annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Elvis Presley - biopic (Baz Luhrmann)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Da "Rolling Stone" una parata di Vip's della music contro la più recente decisione della Corte Suprema.
    https://www.rollingstone.it/musica/n...ricana/647529/
    Potete incastrare un argomento a piacere , ché lo schema comunicativo rimane invariato, dalla "pizza" cinematografica di questo film alla Pizza Margherita di Briatore , col "comitato" di pizzaioli napoletani non famosi che lo contesta; passando poi ai Pizzaioli Vip _che dicono le stesse identiche cose degli altri_ ma parlano singolarmente in quanto "famosi". E via di corsa ad intestarsi gli stereotipi più lisi di Pizza uguale Napoli; co 'a pummmarola e 'a sangennààààà...
    "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

    Commenta


    • Mi è piaciuto molto. Peccato che in sala eravamo forse 20 persone

      Commenta


      • Originariamente inviato da henry angel Visualizza il messaggio
        Da "Rolling Stone" una parata di Vip's della music contro la più recente decisione della Corte Suprema.
        https://www.rollingstone.it/musica/n...ricana/647529/
        Potete incastrare un argomento a piacere , ché lo schema comunicativo rimane invariato, dalla "pizza" cinematografica di questo film alla Pizza Margherita di Briatore , col "comitato" di pizzaioli napoletani non famosi che lo contesta; passando poi ai Pizzaioli Vip _che dicono le stesse identiche cose degli altri_ ma parlano singolarmente in quanto "famosi". E via di corsa ad intestarsi gli stereotipi più lisi di Pizza uguale Napoli; co 'a pummmarola e 'a sangennààààà...
        Henry ma toglimi una curiosità: perchè entri in topic random di un forum di cinema cercando di parlare di politica e attualità?

        Commenta


        • Intanto poiché appunto date per scontato che un Vip sia autorevole "a random" su qualsiasi argomento.Poi intervengo non necessariamente sulle vostre interpretazioni dei film ; ma di norma quando interpretate piuttosto ciò che il film dovrebbe rappresentare per una indistinta "massa" di spettatori, quando cioè assumete una terzietà socio-analitica che osserva dal di fuori l'oggetto cinematografico mentre evolve a fenomeno di costume (...altrui).
          Di norma sbandierate l'ostilità alla censura e plaudite alla librertà di espressione in campo artistico cinemstografico. Ma poi sembrate ricavare il riconoscimento della "autorevolezza" nei "segreti" (ossia secretati,ovvero censurati...) che pochi possono vantare alle "masse" e concepite la libertà di espressione su una base classista , giacché se un V.i.p e un N.i.p dicono la stessa cosa privilegiate il V.i.p.

          Pure ad Elvis dunque capitò di sbaragliare #lamericabigotta, finché non trovò un finto graduato ( come Salvini e V.Rossi) che gli impose la sua "autorevolezza"?
          "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

          Commenta


          • Originariamente inviato da henry angel Visualizza il messaggio
            Intanto poiché appunto date per scontato che un Vip sia autorevole "a random" su qualsiasi argomento.Poi intervengo non necessariamente sulle vostre interpretazioni dei film ; ma di norma quando interpretate piuttosto ciò che il film dovrebbe rappresentare per una indistinta "massa" di spettatori, quando cioè assumete una terzietà socio-analitica che osserva dal di fuori l'oggetto cinematografico mentre evolve a fenomeno di costume (...altrui).
            Di norma sbandierate l'ostilità alla censura e plaudite alla librertà di espressione in campo artistico cinemstografico. Ma poi sembrate ricavare il riconoscimento della "autorevolezza" nei "segreti" (ossia secretati,ovvero censurati...) che pochi possono vantare alle "masse" e concepite la libertà di espressione su una base classista , giacché se un V.i.p e un N.i.p dicono la stessa cosa privilegiate il V.i.p.

            Pure ad Elvis dunque capitò di sbaragliare #lamericabigotta, finché non trovò un finto graduato ( come Salvini e V.Rossi) che gli impose la sua "autorevolezza"?
            Siamo in un forum di cinema. Se mi scrivo in un forum di ortofrutta parlo di pere e banane non di orsi polari. È il mondo dello spettacolo, si da spazio a quei contenuti, si dà voce agli attori sociali e addetti ai lavori che sono rappresentativi di quel ambiente. Se ne discute serenamente. Cosa diavolo significa diamo legittimità e autorevolezza solo alle celebrità ? Perché postiamo notizie che trapelano dalla bocca di un produttore o di un attore e il tramite è un giornalista noto? E da chi altro dovrebbero uscire suddette notizie? Ce le dovrebbe dare il benzinaio ? Il barista di Offanengo dovrebbe annunciare i progetti per conto di James Cameron ? Il giornalista viene sostituito dalla dirimpettaia del tuo condominio e le facciamo fare le interviste alle star e scrivere le disamine sull'ultimo film uscito ?
            Se ti interessa l'opinione del cittadino comune (Nip, Tip o Pip che sia) ti puoi iscrivere in un circolo di cucito e spettegola sul gossip del quartiere, stai pur certo che là Vip non ne trovi.
            Ma basta intervenire a caso intavolando argomenti totalmente off topic, fossi moderatore ti avrei bannato già 4 post fa.

            Commenta


            • E la Madonna ( cit.) ,che virulenza...
              Come scrivevo, state a fare i conti della serva di quanto deve incassare il film affinché i Vip dell' Academy diano lo zuccherino delle nomination al plebiscito delle masse . Tu ti vedi in quelle masse?
              Se dunque si parla di aborto, di una legge che sfavorisce " le donne povere" ; allora perché per " reazione" alla sentenza i media di comunicazione intendono , vedi link, la reazione dei Vip? Mica li bannano poiché il Festival di Sanremo non c' entra nulla con l' interruzione di gravidanza. Potrebbero fare film ( e pure canzoni , certo) specifici sul tema; così fabbrichiamo nuovi Vip esperti sul tema ma che, eventualmente incalzato magari diranno che " è solo un film/una canzone".
              Per altro si dice che il Partito Democratico aizza l' indignazione per risalire nei sondaggi. Come in Italia: uno parte difendendo " i valori" e poi se li trova impacchettati col voto dato a Renzi Calenda Paragone Di Maio; e beh, i Vip della politica italiana legittimati dal " dovere civico" del voto del popolino , che tuttavia " se li merita".
              "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

              Commenta


              • Gianni Canova

                "#Elvis è uno tsunami perché con un’energia straripante fa a pezzi tutti i modelli di biopic fin qui visti sullo schermo. Ne fa tabula rasa. E inventa un modello nuovo. Lo sperimenta. Lo mette alla prova".


                https://welovecinema.it/2022/06/27/e...-baz-luhrmann/

                Una cosa interessante che fa notare è che all'inizio c'è il remix tra la musica di Strauss usata in 2001 e la musica di Elvis come a chiarire sin da subito che anche qui si è davanti al racconto di un Odissea.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                  Gianni Canova

                  "#Elvis è uno tsunami perché con un’energia straripante fa a pezzi tutti i modelli di biopic fin qui visti sullo schermo. Ne fa tabula rasa. E inventa un modello nuovo. Lo sperimenta. Lo mette alla prova".


                  https://welovecinema.it/2022/06/27/e...-baz-luhrmann/

                  Una cosa interessante che fa notare è che all'inizio c'è il remix tra la musica di Strauss usata in 2001 e la musica di Elvis come a chiarire sin da subito che anche qui si è davanti al racconto di un Odissea.
                  tengo sempre più hype!!

                  Commenta


                  • Molto bello. Vitale, con una sintesi visivo-narrativa encomiabile capace di raccontare tantissimo con poche immagini e un sapiente uso del montaggio. Austin Butler diventa letteralmente Elvis. Lavoro incredibile sul ruolo, specialmente dal punto di vista fisico.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                      Gianni Canova

                      "#Elvis è uno tsunami perché con un’energia straripante fa a pezzi tutti i modelli di biopic fin qui visti sullo schermo. Ne fa tabula rasa. E inventa un modello nuovo. Lo sperimenta. Lo mette alla prova".


                      https://welovecinema.it/2022/06/27/e...-baz-luhrmann/

                      Una cosa interessante che fa notare è che all'inizio c'è il remix tra la musica di Strauss usata in 2001 e la musica di Elvis come a chiarire sin da subito che anche qui si è davanti al racconto di un Odissea.
                      Recensione molto interessante!
                      Si può azzardare dicendo che questo ELVIS ricorda alcuni dei concetti del "Cinema of attractions" teorizzato da Tom Gunning. Qui c'è una sceneggiatura più elaborata rispetto ai primi film della storia ma, soprattutto nelle scene in cui Elvis è sul placo si nota l'enfasi sull'attrarre l'attenzione e lo sguardo dello spettatore anche attraverso strumenti di editing.

                      Commenta


                      • Lo fa davvero!

                        An expanded and reimagined cut of Baz Luhrmann's Australia is set to premiere on Disney streaming platforms as a six-part limited series.

                        Commenta


                        • Il Re che perde il controllo ascoltato in macchina dopo aver visto il film ci ha fatto venire gli occhi lucidi...

                          https://youtu.be/6nk0Te-7pfQ

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                            Lo fa davvero!
                            Addirittura si basa su riprese alternative e potrebbe avere pure una trama diversa a quanto dice il regista. Oltre ad una nuova colonna sonora.

                            Commenta


                            • Anche il film più brutto può diventare la migliore delle serie TV.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                                Anche il film più brutto può diventare la migliore delle serie TV.

                                Per tua immensa gioia ha dichiarato durante la promozione di Elvis in riferimento al suo futuro "non posso concludere la mia carriera se non girerò almeno un altro film con Nicole Kidman"

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X