annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L’albero di Halloween

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • L’albero di Halloween

    Ray Bradbury è sicuramente uno degli scrittori più apprezzati del panorama letterario, noto per classici come Fahrenheit 451 e i vari adattamenti per il piccolo e grande schermo: sembra che la Warner Bros abbia ingaggiato Will Dunn per scrivere un adattamento di uno dei suoi progetti meno noti ma più amati, L’albero di Halloween (pubblicato per la prima volta nel 1972).



    L’albero di Halloween segue le avventure di Tom e dei suoi compagni di scuola che iniziano ad investigare su strani accadimenti che iniziano ad avere luogo durante la notte di Halloween, di seguito la trama:

    Nella serata che precede Ognissanti qualcosa di stupefacente è accaduto: un enorme albero è apparso, e dai suoi rami pendono centinaia di zucche. Zucche in cui sono intagliati sorrisi inquietanti che fissano otto ragazzini. È la notte di Halloween e ognuno di essi indossa una maschera ma… dov’è finito Pipkin? Scortati da Sudario, una guida davvero particolare, i ragazzini partono alla ricerca dell’amico.

    Il libro è un grande viaggio attraverso alcuni dei luoghi più suggestivi, iconici e misteriosi della Terra e le varie tradizioni che, nei secoli, hanno portato all’origine della festa di Halloween.

    Nel 1993 Hanna-Barbera ha realizzato un film d’animazione ispirato al libro, diventato uno dei classici più amati dai bambini dell’epoca, scritto da Bradbury stesso e da lui narrato, un progetto che gli valse la vittoria nel 1994 di un Emmy per la sua sceneggiatura in un film d’animazione; di seguito l’introduzione:





    La Warner Bros ha ingaggiato Will Dunn per scrivere un adattamento de "L'albero di Halloween", classico di Ray Bradbury pubblicato nel 1972
    "Vabbè camerata, beviti un po' quello che ti pare e torna su VKontakte a scrivere di come vorresti sparare ai politici e di quanto la Meloni sia la tua waifu, va benissimo". cit.

  • #2
    Il libro è bellissimo, spero gli rendano giustizia

    Commenta


    • #3
      Com'è il tono generale dell'opera? Un horror alla IT e simili,per intenderci? Per capire dove andrà a parare ed eventualmente immaginare il potenziale regista.

      Commenta

      In esecuzione...
      X