annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

House of Gucci (Ridley Scott)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • - Rasputin -
    ha risposto
    Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    Fa solo ridere immaginare quella cagna della Gaga con l' Oscar in mano.



    Quindi questo script è un capolavoro e quello di McKay un bidone. Andiamo bene.


    è solo l'opinione di 2 persone, il film di mckay rimane il più rischioso, questo ha un pessimo trailer

    Lascia un commento:


  • The Fool
    ha risposto
    Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

    Nei commenti è uscito fuori l' argomento Matrix con tanto di spoiler sulla trama e conferma che le proiezioni test sono andate peggio che mai.
    Ci crediamo?


    Diciamo che quel "peggio che mai" può essere molto relativo. Magari farà veramente cacare ma visto che il 90% dell'umanità disprezza, erroneamente, i due seguiti di Matrix direi che un minimo di beneficio del dubbio lo si può dare.

    Non mi stupisce invece il rumore positivo che si sta creando intorno ad House of Gucci rispetto a The Last Duel. Il secondo è un film che per diversi motivi attendo di più, ma il primo già dal trailer mi ha dato sensazioni contrastanti, quasi come se dietro la patina un po' trash si celi effettivamente un film notevole. Chissà

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Fa solo ridere immaginare quella cagna della Gaga con l' Oscar in mano.



    Quindi questo script è un capolavoro e quello di McKay un bidone. Andiamo bene.



    Nei commenti è uscito fuori l' argomento Matrix con tanto di spoiler sulla trama e conferma che le proiezioni test sono andate peggio che mai.
    Ci crediamo?



    Lascia un commento:


  • - Rasputin -
    ha risposto
    in passato su quei siti ho letto previsioni totalmente sbagliate in questo periodo

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Ridendo e scherzando ho consultato i portali di previsione degli Oscar più popolari e, incredibile a dirsi, dei due film di Scottino in questo anno domini 2021 il più quotato nelle categorie principali è di gran lunga House of Gucci.
    Date l' Oscar a Lady Gaga e facciamola finita.
    Jodie Comer chi?

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Date subito l' Oscar alla migliore sceneggiatura che mente umana abbia mai partorito.





    Lascia un commento:


  • MrCarrey
    ha risposto

    Lascia un commento:


  • Cosmo
    ha risposto
    Ahah ma che porcheria di trailer, qua siamo a "Ridley Scott meets Maccio Capatonda"
    Adam Driver è solo un Herbert Ballerina più alto.
    Quella "roba" che si vede a 1:20 mi ha fatto sanguinare gli occhi, ma che hanno comprato i palazzi 3D in bundle su Turbosquid?

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Io sono più che d'accordo con voi ma, come ho detto per darmi una vaga riposta a questa scelta, ho pensato che non abbiano optato per farli parlare in italiano per una questione di internazionalità. C'è ovviamente anche la possibilità che abbiano preso questa decisione, per non disperdere il budget in tutor linguistici o per non sprecare ciak per eventuali problematiche di pronuncia degli attori (che forse sarebbe risultato ancora più grottesco), quindi sono andati sul sicuro.

    Comunque io ricordavo alcune stories di Leto, dove diceva di aver imparato un po' di parole in italiano..

    Lascia un commento:


  • The Fool
    ha risposto
    C'è poco da fare, Scott avrebbe dovuto tirar fuori i cojones e far recitare gli attori direttamente in italiano (seguendo le orme di gente come Gibson e Eastwood tra l'altro). O forse sarebbe venuto fuori pure peggio?
    Ultima modifica di The Fool; 03 agosto 21, 08:10.

    Lascia un commento:


  • henry angel
    ha risposto
    Oh, bellina, ti ' arba sapere a modino che Maurizio Gucci era di Firenze, su moglie non so, e che dunque, Dio buonino, " italiano maccheronico" l' è di una ' alata della bassa Italia...

    E soggiungo in volgare italiano che finora il dibattito verteva tra i troglo che vedono i film doppiati e i puri della versione originale , sia mai perdere la volontà del regista di ammaliati col preciso accento ( ???) di un sarto del Sud Dakota, perdinci.
    Ultima modifica di henry angel; 03 agosto 21, 06:27.

    Lascia un commento:


  • Enfad
    ha risposto
    Ma il punto è che, nella finzione narrativa i personaggi stanno parlando italiano; nella realtà parlano inglese perché gli attori sono americani, ma essendo i personaggi italiani che parlano in italiano da madrelingua non ha senso che la parlata venga resa con un accento marcato.

    Per fare un esempio chiaro, in Silence Driver e Garfield interpretano dei personaggi portoghesi; nella finzione narrativa tra di loro parlano in portoghese, che nella realtà è reso in inglese standard senza alcun accento in quanto è la "traduzione" di un linguaggio per loro normale: tra di loro non percepiscono di avere un accento portoghese non più di quanto noi italiani, quando parliamo in italiano, abbiamo percezione del nostro accento italiano, e di conseguenza è giusto che gli attori parlino senza un accento perché il loro inglese è l'equivalente del portoghese parlato nella finzione narrativa.
    Viceversa i personaggi giapponesi quando parlano in portoghese (che viene reso in inglese, che è appunto l'equivalente della lingua parlata dai protagonisti) hanno un ovvio accento giapponese, giustamente mantenuto anche nel doppiaggio, perché non stanno parlando la loro lingua

    Lascia un commento:


  • Admiral Ackbar
    ha risposto
    Però sono due discorsi diversi. Un conto è marcare le differenze, cosa che viene fatta da sempre, un altro è mettere a dura prova la sospensione dell'incredulità facendo parlare (anche in famiglia) in inglese con accento maccheronico dei personaggi italiani. Un po' come succede in alcuni cinepanettoni quando i protagonisti vanno all'estero e tutti gli abitanti si esprimono in un perfetto italiano.
    Poi non è chissà quale problema (soprattutto per il taglio che sembra avere il film), credo faccia strano solo a noi.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Gli americani sono abituati a caratterizzare i personaggi diversificando gli accenti dell'inglese e tutti i suoi slang.

    Anche se nel film c'è un texano, un californiano e uno del kansas, le differenze le "marcheranno" sempre. Lo stesso fanno quando i personaggi sono europei ed hanno i "loro" accenti.

    Per noi può sembrare una presa per il culo, ma per loro sono tratti distintivi. La semplificazione di farli parlare anche in inglese, in Italia è una licenza poetica che si saranno presi per marcare l'internazionalità dei personaggi (o magari perché la stessa scena è condivisa con stranieri). Certo non ha aiutato non prendere nessun italiano nel cast o qualche attore americano che ha studiato italiano e lo parla perfettamente... ma penso che voglia essere una mera semplificazione per non trasformare il film in un drama-thriller ma, in qualcosa di più vicino alla commedia.

    p.s.
    Ricordiamoci che fino agli anni '90 doppiavamo personaggi russi facendoli parlare cousì, i neri gozì e gli asiatici con la L messa ovunque. Adesso questa pratica l'abbiamo persa perché "discriminante" (come se poi non fossero caratteristiche reali) ma in compenso anche molte produzioni italiane (soprattutto televisive), cominciano a non vergognarsi di far utilizzare ai personaggi le loro cadenze regionali e non per forza una dizione perfetta, avvicinandosi un po' a quello che è lo stile americano.

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Televisione e cinema hanno standard di ricezione critica diversi. Quello che veniva accettato in una serietta di Ryan Murphy forse non lo sarà in un film che punta agli Oscar.



    Lascia un commento:

In esecuzione...
X