annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Luca - Disney Pixar

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio
    "Graficamente" non sembra male, mi auguro solo che non abbiano esagerato con i soliti stereotipi italo-ameriggani ...

    Comunque proprio non ce la facciamo ad "esportare" all'estero anche una bella valle dolomitica o i grattacieli milanesi, eh ? sembra quasi un obbligo dover mostrare l'Italia come l'Amalfi degli anni '60 ...
    Beh ok per le valle dolomitiche (ma credo che nell'immaginario internazionale quel tipo di paesaggio non sia visto strettamente come italiano ma anche come austriaco, svizzero, tedesco etc...) ma i grattacieli stanno in tutto il mondo. L'italia all'estero sarà sempre Roma, Napoli, Firenze, Venezia, la campagna toscana, la romagna e la padania perché sono quel tipo di paesaggio che viene considerato come unico dell'italia. Anche riguardo le isole per esperienza ti dico che molti all'estero pensano che la Sicilia sia roba assimilabile con le regioni greche e balcaniche.
    Il più importante tocco di italianità di Milano per l' estero è sicuramente la moda, non qualcosa legato all'estetica, all'architettura e alla paesaggistica della città.

    Personalmente il folklore e lo stereotipo non mi infastidiscono (restando alla pixar penso a Coco e Ratatouille che ne sono pieni), se servono a raccontare una bella storia. Se sono stupidi e offensivi è diverso. Non credo che lo stereotipo sia per forza sempre offensivo. Tipo tempo fa era uscita una polemica su uno spot della Regione calabria che mostrava la campagna, le persone con i muli ..è chiaro che è uno stereotipo e che è folklore e che in calabria ci stanno pure i palazzi e le città ma ad un turista che interessa del palazzo di vetro presente pure nelle metropoli africane ormai. Gli interessa andare in giappone perché i giapponesi indossano il kimono, anche se in realtà i giapponesi vanno in giro in jeans come gli americani e gli italiani. Altrimenti che sogno vendi?.

    Commenta


    • #32
      Originariamente inviato da SebastianWilder Visualizza il messaggio

      Beh ok per le valle dolomitiche (ma credo che nell'immaginario internazionale quel tipo di paesaggio non sia visto strettamente come italiano ma anche come austriaco, svizzero, tedesco etc...) ma i grattacieli stanno in tutto il mondo. L'italia all'estero sarà sempre Roma, Napoli, Firenze, Venezia, la campagna toscana, la romagna e la padania perché sono quel tipo di paesaggio che viene considerato come unico dell'italia. Anche riguardo le isole per esperienza ti dico che molti all'estero pensano che la Sicilia sia roba assimilabile con le regioni greche e balcaniche.
      Il più importante tocco di italianità di Milano per l' estero è sicuramente la moda, non qualcosa legato all'estetica, all'architettura e alla paesaggistica della città.

      Personalmente il folklore e lo stereotipo non mi infastidiscono (restando alla pixar penso a Coco e Ratatouille che ne sono pieni), se servono a raccontare una bella storia. Se sono stupidi e offensivi è diverso. Non credo che lo stereotipo sia per forza sempre offensivo. Tipo tempo fa era uscita una polemica su uno spot della Regione calabria che mostrava la campagna, le persone con i muli ..è chiaro che è uno stereotipo e che è folklore e che in calabria ci stanno pure i palazzi e le città ma ad un turista che interessa del palazzo di vetro presente pure nelle metropoli africane ormai. Gli interessa andare in giappone perché i giapponesi indossano il kimono, anche se in realtà i giapponesi vanno in giro in jeans come gli americani e gli italiani. Altrimenti che sogno vendi?.
      Bella riflessione
      Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
      Spoiler! Mostra

      Commenta


      • #33
        Il regista è italianissimo anzi proprio genovese quindi si sono parati in anticipo il sedere da questo genere di accuse.

        Commenta


        • #34
          Ovvio che uno stereotipo non sia matematicamente "offensivo" a prescindere ... però credo che dopo un pò ci si stufi di vedere dipinto il paese dove si vive quasi sempre in modo "posticcio" o rappresentato solo da una parte di paese.

          Sono lontano anni luce dal "leghismo duro e puro", ma sinceramente veder rappresentata l'Italia quasi sempre solo con un angolo di costiera amalfitana o di campagna toscana, dopo un pò rompe ... soprattutto pensando che abbiamo posti affascinanti tanto quanto quelli, ma trascurati solo perchè non rappresentano i clichè dell' immagine d'Italia che hanno soprattutto gli americani.
          Immagine dovuta, credo abbastanza ovviamente, al fatto che l'immigrazione italiana in America di 100-150 anni fà proveniva all'80% da Sicilia e Campania, dunque giocoforza negli americani si è instaurata l'idea che l'Italia intera fosse in pratica un enorme Sicilia o Napoli.
          Ripeto a scanso di equivoci che non è assolutamente un discorso "razzista" antimeridionale e compagnia cantante.

          Sicuramente accade la stessa cosa in altri paesi, la differenza è che nel mondo credo ci siano poche nazioni così "variegate" al loro interno come l'Italia, quindi la cosa qui è forse più marcata che altrove.
          Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

          Commenta


          • #35

            Commenta


            • #36
              Ah, un altra cosa ... un film/cartone ambientato in Italia, ovviamente dev'esserlo per forza in estate ... sia mai di far vedere che in Italia può anche far freddo, nevicare ed esserci la nebbia ... in Italia è sempre primavera/estate
              Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

              Commenta


              • #37
                Vabbè, pure il Messico dei mariachi e dei cani randagi chissà quanto sia stato apprezzato dalle nuove generazioni.

                Commenta


                • #38
                  Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio
                  Ovvio che uno stereotipo non sia matematicamente "offensivo" a prescindere ... però credo che dopo un pò ci si stufi di vedere dipinto il paese dove si vive quasi sempre in modo "posticcio" o rappresentato solo da una parte di paese.

                  Sono lontano anni luce dal "leghismo duro e puro", ma sinceramente veder rappresentata l'Italia quasi sempre solo con un angolo di costiera amalfitana o di campagna toscana, dopo un pò rompe ... soprattutto pensando che abbiamo posti affascinanti tanto quanto quelli, ma trascurati solo perchè non rappresentano i clichè dell' immagine d'Italia che hanno soprattutto gli americani.
                  Immagine dovuta, credo abbastanza ovviamente, al fatto che l'immigrazione italiana in America di 100-150 anni fà proveniva all'80% da Sicilia e Campania, dunque giocoforza negli americani si è instaurata l'idea che l'Italia intera fosse in pratica un enorme Sicilia o Napoli.
                  Ripeto a scanso di equivoci che non è assolutamente un discorso "razzista" antimeridionale e compagnia cantante.

                  Sicuramente accade la stessa cosa in altri paesi, la differenza è che nel mondo credo ci siano poche nazioni così "variegate" al loro interno come l'Italia, quindi la cosa qui è forse più marcata che altrove.
                  vabè ma anche da noi arrivano immagini di una america completamente filtrata. la maggior parte dei film sono ambientati nella costa est o ovest e se trovi un film ambientato nella vera america centrale, quasi sempre è un racconto di psicopatici, disagiati, poveri, dalle tinte drammatiche e/o horror.

                  quindi fanno lo stesso con i set europei. prendono il meglio e quel che si conosce di più.

                  ma poi interesserebbe veramente a qualcuno vedere un film pixar ambientato tra la nebbia di Milano o il traffico del GRA di Roma?
                  Ultima modifica di Naihir; 22 gennaio 21, 00:23.
                  "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                  And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                  That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                  # I am one with the Force and the Force is with me #

                  -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                  Commenta


                  • #39
                    Il regista, prima di trasferirsi negli states, è nato e cresciuto a Genova, quindi ha semplicemente applicato la basilare regola "racconta ciò che sai"

                    Commenta


                    • #40
                      Oggi esce il trailer.

                      Commenta


                      • #41
                        Sarà disponibile tra una decina di minuti:

                        Commenta


                        • #42
                          Visivamente è stupendo.
                          https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                          "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                          Commenta


                          • #43
                            Ma questa cosa del bambino-pesce è una qualche leggenda popolare- folkloristica italiana o di quelle zone?.

                            Commenta


                            • #44
                              ma che bello! sono rimasto piacevolmente colpito
                              "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                              And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                              That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                              # I am one with the Force and the Force is with me #

                              -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                              Commenta


                              • #45
                                Visivamente è bello, anche se alcuni colori un po' troppo accesi per il mio gusto. Soprattutto perché è colore acceso accanto a colore acceso, tipo 2 azzurri differenti ma super luminosi di mare e cielo accostati in alcuni frangenti.
                                ​​​​​​Come contenuto dal trailer almeno mi pare una cosa un po' troppo bambinesca

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X