annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

David Cronenberg

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Il problema è che Cronenberg torna a fare sci-fi e il genere richiede un minimo di budget, altrimenti l’effetto poveracciata rischia di affossare tutto il progetto. In Maps To The Stars la combustione di un personaggio era da mani nei capelli ma lì chissenefrega. Più che altro mi dispiacerebbe se non ottenesse il massimo della resa rispetto alla qualità di scrittura che, ne sono certo, sarà di livello: questo non vuol dire godere di un’effettistica da blockbuster ma quantomeno il giusto. Comunque, ripeto, visto il cast sono fiducioso.

    Commenta


    • #47
      Strano che non sia stato acchiappato da Netflix (verso il quale Cronenberg pare non abbia alcun problema, stando ad alcune sue dichiarazioni). Da quelle parti pare che problemi di budget non ce ne siano. Forse come regista è troppo estremo e di nicchia pure per l'algoritmo onnivoro del servizio streaming?

      Commenta


      • #48
        Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
        Forse come regista è troppo estremo e di nicchia pure per l'algoritmo onnivoro del servizio streaming?
        L'hai visto The Forest of Love di Sion Sono?
        Luminous beings are we, not this crude matter.

        Commenta


        • #49
          Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

          L'hai visto The Forest of Love di Sion Sono?
          Nope, ammetto di frequentare poco Netflix. Quindi immagino che "l'estremismo" non sia una discriminante.

          ps: grazie per la dritta, metto in lista

          Commenta


          • #50
            Ma se lo vogliono pubblicizzare bene, te lo sbattono in home page.
            'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

            Commenta


            • #51
              Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
              Strano che non sia stato acchiappato da Netflix (verso il quale Cronenberg pare non abbia alcun problema, stando ad alcune sue dichiarazioni). Da quelle parti pare che problemi di budget non ce ne siano. Forse come regista è troppo estremo e di nicchia pure per l'algoritmo onnivoro del servizio streaming?
              Non credo avrebbero problemi a pubblicizzare un film sci-fi che ha nel cast Viggo Mortensen e Kirsten Stewart.

              Commenta


              • #52
                Sono curioso di sapere chi sarà il DoP.

                P.S. vista la durata delle riprese di poco meno di 40 giorni, andrà abbastanza rapido e mi lascia presupporre che il film avrà più un'impronta indie.
                Ultima modifica di Arwey; 30 aprile 21, 20:20.

                Commenta


                • #53
                  Originariamente inviato da Massi Visualizza il messaggio
                  Il problema è che Cronenberg torna a fare sci-fi e il genere richiede un minimo di budget, altrimenti l’effetto poveracciata rischia di affossare tutto il progetto. In Maps To The Stars la combustione di un personaggio era da mani nei capelli ma lì chissenefrega. Più che altro mi dispiacerebbe se non ottenesse il massimo della resa rispetto alla qualità di scrittura che, ne sono certo, sarà di livello: questo non vuol dire godere di un’effettistica da blockbuster ma quantomeno il giusto. Comunque, ripeto, visto il cast sono fiducioso.
                  Dipende che tipo di fantascienza vuole fare. Film come Gattaca, S1m0ne o In Time non è che avessero chissà quale budget. Per quanto riguarda la scena da te citata: penso che l'effettaccio fosse "voluto" proprio per dare quel senso di grottesco di cui è permeato il film

                  Commenta


                  • #54
                    Pongo l'accento sul tema del transumanesimo che affronterebbe e che è parecchio intrigante.E da visionario come lui,questo film sarà un'anticipazione dei temi sociali futuri dal profilo grigio: pensiamo solo alla Neuralink di Elon Musk https://it.wikipedia.org/wiki/Neuralink
                    Transumanesimo https://digilander.libero.it/myfrien...umanesimo.html
                    Ultima modifica di Arwey; 01 maggio 21, 07:11.

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da Arwey Visualizza il messaggio
                      Pongo l'accento sul tema del transumanesimo che affronterebbe e che è parecchio intrigante.E da visionario come lui,questo film sarà un'anticipazione dei temi sociali futuri dal profilo grigio: pensiamo solo alla Neuralink di Elon Musk https://it.wikipedia.org/wiki/Neuralink
                      Transumanesimo https://digilander.libero.it/myfrien...umanesimo.html
                      Mah... nonostante abbia sempre fatto un tipo di Cinema violento, non ho mai visto troppe connotazioni negative in ciò che mette nei suoi film né vedo lui come regista da critica sociale. Vedo il suo Cinema più individuale e il rapporto uomo-tecnologia semplice evoluzione naturale, che egli a volte rappresenta in maniera orrorifica (La mosca), altre volte in modo più affascinante (Videodrome, Divorati). Il suo punto di forza è farci riconoscere all'interno di storie molto fantasiose e il suo più grande merito è essere riuscito a mantenere questa violenza viscerale anche al di fuori del suo genere di riferimento e in storie partorite da altri. La lezioncina morale l'ho recepita solo in Veloci di mestiere, a mio avviso l'unico suo film non riuscito.
                      'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                      Commenta

                      In esecuzione...
                      X