale, adesso viene avvertito e per colmare mancanze passate si è passati all'estremo opposto (o ancor più grave mettere mano al passato rattoppando e facendo zac zac con le forbici della censura, uno schifo).
        A guardare bene a venire smarrita è la spontaneità in ambito creativo, perché tutto oramai deve passare primamente sotto un'oculata analisi dei valori sociali insiti anche nella più frivola delle operazioni che non per forza di cose deve avere urgenze in certi ambiti.
        Si pensa sempre più raramente al "facciamo grandi opere d'arte", e nel caso in cui lo si pensasse passa comunque in secondo piano rispetto al ben più ragguardevole "che valori e messaggi promuove il nostro film?" "E' conforme ai valori ritenuti moralmente alti ?" "Qual'è la percezione sociale e politica ?" "Facciamo una lista di chi si potrebbe sentire offeso e manipoliamo il nostro prodotto di conseguenza".
        Ogni film ha il suo valore pedagogico. E chi cazzo ha deciso debba averlo mi chiedo io ?
        Questo per me svilisce e cozza terribilmente col significato più insito e puro del termine "artistico". Oltre che gettare delle lunghe e scurissime ombre sulla genuinità di ogni processo creativo al cospetto di un colossale monumento al perbenismo fregiato di ipocrisia.

        Ma sì, diamo adito anche a tutte le proteste che senza reale cognizione di causa (perché magari "gli offesi" il film manco l'hanno visto) affossano produzioni artistiche perché offenderebbero la sensibilità delle fasce più disagiate (i cui reali esponenti magari sono più intenti a rivendicare ben altri bisogni e diritti rispetto ad un'apparizione filmica), per il semplice fatto che ad esempio la rappresentazione di un personaggio di fantasia transessuale o sordomuto non è stata trasposta col coinvolgimento di un reale individuo appartenente a quella categoria-minoranza e per questo non considerabile come lecitamente rappresentativa di essa, continuiamo così e vediamo dove va a finire la professione dell'attore.
        Disintegriamo per partito preso film come Mignonnes, perché inneggiano alla prostituzione minorile e promuovono la pedofilia, e vediamo dove andrà a finire il gusto comune. Le capacità analitiche e di ragionamento sono già andate a farsi benedire da un pezzo.
        ​​​​​​
        Quello che dici non è politicamente corretto, è tendenza. Così come era tendenza fino a qualche anno fa confezionare film biografici per sbancare agli Oscar. Comunque anche ad Hollywood i film di qualità continuano a farli (parlando di blackness, vedi “Waves”) e anche una volta si facevano film a tesi solo per trasmettere il messaggio (dai, Carpenter mise pure gli imperativi sui cartelloni per essere sicuro di essere capito).
        'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

        Commenta


        • Originariamente inviato da SebastianWilder Visualizza il messaggio
          Pinocchio in tendenza negli stati Uniti.
          E' diventato virale perché gli americani si sono accorti ieri che esiste questo film
          Di questo una grande colpa va al distributore americano, Roadside Attractions, che non ha fatto quasi niente per promuovere il film. Difficile dare la colpa al basso budget, dato che il distributore britannico Vertigo Releasing avrà avuto un budget simile ma almeno si sforzava di spammare continuamente il film sui social, anche mostrando delle clip, mentre nelle pagine della Roadside il film dovevi cercarlo con il lanternino. Anche la scelta di usare per l'uscita americana lo stesso trailer della versione britannica, senza nemmeno citare gli Usa nel titolo del video, non è stata molto furba.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio
            MrCarrey e Rasputin direi che hanno centrato il punto.

            Da presupposti giusti e financo sacrosanti, si è ormai passati all'eccesso ed alle storture.

            Sempre MrCarrey ha detto bene sull'Oscar "postumo"; lo dai se l'attore (che sia bianco, nero, giallo o verde) se lo meritava davvero, altrimenti è solo un opera di pietà ... e vorrei provare a mettermi nei panni di uno degli altri candidati che magari ha tirato fuori l'interpretazione della sua vita ma ha di fronte un Moloc simile ...
            Poi oh, nel caso ad esempio di Ledger, meritava alla grandissima ... morte o non morte ...
            Provocatoriamente però se ne potrebbe contro-dedurre che un Fabio Fazio è imbullonato alla stessa poltrona mediatica da 18 anni consecutivi _quindi di più degli autoconvocati di qualche minoranza permalosa_, insostituibile/insostituito , da dove probabilmente ha già intervistato sia Gabriele Muccino sia tutti quelli che stanno sulle balle a Gabriele Muccino. Quindi è la sua la maniera virtualmente perfetta ed equilibrata di trattare il cinema? Caspita, allora ne dovremmo convenire che è tuttora "inimitabile", quindi l'ultimo degli "anticonformisti". Ciumbia!.
            "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

            Commenta


            • Cosa c'entra Fabio Fazio ?

              Commenta


              • Originariamente inviato da henry angel Visualizza il messaggio

                Provocatoriamente però se ne potrebbe contro-dedurre che un Fabio Fazio è imbullonato alla stessa poltrona mediatica da 18 anni consecutivi _quindi di più degli autoconvocati di qualche minoranza permalosa_, insostituibile/insostituito , da dove probabilmente ha già intervistato sia Gabriele Muccino sia tutti quelli che stanno sulle balle a Gabriele Muccino. Quindi è la sua la maniera virtualmente perfetta ed equilibrata di trattare il cinema? Caspita, allora ne dovremmo convenire che è tuttora "inimitabile", quindi l'ultimo degli "anticonformisti". Ciumbia!.
                Tradotto in italiano sarebbe?

                Commenta


                • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
                  Cosa c'entra Fabio Fazio ?
                  C'entra come punto di sintesi , come conduttore televisivo istituzionalizzato che ha intervistato svariati operatori del media cinematografico , da lui in televisione a scopo promozionale /divulgativo di loro stessi. Pure i sedicenti anticonformisti "fuori dal coro", comunque pronti a smarchettare nella sua trasmissione. Riprendendo un tuo post (ridondante, francamente...) , quelli che fanno gli Artisti insofferenti del #politicamentecorretto ed irruducibili alla censura , amabilmente ospiti di uno che campa (milionario) da 18 anni con l'atteggiamento qui parodiato :


                  Il riferimento allo youtuber ( nel topic del cinema italiano "di oggi" , dove per altro si menzionavano le esigenze di share di Carlo Conti...)invece concerne "Nomadland" , con accostamento tematico a certi suoi video tipo ...Da casa mia all'Islanda con un pulmino dell'85 ( o con un camper messo a disposizione dagli sponsor).

                  Ti chiederesti cosa c'entra Oprah Winfrey con Tom Cruise?
                  Ultima modifica di henry angel; 29 aprile 21, 22:15.
                  "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                  Commenta

                  In esecuzione...
                  X