annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Oscar 2022: Pronostici e News

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Per sdrammatizzare, vista la tematica del film si può dire che Will Smith ha tirato un bel dritto potente

    In generale CODA anche per me ridicolo come miglior film. Sempre meglio di Crash nel 2005 ma insomma… davvero non c’era di meglio da premiare?
    Ultima modifica di Alb; 28 marzo 22, 10:28.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
      L'altro giorno ho recuperato CODA e ho proprio pensato che fosse una carineria da Oscar, anche se nella mia ingenuità non credevo che potesse vincere.

      Comunque l'ho pure trovato piacevole nel suo bilanciare comicità anche sboccata al lato "drammatico" della vicenda. Un filmetto carino classico che più classico non si può (e alla canzone accompagnata dai gesti più di uno spettatore potrebbe mandare affanculo il regista).


      Infatti io non l'ho trovato orribile come detto da molti, però tra tutti i candidati a Miglior Film era il peggiore insieme a Don't Look Up (non ho visto Belfast e King Richard però)... un filmetto innocuo, un remake oltretutto, che fa perdere tutta la poca credibilità che l'Academy ancora aveva.
      Aspetto di vedere Belfast per capire se anche in Miglior Sceneggiatura Originale abbiano fatto un pastrocchio.

      Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio

      Il fatto è che risulta brutto quando ridono non con te, ma di te a tue spese per questioni a cui non puoi porre di certo rimedio o comunque non dipendono da te perché non ne hai controllo. Voi non ci siete passati evidentemente per queste situazioni, c'è chi sopporta, chi abbozza un sorriso, chi se soffre in silenzio e chi ad un certo punto perde la testa, reagendo male secondo le regole imposte dall'etichetta.
      Je Suis Charlie finché non ti toccano la moglie quindi. Ci sono modi per esprimere il proprio dissenso senza alzarsi e dare una pizza a chi sta lì per fare battute, così si legittima qualsiasi reazione.
      Ultima modifica di Admiral Ackbar; 28 marzo 22, 10:29.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
        Voi non ci siete passati evidentemente per queste situazioni
        Scusami Sensei, ma questo non lo puoi sapere, punto primo. La scena era ridicola, non c'è storia che tenga. Si può capire, ma non giustificare.

        Commenta


        • oh alla fine sono riusciti a dargli quella statuetta ad uno degli attori più sopravalutati e con la faccia da schiaffi mai esistiti

          con tanto di sceneggiata che qualifica prima di tutto L'UOMO, un bambinone con cui non si può nemmeno fare una battuta sulla calvizia, perchè quello è...ho letto di improbabili malattie della moglie e bla bla bla...soffre di calvizia come qualsiasi uomo di mezza età, se Will Smith si offende per così poco non oso immaginare se dovessero veramente toccare tematiche più profonde, ingaggia dei killer??

          poi, con la questione che oggi è l'argomento del giorno non mi stupirebbe sia stato tutto pilotato vista la carenza di "spettacolo" e spettatori di cui soffre l'evento da ormai parecchi anni

          unica nota positiva DUNE, GODO...ma già vedo che qualcuno è pronto a sminuire...doveva vincere tutte le categorie forse per zittire l'ennesima inutile critica

          tutto il resto può benissimo finire in una discarica di letame
          Ultima modifica di MartyMcFly; 28 marzo 22, 13:46.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
            Je Suis Charlie finché non ti toccano la moglie quindi. Ci sono modi per esprimere il proprio dissenso senza alzarsi e dare una pizza a chi sta lì per fare battute, così si legittima qualsiasi reazione.
            Teoricamente sì, ma ultimamente c'è un trend di comici che pensano di poter dire qualsiasi cattiveria verso chiunque pensando facciano inerentemente ridere invocando la "cancel culture" quando li si critica, al punto che altri comici ci scherzano sopra:
            "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
            "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

            Commenta


            • Marty McFly..ma mica ha fatto la battuta su di lui, ma sulla moglie

              Commenta


              • Originariamente inviato da Dost89 Visualizza il messaggio
                Marty McFly..ma mica ha fatto la battuta su di lui, ma sulla moglie
                lo so benissimo...e quindi??
                posso giustificare una battuta su un pelato maschio...ma non di una femmina??

                Commenta


                • Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
                  Teoricamente sì, ma ultimamente c'è un trend di comici che pensano di poter dire qualsiasi cattiveria verso chiunque pensando facciano inerentemente ridere invocando la "cancel culture" quando li si critica, al punto che altri comici ci scherzano sopra:
                  a me pare si stia andando sulla strada opposta, il black humor esiste dall'alba dei tempi (che poi ripeto, fare battute sulla calvizia NON è nemmeno black humor...per dio), dovevate sentire le battute di certi comici ai tempi
                  ultimamente però sembra che tutti si offendano subito, poi magari sbaglio eh...

                  mai ascoltato DICK RICKLES vero?? non fatelo se siete troppo sensibili..eppure è considerato da molti uno dei MAESTRI della comicità...e offendeva ebrei e gente di colore SEMPRE, cattivone vero

                  Commenta


                  • Will Smith a parte, con la vittoria di CODA si è toccato il punto più basso della storia degli Oscar. Sapevo che Il potere del cane non potesse vincere, ma c'erano altri film.
                    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                    Commenta


                    • Ma adesso uno non può neanche dare uno schiaffetto in mondovisione a un altro e mandarlo a fanculo che ci si scandalizza subito, dai siete delicatini

                      Sarebbe stato più interessante se uno dei due fosse stato bianco.
                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Det. Bullock Visualizza il messaggio
                        Teoricamente sì, ma ultimamente c'è un trend di comici che pensano di poter dire qualsiasi cattiveria verso chiunque pensando facciano inerentemente ridere invocando la "cancel culture" quando li si critica, al punto che altri comici ci scherzano sopra:
                        Questo è un terreno scivoloso. Individuare il limite (e stabilire se ci sia) è complicato. Ma qua il problema non si pone proprio. La battuta di Chris Rock è alla stregua di quelle che si sono sempre fatte sull'altezza o sul peso di certi attori. Non è che ha perso i capelli per la chemio, lì avrei capito il dibattito. Ci può stare che a Will Smith la cosa non sia andata giù ma non ci può stare la reazione.

                        La realtà è che Sensei, tra i commenti sulle scene """"razziste"""" di Licorice Pizza e il sindacare su cosa un comico può dire e non può dire si sta avvicinando alle posizioni dei suoi tanto odiati nemici del politicamente corretto tempo una settimana e lo vedremo bruciare i libri di Harry Potter.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                          Questo è un terreno scivoloso. Individuare il limite (e stabilire se ci sia) è complicato. Ma qua il problema non si pone proprio. La battuta di Chris Rock è alla stregua di quelle che si sono sempre fatte sull'altezza o sul peso di certi attori. Non è che ha perso i capelli per la chemio, lì avrei capito il dibattito. Ci può stare che a Will Smith la cosa non sia andata giù ma non ci può stare la reazione.

                          La realtà è che Sensei, tra i commenti sulle scene """"razziste"""" di Licorice Pizza e il sindacare su cosa un comico può dire e non può dire si sta avvicinando alle posizioni dei suoi tanto odiati nemici del politicamente corretto tempo una settimana e lo vedremo bruciare i libri di Harry Potter.
                          è proprio quello che intendevo eh... uno può offendersi ma deve starsene zitto o discuterne dopo in privato, non fare il bambinone travestito da maschio alfa che in mondovisione sferra un pugno come reazione ad una semplice battuta...

                          uso della violenza tra l'altro, Cris Rock cosa dovrebbe dire?? dalle parole qua si passano subito alle mazzate e will smith dovrebbe essere la vittima?? aiuto
                          Ultima modifica di MartyMcFly; 28 marzo 22, 11:37.

                          Commenta


                          • Ragazzi io non ho mai invocato la censura per i comici, ho solo detto che una persona può recepire la cosa in modo diverso.
                            Mel Gibson rispetto a Will Smith evidentemente ha un ego minore, più autostima e soprattutto un'auto-ironia, che gli consente affrontare queste cose in modo migliore, buon per lui, raggiungere un tale equilibrio non è male ed è cosa da auspicare, ma non tutti sono fatti così e chi è più sensibile reagisce in modi differenti, compresa l'incazzatura.
                            La calvizie non è una malattia grave ok, non mette a rischio la salute, ma danneggia l'estetica di una persona ed essendo l'aspetto fisico il primo modo immediato con cui ci rapportiamo con il prossimo, giustamente venire derisi per questo provoca disagio se non si hanno le giuste capacità per accettarlo.

                            Le frasi della Rowiling sono idiote, però mai mi sognerei di bruciare i 7 libri di Harry Potter, che comunque ho sempre considerato di valore letterario misero quanto oltremodo sopravvalutati, pure se ci si ferma al genere stesso.

                            Figuriamoci se poi proprio io sono un paladino del politicamente corretto. Semplicemente ho una sensibilità verso il prossimo, per questo replicando a Tom, meglio coglione che insensibile ai problemi del prossimo e come può percepirli. Fermo restando che si può benissimo satirizzare o fare battute sulle idee o pensiero o fatti altrui, perché a differenza dell'aspetto fisico o delle malattie, non sono cose subite dalla persona.
                            Ultima modifica di Sensei; 28 marzo 22, 11:42.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                              Ragazzi io non ho mai invocato la censura per i comici, ho solo detto che una persona può recepire la cosa in modo diverso.
                              Mel Gibson rispetto a Will Smith evidentemente ha un ego minore, più autostima e soprattutto un'auto-ironia, che gli consente affrontare queste cose in modo migliore, buon per lui, raggiungere un tale equilibrio non è male ed è cosa da auspicare, ma non tutti sono fatti così e chi è più sensibile reagisce in modi differenti, compresa l'incazzatura.
                              La calvizie non è una malattia grave ok, non mette a rischio la salute, ma danneggia l'estetica di una persona ed essendo l'aspetto fisico il primo modo immediato con cui ci rapportiamo con il prossimo, giustamente venire derisi per questo provoca disagio se non si hanno le giuste capacità per accettarlo.

                              Le frasi della Rowiling sono idiote, però mai mi sognerei di bruciare i 7 libri di Harry Potter, che comunque ho sempre considerato di valore letterario misero quanto oltremodo sopravvalutati, pure se ci si ferma al genere stesso.

                              Figuriamoci se poi proprio io sono un paladino del politicamente corretto. Semplicemente ho una sensibilità verso il prossimo, per questo replicando a Tom, meglio coglione che insensibile ai problemi del prossimo e come può percepirli.
                              scusa eh

                              ma se tu VIP sotto gli occhi di milioni di persone hai qualche problemino con delle battute di un comico su un palco...beh...forse forse dovevi scegliere meglio cosa fare nella vita??

                              io capisco che possa provocare disagio, ma se non vuoi essere preso di mira semplicemente manco ti presenti all'evento...immagino però facesse comodo presenziare e farsi vedere alle telecamere giusto?? almeno finchè nessuno non fa una semplice battutina sul tuo aspetto...perchè altrimenti li parte la furia

                              ah giusto per precisare, dubito che se avesse avuto una malattia seria Cris Rock avrebbe fatto qualche commento, la battuta di per se è innocente, se will smith si offende tanto facilmente che entri in uno di quei centri di rehab che tanto vanno tra i loro simili ad hollywood

                              Commenta


                              • Sono abbonato in questo momento ad AppleTv ma I segni del cuore non mi pare sia disponibile, o sbaglio?

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X